Acido alfa lipoico

Ultimo Aggiornamento: 68 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione all’acido lipoico

L’acido alfa lipoico, anche chiamato acido lipoico, è un acido grasso che si trova naturalmente all’interno di ogni cellula nel corpo. E’ necessario all’organismo per la produzione di energia per le normali funzioni.

L’acido alfa lipoico è coinvolto nella trasformazione del glucosio (zucchero semplice che circola nel sangue)  e dei grassi in energia.

L’acido alfa lipoico è in grado poi di incrementare l’efficienza dell’insulina, ma può migliorare anche il trasporto del glucosio all’interno delle cellule utilizzando vie indipendenti da quelle dell’insulina stessa.

L’acido alfa lipoico è anche un antiossidante, una sostanza che potenzialmente neutralizza le sostanze chimiche nocive chiamate radicali liberi. Ciò che rende unico l’acido alfa lipoico è che funziona nell’acqua e nel grasso, diversamente dai più comuni antiossidanti (vitamina C ed E), e sembra esser capace di riciclare antiossidanti come la vitamina C ed il glutatione dopo che sono stati completamente consumati.

Il glutatione è un importante antiossidante che aiuta il corpo a eliminare le sostanze nocive, l’acido alfa lipoico aumenta la formazione di glutatione.

L’acido alfa lipoico viene prodotto dal corpo, ma si può trovare anche in piccole quantità nei cibi, come ad esempio:

  • spinaci,
  • broccoli ,
  • piselli,
  • lievito di birra,
  • cavoletti di Bruxelles,
  • crusca di riso
  • e sopratutto carne e frattaglie.

I supplementi di acido alfa lipoico sono disponibili in capsule o compresse: per ottenere la massima assimilazione gli integratori a base di acido lipoico dovrebbero essere assunti a stomaco vuoto.

L’acido alfa lipoico e le neuropatie

Una neuropatia è una malattia che colpisce il sistema nervoso periferico (per info: neuropatia.it) e può essere causata da lesioni, carenze alimentari, chemioterapia o da condizioni come il diabete, la malattia di Lyme, alcolismo, herpes, malattia della tiroide, e insufficienza renale.

I sintomi possono includere dolore, bruciore, intorpidimento, formicolio, debolezza, e prurito.

L’acido alfa lipoico si suppone che funzioni come un antiossidante sia nell’acqua che nei tessuti adiposi, riuscendo a penetrare in ogni parte dei neuroni e proteggendoli da eventuali danni.

Limitando i danni provocati ai nervi dai radicali liberi, li preserva da una pericolosa degenerazione. Secondariamente, migliorando la velocità della comunicazione nervosa, ne ottimizza la funzionalità.  L’acido alfa lipoico esercita infine un’azione normalizzante nei confronti della sensibilità nervosa, riducendo in tal modo sia il dolore che la torpidità sensoriale.

Studi preliminari sostengono che l’acido alfa lipoico possa alleviare la sintomatologia descritta. In uno dei più grandi studi sull’uso dell’acido alfa lipoico, su 181 persone (in realtà non moltissime) che assumevano 600 mg, 1200 mg o 1800 mg di acido alfa lipoico al giorno o un placebo,  si è rilevato che dopo 5 settimane di assunzione la sintomatologia era migliorata in chi assumeva l’acido lipoico, in particolare il gruppo che ne assumeva 600 mg una volta al giorno. A questo proposito dev’essere però sottolineato che in alcuni casi possono essere preferite dosi ridotte, anche e sopratutto per migliorare il rapporto tra benefici e probabilità di effetti collaterali.

Inoltre l’acido alfa lipoico riesce ad attraversare la barriera ematoencefalica, un muro di minuscoli vasi e cellule strutturali, e passare facilmente al cervello. Si pensa che protegga il cervello ed il tessuto nervoso prevenendo danni causati dai radicali liberi.

Come antiossidante, l’acido alfa lipoico è stato anche indicato per:

  • cataratte,
  • glaucoma,
  • sclerosi multipla,
  • stomatopirosi (forti bruciori in bocca in assenza di lesioni apparenti),
  • morbo di Alzheimer,
  • colpo apoplettico,

ma al momento questi aspetti necessitano di ulteriore approfondimento.

Effetti collaterali dell’acido lipoico

I principali effetti collaterali dell’acido alfa lipoico sono:

  • emicrania,
  • pizzicore o sensazione di formicolio,
  • eruzioni cutanee,
  • crampi ai muscoli.

Ci sono stati pochi casi in Giappone di una rara condizione chiamata sindrome da insulina autoimmune: in questa condizione si manifestano sintomi quali ipoglicemia e anticorpi che agiscono contro l’insulina del corpo stesso senza una precedente terapia insulinica. La sicurezza dell’acido alfa lipoico in gravidanza  o in donne che allattano, in bambini, o persone con malattie ai reni o al fegato, non è nota.

