Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Salve Dottore ho fatto un intervento di artroprotesi dx non cem. a giugno con complicanza emorragica art. femorale che mi ha allungato l’ intervento con conseguente sofferenza del nervo femorale. A distanza di quasi 6 mesi ho buono mobilità dell’anca ma alcuni muscoli denervati tipo vasto mediale e meno sensibilità nella parte ant. sottoginocchio . Continuo a camminare anche 9 -10 km al giorno, il problema è che sento dolore soprattutto la mattina quando scendo dal letto a freddo per poi migliorare man mano che cammino e scaldo i muscoli. Vorrei sapere se è una cosa normale, c’è bisogno di aspettare, ho fare qualche terapia x migliorare.
    cordiali saluti

  2. Anonimo

    sono operata allnca da 2 mesi premetto di avere varie protusioni discali il dolore allaschina al mttino pero da qualche giorno ho dolri muscolari e rigidità alle gambe cosa posso farefaccio fatica a fare le scale la igrazio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La situazione va segnalata al chirurgo o al medico curante, per valutare magari della fisioterapia.

    2. Anonimo

      sono dio nuovochiara vorrei dirle se per i dolori articolari va bene la ci clette e piscina

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Non è possibile rispondere .deve essere lo specialista o il fisioterapista a indicarle gli esercizi più adatti nel suo caso. saluti

  3. Anonimo

    mia moglie di 59 anni è stata operata 3 giorni fa protesi anca adesso ha forti vertigini e nausea è normale

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      È ancora ricoverata? Può dipendere dai farmaci e dall’anestesia.

  4. Anonimo

    buongiorno,mi sono fatto la protesi all’anca,ma ho avuto un versamento importante alla gamba,mi hanno riempito di cortisone per 10 o 15 gg,avevo la gamba come il marmo bianca e immobile,la mia emoglobina e arrivata a 7,e non avevo la forza neanche di aprire gli occhi,adesso e’ migliorata la situazione,ma non e’ del tutto nella normalita’ l’emoglobina e’ a 12,5 e il ferro a 38,chiedendo ai medici come mai mi sia successo questo non ho ricevuto risposte confortanti(puo’ succedere)secondo lei quale potrebbe essere la causa,grazie e buonagiornata

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Le cause possono essere diverse, dipende ovviamente dall’intervento, è vero che può succedere comunque, solo chi l’ha operata può darle delle risposte specifiche però.

  5. Anonimo

    mi chiamo agata o 71 nel 2015 nel mese di novembre sono stata operata di protesi dell anca per quandotempo non posso fare le punture nel lato operato grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, intende le iniezioni sui glutei? non penso ci siano problemi, ma chieda comunque consiglio al suo medico.

  6. Anonimo

    perché a 80 anni mi è stato sconsigliata l’operazione all’anca, finisco su una sedia a rotelle?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Probabilmente il rapporto rischio-beneficio dell’intervento non è favorevole.
      2. A questo non le so rispondere, non conoscendo l’esatta situazione attuale.

  7. Anonimo

    buon giorno vorrei sapere dopo quanto tempo posso piegare la gamba operata oltre 90 gradi …come per allacciarmi le scarpe.. grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma è una decisione che spetta al chirurgo che la segue.

  8. Anonimo

    Buongiorno, mio suocero un signore di 86 anni è stato operato ad aprile all’anca, l’intervento è andato bene, dopo aver fatto per diversi mesi riabilitazione, si è sempre lamentato di forti dolori ai muscoli della coscia, inizialmente si pensava fosse normale, ma è passato troppo tempo, circa 5 mesi, è normale? Cosa dobbiamo fare?
    La ringrazio per la risposta.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, potrebbe essere normale, sono situazioni che cronicizzano, lo farei comunque rivalutare, almeno per impostare una terapia antalgica.

  9. Anonimo

    Buongiorno, operata il 6 luglio protesi anca, mini invasiva x coxartrosi causa Artrite reumatoide, due mesi di fisioterapia , seguito correttamente tutte le regole, al controllo orpotedico tutto ok tranne un digidimento muscolare all’inguine che non mi permette la normale articolazione, subito contattato fisiatra per nuova fisioterapia su consiglio del chirurgo , sono preoccupatissima…
    risolvero’ il problema?
    Grazie per la cortese risposta.

