Temperatura basale, ovulazione e ricerca di gravidanza

Ultimo Aggiornamento: 1156 giorni

Link sponsorizzati

Il metodo della temperatura basale è un approccio naturale che permette di ottenere preziose informazioni sulla fase del ciclo in cui ci si trova e, in ottica ricerca di gravidanza, sull’ovulazione.

Il principio cardine su cui si basa queso metodo è che a seguito dell’ovulazione (ossia dell’unico giorno fertile della donna) e per circa i 14 giorni successivi la temperatura corporea aumenta di circa 0.2-0.5 °C sotto l’effetto di un particolare ormone (progesterone).

La temperatura basale inizia a crescere dal giorno successivo all’ovulazione, quindi è di fatto un segnale che l’ovulazione è (già) avvenuta. Le più attente si chiederanno a cosa ci serve sapere in ritardo dell’avvenuta ovulazione, visto che eventuali rapporti sarebbero a quel punto inutili (anche se si consiglia di avere ancora almeno un rapporto nel giorno di aumento della temperatura, perchè l’ovulo potrebbe ancora essere disponibile per qualche ora): l’utilità di questa osservazione è legata a diversi aspetti, a partire dalla possibilità di avere una conferma delle previsioni fatte con altri metodi, ma vediamo più nel dettaglio in cosa consiste per capire le informazioni che possiamo trarne.

Temperatura basale

Temperatura basale (http://en.wikipedia.org/wiki/File:MenstrualCycle2_en.svg)

Come si può vedere in figura, dov’è stato riportato un esempio di andamento della temperatura durante l’intero ciclo mestruale, si evidenzia a colpo d’occhio una prima fase in cui la temperatura si assesta su valori pari a circa 36.4 °C, ed una seconda fase in cui i valori superano tale soglia.
Al di là del valore numerico, che può leggermente differire da una donna all’altra, da un termometro all’altro ed a seconda della zona di misurazione, quello che è importante capire è che la temperatura aumenta dal giorno immediatamente successivo all’ovulazione; in altre parole, quando viene rilevato sistematicamente un valore più alto rispetto ai primi giorni del ciclo, significa che l’ovulazione è appena avvenuta.

Una volta superata l’ovulazione la temperatura rimane più elevata per un intervallo di tempo di circa 12-16 giorni, ossia fino al flusso mestruale successivo; nel caso in cui rilevaste che la temperatura non accenna a scendere dopo 18 giorni, la gravidanza è considerata praticamente certa.

Da un punto di vista pratico la misurazione della temperatura dev’essere fatta

  • al mattino appena sveglie,
  • possibilmente sempre più o meno alla stessa ora,
  • prima di uscire dal letto o di aver fatto qualsiasi altra cosa,
  • sempre con la stessa modalità (a scelta in bocca oppure, preferibilmente, per via rettale o vaginale),
  • sempre con lo stesso termometro.

In farmacia si possono acquistare termometri specifici, con una scala di valori adeguata alla lettura di piccole variazioni, ma non è indispensabile l’acquisto di un termometro ad hoc se in casa ne è già presente uno normale di buona qualità (digitale o tradizionale non fa differenza). Non consigliati sono invece quelli da fronte, da orecchio, o senza contatto.

Una piccola attenzione va messa nell’uso di termometri tradizionali a mercurio od ecologici, la cui temperatura prima della misurazione va fatta scendere la sera prima oppure immediatamente dopo la misurazione, per evitare che l’atto di scuoterlo vigorosamente alteri la temperatura corporea prima della rilevazione.

Sottolineiamo che non bisogna diventare schiavi del termometro: misurare la temperatura sempre alla stessa ora è importante, ma se nel week-end volete concedervi qualche ora in più di sonno sarà sufficiente appuntarlo sul grafico, in modo da facilitare l’interpretazione di eventuali valori anomali (il valore tende a crescere leggermente con il passare delle ore). E’ buona norma segnare sul grafico anche tutti gli eventi o le condizioni che possono aver influito sul valore della temperatura (stress, malattia, stanchezza, …).

