Tachipirina in gravidanza e allattamento

Ultimo Aggiornamento: 54 giorni

Introduzione

In quest’articolo parleremo dei rischi dell’esposizione al paracetamolo (Tachipirina®, Efferalgan®, …) durante la gravidanza. Si ricorda che le informazioni contenute non sostituiscono in alcun modo il parere e i suggerimenti terapeutici del vostro ginecologo.

Il paracetamolo (il principio attivo della Tachipirina® e dell’Efferalgan® per esempio) è un farmaco usato per curare la febbre e i dolori non gravi. È in commercio da solo oppure in combinazione con altri principi attivi (per esempio con l’Aspirina® nella NeoCibalgina®) e serve per curare i sintomi del raffreddore, dell’influenza, del mal di testa e dell’artrosi. È in commercio in diverse forme, tra cui: sciroppo, gocce per neonati, in compresse, compresse effervescenti, buste ed in supposte.

La Tachipirina può causare aborti o malattie congenite?

No. Finora non è mai stato dimostrato che l’uso del paracetamolo alle dosi consigliate sia in grado di aumentare i rischi di aborto spontaneo o malattie congenite. Una ricerca recente evidenzia però che l’assunzione quotidiana o quasi del paracetamolo durante la seconda metà della gravidanza potrebbe far aumentare leggermente il rischio di dispnea o asma nei neonati, tuttavia la comparsa potrebbe essere connessa a un disturbo della madre oppure ad altre ragioni per le quali la madre deve assumere il paracetamolo, anziché essere una diretta conseguenza della terapia farmacologica. Lo studio poi in realtà fa riferimento genericamente a un respiro affannoso, che non necessariamente si tratta di asma;

Nel complesso la Tachipirina è ritenuta da molti medici il miglior analgesico da assumere durante tutte le fasi della gravidanza.

L’uso della Tachipirina durante la gravidanza non sembra poi rappresentare alcun pericolo per il cervello del bambino che si sta sviluppando; uno studio approfondito riguardante bambini con madri che hanno assunto il paracetamolo in gravidanza ha dimostrato che, all’età di quattro anni, non sono stati registrati effetti negativi sullo sviluppo né sul QI, anche se alcune ricerche ipotizzano un possibile aumento del rischio di ADHD.

Dosi

La cosa migliore da fare è usarne la minor quantità possibile per il tempo strettamente necessario. Vi consigliamo di chiedere al medico qual è la quantità sicura di Tachipirina® che potete assumere. È importante non assumerne una quantità maggiore di quella massima consigliata: 3 grammi (3000 mg) al giorno è la dose massima ed in genere non necessaria. Il paracetamolo si trova anche in diversi farmaci in combinazione con altri principi attivi, quindi bisogna fare attenzione e controllare gli ingredienti di tutti i farmaci che si assumono.

Il sovradosaggio può causare danni al fegato, ai reni ed anemia. È anche stato dimostrato che causa questi stessi problemi nel neonato, quindi è fondamentale non assumerlo in dosi maggiori rispetto a quelle consigliate.

Quando non bisogna assumerla

Le donne che hanno sofferto di problemi al fegato dovrebbero consultare il proprio medico prima di assumere Tachipirina® od analoghi.

Papà ed allattamento

Finora le ricerche non hanno provato che un uomo che assuma Tachipirina® prima del concepimento abbia problemi di fertilità o possa mettere in pericolo in qualche modo il bambino. In generale i farmaci assunti dal padre non sono pericolosi per la gravidanza, perché il padre non condivide il proprio sangue con il bambino per nove mesi.

Il paracetamolo entra in minima parte nel latte materno, tanto che le quantità assunte eventualmente dal neonato sono inferiori a quelle comunemente prescritte dai pediatri in caso di di necessità, quindi si ritiene che possa essere sicuro per la salute del bambino anche quando assunto durante l’allattamento.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo

    Ok la ringrazio , ma la febbre può causare malformazioni al feto ? È’ pericolosa?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La febbre di per sé, a meno di situazioni eccezionalmente gravi, non è un problema.

  2. Anonimo

    Buongiorno,sono al settimo mese di gravidanza e da circa 2 giorni mi fa male il primo molare dell’arcata inferiore. Ieri ho preso due compresse di tachipirina da 500 g una distante dalla’altra di 5 ore. Potrebbe succedere qualcosa alla bambina se ne prendo ancora?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La Tachipirina è uno dei farmaci più sicuri in gravidanza, ma non posso purtroppo avallare/consigliare farmaci, mi dispiace.

    2. Anonimo

      6 mesi di gravidanza ci può prenderne la tachiperina per febbre e male di gola ???

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non posso avallare farmaci, mi dispiace, ma in genere è considerata sicura.

  3. Anonimo

    Buongiorno,11mesi fa,mi e crollato un mobile in testa dall’altezza di due metri..a distanza di tt q tempo e dopo acer fatto infiltrazioni medicinali e altro sono 15giorni che sto di nuovo con forti dolori alla testa cervicali ma di piu la notte nn mi fa dornireil dolore al braccio sinistro..mi hanno dato Tachipirina e indoxen supposte ieri,io pero prendo inderal e cardioaspirina e soffro di gastroduodenite e colite..ho 55anni e le sto scrivendo dal letto nn sopporto piu q dolori…i medici che ho strapagato nn sono raggiungibili …non so cosa fare..ho letto il bugiardino del indoxen e mi pare di aver capito xhe nn si deve prendere con cardioaspirina..ma tachipirina si?ma il dolore visto chemi dicono sia dovuto al trauma forte subito,quindi chiedo a lei,c q farmaci..guarisconoinfiammazione quindi cala il dolore..cioe’ curano o semplicemente agiscono solo come antidolorifici x un po??La ringrazio anticipatamente x quello che e in suo potere fare x me tanto che seguo sue risposte e ne ho usufruito anche iox ragioni simili a chi le scriveva,la stimo molto!Buona giornata.Lia

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Buongiorno. In pazienti con gastroduodenite e che assumono cardioaspirin è consigliabile evitare di prendere gli antiinfiammatori , indoxen pertanto incluso. La tachipirina invece può essere presa , da 1 grammo, fino a tre volte al giorno. Ovviamente sono tutti farmaci che agiscono come antidolorifici, ma se c’è un problema strutturale per esempio alla colonna cervicale (artrosi, protrusioni,ernie) i dolori ciclicamente possono ripresentarsi. saluti.

  4. Anonimo

    Buonasera sono al quinto mese Di gravidanza,DA due giorni ho i sintomi influenzali senza febbre.posso assumere tachipirina DA 1000 Matt e Sera o meglio DA 500?

    1. Anonimo

      Salve, sono incinta di quasi due mesi.. È pericoloso se contratto la febbre con conseguente tachipirina? Grazie mille

    2. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, se ha la febbre bisogna cercare di capire da cosa sia causata; ma comunque la tachipirina può essere assunta in gravidanza se necessario. saluti

La sezione commenti è attualmente chiusa.