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, ci vuole pazienza, ma con una corretta riabilitazione e i giusti esercizi muscolari la situazione potrà migliorare. saluti

    2. Anonimo

      buon giorno dott le volvo chidere consiglio sono stata operata di protesi all anca il 5 ott 2e alle braccia intervento bene ma da qualche di soffro di dolori muscolari alle gambe premetto di avere anche varie protusioni discali con dolori continui lombarifaccio ogni di ciclette e poi andro in piscina cosa mi consiglia

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Sarebbe utile farsi consigliare da un fisiatra/fisioterapista gli esercizi più utili nel suo caso per velocizzare il pieno recupero. saluti

  10. Anonimo

    Buon pomeriggio . Ho 52 anni soffro di coxartrosi deformante sx lesione della cuffia dei rotatori .Due ortopedici che mi hanno visitato hanno consigliato l intervento .Io vorrei aspettare ancora un Po,’ x fare l intervento , ma ho paura .Vorrei rimandare di qualche anno ma la paura che si rompa è tanta .grazie

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, se due ortopedici le hanno consigliato l’intervento credo che non ci sia molto da dire. La situazione potrebbe solo peggiorare e rendere più difficoltoso e impegnativo l’intervento e i tempi di recupero. Si faccia coraggio e cerchi di vincere la paura. Saluti

  11. Anonimo

    la protesi con stelo corto può dare adito a qualche problematica? grazie

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, non credo che eventuali problematiche siano dovute al tipo di protesi; se le hanno messo o proposto una protesi di quel tipo vuol dire che è la scelta più opportuna. Chieda comunque all’ortopedico che la ha in cura e conosce bene la sua situazione. Saluti

    2. Anonimo

      Ho 62 anni mi scusi mi poi aiutare ho fatto un anca il 31 maggio ho seguito tutto quello che mi hanno detto di fare ma io ho ancora dolore non se e normale quando sono asseduta non riesco piu ad alzarmi da i dolori la mattina quando mi alzo e uguale poi dopo un po mi passa vorrei sapere per favore se normale questi dolori.volevo anche dire che vado a camminare un po la mattina e il pomeriggio grazie mille

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, si potrebbe essere normale, non è ancora passato molto tempo; continui a fare i controlli ortopedici del caso e segua le indicazioni che le danno, fa bene intanto a muoversi quanto può passeggiando. Saluti.

  12. Anonimo

    dopo intervento anca quanti giorni si devono indossare le calze antitrombo

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Finchè non si riacquista una buona mobilità, segua comunque le indicazioni dei medici. Saluti.

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, potrebbe trattarsi di un dolore lieve infiammatorio passeggero. Se non passa o addirittura aumenta in pochi giorni, ne parli con il suo medico per fardi visitare e per un eventuale controllo radiografico e/o specialistico. saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In questi tre mesi il dolore è andato aumentando o diminuendo?

  13. Anonimo

    Sono stata operata all anca 3 mesi fà. tutto bene. Ora a distanza di 3 mesi quando mi alzo dal letto o da una sedia sento dolore non forte che poi passa. Può essere normale e passerà in breve tempo? GRAZIE

  14. Anonimo

    Sono lucia o 82anni lanno scorso sono stata operata allanca o cominciato il mio calvario o cominciato con la tosse il mancato respiro gomito o perso lapetito dopo 1anno si sono acorti cke avevo laqua ai polmoni la mia domanda e loperazione alle ancke puo aver causato tutto questo vorrei una risposta dottore grazie

  15. Anonimo

    Ho settantotto anni sono diabetico ed ho la lombalgia sciatica dovrei operarmi all’anca, ci sono problemi? La ringrazio. Alcuni ortopedici me lo hanno sconsigliato a causa dell’età e della diabete

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il diabete (più che l’età) è un fattore di rischio cardiovascolare e induce quindi a un’attenta valutazione dei rischi in rapporto ai benefici; onestamente non so darle una risposta chiara sul suo caso, ma è questa la motivazione dei dubbi che le sono stati posti.

  16. Anonimo

    Salve dottore,mia madre che ha 70 anni dovrebbe operarsi all’anca…glie l’hanno consigliato diversi ortopedici. Lei fino ora ha evitato,tenendosi i dolori,ma nota e notiamo che peggiora,sia nel camminare,che nella postura,che nei dolori che sente. Tant’è,si sta rassegnando al pensiero di operarsi… Io,da figlia,le lascio la decisione e non so consigliarla. Di mio ho paura,con quante cose si sentono oggigiorno negli ospedali!!!!
    Secondo lei, è un’intervento “semplice”?Rischi?alla sua età l’intervento può farla tornare a camminare bene e non avere dolori? Il recupero all’incirca quanto tempo richiede?La fisioterapia?
    Lei fosse sua madre cosa si sentirebbe nel cuore…?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente i rischi sono maggiori aspettando e rimandando l’intervento, almeno a livello di ripresa post-operatoria; in ogni caso in generale ormai gli standard di sicurezza sono molto elevati, quindi non si preoccupi di questo.