I valori rilevati dovranno essere annotati consecutivamente, tutti i giorni, per poter stilare un grafico avvalendosi di uno dei diversi modelli disponibili in rete; è molto importante capire che, ai fini della corretta interpretazione, è necessario valutare l’andamento della temperatura basale nel suo complesso e non soffermandosi sui singoli valori. Con un po’ di pratica noterete che prima dell’ovulazione la temperatura andrà un po’ su ed un po’ giù in un intervallo di valori bassi, mentre dopo l’ovulazione l’andamento sarà nuovamente altalenante, ma in un intervallo più elevato; al fine di facilitare la lettura del grafico, può essere utile allontanarsi fisicamente dallo stesso per osservarlo nel suo insieme, anzichè nei singoli valori.

E’ bene ricordare che alcuni fattori possono alterare la temperatura basale, tra i principali ricordiamo:

  • febbre,
  • alcolici,
  • allattamento,
  • malesseri,
  • alternanza dei turni di lavoro giorno/notte,
  • viaggi (sopratutto se verso zone con diverso fuso orario),
  • disturbi vaginali,
  • alcuni farmaci,
  • riposare meno di 6 ore ininterrotte prima della misurazione,
  • riposare molto più del solito.

Ricordiamo infine due possibili eccezioni:

  1. Alcune donne non manifestano una variazione di temperatura sufficiente ad emergere chiaramente dal grafico, nonostante l’ovulazione avvenga correttamente.
  2. Pochissime (fortunate) donne rilevano la temperatura più bassa di tutto il mese proprio nel giorno dell’ovulazione, ma è un’evenienza piuttosto rara.

Ora che abbiamo capito come misurare la temperatura basale, è venuto il momento di rispondere alla domanda fatta in apertura: come può aiutarci sapere che l’ovulazione è appena avvenuta se stiamo cercando di rimanere incinta?

  1. Offre risultati molto precisi,
  2. Permette una valutazione obiettiva e piuttosto semplice,
  3. E’ indipendente dalla regolarità del ciclo mestruale,
  4. Permette di verificare la durata della fase luteale (dall’ovulazione al seguente ciclo mestruale),
  5. E’ l’unico metodo che verifica che il ciclo sia stato ovulatorio.

Mentre i primi 3 punti permettono di confermare sensazioni od ipotesi fatte sulla base di altri sistemi (calendario, muco cervicale, posizione della cervice, mittelschmerz, test di ovulazione, …) ritengo importante soffermarsi sull’importanza degli ultimi 2: quando si cerca una gravidanza, e questa non arriva, rilevare la temperatura basale ci permette di fare alcune prime importanti valutazioni sul corretto andamento del ciclo mestruale.

Innanzi tutto verificare l’aumento di temperatura ci permette di essere sicuri che l’ovulazione avvenga regolarmente, ossia che il ciclo non sia anovulatorio (se non avviene l’ovulazione non è possibile rimanere incinta).

In secondo luogo una regolare rilevazione della temperatura ci permette di verificare che la fase luteale del ciclo, ossia il periodo che va dall’ovulazione al flusso mestruale successivo, sia di circa 14 giorni. In alcune donne questa fase si rivela essere di durata inferiore, non consentendo all’ovulo eventualmente fecondato di impiantarsi regolarmente: inconsapevolmente quindi la donna vive ripetuti aborti spontanei molto precoci, che è un problema molto diverso (e spesso più gestibile) rispetto al non riuscire a rimanere incinta.


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Anonimo

    Dottore quanto deve misurare il termometro quando una donna e incinta?

    1. Anonimo

      Dottore il ciclo mi deve arrivare il 4 , il termometro misurav37,1 posso fare il test

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Test al primo giorno di ritardo; se non abbiamo tutti i valori di temperatura precedenti questo 37.1 non ci permette giudizi.

  2. Giovanna maria

    Dottore buonasera sono di nuovo qua: 5 mesi di rilevamento della Tb dalla quale riesco ad individuare la follicular dalla luteal fase abbiamo rapporti alternati dal 7 al 22 giorno , 4 cicli di clomid ( ho una tuba sola per una geu) mi sembra di ovulare sempre dalla parte opposta, 36 anni 1.70 per 61kg , mi dia un consiglio cosa devo fare? Ci stiamo provando da 16 mesi di, ho fatto anche istero e la tubazioni dx è libera…..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il partner ha già fatto l’esame dello sperma?

