Sintomi gravidanza: quante sorprese!

Ultimo Aggiornamento: 799 giorni

Link sponsorizzati

Sintomi precoci della gravidanza

Perdite da impianto

Le perdite dovute all’impianto possono essere uno dei primi sintomi della gravidanza. Circa 6- 12 giorni dopo il concepimento, l’embrione si impianta nelle pareti uterine. In alcune donne si verifica spotting (sanguinamento) e magari anche dolori simili a crampi.

Altre possibili cause

Mestruazione in atto, alterazioni del ciclo mestruale, modifiche nell’assunzione della pillola anticoncezionale, infezione o abrasione dovuta ad un rapporto.

Ritardo ciclo mestruale/Mestruazioni diverse dal solito

Un ciclo mestruale in ritardo o diverso dal solito è il sintomo di gravidanza più comune che induce le donne a fare il test. Quando si rimane incinta il ciclo successivo dovrebbe saltare. Molte donne possono avere una sorta di ciclo mestruale pur essendo incinte, ma di solito il flusso sarà più breve o di minore entità rispetto al flusso mestruale normale.

Altre possibili cause
Sbalzi eccessivi di peso, affaticamento, problemi ormonali, tensione, stress, pausa nell’assunzione della pillola anticoncezionale oppure allattamento al seno.

Gonfiore/dolore ai seni

Il gonfiore o dolore ai seni è un sintomo di gravidanza che può iniziare addirittura solo dopo una o due settimane dopo il concepimento. Le donne possono notare cambiamenti nel seno: può essere dolorante, irritato o gonfio.

Altre possibili cause
Anche gli squilibri ormonali, l’assunzione della pillola o la sindrome premestruale (PMS) possono causare dolore o gonfiore al seno.

Affaticamento/Stanchezza

La sensazione di affaticamento o di stanchezza inconsueta è un sintomo di gravidanza che può iniziare anche nella prima settimana dopo il concepimento.

Altre possibili cause
Anche lo stress, l’esaurimento, la depressione, un normale raffreddore, un’influenza o altre malattie possono farvi sentire stanche o affaticate.

Nausea e vomito mattutini

Questo sintomo di gravidanza molto noto spesso inizia a presentarsi tra le 2 e le 8 settimane dopo il concepimento. Alcune donne sono così fortunate da non provare mai la nausea e il vomito, mentre altre si troveranno ad affrontare la nausea durante la maggior parte della gravidanza.

Altre possibili cause
Anche un’intossicazione alimentare, lo stress o altri disturbi gastrointestinali possono farvi sentire lo stomaco in disordine.

Mal di schiena

Il male alla parte bassa della schiena può essere uno dei sintomi che si verificano nelle prime settimane di gravidanza; tuttavia, spesso le donne incinte soffrono di un mal di schiena sordo durante tutta la gravidanza.

Altre possibili cause
Mestruazione imminente, stress, altri problemi alla schiena, forzi fisici o mentali.

Mal di testa

L’improvviso aumento degli ormoni nel corpo può causare il mal di testa già nelle prime settimane di gravidanza.

Altre possibili cause
La disidratazione, l’astinenza da caffeina, il ciclo imminente, la tensione oculare o altri disturbi possono essere la causa di mal di testa frequenti o cronici.

Minzione frequente

Circa 6-8 settimane dopo il concepimento, potreste ritrovarvi ad andare in bagno con una maggiore frequenza.

Altre possibili cause
Infezioni dell’apparato urinario, diabete, maggiore assunzione di liquidi o eccessiva assunzione di diuretici.

Areole più scure

Quando si aspetta un bambino, la pelle intorno ai capezzoli può diventare più scura.

Altre possibili cause
Si potrebbe trattare di uno squilibrio ormonale non dipendente dalla gravidanza oppure di un effetto residuo di una gravidanza precedente.

Voglie di cibo

Di solito non si ha un desiderio inconsulto di mangiare sottaceti o gelato, invece molte donne avranno voglia di determinati alimenti quando aspettano un bambino. Queste voglie possono durare per tutta la gravidanza.