    2. Anonimo

      Lei ritiene che l’intervento alla lunga sia inevitabile? Che il problema dell’anca sia sempre peggiorativo?
      è ,immagino,un tipo di intervento che si fa in anestesia totale,vero?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Purtroppo temo di sì.
      2. Quando possibile la spinale è una buona alternativa.

    4. Anonimo

      Scusi l’ignoranza,ma la spinale comunque è un’astesia totale,o locale? Mi sembra sia totale…

    5. Anonimo

      Buongiorno dottore, mio padre dovrebbe farsi operare di protesi dell’anca. E’ molto in gamba ma ha 94 anni. Il suo ortopedico gli ha detto che la sua età biologica e’ in realtà di 75 anni. Considerato che ha male Lei cosa gli consiglia?

    6. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se l’ortopedico ritiene che valga la pena operare procederei.

  17. Anonimo

    Dopo intervento di riduzione di frattura alla testa del femore, per banale caduta …..posso usare bicicletta elittica , per riabilitazione. ..premetto 51 anni ultramaratoneta (adesso forse ex)……..ho tre viti da 32 nel femore

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È una decisione che spetta allo specialista, non posso purtroppo prendermi la responsabilità di rispondere.

    2. Anonimo

      Buona sera,
      mia madre ha subìto un intervento di protesi d’anca tre anni e mezzo fa.
      Preciso che sono state operate entrambe le anche, per displasia congenita, a distanza di sei mesi l’una dall’altra.
      Una gamba, quella maggiormente malata, era ed è rimasta più corta di circa 1cm rispetto all’altra.
      Quindi l’andatura è sempre un poco claudicante a causa della dismetria.
      Dopo l’intervento, cominciando a camminare, mia mamma avvertiva un fastidio sotto al gluteo sx (quello della gamba più corta). Poi il fastidio passava con stretching e fisioterapia.
      Dopodiché più niente.
      Questa settimana, dopo un bel po’ di tempo che stava ottimamente, il fastidio è tornato: è un dolore al gluteo della gamba più corta che si irradia fino alla zona troncanterica, anche da seduta.
      Potrebbe essere, come prospettato dal fisioterapista, un’infiammazione del nervo crurale, magari dovuta alla dismetria? Oppure dobbiamo pensare ad una mobilizzazione della protesi?
      Come dicevo, il dolore non è nuovo, ma è ricomparso dopo circa un anno di assenza.
      Grazie
      Margherita

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi sembra condivisibile il parere del fisioterapista (i cambi di stagione sono periodi a rischio), ma non ho purtroppo le competenze per formulare giudizi approfonditi.

  18. Anonimo

    buongiorno ,ho 55 anni il mio calvario inizio con LH nel 2000 con trapianto di midollo. recidivante nel 2009 senza possibilita di trapianto per il primo infarto in fase di preparazione. angioplastica con 2 stent. dopo 6 mesi .un altra prova di trapianto un altro infarto un altro stent .impossibile tentare di nuovo. artrite assocciata a linfoma di h .ulcera cutanea ed uso continuo per anni il cortisone per la cura,mi causa una necrosi bilaterale anca e gonoartrosi ginocchia .vivo con la pompa spinale di morfina.un terzo infarto altri 2 stent . in ortopedia mi vieni negato il trapianto di protesi perche sono soggetto a rischio infezione.non so piu cosa fare .un consiglio grazie.dimenticavo per l’inps posso camminare.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace davvero, ma temo che sia una situazione al di là delle mie competenze.

  19. Anonimo

    Salve dottore mio padre sta cercando consulenze ortopediche x essere operato alla testa del femore che gli è stata rimossa a causa di una negrosi comportando un osteomelite, sule analisi non risulta infezione la sconto grafia è apposto ma sulla risonanza magnetica risulta che sul l’osso rimanente c’è ancora traccia di infezione ma ferma. La domanda è un infezione può essere ferma? Mio padre si può operare ? E se non lo operano può rimanere con l osso staccato dal anca? O rischia qualcos’altro?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma temo che la situazione sia al di là delle mie competenze.

    2. Anonimo

      buon giorno dottore, consiglia l’operazione di protesi femore/anca
      a una persona di 80 anni.
      l’operazione per un mutuato ha un costo ?

      grazie

      floriano

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Non sono in grado di esprimere giudizi sull’affrontarla o meno, la decisione prevede per forza un numero elevato di fattori (umani e medici).
      2. Se il medico la considera necessaria sì, è gratuita.

  20. Anonimo

    Buongiorno dottore
    potrebbe essere un problema se dopo l’intervento all’anca non si potesse incominciare subito la fisioterapia ?
    quali complicazioni potrebbero sorgere?
    Grazie e saluti
    A.