    2. Giovanna maria

      Si dottor mio marito ha fatto il test a novembre è tutto nella norma

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembra uno di quei casi di infertilità inspiegata, forse inizierei a valutare di rivolgermi ad un centro PMA.

    4. Giovanna maria

      Il mio gine me lo aveva accennato come ultima spiaggia…… Tra 10 gg ho la prossima visita ne parlerò con lui… Secondo Lei cambiare cura con qualcosa di diverso dal clomid non potrebbe avere risultati diversi? Ma può essere che anche dopo 5cicli di clomid io non ovuli a dx ? Io circa una decina di gg prima del ciclo sento sempre un fastidio all’ ovaio sx …La ringrazio per la sua attenzione

  3. Giovanna maria

    Dimenticavo di dirle che ho l’ovaio dx pieno di microcisti ….. Tanto per non farci mancare nulla!!!!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi sembrava di aver capito che ovulasse sempre dalla parte con tuba libera, sbaglio? Anche ecograficamente il ginecologo ha rilevato sempre l’ovulazione dalla parte “sbagliata”?

    2. Giovanna maria

      Le chiedo scusa rileggendo ho visto che non stata molto chiara: io ho perso la tuba sx e io sento tensione durante i giorni del ovulazione sempre a sx e mai a dx dove ho ancora la tubazioni che da istero risulta libera. Il mio ginestra sinceramente quando glielo detto non ha commentato nulla mi ha solo dato il clomid senza farmi eco di controllo . Non ho mai fatto neanche il monitoraggio per vedere se ovulavo o no…… Era necessario farli?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. In genere l’ovulazione cade in modo casuale ogni mese, quindi dovrebbe ovulare a volte a destra ed a volte a sinistra.
      2. L’ovulazione non è mai stata verificata nemmeno con esami del sangue?

    4. Giovanna maria

      No dottore mai fatto analisi per l’ovulazione dovrei chiedere al gine di controllare ,? Che cosa si vede dal le analisi?

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non ha mai fatto il progesterone al 21esimo giorno? Un’ecografia per verificare l’avvenuta ovulazione?

    6. Giovanna maria

      Nulla di tutto ciò solo eco di controllo istero e analisi del sangue

    7. Dr. Cimurro (farmacista)

      Con le analisi del sangue non è stato richiesto il progesterone al 21esimo giorno?

  4. anonimo

    Salve dottore senta ma prima del mancato ciclo la tabella della temperatura deve continuare a salire o rimanere costante o può anche avere un lieve calo in gravidanza? Stamattina era un po più basso devo già perdere la speranza?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      In genere rimane costante, ma un unico valore più basso potrebbe essere un caso.

    2. Anonimo

      Dottore senta ieri era 36.9…. si era abbassato rispetto ai 6 giorni consecutivi di 37. Poi ieri sera mi sono addormentata un po prima ero stanchissima e stamattina 37.2 a cosa è dovuto? Ho dolori forti da ciclo e dovrebbero arrivarmi domani dopodomani. …

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Che valori aveva rilevato PRIMA dell’ovulazione?

  5. Anonimo

    Allora vi riporto la tabella dal quarto giorno del ciclo:
    13-02=36.7
    14-02=36.2
    16-02=36.7
    17-02=36.6
    18.02=36.6
    19.02=36.5
    20.02=36.3
    21.02=36.6
    22.02=36.7
    23.02=36.6
    24.02=36.7
    25.02=36.7
    26.02=36.7
    27.02=36.8
    28-02=36.8
    02-03 = 36,9-37
    03-03=36.9-37
    04-03=37
    5 e 6-03=37
    7-03=37.1
    8-9-03=37
    10-03= 36.9
    11-03= 37,2

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se fra 5-6 giorni non fosse comparso il flusso faccia un test, per ora la temperatura sta tenendo bene.

    2. Anonimo

      Per essere puntuali quando dovrebbero arrivarmi? Domani? E i sintomi da ciclo sono normali?

    3. Anonimo

      Salve dott. Stamattina la temperatura era 37.2 poi nel pomeriggio per sfizio l’ho rimise rata ed era 36.8 che significa che sta arrivando il ciclo? Sono la ragazza della tabella sopra

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Di pomeriggio non ha alcun significato in termini di ciclo mestruale.