Altre possibili cause
Dieta povera, mancanza di alcune sostanze nutritive, stress, depressione o mestruazioni imminenti.

Quello che il medico può dimenticarsi di dirvi

La gravidanza è un argomento che genera un sacco di carta: librerie e biblioteche non dedicano solo scaffali alla gravidanza, ma intere sezioni. Alla vostra prima visita prenatale il vostro ginecologo probabilmente vi caricherà di opuscoli che si occupano di ogni test ad ogni trimestre. Ma nonostante tutte queste informazioni essere incinta può prendere di sorpresa in qualsiasi momento la futura madre .

Se il ginecologo non vi ha parlato di tutti i seguenti argomenti durante le vostre visite, non sta tenendo di proposito nascoste le informazioni. Più probabilmente il medico non ve le ha sottoposte perché la gravidanza riguarda le donne in modi diversi. Ad esempio alcune donne incinte manifestano malesseri mattinieri, alcune ne sentono durante il giorno ed alcune non ne hanno mai. Oppure il medico potrebbe non ricordarsene perché non ha di voi un focus preciso.

Inoltre alcune donne potrebbero pensare che le domande sulla dimensione del proprio seno o sulle emorroidi siano troppo personali o imbarazzanti per chiedere qualcosa al loro medico.

Qualsiasi preoccupazione abbiate sulla vostra salute emozionale o fisica o su quella del vostro bambino, indipendentemente da quanto fuori luogo o banale possa sembrare, dovrebbe essere discussa con il medico. Il medico ha visto molti genitori in attesa, alcuni meno preoccupati ed alcuni molto più preoccupati di voi, e vi può rassicurare quando non c’è alcun problema o darvi maggiori informazioni quando ce n’è uno. E se il medico non ha il tempo di ascoltare le vostre preoccupazioni o non sembra prendervi sul serio, dovreste sentirvi liberi di ottenere un secondo parere.

La gravidanza non solo modifica il vostro corpo, modifica anche tutto il resto.

L’istinto del nido

Molte donne in gravidanza fanno esperienza dell’istinto del nido, un potente stimolo a preparare la propria casa per il bambino pulendo a fondo o decorandola. O forse vorrete affrontare dei progetti a cui non avete mai avuto il tempo di dedicarvi, come riorganizzare il vostro garage o gli armadi.

Con la data di scadenza che si avvicina potreste trovarvi a pulire le ante dell’armadio o i muri, cose che mai avreste immaginato di fare nel vostro nono mese di gravidanza! Questo desiderio di preparare la vostra casa può essere utile per darvi il tempo di recuperare e nutrire il vostro bambino dopo il parto. Ma attenzione a non esagerare.

Incapacità di concentrarsi

Nel primo trimestre l’affaticamento e le nausee mattutine possono far sentire molte donne stanche e mentalmente confuse. Ma anche le donne in gravidanza che non hanno questi sintomi possono fare esperienza di una certa difficoltà a concentrarsi e di periodi di smemoratezza. Tutto, compreso il lavoro, le bollette e gli appuntamenti con il dottore, può sembrare meno importante del bambino e dell’imminente nascita, potete combattere questa dimenticanza facendo liste per ricordare le date e gli appuntamenti.

Oscillazioni d’umore

La sindrome premestruale e la gravidanza sono simili in molti modi. Le mammelle si gonfiano e diventano morbide, i vostri ormoni fluttuano e voi potete sentirvi di malumore. Se soffrite di sindrome premestruale, è molto probabile che abbiate sbalzi d’umore più gravi durante la gravidanza. Questi possono farvi passare da una sensazione di felicità ad avere voglia di piangere il minuto successivo. Potreste arrabbiarvi senza spiegazione con il vostro partner un giorno e poi un collaboratore potrebbe inspiegabilmente irritarvi il giorno successivo.

Gli sbalzi d’umore sono incredibilmente comuni durante la gravidanza, anche se tendono a manifestarsi più frequentemente nel primo trimestre e verso la fine del terzo trimestre.