  21. Anonimo

    salve dottore volevo sapere una cosa riguardo alla protesi, si come io quando ho avuto 2 anni ho avuto una temperatura alta che ha sciolto la testa del anca e da 18 anni io mentre camino zoppico e volevo sapere se dopo la protesi la zoppia si perde….

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ritengo che l’obiettivo sia migliorare anche quell’aspetto, ma purtroppo non ho l’esperienza per dirle se sia sempre possibile.

    2. Anonimo

      la gamba che ha questo problema e più corta di 4 cm ma facendo la protesi si puo recuperare qualche cm…..

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non conosco i massimi margini di miglioramento possibili.

    4. Anonimo

      Ciao, io ho la protesi d’anca e prima avevo un’anca disastrata da una malattia quindi anche io zoppicavo tremendamente pur portando un plantare di 3,5 cm(ora non ne porto nessuno ma forse tra un mesetto,alla visita di controllo potranno prescrivermene uno ma di mezzo centimetro). Con la protesi ho perso moltissimo la zoppìa(ancora non mi sono ripresa del tutto per questo non affermo del tutto ciò che ti dico perchè magari migliorerò ancora) e comunque molti pazienti dopo la protesi affermano che perdono la zoppìa,il dolore e recuperano tutti i cm anzi le dirò(sembra quasi una beffa) che alcuni ritrovano la gamba con la protesi anche un tantino più lunga dell’altra :).

  22. Anonimo

    il 21 Ottobre 2014 mi hanno operato di anca Dx , mi hanno impiantato una protesi Trilogy Versys al Titanio , che protesi è?
    ora come ora sono a casa e mi sembra che la gamba operata sia più lunga , nn riesco a misurarmi bene gli arti cosa mi consiglia

    1. Anonimo

      Salve,non sono un medico ma sono una portatrice di protesi d’anca totale da circa 2 mesi ma frequento i reparti ortopedici degli ospedali da anni e quindi mi sono sempre super informata su tutto a 360°, quindi posso dirti che molti pazienti dopo la protesi sentono come se la gamba operata fosse più lunga(io stessa avevo questa sensazione) ma nella maggior parte dei casi torna tutto alla normalità entro un paio di mesi o rimane un misero mezzo cm più lunga. RIPETO NON SONO UN MEDICO,E’ SOLO ESPERIENZA PERSONALE.

  23. Anonimo

    Buona sera, ho 67 anni è ormai un anno che quando vado a letto mi fa male l’anca sinistra, molte volte mi svegloi e debbo cambiare posizione. Durante la giornata non sento dolore ma ho qualche problema a fare le scale, non riesco a fare in modo disinvolto i gradini. Sempre un anno fa ho fatto delle radiagrafie all’anca da cui non è risultato niente di particolare. Cosa potrà mai essere, è forse l’inizio di una futura rottura al femore? Cosa mi consiglia di fare. Nel ringraziarla per il disturbo che le arreco la saluto Claudio.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non è l’inizio di una futura rottura, ma è difficile dire la causa; il medico cosa ne pensa? Origine muscolare?

  24. Anonimo

    Salve.. mia nonna circa 10 anni fa si è rotta il femore e le hanno messo una protesi d’anca. 4 mesi fa circa è andata a visita e si è fatta i raggi per vedere le condizioni della protesi,nonostante non sentiva dolore o altri disturbi. è risultato ke la protesi è in ottime condizioni e nn presenta alcuna lesione nonostante siano passati 10 anni. Da una diecina di giorni,solo la notte, ha dei dolori piu o meno in qll parte dell’anca/gamba dove c’è la protesi..ma solo la notte quando sta distesa sul letto il giorno nessun fastidio..salvo una volta ogni tanto ma proprio raramente.. cosa potrebbe essere? forse l artrosi? tenga in conto che mia nonna soffre di osteoporosi, artrite e artrosi ma è un periodo che non si stA prendendo nessuna cura..mi sembra strano sia un problema della protesi perchè fino a neanche 4 mesi fa era in perfette condizioni..lei cosa ne pensa ? grazie della risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Osteoporosi, artrite e artrosi possono spiegare il disturbo, indagherei in questo senso.

    2. Anonimo

      quindi lei escluderebbe un problema della protesi?sento molte persone dire che dopo una decina d’anni la protesi va cambiata.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Le confermo che può essere necessario sostituirla dopo un certo numero di anni, ma (da NON specialista) non lo ritengo la prima ipotesi. Mi tenga al corrente, soprattutto se mi fossi sbagliato.