    5. Anonimo

      Cioè non dovrebbe salire ancora di più la temperatura nel pomeriggio?

    6. Anonimo

      Salve dottore stamattina appena sveglia 37.1 poi l’ho rimise rata altre 2 volte e mi portava 37 cosa ne pensa?

    7. Dr. Cimurro (farmacista)

      C’è un po’ di confusione sul concetto di temperatura basale, che è SOLO quella misurata appena sveglia, prima di uscire dal letto, dopo aver dormito almeno 5-6 ore consecutive, …

      Conta solo questa, le altre non contano.

    8. Anonimo

      Sì vi parlo sempre di appena sveglia…. l’avevo rimisurata dopo la prima volta per vedere se era sempre uguale e cambiava di una linietta

    9. Anonimo

      Dottore ma sbaglio o doveva arrivarmi ieri il ciclo? Oggi sono 15 giorni dall’ovulazione

    10. Dr. Cimurro (farmacista)

      Buon segno, ma non illudiamoci ancora perchè potremmo aver sbagliato nella datazione; al suo posto aspetterei 2-3 giorni e poi farei un test con la prima urina del mattino.

      Mi tenga al corrente.

    11. Anonimo

      Ok grazie mille la terrò aggiornato…. anche se ho solo sintomi da ciclo….. :-( non so se siano normali

    12. Anonimo

      Dottore anche stamattina era 37 ma mi sono svegliata convinta che fossero arrivate visto che ho forti dolori

  6. Anonimo

    Dottore ma se fosse perché ho questi dolori forti da ciclo cioè sono normali?

    1. Anonimo

      Nel senso se fosse gravidanza è normale avere dolori a volte forti e continui da ciclo?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Può succedere se sono fastidi, se sono dolori forti è meno probabile.

    3. Anonimo

      Ok grazieeeee mille allora penso che siano più dolori da ciclo. …

    4. Anonimo

      Salve dottore senta a me il ciclo ancora non è arrivato e stamattina la temperatura era 37.1 ma se fosse un ritardo cioè se il ciclo mi arrivasse tra un paio di giorni anche in questo caso la temperatura si mantiene alta nonostante stiamo più o meno a 18 giorni dall’ovulazione?

    5. Anonimo

      Senta dottore visto che il ciclo non è ancora arrivato conviene fare l’esame del sangue o il test va bene?

    6. Anonimo

      Salve dott volevo un consiglio se ricorda l’ultimo ciclo mi è arrivato verso il 10 febbraio e vi avevo riportato la mia tabella basale sopra lei mi aveva detto Ke più o meno dalla tabella l’ovulazione fosse avvenuta il 26. Ora il ciclo non è ancora arrivato dovrei essere a 12-13 giorni di ritardo lo so Ke dovevo già fare il test ma avendo dolori identici al ciclo continui pensavo Ke era un semplice ritardo. Ora mi è sorto un dubbio non è che sia una gravidanza extra uterina avendo avuto quei dolori da ciclo? Sono preoccupata. …

    7. Anonimo

      Ah e poi se faccio un test in questa giornata ed è positivo può sempre trattarsi di una gravidanza extra uterina cioè come posso eliminare questo dubbio?

    8. Anonimo

      È una volta accertata la positività? Si può già fare un ecografia o è troppo presto?

    9. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se sarà positivo prenoterà la prima ecografia, ma perchè dovrebbe essere una GEU? Piccolo doloretti sarebbero normali all’inizio della gravidanza.

      Mi tenga al corrente.

    10. Anonimo

      Ok la ringrazio perché sentendo persone che non accusano dolori ed io avendo avuto fitte e dolori mestruali per una settimana mi sono spaventata. … in realtà io stavo curando an che la gardnarella con cleocin ovuli e meclon crema ma dal ritardo ho interrotto perché non so se posso continuarlo.in caso di gravidanza …

    11. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non interrompa le cure, in caso di dubbi senta sempre prima il ginecologo; spesso in gravidanza preoccupano più le infezioni che i farmaci.