Curioso infine ricordare che causa uno sgradevole odore delle urine, simile a quello percepito dopo il consumo di asparagi.

Interazioni con altri farmaci

L’acido alfa lipoico potrebbe migliorare il controllo degli zuccheri nel sangue, quindi le persone con diabete che stanno assumendo farmaci per abbassare gli zuccheri nel sangue (come metformina, glucophage, glibomet, …), possono assumere l’acido alfa lipoico solo sotto lo stretto controllo di un operatore sanitario qualificato e monitorando costantemente i livelli di zuccheri nel sangue.

Studi sugli animali indicano che l’acido alfa lipoico potrebbe alterare i livelli di ormoni tiroidei, cosi si potrebbe avere teoricamente lo stesso effetto sulle persone. Le persone che assumono farmaci per la tiroide, come levotiroxina (Eutirox), dovrebbero quindi essere monitorati dal proprio medico.

Fonte: Traduzione da about.com ed integrazione da publifit.info


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. moira

    Gentile dottore,
    da 2 mesi, dietro consiglio del fisiatra assumo Destior a causa di compressione delle vertebre cervicali c3,4,5 che mi davano molti fastidi a livello di formicolii toracici e dolore dentro l’orecchio e lungo il collo e la mandibola. I risultati sono splendidi e dopo un anno di calvario, mi sento rinata.
    Lei crede sia meglio fare dei cicli? La ringrazio.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ultima parola al medico ma sì, potrebbe essere una buona idea.

  2. Pietro

    Salve dott. Cimurro,
    provengo da un brutta lombo sciatalgia che sta rientrando alla grande. Mi rimane una piccola mancanza di sensibilità su un muscolo della gamba e il dott. mi ha consigliato di prendere un integratore. Sono indeciso tra il destior e il tiobec 400. Secondo alcuni sono equivalenti a lungo andare….cosa ne pensa?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma per scelta non consiglio mai prodotti specifici.

  3. syria

    Salve dottore,leggo sempre i suoi articoli,volevo un suo parere su un integratore Biotad 24 capsule ,volevo sapere se oltre ad essere un disintossicante per il fegato aiuta anche a combattete e prevenire le rughe? visto che possiede vitamina E,vitamina C,glutatione e altro…grazie.

  4. micol

    salve dottore assumo biotad 24 ,che contiene 120 mg di vitamina c,e al giorno mi faccio una spremuta d arancia cn 2 arance medie (circa 180 come peso) volevo saper da lei se faccio male ad assumer tanta vitamina c ,apprositivamente 380mg.qualè la dose giornaliera ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi spaventa di più l’azione quotidiana dell’acido sui denti.

  5. micol

    purtroppo devo prender biotad x2 mesi,quindi e il caso che alterni le spremute d arancio?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente con la sua età non è un grosso problema per due mesi, ma se possibile senta anche il parere del dentista.

  6. Io

    Buongiono, il mio medico mi ha consigliato di assumere 1 caspula di Merilin (Acido alfa-lipidico) per 20 gg prima di colazione e prima di cena.
    Dato che prima di cena assumo anche lo Psyllogel (fibre di psillo), per aiutare l’evacuazione, mi chiedevo se prendendo sia il Merilin che lo Psyllogel prima di cena, lo Psyllogel contrastasse l’assimilazione del Merilin, in quanto ho letto sul foglietto dello Psyllogel di assumere i medicinali almeno 2 h prima o 2 h dopo l’assunzione dello Psyllogel, però il Merilin è più un integratore che una vera medicina, quindi mi chiedevo se i due prodotti fossero compatibili da assumere nello stesso momento.
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Le confermo che la fibra potrebbe ridurre l’assorbimento dell’acido lipoico.

    2. Io

      Ok, allora potrei ugualmente assumerlo prima di colazione e prima di pranzo? In modo da evitare di assumerlo prima di cena.
      Inoltre se un giorno lo assumo prima di pranzo e un altro prima di cena, succede qualcosa?
      Grazie

    3. Io

      Va bene, nel frattempo che cerco di rintracciare il mio medico (che risulta non raggiungibile al telefono), volevo chiedere: essendoci scritto sul foglietto del Merilin da assumere prima dei pasti senza specificare quali pasti, può andare bene anche prima di pranzo e non necessariamente prima di cena, dico bene? Oltre a prima di colazione, questo l’ho assodato.
      La fibra è parecchio tempo che l’assumo la sera prima di cena proprio perchè ho notato che per il mio corpo funziona meglio in quell’orario, di conseguenza non vorrei cambiare orario.

      Se un giorno lo assumo prima di cena (nel caso non assumessi lo pslyllogel), e un altro giorno lo assumo prima di pranzo, cosa può succedere?