  25. Anonimo

    Salve dottore,
    mia nonna 84 anni, cadendo si è rotta il femore sabato scorso è stata operata, l’intervento è andato bene. Ha iniziato questa settimana un po di fisioterapia a letto ed è riuscita anche a sedersi (sempre a letto). Oggi ci hanno comunicato le dimissioni per lunedi con la seguente motivazione ” per un mese non potrà alzarsi da letto quindi non serve tenerla qui, riportatecela tra 30 giorni” secondo lei è normale??

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sul giusto si può discutere, ma sul normale inteso come pratica ormai comune purtroppo sì, non fosse altro che per motivi di costo.

      Posto che comprendo benissimo i costi ed i sacrifici che comporterà nella gestione famigliare, il lato positivo (forse l’unico) è che essendo a casa in genere il paziente si trova più a proprio agio.

  26. Anonimo

    Salve dottore. Mia moglie ha subito un intervento all’anca con impianto di protesi completa. Prima dell’operazione facevamo del prudentissimo moto turismo adesso che mia moglie si è ripresa ottimamente mi piacerebbe riprendere ma mi sorge il dubbio sulle conseguenze di eventuali traumi provocati da una scivolata in moto… dato che è un rischio che, per quanto la mia guida sia prudente, non è possibile escludere del tutto. La presenza della protesi rende più pericoloso il trauma? La protesi è facilmente danneggiabile da un trauma?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Da ex-motociclista ritengo che se la pensassimo così non dovremmo più uscire di casa, perchè se venisse presa sotto mentre attraversa la strada sarebbe molto peggio; inutile nasconderlo, la moto è più pericolosa dell’auto anche per incidenti banali, ma in tutta onestà se ha viaggiato per una vita intera su due ruote non c’è motivo di smettere ora.

  27. Anonimo

    Spett.le dottore, mio padre ha 74 anni; circa due anni fa ha fatto la protesi all’anca, tutto regolare, ma in seguito ad una caduta la protesi si è danneggiata e a Febbraio 2014 si è sottoposto a nuovo intervento per sostituire l’anca. L’intervento e la prima parte del decorso operatorio regolare, dopo pochi giorni dalle dimissioni dall’ospedale, ha iniziato a fuoriuscire, in modo copioso, un liquido giallognolo dalla ferita, senza avere ne febbre ne nessun altro disturbo o fastidio. Si è recato all’ospedale ed è stato nuovamente ricoverato. Dopo vari controlli, visto che dopo una settimana la fuoriuscita di umori non diminuiva, i medici, non capendo quale fosse la causa (questo è quello che dicono) hanno riaperto il taglio, forse ripulito ed installato un drenaggio con un sistema di disinfezione della parte operata e massicce dosi di antibiotici. Venerdì scorso il drenaggio è stato rimosso, ma oggi è ripresa la fuoriuscita di liquido. I medici dicono che non si capisce da cosa sia causato. Lei ha mai visto o sentito di qualche caso simile? Da cosa potrebbe essere causato? Grazie e distinti saluti.

  28. Anonimo

    A metà agosto mi è stata impiantata una protesi d’anca. Da allora, ogni volta che assumo una posizione sbagliata incoscientemente non provando dolori, ad altezza dell’anca sento come uno scrocchio e mi sembra che( la testa del femore?) faccia un movimento sbagliato, per poi tornare a posto.
    Cosa succede? Devo temere una lussazione?
    Cerco di evitare tali movimenti, ma involontariamente mi ritrovo in questa spiacevolissima sensazione, che non mi ha, finora, provocato dolore ma mi lascia un senso d’angoscia.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È senza dubbio consigliabile segnalarlo al chirurgo per le opportune verifiche.

  29. Anonimo

    Sono cinque giorni che ho fatto l’intervento al femore. All’uscita dalla sala operatoria ho avvertito molto freddo e tremavo molto. Vorrei sapere il perché ancora ora, dopo 5 giorni, ho molto freddo e il freddo propagandosi per tutto il corpo mi provoca brividi.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La sensazione di freddo è probabilmente legata a quello, in particolare nel momento in cui sale; sta assumendo antibiotici?

  30. Anonimo

    ciao dottore io ho 47 anni ho fatto la protesi d’anca ma dopo un po di tempo mi è uscita perche avevo un’infezione cosi me l’anno tolta ora sto senza articolazione e mi anno detto che non potrò rimetterla sono hiv possibile che se il battere ana volta scomparzo può tornare se rimettono la protsi vorrei un suo parere

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Senza conoscere i dettagli è difficile esprimere giudizi, ma ho la sensazione che non si voglia correre il rischio di nuove infezioni che potrebbero essere particolarmente pericolose.

