Sintomi ovulazione: i giorni per cercare una gravidanza

Ultimo Aggiornamento: 1022 giorni

Riconoscere i giorni in cui avviene l’ovulazione: i sintomi

Quando si cerca volontariamente una gravidanza è senz’altro utile saper riconoscere i sintomi dell’ovulazione, per individuare con buona approssimazione i giorni fertili.

I segni dell’ovulazione non sono difficili da notare una volta capiti alcuni cambiamenti fisiologici dell’organismo femminile, costantemente sotto l’azione di diversi ormoni in grado di regolare il ciclo mestruale.

Alcuni segnali del corpo anticipano l’imminente ovulazione, mentre altri indicano l’avvenuta ovulazione. Anche se di seguito verranno descritti tutti i principali metodi per individuare il periodo dell’ovulazione, e quindi i giorni fertili, non è probabilmente indicato seguire costantemente ognuno di essi: diventereste pazze e pensereste a rimanere incinte anche più di quanto già probabilmente non fate. (Qualcosa che non vi consiglio di fare!)

Alterazioni del muco cervicale

Se non siete in ovulazione il muco cervicale appare appiccicoso o cremoso, o può essere addirittura completamente assente.

Con l’avvicinarsi dell’ovulazione il vostro muco cervicale cambia nella quantità e nella consistenza, diventando più abbondante, assumendo una consistenza cremosa o a bianco d’uovo ed in grado di elasticizzarsi per tre o quattro centimetri tra le dita.

Photo Credit: http://es.wikipedia.org/wiki/Imagen:Cervical_mucus1.jpg

Vantaggi:

  • gratuito al 100%;
  • è considerato uno dei metodi più efficaci ed accurati con i quali decidere di fare sesso per avere una gravidanza;
  • conoscerete meglio il vostro corpo.

Svantaggi:

  • ad alcune persone non piace l’idea;
  • non è un segnale accurato, è possibile avere muco cervicale che sembra indicare un periodo fertile e non ovulare;
  • alcuni antistaminici, o un farmaco chiamato Clomid, possono asciugare il vostro muco cervicale, il che può rendere difficile individuare l’ovulazione.

Aumento del desiderio sessuale

La natura sa cosa sta facendo (lo sa sempre!); la ricerca ha dimostrato tutto ciò che molti di noi hanno già notato, ossia che le donne manifestano un aumento del desiderio sessuale quando si trovano nei giorni più fertili.

Si tratta in particolare di un paio di giorni prima dell’ovulazione, che è il momento giusto per avere rapporti sessuali se desiderate avere una gravidanza.

Vantaggi:

  • non richiede alcuna conoscenza prerequisita. Basta essere in sintonia con i propri sentimenti;
  • se avete fatto sesso durante il periodo e non ha funzionato, si spera che abbiate passato una bella nottata con il vostro partner. E non avrete perso nulla!

Svantaggi:

  • la tensione di provare a concepire può scuotere i vostri sentimenti. Inoltre causa depressione e ansia, comuni nelle coppie che devono far fronte all’infertilità, ed è in grado di ridurre il desiderio sessuale;
  • non è un chiaro segno di ovulazione. È possibile notare un aumento del desiderio sessuale in qualsiasi momento del ciclo, compresi i giorni prima del vostro ciclo, o anche solo dopo la visione di un film con Johnny Depp o Pierce Brosnan…

Variazione della temperatura basale del corpo

Il monitoraggio della temperatura basale è forse il metodo più popolare usato dalle donne che vogliono rimanere incinte. La temperatura basale del corpo aumenterà di pochi decimi di grado e rimarrà elevata dopo l’ovulazione, Quest’aumento di temperatura è causato da un ormone, il progesterone, che aumenta immediatamente dopo l’ovulazione. Con un grafico della temperatura basale del corpo è possibile rilevare l’aumento della temperatura.

Temperatura basale

Temperatura basale (http://en.wikipedia.org/wiki/File:MenstrualCycle2_en.svg)

La figura rappresenta l’andamento tipico della temperatura basale durante l’intera durata del ciclo.