    12. Anonimo

      Il medico curante mi ha detto che in caso di gravidanza dovrei interrompere cleocin e fare un’altra cura ecco perché ho interrotto la cura da 6 giorni…. a limite devo fare il test e chiamare il ginecologo. … ma la gardnarella è pericolosa in gravidanza?

    13. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ogni infezione può diventare potenzialmente pericolosa in gravidanza.

    14. Dr. Cimurro (farmacista)

      Congratulazioni! Prenderei contatti con il ginecologo per pianificare i prossimi passi.

    15. Anonimo

      Grazie mille…… dottore scusa se vi disturbo ancora ma di quante settimane dovrei essere? Considerando la tabella sopra

    16. Anonimo

      Quindi con un’ecografia cosa si vedrebbe? E per il fatto del bruciore durante la minzione c’è un medicinale adatto per continuare la cura x la gardnerella durante la gravidanza?

    17. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sentirebbe il battito e verificherebbe il corretto impianto.
      2. Sì, ci sono.

    18. Anonimo

      Grazie mille. … è se domani inizierei a fare le analisi del sangue per accertare la gravidanza da li si vedrebbe anche se la beta è alta e quindi Ke tutto sia normale?

    19. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio parere è molto più utile pianificare un’ecografia.

    20. Anonimo

      Dottore ho fatto anche le analisi delle hcg e risulta 27759,00…. come le sembra? Poi volevo chiederle ho visto il colore dell’urina più densa e siccome ho sempre quel bruciore x l’infezione da gardnerella e dall’ultima urinocoltura uscì negativa volevo sapere se è normale che il colore sia così.

    21. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere anche più avanti di quanto pensassimo.

    22. Anonimo

      Dottore è il fatto che senta ancora qualche fastidio sotto come mi stessero arrivando è normale?

  7. su.

    Dottore io e mio marito cerchiamo un terzo bimbo…ho preso per due anni la pillola che ho staccato l anno scorso
    Io sn molto piccola e anche lui
    Sono circa tre mesi che ci proviamo ma niente
    Qst mese ho misurato la temperatura basale la sett dopo il ciclo 36.4poi in qst settimana 37.3 fino ad oggi 37.5…questo vuol dire che ho avuto un ciclo ovulatorio??
    ho paura che dopo la pillola non riesca a rimanere piú incinta…anche percje mi ha scombussolato il ciclo ero sempre puntuale 28gg…solo questo mese é stato puntuale di nuovo(28 febbraio) ma il 10 marzo ho avuto una piccola perdita ma cmq la temperatura é continuata a salire…sono confusa

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Stia tranquilla, 3 mesi di ricerca sono pochi.
      2. Credo che sbagli qualcosa nella rilevazione della temperatura, oppure ha un po’ di febbre.

    2. su.

      Grazie mille dottore per la sua immediata risposta…sono tre mesi che facciamo calcoli mirati ecc…ma é un anno e tre mesi che comunque abbiamo rapporti completi e non é mai capitato
      La temperatura la mis ogni mattina dalla fine del ciclo da 36.4 é passata gradualmente a 37.5 ieri avrei dovuto ovulare ed era a 37.3 mentre stamattina 37.5…nn ho febbre ne raffreddore
      Pero come gia le ho spiegato era da circa 5 mesi che il mio ciclo era diventato mooolto instabile da gennaio si é regolarizzato
      Puó la pillola (estinette per la precisione) avermi portato qlc problema senza saperlo??
      mi scusi ma sono molto demoralizata

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      La pillola non crea problemi.
      Quanti rapporti ha mediamente alla settimana?
      Età?

    4. Anonimo

      Ho 22anni mio marito27,sn 1.60 60kg abbiamo in media rapporti 6gg su 7 anche piu volte al giorno

    5. Anonimo

      Si diciamo da sempre avvolte 5gg su 7 ma i nostri rapporti sn stati sempre continui anche prima e per concepire i miei due figli…perché ció puo implicare nel concepimento??

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      In questo caso raccomando di iniziare qualche controllo con il ginecologo.