  31. Anonimo

    salve dottore,
    a da un periodo che o un problema all’anca sinistra fortissimi dolori la notte non mi fanno dormire neanche in posizioni molte comode i dolori sono cosi forti che mi devo alzare e quando mi alzo tanto e il dolore che provo che mi fa zoppicare e camminare male prendo anti dolorifici
    cosa mi consiglia di fare
    non ce la faccio piu’
    aspetto sue risposte
    cordiali saluti
    marco picciotto

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non posso che consigliarle di rivolgersi ad uno specialista, è indispensabile una diagnosi.

  32. Anonimo

    Sono stato operato all’ anca dx quattro giorni fa e qualsiasi problema si dovesse presentare non penserei mai di sottoporlo a lei. La sua apprezzata gentilezza non può sostituire una risposta professionale ricevuta da uno specifico chirurgo in artroprotesi. Anzi non riesco a capire come lei si assuma la responsabilità ( in realtà poche perché risposte precise non ne da) di affrontare argomenti che non le competono. Attento alle IENE !

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Nessuno è mai obbligato a scrivere e, se riuscissi ad essere d’aiuto anche ad una sola persona ogni mille, ne sarebbe valsa la pena. Quando non sento di avere le competenze per rispondere non ho difficoltà ad ammetterlo e farmi da parte, inoltre lasciando visibili tutte le risposte il lettore può capire dove posso essere d’aiuto (per esempio sui modi e tempi di assunzione di farmaci) e dove invece non sono in grado. Non faccio altro che trasferire sul web quello che mi capita quotidianamente in farmacia, dove quando non posso essere in grado di aiutare suggerisco di contattare il medico curante.

      Ringrazio in ogni caso per la sua critica, quando pacate e motivare non possono che essere d’aiuto per migliorare.

  33. Anonimo

    Buongiorno,
    vi scrivo per portarvi a conoscenza di una cosa terribile che è capitata a mia madre.
    Il 4 febbraio 2013 circa 1 mese fa mia madre è stata operata all’anca.
    L’11 febbraio è stata dimessa dalla clinica e il 12 febbraio dopo appena un giorno è morta.
    Pare sia stato un embolo. Purtroppo non ho avuto il coraggio di fargli fare l’autopsia (il quel momento ero distrutta dal forte dolore)
    Oggi ho letto il vostro articolo e mi domando
    Si può morire per un intervento all’anca ?
    Ho anche letto che bisogna indossare speciali calze elastiche
    cosa che non ci è stato detto.
    Ora sicuramente andrò avanti per scoprire cosa è potuto succedere e se non è stata curata bene.
    Concludo questo mio commento dicendo a tutte le persone che dovranno fare questo tipo di intervento di fare molta attenzione e di informarsi bene prima.
    Giusto perchè non accada più una cosa del genere.
    FATE ATTENZIONE!!!!!!!!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non ho parole per dirle quanto mi dispiaccia leggere queste testimonianze; per rispondere alla sua domanda purtroppo le confermo che qualsiasi intervento è connesso al rischio di un esito fatale, anche se ovviamente questo è piuttosto basso per interventi di questo genere.

    2. Anonimo

      Grazie.
      La terrò informata appena avrò qualche risposta.
      Se è stato un errore o altro sicuramente la pagheranno.
      Saluti

  34. Anonimo

    Buon giorno,

    sono staton operato all’anca il 14 Dicembre 2012, con una applicazione di una protesi titanio ceramica.
    A distanza di due mesi, guido, cammino senza stampelle o bastone e pratico cyclette, nonche’ gli esercizi riabilitativi prescrittimi.
    Ho solo un problema, dopo essere stato seduto per olltre 30 minuti( o ancor peggio la mattina alzandomi dal letto) avverto un dolore al quadricipite femorale e devo attendere qualche secondo prima di deambulare. Sento come se la gamba fosse debole e non potesse reggere il peso del mio passo. Fatti i primi passi,dopo poco, tutto procede regolare…fino a che non mi risiedo nuovamente e mi rialzo. E’ stato attribuito ad una debolezza del muscolo dopo il lungo periodo di inattivita’..e’ vero? Puo’ esserci qualche altra ragione?
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La spiegazione mi sembra plausibile, ma se fra 1-2 mesi non fosse migliorato rifarei il punto con l’ortopedico o con il fisioterapista.

  35. Anonimo

    salve, ieri ho saputo che devo essere operata all’anca, premetto che ho 20 anni, mi sento distrutta 🙁

    1. Anonimo

      Ciao bambina,mi permetto di chiamarti cosi’,perche’ potrei essere tua madre,per l’eta’ che ho…ho subito l’intervento 15giorni fa’,fatti coraggio,non e’ cosi’terribile come potresti pensare…AUGURI di cuore….