Circa il 10% delle donne incinte fa esperienza di depressione durante la gravidanza. Se avete dei sintomi come disturbi del sonno, un cambiamento delle abitudini alimentari (una completa mancanza di appetito o un’incapacità a smettere di mangiare) e avete sbalzi d’umori esagerati per più di due settimane, dovreste parlarne con il vostro medico.

Dimensione del seno

Un aumento della dimensione del seno è uno dei primi segni della gravidanza. Il petto di solito diventa gonfio e si ingrossa nel primo trimestre a causa di un aumento dei livelli degli ormoni estrogeni e progesterone. Questa crescita non finisce necessariamente nel primo trimestre, il vostro seno può continuare a crescere durante tutta la vostra gravidanza!

Oltre alle dimensioni del seno, la scelta della taglia del reggiseno può essere influenzata dalla gabbia toracica. Quando siete incinte la vostra capacità polmonare aumenta in modo che possiate prendere ossigeno extra per voi e per il vostro bambino, il che può tradursi in una cassa di dimensioni più grandi. Potrebbe essere necessario sostituire il reggiseno più volte nel corso della gravidanza.

Pelle

Gli amici vi hanno detto che avete la pelle lucente della gravidanza? È solo uno dei tanti cambiamenti della pelle che è possibile vedere durante la gravidanza a causa dei cambiamenti ormonali e dello stiramento della pelle per accogliere un corpo più grande. Le donne incinte fanno esperienza di un aumento del volume del sangue nell’utero per soddisfare le esigenze metaboliche del bambino,  sperimentano anche un flusso di sangue aumentato ad altri organi, in particolare ai reni.

Alcune donne sviluppano sul viso delle macchie marroni o giallastre chiamate cloasma gravidico, la “maschera della gravidanza“. Alcuni noteranno una linea più scura sulla linea mediana del basso addome, conosciuta come la linea alba, così come un iperpigmentazione (scurimento della pelle) dei capezzoli, dei genitali esterni e della regione anale. Questi sono i risultati degli ormoni della gravidanza, che spingono l’organismo a produrre più pigmenti. Il corpo può non produrre un aumento di pigmento uniforme e dunque le parti di pelle più scura possono apparire come macchie di colore. Purtroppo,il cloasma non si può evitare, ma usare una protezione solare ed evitare la luce degli UV può minimizzare i suoi effetti.

L’acne è comune durante la gravidanza ed i brufoli di recente formazione potrebbero non essere l’unica evoluzione sulla vostra faccia o sul vostro corpo, dei nei e delle lentiggini che si trovavano lì già prima della gravidanza possono diventare più grandi e più scuri. Anche l’areola, la zona intorno al capezzolo, diventa più scura. Fatta eccezione per lo scurimento dell’areola, che di solito è permanente, queste alterazioni cutanee probabilmente scompariranno dopo aver partorito.

In generale poi la gravidanza può essere causa di prurito, per l’estensione della pelle sull’addome. Il medico può consigliare creme per lenire la pelle secca od il prurito sulla pelle.

Capelli e unghie

Molte donne manifestano cambiamenti nella struttura dei capelli e nella loro crescita durante la gravidanza. Gli ormoni secreti dal vostro corpo spingeranno i vostri capelli a crescere più in fretta e a cadere di meno. Ma questi cambiamenti nei capelli di solito non sono permanenti; molte donne perdono un significativo quantitativo di capelli nel periodo post parto o appena finito l’allattamento al seno.

Possono crescere peli in luoghi indesiderati, come ad esempio sul viso, nel ventre o nella zona dei capezzoli. Altri cambiamenti nel tessuto dei capelli possono renderli più secchi. Alcune donne trovano che i loro capelli abbiano anche variato colore.

Le unghie, come i capelli, possono cambiare notevolmente durante la gravidanza. Gli ormoni extra possono farle crescere più rapidamente e diventare più forti. Alcune donne tuttavia, trovano che le unghie tendano a sfaldarsi e a rompersi più facilmente durante la gravidanza. Come nel caso dei capelli i cambiamenti alle unghie non sono permanenti, se le vostre unghie si sfaldano e deperiscono più facilmente quando siete incinte, tenetele tagliate corte ed evitate i prodotti chimici come lo smalto.