Vantaggi:

  • è un metodo a basso costo e quasi gratuito (ad eccezione dell’acquisto di un termometro, che probabilmente avete già);
  • può aiutare il medico a fare una diagnosi.

Svantaggi:

  • non assicura l’arrivo, ma conferma solamente l’avvenuta ovulazione una volta passata;
  • se avete ritmi di sonno irregolari, o se lavorate durante la notte, la temperatura basale del corpo probabilmente non funzionerà correttamente per la diagnosi di ovulazione;
  • alcune donne si sentono ossessionate dalla propria temperatura e la misurano ogni mattina. Inoltre si preoccupano di ogni piccola oscillazione di temperatura, il che può renderle più preoccupate di quanto già non sono. Diventa facilmente un’ossessione.

Cambiamenti nella posizione della cervice

Così come il muco cervicale fornisce informazioni sul avvicinarsi dell’ovulazione, la posizione della cervice si modifica allo stesso modo. Quando siete più fertili, la vostra cervice si trova più in alto, è più morbida e più aperta.

Photo Credit:http://es.wikipedia.org/wiki/Imagen:Cervix_checkup_(no_description).svg

Alla figura precedente, relativa alla temperatura basale, aggiungiamo le modifiche alla cervice (numero 6).

Vantaggi

  • è gratis;
  • conoscerete meglio il vostro corpo;
  • può aiutarvi a capire se siete in ovulazione anche quando il muco cervicale è più asciutto a causa degli antistaminici o del Clomid.

Svantaggi:

  • bisogna avere pratica per capire le sottili differenze;
  • alcune persone non gradiscono l’idea;
  • non è un segno preciso di ovulazione. Come per il muco cervicale, potreste dimostrare segni di fertilità ma non avere veramente ovulato.

Consistenza del seno

Alcune donne sperimentano una accresciuta morbidezza del loro seno appena prima  e dopo l’ovulazione. Ciò è dovuto all’aumento dei livelli ormonali nel corpo, per la preparazione di una potenziale gravidanza.

Vantaggi:

  • è gratis;
  • vi aiuta a conoscere meglio il vostro corpo.

Svantaggi:

  • non è un indicatore accurato dell’ovulazione;
  • il seno può diventare più morbido prima o dopo l’ovulazione, e anche come effetto secondario di alcuni farmaci per la fertilità;

Kit per la verifica dell’ovulazione

Un altro metodo comune per individuare l’ovulazione è acquistare un kit per rilevare l’ovulazione. Il kit dell’ovulazione si usa urinando su un bastoncino di prova, una volta al giorno, a partire da una settimana prima della prevista ovulazione. Ci sono due linee sulla striscia del dispositivo, quando la linea di test è più scura della linea di controllo, il test ha rilevato un aumento dell’ormone LH (lo stesso ormone che produce il muco cervicale nel periodo fertile) indicando l’imminente ovulazione.

Vantaggi:

  • se la temperatura basale del corpo non vi è stata d’aiuto, il kit per l’ovulazione può essere un’alternativa valida;
  • idem se il vostro muco cervicale è asciutto a causa dei farmaci, il test può essere un aiuto;
  • al contrario del metodo della temperatura basale, avete solo bisogno di effettuare il test per una settimana nel momento in cui pensate di dover ovulare;
  • quando il metodo della temperatura basale da dei risultati strani o inconcludenti, alcune donne usano i kit per l’ovulazione come conferma ulteriore dell’ovulazione.

Svantaggi:

  • è un metodo costoso rispetto ai precedenti. I kit per un ciclo di test può costare fino a € 40. Usatelo per un anno e i costi si faranno rilevanti;
  • determinare se la linea del test è più scura rispetto alla linea di controllo non è facile;
  • potreste perdere l’aumento dell’ormone e non vedere mai la linea più scura. Per esempio se effettuate la prova il lunedì mattina e il vostro livello di LH aumenta il lunedì pomeriggio, il martedì mattina quando effettuerete di nuovo la prova questo potrebbe già essere finito (alcune donne effettuano il test più di una volta al giorno e per questo motivo i costi aumentano);
  • se avete ovulazioni irregolari potrebbe essere necessario usare più di un kit per ogni ciclo;
  • non è un segnale preciso, potreste avere risultati positivi e non ovulare. È anche possibile avere più di un aumento di LH rilevato per ogni ciclo, ma solo l’ultimo di quelli ottenuti può essere correlato una possibile una ovulazione.