      Grazie

    4. Io

      Il mio medico dice che potrei distanziare l’assunzione dello psyllogel e del Merilin di una mezzora prima di cena, oppure anche assumere il Merilin prima di pranzo (quindi atteurò questa seconda soluzione per ovviare al problema che i medicinali vanno assunti a distanza di 2 h dallo psyllogel).
      Il medico però mi ha mandato un attimo in confusione perchè mi ha detto che lo psyllogel non riduce l’assimilazione del merilin.
      Mi resta solo da chiarire anche un’ultima cosa (spero mi aiuti Lei), non succede nulla se un giorno mi succede di assumere il Merilin prima di cena (nel caso non assumessi quel giorno lo psyllogel) e un altro giorno prima di pranzo? Purtroppo non ho avuto l’occasione di chiederlo poco fa al medico perchè era alquanto di fretta.
      Grazie

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non è un grosso problema, anche se in realtà l’ideale sarebbe stato far passare circa 12 ore tra una somministrazione e l’altra per fare in modo che le concentrazioni plasmatiche fossero più costanti possibile.

    6. Io

      La ringrazio.
      Rischio perciò che il farmaco non faccia il suo dovuto effetto?
      Grazie

    7. Io

      Infine: se magari lo assumo a volte colazione+pranzo e altre colazione+cena, succede qualcosa?
      Grazie

    8. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Diciamo che come un antibiotico “lavorerebbe” meglio se assunto ogni 12 ore.
      2. Non è pericoloso, rischia quanto detto al punto 1.

    9. Io

      Gentile Dottore,
      è possibile che il Merilin causi un’alterazione di odore delle urine e feci? Simil metallico, ma non proprio così, non saprei come descriverlo.
      ho recentemente effettuato esame urine completo e urinocoltura ed era tutto nella norma.
      Il cambio di odore l’ho notato fin da subito per quanto riguarda le urine, dopo l’assunzione della prima pastiglia di Merilin ieri sera, e poi anche stamattina dopo l’assunzione della seconda capsula, via via scemato durante il giorno (visto che la prossima l’assumerò stasera).
      Stamattina anche in bocca ho sentito uno strano sapore anch’esso scemato durante la giornata.
      Inoltre Neuroben e Merilin possono causare mal di testa?

      Grazie

    10. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, è proprio un effetto dell’acido lipoico.
      2. Di norma non causano mal di testa, ma non si possono escludere sensibilità individuali.

    11. Io

      Grazie mille. Potrebbe causare anche mal di pancia normalmente? Caso vuole che accuso tutti questi sintomi da oggi. Magari solo coincidenza. Grazis

    12. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non mi risulta, ma anche in questo caso non escludo reazioni soggettive.

  7. Io

    Gentile dottore. Merilin e Neuroben possono causare un mutamento dell’odore del sudore? Non ho mai sofferto di questo disturbo, ma l’ho notato da circa 5gg anche se sto assumendo questi medicinali da circa 2 settimane. Anche lavandomi spesso il mio sudore mi sembra di odore pungente e fastidioso e mi causa imbarazzo perchè me lo sento proprio io addirittura. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Anche la pipì odora di più, come quando si mangiano gli asparagi?

    2. Io

      Sì anche la pipì ha un’odore diverso assimilabile a quello che si sente dopo aver mangiato gli asparagi. Ed anche le feci ho notato. Ma urina e feci fin dala prima assunzione del Merilin, mentre il sudore solo negli ultimi 5 gg nonostante stia assumendo questi integratori da circa 2 settimane e la mia alimentazione sia sempre stata la stessa. Grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Urine e feci per l’acido lipoico, sudore o per lo stesso acido o per le vitamine del gruppo B.

    4. Io

      Grazie x la risposta.
      Il problema del sudore non si è verificato subito perchè forse il mio corpo non l’aveva ancora accumulato?
      Appena finirò di assumerli, il tutto tornerà alla normalità entro breve tempo?
      Grazie

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Probabilmente è così.
      2. Probabilmente sì (urine e feci di sicuro).