  8. angela83

    Salve dott. Ho 32 anni e stiamo provando ad avere un bimbo da un anno e mezzo.. ho fatto una visita ginecologia ed era tutto ok e l’anno scorso sn rimasta incinta ma l.ho perso dp due settimane nn ho fatto raschiamento e neanche controlli successivi perché secondo il ginecologo con la mestruazione avrei risolto tutto naturalmente! Poi dopo vari tentativi abbiamo deciso di fare controlli a mio marito per la mobilità e il numero degli spermatozoi e secondo l.urologo potevo rimanere incinta. ..ma hanno trovato un varicocele ke abbiamo curato. … la mia domanda è necessitava un raschiamento x me? E questo mese sn certa grazie al test per l.ovulazione di aver avuto rapporti nel periodo fertile ….ora la temperatura basale è più alta rispetto alla fase ovulativa… attendo …cosa mi consiglia? grazie x l’attenzione

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. No, non c’è motivo di pensare che fosse necessario un raschiamento.
      2. Posso chiedere la frequenza di rapporti settimanale?

  9. angela83

    Anzi x essere più precisa fino al mese scorso 2 a settimana … questo mese ho comprato gli stick e abbiamo provato a giorni alterni…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Provi ad aumentare un po’ la frequenza: 3-4 rapporti alla settimana nei giorni fertili e 2-3 nelle altre.

  10. Anonimo

    Bn sera dottore la mia tb il giorno dell ovulazione ha toccato i 37.4 due giorni dopo 36.8 cio vuol dire che non sono rimasta incinta??
    premetto che prendo la tb ogni mattina e proprio il 14 giorno ha toccato i 37.4…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono variazioni eccessive, è probabile che commetta piccoli errori di misurazione.

  11. Alina /80

    Salve dottore!riporto la mia tv,chiedo di aiutarmi a capire quando ho ovulato,e se questo mese ho le “probabbilita”?il ciclo questo mese è di 35 giorni,il primo giorno : 19/02-36.7
    20/02-36.5
    21/02-36.6
    22/02-36.4
    23/02-36.6
    24/02-36.5
    25/02-36.4
    26/02-36.3
    27/02-36.4
    28/02-36.5 rapporto
    01/03-36.4
    02/03-36.8 rapporto,faccina dello stik lampeggiante
    03/03-non rilevata rappo
    04/03-36.5 stik negattivo
    05/03-36.4 stik lampeggiante
    06/03-36.5 rapporto stik neg
    07/03-36.4
    08/03-36.4
    09/03-36.2 rapporto stik lampeggiante
    10/03-36.4. stik lampeggiante
    11/03-36.4 rapporto. Faccina fissa(picco)
    12/03-36.5 faccina fissa (picco)
    13/03-36.5 stik negativo
    14/0336.7
    15/03-36.8
    16/03-36.8
    17/03-36.9
    Premesso che gli stik ho effettuato correttamente,con le prime urine del mattino dal 26/02 al 12/03,e dove non ho scritto nulla è perche negativo.la ringrazio per attenzine!!!

    1. alina/80

      Grazie per la risposta dott. Devo sperare quindi nella lunga vita di spermatozzoi! :-D Senta un altra domanda,ma gli stik “lampeggianti” di tanto in tanto che sinifica?è normale?grazie ancora!

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono test molto sensibili, possono succedere dei falsi positivi.

  12. angela83

    Buonasera dott.una domanda. … L.ultima mestruazione l.ho avuta in data 23 febbraio. .. grazie agli stick ho saputo con certezza ke ho ovulato 11 marzo… prox mestruazione è prevista x 25 marzo nn avendo un ciclo regolare…se il 24 faccio il beta risulterebbe una gravidanza? O basterebbe anke solo un test di gravidanza?

  13. angela83

    Dimenticavo dp l’ovulazione la temperatura basale è alta ancora oggi….grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È più sicuro farlo al primo giorno di ritardo (26 marzo), anche eventualmente sulle urine.

  14. Fede

    Salve dottore, ho da farle delle domande per togliermi dei dubbi che mi assillano:
    1) questo mese ho cominciato a monitorare l’ovulazione con stick canadesi e TB. Questi i risultati:
    12PM ore 23.00 stick positivo
    13PM ore 11.00 stick positivo-ore 19.30 stick positivo
    14PM (oggi) stick negativo

    La mia tb si mantiene fissa 36.6, 36.7. Quando dovrei aspettarmi l’aumento di TB? Domani, visto che oggi lo stick è tornato negativo?