Saliva forma di felci

Un metodo unico e raro di rilevare l’ovulazione consiste nel fare attenzione alla forma microscopica della saliva, un aspetto a forma di felci può essere un possibile segno di ovulazione. Ci sono degli speciali microscopi venduti a questo scopo (esclusivamente nei paesi anglosassoni, per esempio “Fertile Focus“), ma tecnicamente si potrebbe utilizzare qualsiasi microscopio, anche giocattolo. Un aspetto a felce assomiglia al disegno del gelo su una finestra, appare nel corso dell’aumento dell’ormone LH nel corpo, che si verifica da 24 a 48 ore prima dell’ovulazione.

Photo Credit: http://www.fertile-focus.com/

Vantaggi:

  • è meno costoso dei kit dell’ovulazione;
  • è unico (impressiona le persone durante le feste “stamattina stavo controllando al microscopio l’aspetto della mia saliva, quando… “).

Svantaggi:

  • è insolito, quindi è difficile trovare persone alle quali chiedere consiglio;
  • molte donne trovano difficile capire le differenze di forma;
  • come per il monitoraggio di muco cervicale e per il test, il motivo a felce della saliva non garantisce effettivamente che l’ovulazione si verifichi.

Lieve dolore durante l’ovulazione

Alcune donne sono potenzialmente in grado di capire con facilità il momento dell’ovulazione, perché accompagnata da piccoli dolori alla pancia, simili a quelli provati durante il ciclo mestruale. I dolori sono causati forse da un’irritazione peritoneale in seguito allo scoppio del follicolo e prendono il nome di mittelschmerz (dolore di mezzo, in tedesco); addirittura in alcune donne il mittelschmerz è abbastanza localizzato da permettere loro di riconoscere quale delle due ovaie fornisce l’ovulo in quel mese. In realtà, poichè non si ha la certezza della causa di questa manifestazione dolorosa, non è chiara la correlazione cronologica con l’ovulazione: il dolore potrebbe indicare l’imminente ovulazione o l’avvenuta ovulazione.

Vantaggi:

  • è gratis;
  • non richiede particolare esperienza.

Svantaggi:

  • è poco accurato;
  • non tutte le donne lo provano;
  • le cause del dolore possono anche essere indipendenti dal ciclo mestruale.

Approfondimenti

Per approfondire segnalo una pagina di Wikipedia in italiano, che affronta questa tematica sotto diversi punti di vista:

Riconoscimento dei giorni fertili

ed un forum dedicato all’argomento, con cui è possibile entrare in contatto con altre donne

Cerco un bimbo

Fonte: Traduzione ed integrazione a partire da About.com

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Incognita

    Quello ciclo di “45” giorni non so se per via di essere stato il primo dopo 3-4 mesi post raschiamento e anche dopo aver preso dufaston, anche se per solo 7 giorni… In teoria la ginecologa diceva che con i miei esami dovrebbero arrivare e cosi’ mi ha detto di prendere solo per 10gg; ho deciso di prendere per solo 7gg visto essere arrivato nel quinto.
    Poi da marzo sembrava regolarizzarsi, da 30, 21 giorni, ma ad aprile e’ venuto di circa 23 giorni, con 3 gg di segni come sucedeva di solito, ossia, mi arrivavano i segni poi con qualche giorno il ciclo… Ora che ci penso, mi era capitato anche di avere dei segni con circa uno o due giorni prima dopo i raschiamenti… A maggio, quello piu’ lungo, 32-35 giorni… Insomma, non e’ regolare… Ora sono passati 33 giorni e non ho nessun segno, solo muco trasparente… Certo, seno con pressioni a volte di piu’ a volte di meno da tanti giorni, avevo la pancia un po’ dura, anche un po’ di prisione di ventre, non so se si usa qui questo termine… E qualcuno che mi chiede si sono incinta, ma test negativo ieri…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ok, confermo che lo farei a fine giugno, se ancora negativo lo segnali alla ginecologa.