Taglia delle scarpe

Anche se non vi è possibile entrare in uno dei vostri vestiti di prima della gravidanza, avete sempre le vostre scarpe, giusto? Forse, ma forse no. A causa dei liquidi accumulati nell’organismo di una donna incinta, può manifestarsi gonfiore ai piedi, tanto da dover iniziare a portare una scarpa più grande.

Attente alla muscolatura

Durante la gravidanza il corpo produce un ormone chiamato relaxina, che si crede aiuti a preparare l’area pubica e la cervice per la nascita. La relaxina è in grado di sciogliere i muscoli del vostro corpo, rendendoli meno stabili e più inclini agli infortuni. È facile incappare in stiramenti o strappi, specialmente alle articolazioni del bacino, alla parte bassa della schiena ed alle ginocchia. Quando vi esercitate o sollevate oggetti, fatelo lentamente ed evitate i movimenti bruschi o goffi.

Vene varicose, emorroidi e stipsi

Le vene varicose, che di solito si trovano nelle gambe e nell’area genitale, si verificano quando il sangue ristagna a causa degli ormoni della gravidanza. Le vene varicose spesso scompaiono dopo la gravidanza, ma si possono ridurre con qualche attenzione:

  • evitare di stare in piedi o seduti per lunghi periodi di tempo,
  • indossare un vestiario comodo e non aderente,
  • indossare calze di sostegno,
  • sollevare i piedi in alto quando siete sedute.

Le emorroidi, vene varicose nell’area del retto, fanno spesso la loro comparsa durante la gravidanza. Poiché il volume di sangue è aumentato ed il vostro utero mette pressione nel vostro bacino, le vene che si trovano nel vostro retto possono crescere e formare dei grappoli. Le emorroidi possono essere estremamente dolorose, perché possono sanguinare, dare prurito in particolare durante e dopo un movimento intestinale. Accoppiato con la costipazione, un altro comune guaio della gravidanza, le emorroidi possono rendere le visite in bagno estremamente spiacevoli.

La costipazione è comune durante la gravidanza perché gli ormoni della gravidanza diminuiscono il tasso di cibo che passa attraverso il tratto gastro intestinale. Durante le ultime fasi della gravidanza, il vostro utero può premere contro il vostro intestino crasso, rendendo difficile eliminare le sostanze di scarico. La costipazione può contribuire alle emorroidi perché tende ad ingrandire le vene del retto.

Il miglior modo di combattere la costipazione e le emorroidi è prevenirle. Avere una dieta ricca di fibre, bere molti liquidi durante il giorno ed esercitarsi regolarmente può aiutare a mantenere i movimenti intestinali regolari. Degli ammorbidenti per le feci (e non lassativi) possono essere d’aiuto. Se avete le emorroidi consultate il medico per farsi prescrivere una crema od un unguento che possa ridurle. Preparazione H può per esempio essere usata in gravidanza.

Le sorprese del giorno della nascita

E così siete sopravvissute agli sbalzi di umore ed alle emorroidi e pensate che le sorprese siano finite. Indovinate che c’è di nuovo, il giorno in cui partorirete probabilmente avrete la più grande sorpresa di tutte.

Solamente ad una madre su dieci le acque si rompono prima che inizino le contrazioni, alcune donne possono non avere la rottura ed il medico può avere bisogno di rompere il sacco amniotico (se la cervice è già dilatata) quando arrivano in ospedale. Quanta acqua vi aspettate? Per un bambino può esserci più di un litro di liquido amniotico. Alcune donne possono avvertire un intenso bisogno di urinare che conduce ad una fuoriuscita di liquido ed alla rottura delle acque. Altre possono avere solo una sensazione di gocciolio alle gambe, perché la testa del bambino agisce come un tappo evitando che la maggior parte del liquido fuoriesca. In ogni caso il liquido amniotico ha in genere un odore dolciastro ed è chiaro od incolore, viene rimpiazzato dal vostro corpo ogni tre ore, perciò non sorprendetevi se continuate a perdere liquidi, al ritmo di un quarto di litro ogni ora, fino al momento del parto.