    2. Anonimo

      io ho subito il tuo stesso intervento a novembre a dx e tra pochi giorni dovrò sottopormi ad un altro intervento a sx, e ho 29 anni. Anche io all’inizio avevo paura, il non sapere a cosa sarei andata incontro, mi metteva ansia e paura, ma è normale. Ma se ti affidi ad un buon chirurgo e ad un buon ospedale vedrai che tutto andrà bene. Dalla mia esperienza ti posso dire che ho sentito dolore solo dopo alcune ore dall’intervento, riuscendo a dormire magnificamente già la notte stessa. Il giorno dopo, come detto dal medico, mi sono seduta sul letto e il giorno seguente ancora ho iniziato a camminare con le stampelle. Dopo una settimana iniziai la fisioterapia sempre in ospedale, e con una sola stampella tornai a casa. Ho utilizzato la stampella per un altro mese più o meno, e ho continuato a fare fisioterapia a casa. L’unica nota stonante, se così vogliamo chiamarla, è il fatto di dover portare le calze elastiche per ben 3 mesi, dover dormire sulla schiena per ben 2 mesi e dopo è possibile girarti su un lato, ma con un cuscino tra le gambe. Potrai dormire sul lato operato dopo 3 mesi dall’intervento.

    3. Anonimo

      Ciao,hai fatto l’operazione di protesi?(dato che vedo che il tuo mess risale quasi ad 1anno fa). Ti ho risposto perchè anche io ho 20anni e ho messo la protesi all’anca circa 2 mesi fa. Prima zoppicavo tantissimo,soffrivo di un dolore cronico da anni all’anca ed era gonfia,la protesi mi ha aiutato tantissimo in questo però a 20 con una protesi devi rinunciare a tutto. Ti ho risposto perchè nessuno ti può capire meglio di me. Ti auguro il meglio e fatti forza.

  36. Anonimo

    Mi sono operato il 3-12-2012 protesi anca sx non cementata Polic.monza, tutto bene fatto intervento e fisioterapia nel policlinico,adesso mi trova a casa è passatoi 30 giorni ho cominciato nuoto 2 volte a settimana e bici in casa (20/30 minuti) tutto abbastanza bene la sera soffro di mal di schiena guasi sempre cosa fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non è necessariamente connesso all’intervento; sente male alla zona operata?

    2. Anonimo

      no forse potrebbe essere che prima di operarmi avevo una postura(praticamente zoppicavo)?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Un’errata postura può causare infiammazioni e dolori, ma il dolore è comparso prima dell’intervento?

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In questo caso escludo l’ipotesi della postura non corretta precedente all’intervento. Potrebbe anche essere indipendente dall’operazione ed invece magari legata ad uno sforzo in piscina dopo settimane di inattività, ma raccomando una visita ortopedica perchè è l’unica strada per avere una diagnosi certa.

  37. Anonimo

    Salve Dott. Cimurro,
    ho letto con attenzione il suo articolo su “protesi dell’anca: intervento, riabilitazione, pericoli domande e risposte”, ho evinto che lei non ha nessuna esperienza per rispondere ai tanti quesiti specifici, le chiedo cortesemente di occuparsi esclusivamente di farmacologia. Eviti di inserire nel suo blog argomenti a cui non sa dare risposte competenti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La ringrazio del suo parere, le critiche sono sempre molto più utili dei complimenti perchè mi permettono di capire dove sbaglio.

      Mi piace tuttavia pensare che per la maggior parte dei lettori trovare un articolo affidabile, spero scritto in modo comprensibile a tutti, sia già offrire un buon servizio.

      Relativamente alle domande non ho paura di farmi da parte quando non so rispondere, riconoscendo i miei (molti) limiti, ma se riuscissi ad aiutare anche solo una persona all’anno per me sarebbe sufficiente a motivare il servizio. Il mio primo obiettivo rimane “non nuocere”, se provando ad aiutare 100 persone ho successo solo con una, per me è sufficiente a giustificare le altre 99 delusioni in cui dico chiaramente che non so rispondere.

      Specifico infine che l’articolo è invece scritto da specialisti.

  38. Anonimo

    sONO STATA OPERATA ALL’ANCA TUTTO BENE MA LA NOTTE LA GAMBA MI FORMICOLA MOLTO INSOMMA NON RIESWCO NEPPURE A RIPOSARE BENE, EPPURE DEAMBULO BENE E L’ANCA, LA FERITA LA GAMBA DI GIORNO NON MI FA MALE CHE SARA’

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere un nervo infiammato; lo segnali al chirurgo.

  39. Anonimo

    salve dottore ho 32 anni e il 22 novembre sono stato operato di protesi d’anca, ho cominciato subito terapia riabilitativa e deambulo con una stampella, però purtroppo ho continui dolori dal gluteo a tutta la coscia, ho fatto la radiografia di controllo che non ha evidenziato nulla di anormale. secondo lei è un normale decorso post operatorio ? la ringrazio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Un po’ di fastidio è sicuramente normale, ma senta anche il parere del chirurgo.