  2. Incognita

    Grazie, Dottore.
    Quando Lei mi rispondeva, scrivevo e cosi’ non ho visto Sua risposta…
    Questa volta, anche se arrivasse il ciclo, rifarei il test visto l’ultima gravidanza essere stata positiva anche dopo le perdite (forse per mancanza di progesterone) cosi’ da non pensarci piu’ se era o meno una gravidanza come successo gia’…
    Comunque, avevo scritto cosa mi era successo nella mia ultima gravidanza, ma non vedo quello commento, forse si e’ cancellato… Avevo scritto anche altri, ma diceva che erano stati scritti troppo velocemente ed sparivano… E’ gia’ successo diverse volte cosi’ non ho potuto spiegarLa meglio…
    Per ora La ringrazio molto e vediamo prossimamente cosa mi sta succedeno… Speriamo in bene!
    Grazie Mille e Buona Serata!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il problema della scrittura troppo veloce dovrebbe essere stato risolto da un paio di giorni, mi faccia sapere se dovesse capitare ancora (ovviamente a meno che non si mandino effettivamente troppi messaggi in poco tempo).

      Rimango a disposizione.

  3. Incognita

    E’ finito di capitare :-)
    Purtroppo (naturalmente, in questo caso) la mia rapidita’ in scrivere non va bene… Si tratta proprio di scritura veloce perche’ quando metto “invia commento”, anche se e’ stato il primo o se corto, dovuto alla digitazione veloce mi appare la richiesta di rallentare e “error” e non funziona… Devo ora fare un po’ piano per poter andare a buon fine.
    Ossia, ho voluto dire che mi ero dimenticata di cancellare il ’21 giorni’ del mese di aprile quando dicevo che da marzo sembrava di regolarizzarsi il mio cilco, ma non era cosi’; ho controllato nel calendario e non era cosi’… Ho mia bimba qua con me e mi sento in colpa in lasciala da sola per questo scrivo veloce come abitualmente…
    Grazie ancora…

  4. Sonia

    Salve dott..la mia e solo una domanda..siccome cerco un bimbo volevo sapere e vero ke se ci metti il pensiero..pensi sempre al bimbo nn viene…. ke nn si deve pensare. .b giornata

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Le confermo che lo stress e l’ansia da ricerca possono influire.

  5. Elsa

    Salve dottore ho usato il calcolo dei giorni fertili ma niente ho letto i sintomi e mi accorgo che si può riconoscere anche dalle perdite ma allora dopo il ciclo io ho sempre delle perdite cosa significa che devo concentrare i rapporti perché solo quelle che precedono l ovulazione?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Buongiorno, purtroppo non si può sapere quando si ovulerà, a meno che non si faccia un’ecografia transvaginale e si veda il follicolo che sta per essere ovulato di li a poco e quindi si può ipotizzare un tempo…quello che si sa ha ovulato circa 14 giorni prima dell’inizio della mestruazione, quindi lo sipuò sapere solo a posteriori; di solito i giorni più fertili sono quelli a ridosso dell’ovulazione, quindi dopo 15 giorni circa dal primo giorno di mestruazioni. In bocca al lupo!