    6. Giancarlo

      Gentile dottore circa 3 mesi fa da un giorno all’altro mi sono usciti degli sfoghi rossi,il dermatologo dice che e orticaria come cura mi ha dato un antistaminico pafinur per un mese poi mi hanno consigliato di assumere dell’acido alfa lipoico per 3 mesi di cui 2capsule dopo pranzo e 1 dopo cena adesso e da 20 giorni che lo prendo e sinceramente va molto meglio secondo lei l’orticaria e anche una questione di nervosismo visto che me ne son dovuto venire in Svizzera per lavoro lasciando la famiglia giu a Lecce oppure sta facendo veramente effetto l’acido alfa lipoico?La ringrazio tanto

  8. Cristina

    Diabetica da 54 anni insulinodipendente in terapia mediante microinfusore da 8 anni.Nel tempo sono cresciuta di 40 kg.Da 3 mesi mi hanno detto che sono
    diventata insulinoresistente.Da allora assumo anche glucophage 850 mezzora prima dei pasti e acarphage
    50 ai pasti con il primo boccone.Acido alfa lipoico da 600 dopo pranzo.<sono già dimagrita di 8 kg.e la glicata è scesa a 7,mi sento piena di energia,sto bene.GRAZIE
    AL CENTRO ANTIDIABETICO DI PADOVA, Dott.Daniela Bruttomesso e Dott.Cipollari.Domanda:xkè l'acido alfa lipoico meglio se preso a somaco vuoto?a me da bruciore.

  9. Giancarlo

    Dr Cimurro sono Giancarlo lo contattata ieri vorrei sapare se per il mio problema dell’orticaria ce una cura piu sapecifica la ringrazio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      In genere ci si limita all’antistaminico, se ci fosse molto prurito può valutare un fluido da applicare direttamente sul corpo.

  10. Claripa

    Da un mese prendo Destior, prendo il betaferon da 5 anni a giorni alterni per la SM, da 2 giorni mi sono resa conto che gli alimenti non hanno sapore. Può essere un effetto collaterale del destior o un problema de la SM? Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Più probabilmente della malattia, a meno che non ci sia per esempio un problema di raffreddore o comunque di naso chiuso.

  11. ezio 72

    Per una sindrome da tinn carpale media, mi hanno prescritto alasod 600. La situazione è migliorata. Ora che sta x ri iniziare la mia stagione lavorativa (sono gelatiere), posso seguire una dieta o prendere un generico anziché riempirmi d questo costoso medicinale? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo tutti i prodotti a base di acido lipoico sono cari, valuti magari con il medico di fare dei cicli terapeutici anzichè continuare sempre.

  12. fiorenza1979

    salve,le scrivo per avere un suo consiglio.da parecchi mesi soffrivo di forti mal di testa con dolore al cuoio capelluto in pratica nn potevo nemmeno passare la mano tra i capelli.pensavo fosse dovuto ad artrosi cervicale,ms gli antiinfiammatori come celebrex o seractil nn mi facevano alcun effetto.poi un’amica di famiglia specialista in dermatologia mi ha consigliato di assumere alanerv e dopo 5settimane pare ke stia meglio.Per lei era tutto attribuibile allo stress,lei ke ne pensa?alanerv e’ benefico anke per la cervicale?secondo lei quanti mesi di cura bastano e dopo la sospensione quanto devo aspettare per riassumerlo?comunque alanerv mi ha tirato molto su…Grazie per l’attenzione prestatami

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Alanerv aiuta soprattutto per le neuropatie; continui a giudizio della sua amica per qualche mese (in genere vedo prescrivere almeno 2-3 mesi).

  13. simona

    ho iniziato da pochi giorni una terapia con superala 800 e accuso dei dolori al basso addome, quasi come dei dolori mestruali. in verità sono in menopausa e assumo ormoni tiroidei da circa un anno. non ho riscontrato negli effetti collaterali questo tipo di disturbi. secondo lei, potrebbero essere causati dall’assunzione del farmaco?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Da quanto ha iniziato l’integratore e da quanto è comparso il dolore?

    2. Anonimo

      ho iniziato il trattamento da mercoledì scorso e il dolore è comparso dal giorno successivo

  14. Giacomo

    Gentilissimo dott.Cimurro a causa di una compressione del nervo ulnare a livello del gomito sinistro, il medico mi ha consigliato un integratore DESTIOR per circa due mesi. Ora, siccome sono pesanti sullo stomaco posso sbriciolare le compresse di destior(antiossidante antiradicalico endocellulare)che ormai ho comprato e sfarle nell’acqua per poterle assumere piu facilmente?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente il gusto sarà pessimo, ma può provare.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente sì, ma non mi sento di garantirglielo.

  15. maria

    buongiorno dottore vorrei un consiglio, cio un formicolio tipo prurito alla lato facciale dx che partee dal nervo ottico sto assumento nuroxx compresse, puo funzionare? e quanto tempo ci vuole? grazie in anticipo

    1. Anonimo

      si sn stata visitata e mi a dato queste compresse x 2 mesi, mi puo dire qualcosa? grz

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Servirà pazienza, ma la prescrizione è adeguata; nel caso di peggioramenti lo segnali allo specialista, ma non mi aspetto che succeda.

  16. contima

    nella mia zona non è reperibile il merilin il farmacista lo ha sostituito con alanerv e uguale oppure il merilin è insostituibile grazie per la risposta

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.