    2) Ho letto ovunque che gli stick non servono a molto in quanto mostrano solo le variazioni ormonali e non l’ovulazione vera e propria, quanto è probabile che vi sia un picco lh senza ovulazione? Non so perchè, ma ho il terrore di non ovulare.
    Grazie mille e mi scusi le mie paranoie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Domani o dopo-domani.
      2. Se non soffre di ovaio policistico in genere il picco ormonale è quasi sempre seguito dall’ovulazione.

    2. Fede

      Guardi non le so dire se soffro o meno di ovaio policistico. Ho un ciclo che va dai 25 ai 28 giorni, non ho ritardi, non ho acne nè peli superflui. Il ginecologo non ha mai accennato nulla, ma premetto che l’ultima visita l’ho fatta più di due anni fa e non mi fidavo molto di lui.

    3. Fede

      Ah, dimenticavo, ho 24 anni, 54 kg per 160cm e sto assumendo da circa 15 giorni inofolic

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non c’è motivo di pensare ad un ovaio policistico, nel suo caso.

    5. Fede

      Ultima domanda, ho un pò di problemi a rilevare in maniera accurata la tb perchè ho problemi del sonno, mi sveglio almeno un paio di volte per notte, ma comunque la misuro sempre dopo aver dormito 4 ore (a parte rari casi). Se non dovessi rilevare un aumento, è meglio andare dal ginecologo? Voglio premettere che questo è il secondo mese che prendo la tb, il mese scorso non ho rilevato l’aumento fino al 18 pm, poi ho preso un virus intestinale con febbre altissima e non l’ho più presa, ma suppongo di non aver ovulato

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      La prenda per qualche mese, è un metodo che richiede un po’ di applicazione prima di diventare davvero informativo.

  15. alina/80

    Salve dott!secondo lei dopo 1anno e mezzo di tentativi,10mesi da un aborto spontaneo è il caso si fare qualche esame specifico???io ho 35 anni,marito 42 abbiamo già una bimba di 3 anni evmezzo!io non ho nessun problema apparentemente dalle visite con ginecologo…grazie per attenzione!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Dato l’aborto e data la precedente gravidanza forse proverei ad aspettare ancora 6 mesi.

    2. alina/80

      Grazie dott!senta ma i rapporti quanto frequenti bisogna avere???e una volta che sale la TB stop,o bisogna avere i rapporti anche dopo??

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      3-4 settimana.
      Stop dopo 2-3 dall’aumento della temperatura.

  16. Maria

    Buonasera,

    Mi scuso innanzitutto per il disturbo, ma ho bisogno di alcuni chiarimenti su alcune questioni che mi stanno capitando.

    Ho 32 anni, da 10 mesi sto avendo un ciclo lunghissimo di 40 giorni. Ad esempio l’ultimo ciclo c’è stato il 9 febbraio 2015 e ancora non mi è arrivato. In questo mese ho misurato pure la tb ed è risultato che ancora non ho ovulato. In base alla tb che ormai sto prendendo da 1 anno, di solito ovulo tranquillamente anche se in ritardo,ma questo mese proprio no.

    Ho fatto una visita ed ecotransvaginale ed è emerso che a sinistra ho una sactosalpinge, cioè la tuba è a forma di salsiccia. Non mi ha dato farmaci x curarla ed ha detto di lasciarla stare e che nin vuole nemmeno operarla. Mi ha messo in attesa x dicembre x una fivet ,in caso non riuscissi a rimanere incinta naturalmente in questi nove mesi che restano.

    Il gine mi ha consigliato di fare esami ormonali al terzo giorno dal ciclo e al periodo dell’ovulazione. 