Alcune donne sentono nausea e desiderio di vomitare. Altre hanno la diarrea prima o durante le doglie, e flatulenza (passaggio di gas) molto comunemente. Durante la fase di spinta delle doglie potreste perdere il controllo della vescica o delle viscere.

Un sacco di sorprese sono in serbo per voi una volta che siete incinte, ma nessuna è più dolce del modo in cui vi sentirete una volta che il neonato sarà tra le vostre braccia!

Fonte: libera traduzione da Kidshealth a cura di Sara ed integrazione da AmericanPregnancy a cura di Elisa Bruno


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. so

    Ho tutti i giorni rapporti con il mio compagno. Il 16 ho fatto il test. Il 21 mi sono venute e il 23 sono finite

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se ritiene che il ciclo sia stato particolarmente anomalo ripeta il test.

  2. leila

    salve dottore ho 26 anni e una grandissima voglia di diventare mamma. L’ultimo ciclo risale al 18 ottobre. Ho un ciclo che dura generalmente 33 giorni. Io ed il mio fidanzato abbiamo avuto 3 rapporti completi i giorni 4 e 5 novembre che dovrebbero essere i giorni fertili. Ora so benissimo che è necessario aspettare l’arrivo delle rosse per l’eventuale test di gravidanza ma ovviamente spero con tutta me stessa che ci sia stato il miracolo. In ogni caso il 1 novembre fino al 4 ho avuto delle perdite di muco molto molto fluide e stamattina mi sono svegliata con le stesse perdite. Quante probabilità ci sono che io sia rimasta incinta? tra quanto posso fare un test?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Non quantifico mai le probabilità.
      2. Al primo giorno di ritardo.

    2. leila

      lla ringrazio per la risposta .. ma volevo un suo parere sul periodo se è buono x una gravidanza?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembra di sì, anche se personalmente consiglio sempre di cercare di avere più rapporti, anche nei giorni precedenti (non fosse altro che per un utile ricambio degli spermatozoi).

  3. Giulia

    Buongiorno dottore,
    Ho un dubbio. Questo mese ho avuto un ciclo decisamente diverso dai soliti.
    Generalmente il mio ciclo è di 30/31 giorni con perdite molto abbondanti per 4/5 giorni.
    Questo mese già al 28esimo giorno ho iniziato ad avere perdite marroncine molto leggere. Il giorno dopo perdite abbondanti e poi dal giorno dopo ancora perdite leggere. Poi più niente.
    Non mi era mai capitato…è forse il caso di fare un test di gravidanza?

  4. barbara

    Ciao ragazze, ho ovulato il 31 ottobre, in quel weekend abbiamo usato tre volte ( una al giorno per tutto il weekend) il coito interrotto, verso il 6 -7 fino al 9 ho avuto crampetti strani mai provati prima ( lievi a intervalli lunghi) ) e un aumento del seno assurdo! ma veramente assurdo! sono diventate enormi! ( calcolate che ho gia una quinta e ora escono dal reggiseno) in contemporanea verso 9-10 e anche stamattina 11 ho avuto delle nausee quasi da dover vomitare la colazione e il pranzo. ora… non vorrei illudermi, non lo stiamo cercando ma se capita non diciamo di no. che dite? potrebbe essere? é troppo presto per il test?

  5. Simona

    Salve Dottore,
    Ultimo ciclo 19 ottobre e ho avuto dei rapporti completi il 29 ed il 3 novembre, il punto è che ho dei crampi all’utero e alle ovaie già da una settimana abbondante stamattina accompagnati da un mal di schiena altezza reni ma soprattutto mi infastidiscono i pantaloni stretti ( sara una conseguenza dei crampi) e ho riscontrato un gonfiore nell’addome. Potrei essere incinta? concludo dicendole che a fine agosto ho avuto un aborto spontaneo alla sesta settimana espellendolo naturalmente.
    Aspetto sue risposte.
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente è un po’ presto per avere sintomi da gravidanza, cercherei quindi altrove le cause (intestino?).

