Incontinenza nei bambini

Ultimo Aggiornamento: 82 giorni

Sgridate, poca comprensione e mancanza di pazienza non sono gli atteggiamenti più indicati per aiutare i tanti bambini che soffrono d’incontinenza: da giovedì 12 giugno a domenica 15 giugno 2008 si è svolto un importante congresso sul tema presso l’Ospedale Bambino Gesù di Roma.

Ecco il decalogo che ne è nato sull’incontinenza urinaria in età pediatrica:

  1. Parlare dell’incontinenza, senza vergogna, con il tuo dottore e i tuoi familiari
  2. Sapere che è frequente (di giorno o notte): almeno 2 in una classe scolastica
  3. Tenere presente che l’enuresi di notte è uno dei più pesanti fardelli per un bambino
  4. Affrontare l’enuresi di notte solo dopo aver risolto eventuali problemi di giorno
  5. Indagare la stitichezza: è molto spesso associata ma i genitori non lo sanno
  6. Spiegare bene cosa succede nella vescica (le contrazioni vescicali sono causa di urgenza)
  7. Essere tolleranti (i genitori) e mai punitivi
  8. Far bere per tutto il giorno, non solo la sera
  9. Far svuotare vescica e intestino in relax e con postura corretta
  10. Incoraggiare il bambino e non farlo sentire solo.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo

    Salve dottore
    Mio figlio di 3 anni e 8 mesi soffre di incontinenza diurna ossia presenta spesso fughe di urina ogni giorno e avvisa soltanto a pipi avviata nelle mutandine…i pediatri consultati continuano a dirmi sia fisiologico fino a 4/5 anni. La notte invece trattiene urine anche 12 ore
    Cosa ne pensa? Sono preoccupata. Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Condivido il parere dei pediatri, non si preoccupi assolutamente e soprattutto non lo faccia pesare al bambino; passerà da solo.

  2. Anonimo

    La ringrazio molto per la cortese e rincuorante risposta dottore. Anche se non sono molto tranquilla a riguardo perché il bimbo ad oggi non ha ancora fatto un giorno asciutto, a volte presenta encopresi e da settembre queste continue fughe fo urina… Mi sembra impossibile possa essere una cosa che passerà… Sono molto demoralizzata

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Può eventualmente ancora provare a rivolgersi presso un ospedale specializzato (come il Regina Margherita di Torino, il Gaslini di Genova, …).

  3. Anonimo

    Abbiamo consultato tanti medici qui a Brescia e mi dicono di star tranquilla che è una situazione transitoria e che le ecografie del bimbo e l esame neurologico è nella norma…dice anche lei che passerà?

  4. Anonimo

    grazie dottore. Le auguro ogni bene..e che Dio benedica persone come Lei!

  5. Anonimo

    Salve mio figlio di 4 anni perde tante gocce di pipi durante il giorno. Le ecografie vanno bene. È preoccupante?

  6. Anonimo

    Come ritardo maturativo della vescica. Può starci secondo Lei? Su internet leggevo di spina bifida occulta e Le confesso di esser preoccupato…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente la spina bifida mi sembra un’ipotesi (fortunamente) un po’ fantasiosa, stia tranquilla.

  7. Anonimo

    Buonasera a mio figlio di quasi 4 anni è stata diagnosticata incontinenza da urgenza (vescica iperattiva diurna) che provoca ogni giorno fughe abbondanti di urina. Esiste una soluzione? Cosa comporta? Ho sentito parlare di ditropan…grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non ho competenze pediatriche relative a questo problema.

  8. Anonimo

    Buonasera, ho un figlio di 5 anni e mezzo con incontinenza diurna. Può essere ancora una fase di transizione o è patologico? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È sicuramente ora di approfondire con un urologo, senza comunque saltare a conclusioni.

La sezione commenti è attualmente chiusa.