    2. Elsa

      La ringrazio dottoressa incrociamo le dita perché dopo un aborto mio figlio spera nell’arrivo di un fratellino o sorellina ho scoperto di avere la trombofilia ma sto facendo la cura che mi ha dato il genetista

  6. Anonimo

    buongiorno, nel periodo di mezzo tra un ciclo e l’altro mi capita spesso di avvertire dolore al seno e sensibilità ai capezzoli.
    l’ho provato anche il mese scorso ma dall’ecotransvaginale era emerso che non stavo ovulando.
    a)quindi questi sintomi non sono legati all’ovulazione?
    b)avevo anche avvertito una sensazione pungente in prossimità delle ovaie ma nulla.
    può l’ecotransvagin rilevare un ovulazione appena avvenuta?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, probabilmente sono sintomi non legati all’ovulazione ma comunque a fenomeni ormonali. Con l’eco si può supporre quale follicolo sta per ovulare in base alla dimensioni e alle caratteristiche dell’endometrio e a posteriori si vede il corpo luteo , esito del follicolo dominante. Saluti

    2. Anonimo

      grazie.
      aver interrotto la pillola a febbraio, può essere la causa di questo caos ormonale?

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Potrebbe anche essere anche se è comunque passato qualche mese.

  7. marisa

    Salve martedi go avuto doloretti tipo come se stessi ovulando con lerdite a acqua ieri ho avuto un rapporto non protetto senza eculazuone. Era giovedi ero ancora fertile ero molto asciutta che ancora tuttora ho questa secchezza ieri mattina perdite ancora a acqua nel poneruggio gialline e da li e iniziata la secchezza gli altri giorni era bagnata ora ho il muco cremoso

    1. Anonimo

      Allora ho avuto i doloretti martedi e perdite acquose non so se era proprio quel giorno che stavo ovulando.. poi mercoledi ancora acquose con un po di bianco ieri mattina acquose e un po appicicose poi gialline e oggi cremose.

    2. Anonimo

      Tra 8 o il 10 nn viene mai regolare pero nn fa ritardi di tanto tempo.

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, diciamo che si i suoi cicli sono abbastanza regolari martedi scorso era nel mezzo del ciclo per cui è probabile che avesse già ovulato, ma è solo una ipotesi fatta contando i giorni e valutando che comunque ha avuto modifiche nelle perdite.Saluti

    4. Anonimo

      Quindi martedi avrei ovulato? Pero cmq ho avuto perdite d acqua fino a giovedi. Pero martedi ho avuto i doloretti d ovulazione che mi vengono spesso mo non so se stavo ovulando o dovevo ovulare o avevo gia ovulato!.

    5. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Dunque, l’ovulazione è qualcosa che non si può prevedere nè averne la certezza facendo solo ipotesi in base a sintomi come quelli descritti. Concordo col collega Cracchiolo, per toglierci ogni dubbio faccia un test a 15 giorni almeno dal rapporto a rischio.

  8. Anonimo

    Mi scusi dott. .X la domanda Ke sto x farla. ..e vero ke il sesso orale fa venire il tumore alla gola…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      I rapporti orali possono essere causa di trasmissione del virus HPV, che è considerato un fattore di rischio per lo sviluppo di tumori.

  9. Anonimo

    Buongiorno, vorrei sapere se è normale che dopo i rapporti completi, appena alzata esca molto liquido. Quindi nessun spermino rimane? dallo spermiogramma è risultato 35milioni. Mi auguro che almeno uno rimanga.E’ veramente molto fastidioso e imbarazzante. Cosa posso fare?
    Chiedo anche come fare ad essere sicura di aver ovulato, tolta la possibilità della tb. Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Tutto normale; alcuni lavori in letteratura ipotizzano una certa utilità dello stare sdraiata circa 10-15 minuti a seguito del rapporto (prendendosi magari anche qualche coccola… 😉 ).

  10. Anonimo

    salve, chiedo se c’è differenza, in quantità, durata e colore, di un ciclo anovulatorio e di uno ovulatorio.
    In più vorrei sapere se per calcolare l’inizio del ciclo si parte dalle prime perdite o da quelle più abbondanti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. In genere il ciclo anovulatorio potrebbe essere più scarso e/o breve, ma non è sempre così.
      2. Dal primo giorno di perdite abbondanti.

  11. Anonimo

    Buonasera la piaghetta al collo dell utero può essere di impedimento al concepimento? Una mia conoscente afferma che dopo averla bruciata è finalmente rimasta incinta devo farmela bruciare pure io allora? Grazie per un suo consiglio

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.