  6. Kamilla

    Questo mese ho avuto un ciclo strano durato solo 3 giorni x niente abbondante e con qualche coagulo, premetto che il mio ciclo e di 28/29 e ha ritardato 3 giorni. Ho avuto rapporti liberi nel periodo dell’ovulazione. Ora dopo quel ciclo il seno è rimasto gonfio e poco dolente potrebbe essere gravidanza? 5 giorni fa ho fatto un test risultato negativo poteva essere presto? Mi sono accorta del seno perché ho già avuto una gravidanza extra uterina dove mi sono operata a luglio e mi hanno tolto la tuba sinistra . Ora ho solo la destra potrebbe essere che sono in gravidanza?

  7. Francy

    Io e mio marito abbiamo iniziato a provare ad avere un bimbo ad agosto quindi ora è il quarto mese senza risultati. Solo il primo mese ad agosto ho avuto un forte aumento e dolore del seno e sempre molta fame. Poi il ciclo è arrivato due giorni prima del dovuto e sono svaniti tutti i sintomi. Se arriveremo al sesto mese di tentativi senza risultati mi consiglia di andare dalla ginecologa e fare tutti gli esami di approfondimento? Ad aprile sono stata operata di endometriosi con esito positivo,tube e ovaie perfette. Cosa mi consiglia? Grazie!

  8. Anonimo

    Buongiorno dottore ho avuto l ultimo ciclo il 31 ottobre terminato il 5 e da li rapporti non protetti l ultimo venerdi 14..è da giorni che ho gonfiore al seno lo sento pesante e dolente al tatto.leggeri fastidi ne ho ma non prima dii sette giorni dal ciclo.mi sembra un po presto dato che dovrebbero arrivarmi il 28.le premetto che ho rapporti non protetti.

  9. Tabata

    Buongiorno Dottore, ultimo ciclo 28.10. Dovrebbero tornarmi il 25.11. Da due giorni ho la fronte e le tempie piene di brufoli! Mai sofferto prima. Potrebbe essere un sintomo di gravidanza?
    Grazie. Saluti Tabata

  10. Innamorata folle

    Ciao! Ho 21 anni e ho avuto un rapporto non protetto il 6 di novembre…ho dei sintomi mai avuti prima così tutti insieme e volevo appunto sapere se c’era la possibilità che aspetti un bimbo anche se so che magari è troppo presto per dirlo ma potrebbe essere? Ho tutti i giorni nausa e in certi momenti molto forte, mi capita di avere sensi di vertigine, sono sempre stanca e mi viene sonno spesso durante il giorno, mi sento gonfia compreso il seno, mi sono venute sulla faccia tanti brufoli nonostante io di solito non ne abbia così tanti, a volte mi viene tanta fame ma altre mi passa dalla nausea e vado in bagno a fare pipi molto frequentemente come mai prima…i miei sintomi x le mestruazioni non sono cosi…potrebbe essere che io aspetti un piccolino? Grazie in anticipo :-)

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sembra un po’ presto per avvertirne i sintomi, ma tra 2-3 giorni potrà fare un test con la prima urina del mattino.

  11. Anonimo

    Buon giorno dottore volevo chiederle si puo essere incinte pur avendo avuto il ciclo? o 43 anni appena compiuti e da 7 mesi che proviamo ad avere il nostro terzo figlio ne o perso uno a 6 sett. Nove mesi fa essatti questo mese le aspettavo x il 13 sperando non arrivassero visto che conoscendo il mio corpo pensavo celo fatta!!! Gonfiore pesantezza sonnolenza giramenti di testa e cosa piu strana seno gonfio e cappezzoli dolorantissimi intoccabbili faccio test 8 negativo poi 3/4 giorni piu niente seno non piu dolorante mi sono arrivate 11con spotting rosa chiaro 12 sangue abbondante e coaguli 13 quasi nulla diciamo terminate e spotting muco rosato che ancora oggi 18 mi capita di trovare insomma x farla breve due giorni solo di sangue il mio ciclo e in media di 28/29 e durava 5/6 giorni da sempre grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Può verificare con un test, ma senza illudersi; può verificarsi un falso ciclo in caso di gravidanza, ma è comunque una situazione rara.