    Gli esami al terzo giorno dal ciclo sono questi: 

    tsh 1,12 (v.n. 0,4-4,0)

    Ft3 2,8 (1.5-4,1)

    ft4 1,1 (0,9-1.7)

    Prolattina 12 ( 3,00-17)

    Fsh 5,1 ( 2,0-13)

    Lh 3,7 ( 2,00-12,00)

    Progesterone 0,39 (0,1 – 1,00)

    Testosterone 31 ( inferiore a 100)

    17beta estradiolo 28 ( 20-200)

    Dhea solfato 1,86 (0,35-4,30)

    Testosterone libero 1,2 (0,7-4,00)

    Inibina-b 108,7 (10,00- 340.00)

    Delta 4 androstenedione p 2,52 (0,30-3,80)

    I valori normali sono quelli fra petentesi e si riferiscano tutti in fase follicolare.

    Gli altri esami dovevo farli quando ci sarebbe stata l’ovulazione, ma ripeto che in questo mese ancora non c’è stata per cui li ho fatti al 29 esimo pm e sono:

    Fsh 6,1 ( v.n. fase follicolare 2.00-13,00 ; fase ovulatoria 6,00-25,00 ; fase luteinica 2,00-9,00)

    Lh 91 (v.n. fase follicolare 2,00-12,00; fase ovulatoria 16,00-65,00; fase luteinica 0,5-15)

    Progesterone 0,45 ( v.n. fase follicolare 0,1-1,0; fase luteinica 3,00-25,00)

    17beta estradiolo 47 ( v.n. fase follicolare 20-200; fase ovulatoria 150-700; fase luteinica 40-300).

    Mi preoccupa molto il valore altissimo di lh. Preciso che ho le ovaie multifollicolari. 

    Come sono questi valori?

    Perché il ciclo è sempre così lungo?

    che cura devo fare per risolvere questo problema del ciclo irregolare?

    cosa si fa di solito con la sactosalpinge?

    la sactosalpinge può dare ulteriori problemi se lasciata stare così? Tipo potrebbe scoppiare o addirittura coinvolgere l’altra tuba?

    La Prego….mi dia un parere. Ho la sensazione che il problema sia stato preso con superficialità. 

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Il valore dell’LH alto probabilmente era il tentativo di ovulare da parte del suo corpo.
      2. Da questi esami non emerge la causa dei ritardi.
      3. Età, peso ed altezza?
      4. Sulla sactosalpinge non mi sento di esprimere giudizi, non ho l’esperienza per farlo.

  17. Maria

    Ho 33 anni,sono alta 1,62 e peso 65,5 chili.
    se gli esami ormonali vanno bene perché ho questi lunghi ritardi ormai da mesi? Mi preoccupano. Potrebbe essere la sactosalpinge? O quale altra causa?
    la sactosalpinge si cura? E soprattutto se lasciata così che problemi potrebbe creare? Tipo contaminazione della tuba buona o lo scoppio?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il leggero sovrappeso potrebbe influire, ma non è sicuramente grave.
      Come detto sulla sactosalpinge non mi sento di esprimere giudizi, anche se mi stupisce un po’ il fatto che sia lasciata a sè stessa, su questa forse sentirei un secondo parere.

  18. Maria

    Specifico inoltre che questo ritardo,che ormai persiste da mesi, è accompagnato anche da un flusso mestruale moooooolto leggero,cioè non è quantitativamente normale come è sempre stato.
    potrebbe essere l’inizio di una menopausa precoce? Non trovo altre soluzioni se gli ormoni vanno bene.
    Per la sactosalpinfe il ginecologo non mi ha dato cure perché dice che ormai gli antibiotici e hli antinfiammatiri non fanno più effetto. Per la fivet non è del parere di rimuoverla,anche se c’è il pensiero di altri gine che x la fivet la sactosalpinge sia un problema. Lei si riferiva a questo o si riferiva al fatto che non mi abbia dato una cura?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Gli esami non fanno pensare a menopausa.
      2. Al fatto che non abbia dato cure.

  19. Maria

    Il medico curante dice che questi esami che mi ha fatto fare il gine non ci dicono informazioni sulla menopausa precoce.
    ho una gran paura.
    che cure esistono x la sactosalpinge? Su internet ho letto che l’unica cura è esportare la tuba….ma nin voglio…è un trauma x me

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma come le ho detto non ho l’esperienza clinica necessaria in merito a questo problema.

  20. ingrid

    Buon giorno
    desidero chiederle un informazione,secondo lei è più attendibile prendere la temperatura basale per via vaginale o orale?

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.