  40. Anonimo

    Buonasera ,sona una 45enne protesizzata da entrambi i lati da 14 anni.Da 2 anni ho un dolore ricorrente sul fianco destro all’altezza dell’acetabolo.Dalle radiografie nn appare nulla di rilevante ma nel letto il dolore aumenta e la mattina dopo un pò di movimento spesso diminuisce(spesso ma nn sempre).Ho fatto terapia antidolorifica,cortisoneetc..,nuoto,ginnastica mirata,terapia con macchine(ultrasuoni diadinamica etc)ma nulla ha risolto il mio problema.Vorrei sapere il suo parere xkè nessuno sa dirmi nulla.grazie di cuore.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Leggo che ha già provato praticamente tutte le strade, sinceramente non saprei cosa consigliare; è già in menopausa?

  41. Anonimo

    salve Dottore -mio padre circa 2 settimane fà ha passato una visita d’accertamento con relativi esami diagnostici al policlinico Gemelli – ebbene volevo possibilmente sapere , secondo lei, entro quanto tempo potrebbe essere ricontattato per la reintegrazione della protesi all’anca sinistra – i medici gli hanno riferito che iltempo da trascorrere e da valutarsi tra 1 e 3 mesi – secondo lei ci sono buone possibilità che mio padre venga contattato prima o dopo le feste natalizie – Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma purtroppo non sono in grado di fare ipotesi.

  42. Anonimo

    Buona sera Dottore,sono stato operato il 15 settembre 2011 al ginocchio destro con una protesi totale compreso la rotula.Premetto che hò 70 anni e da giovane facevo il calciatore.Ora dopo un’anno dell’operazione mi ritrovo a avere dolori camminare male e piedi freddi.Il chirurgo mi hà detto che probabilmente il tendine della gamba si è infiammato.
    Ora cosa devo fare tenermi il dolore,ingoiare antidolorifici.Dottore mi può aiutare con un suo consiglio.La ringrazio di cuore e le auguro tutto il bene possibile.Silvano

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Premesso che non ho grande esperienza in questo tipo di situazione post-operatoria, credo di non sbagliare consigliandole riposo ed impacchi di ghiaccio sulla zona dolente.

    2. Anonimo

      Salve ho fatto una protesi al anca da poco circa una sett..già i dottori mi hanno messo in piedi.volevo soltanto chiedere una cosa perché mi dove gonfiato il ginocchio dopo questa sett.Grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Entro certi limiti è normale, un po’ di infiammazione, un po’ di richiamo di liquidi.

  43. Anonimo

    Salve ho appena subito 2 interventi per discectomia lombare.il primo alla fine di febbraio,il secondo alla fine di luglio, tutti e due con anestesia generale.Ora mi si prospetta un intervento di protesi di anca totale, ci sono controindicazioni per un ulteriore anestesia?Oppure per la muscolatura visto che quella lombare è ancora un pò limitata? Ho 56 anni.Grazie .Saluti Emilio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio parere nessuna controindicazione per la nuova anestesia, per la muscolatura credo nemmeno ma non sono in grado di valutarlo.

  44. Anonimo

    Buongiorno,mi chiamo Maria ed ho 31 anni.Volevo fare una domanda: ad ottobre mi metteranno una protesi all’anca (ho una necrosi).ecco vorrei sapere se potrò avere dei figli,quando sarò guarita.?grazie

  45. Anonimo

    durante intervento protesi anca si sono manifestati 2 segnetti longitudinali all’osso(forse 2crepette)di cui non ricordo la definizione .sono 2 mesi che mi fanno camminare con 2 stampelle caricando gradualmente fino al 50 x cento ..vorrei sapere come definirla questa anomalia exquanto ne avrò ancora..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non sono in grado di risponderle; ammesso che sia possibile dare una risposta concreta, dovrebbe sentire il suo fisioterapista.

  46. Anonimo

    Salve dottore, da oggi pomeriggio ho un modesto dolore sembrerebbe muscolare, nella zona terminale della bassa schiena, lato destro, ed aumenta quando stò in posizione alzata e cammino, mentre da fermo non avverto nulla o poco; ora ho assunto un tachidol, che sotto consiglio medico, dovrebbe attenuare il dolore – secondo lei da cosa potrebbe dipendere, e potrebbe anche essere dovuto ad una variazione delle condizioni climatiche?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      E’ obiettivamente difficile fare ipotesi, ma i cambi di temperatura/umidità sono senza dubbio un’ipotesi plausibile.

La sezione commenti è attualmente chiusa.