  12. Rebecca

    Salve Dottore, gli occhi lucidi possono essere un sintomo di gravidanza? O anche semplice stanchezza? Oggi due persone mi hanno fatto notare questa cosa.
    Grazie cordiali saluti

  13. sara

    buongiorno Dottore, da tre mesi ho spotting fuori dal periodo delle mestruazioni, solitamente qualche giorno prima che inizi l’ovulazione, quindi intorno al 10imo – 13esimo giorno del ciclo. Ho fatto ecografia transvaginale, pap test, tampone, tutto a posto.
    Si presenta come piccole perdite di sangue rosso vivo e non marrone (come ho letto dello spotting solitamente).
    Dura circa 5 giorni, non capisco cosa sia. Potrebbe darmi un’idea?
    Grazie

    1. sara

      Che Lei sappia, lo spotting può essere rosso vivo anzichè marrone? E può avvenire prima dell’ovulazione?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Può essere rosso vivo, ma sarebbe davvero strano prima dell’ovulazione e per diversi giorni.

    3. Sara

      Sbilancio ormonale può essere? Eppure poi le mestruazioni arrivano abbastanza puntuali. Non sono 5 giorni con perdite tipo mestruazioni, ma meno, in questi tre mesi sono durate per una volta circa tre giorni

    4. Anonimo

      La ginecologa diceva che non era nel periodo ovulatorio nei mesi precedenti, per questo dicevo che erano prima dell’ovulazione. Difatti poi qualche giorno dopo ho visto le classiche perdite trasparenti e filamentose dell’ovulazione

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non sono proprio in grado di fare ipotesi; la ginecologa cosa ne pensa?

    6. Anonimo

      La ginecologa ha detto che voleva aspettare l’esito del pap test che è stato negativo, stessa cosa per i tamponi. L’Ecografia diceva che era bella. Non so che pensare. Purtroppo per fare un’altra visita devo aspettare mesi perché si sa come sono gli ospedali.

    7. Sara

      No nessun farmaco. Se mai durante le mestuazioni quando sento dolore, prendo il buscofen, ma in generale non assumo farmaci

    8. Sara

      Un po’ sì in effetti, per il lavoro, però com’è possibile che questo problema di spettina mi si sia ripetuto per tre mesi consecutivi?

    9. Sara

      Mi scuso volevo scrivere spotting, ma il correttore automatico mi ha cambiato la parola in spettina

    10. Dr. Cimurro (farmacista)

      L’unica ipotesi che mi viene in mente, alla luce degli esami negativi, è la possibile fluttuazione ormonale a ridosso dell’ovulazione dovuta allo stress, ma non ne sono troppo convinto.

  14. Margherita85

    Salve dottore stiamo cercando da 5 mesi una gravidanza, ultimo ciclo il 26 ottobre, ovulazione accertata tramite stick il 10 novembre, dopo 8 giorni dall’ovulazione un paio di perdite rosse tipo spotting da inizio ciclo poi piu’ niente… Ciclo atteso piu’ o meno dopo 5/6 g da quando si e’ verificata questa pedita mai verificatasi prima… Di cosa si sara’ trattato?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Possiamo sperare che sia perdita da impianto, ma per ora non illudiamoci.

  15. anonima

    Salve dottore,ho avuto il ciclo il 20 di ottobre i giorni 30/31/01 ho avuto rapporti completi col mio compagno (premesso che vogliamo un bambino) ho il ciclo regolare di 28 gg. Ad oggi niente ciclo,la temperatura è al di sopra dei 37,leggere fitte al ventre,leggere nause, qualche capogiro, seno gonfio. E’ possibile che sia incinta?

    1. anonima

      Salve dottore ieri sera tardi ho notato sulla carta igienica una macchietta di colore rosa chiaro acquosa ma del ciclo ancora nulla cosa potrebbe essere? Grazie.

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.