Ovulazione e muco cervicale fertile

Ultimo Aggiornamento: 51 giorni

Introduzione

Il muco cervicale fertile è un indizio che l’ovulazione sta per arrivare. Per rimanere incinta è fondamentale avere rapporti durante i giorni fertili della donna, la cosiddetta finestra di fertilità. Rilevando i cambiamenti del muco cervicale è possibile prevedere l’ovulazione e pianificare i rapporti per la gravidanza.

Monitorando il vostro ciclo attraverso la rilevazione della temperatura corporea basale ogni mattina, potrete soltanto avere conferma dell’ovulazione dopo che è avvenuta. I grafici BBT richiedono che la misurazione della temperatura venga fatta alla stessa ora ogni mattino, prima di alzarsi.

Quando la temperatura aumenta di almeno 0,2 C° e rimane alta, significa che l’ovulazione è avvenuta.

Una volta superato il momento dell’ovulazione è troppo tardi per ulteriori tentativi, per questa ragione tenere traccia dei cambiamenti del vostro muco cervicale, al contrario, vi permette di predire l’ovulazione prima che accada.

Alcune donne possono sentirsi troppo pudiche al riguardo, ma questo è veramente un approccio utile ed efficace.

I cambiamenti del muco

Con l’avvicinarsi dell’ovulazione il muco cervicale cambia da una consistenza non molto adatta a veicolare lo sperma ad una varietà più fertile, in cui gli spermatozoi possono sopravvivere e nuotare più facilmente. Poco dopo l’ovulazione il muco cervicale cambia di nuovo e torna ad essere del tipo meno fertile.

Mentre il corpo di ogni donna reagisce in modo diverso, i cambiamenti generali visibili attraverso il muco cervicale sono piuttosto generalizzabili: il passaggio è da secco o appiccicoso, a cremoso, umido,  con la consistenza d’albume d’uovo.

Il momento migliore per avere rapporti sessuali, se si desidera una gravidanza, è quando il muco cervicale si trova nella fase di consistenza a chiara d’uovo, cioè quando l’ovulazione si sta avvicinando.

Come valutare il muco cervicale

  1. In primo luogo, lavate ed asciugare bene le mani.
  2. Trovate una posizione comoda, che sia seduta sul wc, accovacciata o in piedi, magari mettendo una gamba sul bordo della vasca da bagno.
  3. Ponete un dito dentro la vostra vagina, l’indice o il dito medio sono probabilmente i migliori, facendo attenzione a non graffiarvi. A seconda di quanto muco cervicale state producendo, potreste non aver bisogno di andare molto in profondità, ma un campione vicino alla cervice è particolarmente rappresentativo.
  4. Togliete il dito dalla vagina e osservate la consistenza di tutto il muco che trovate. Per farlo guardate sia il muco, sia soprattutto l’elasticità che dimostra tra due dita (di solito tra il pollice dell’indice). Inoltre provate a premere insieme le dita e poi lentamente discostarle l’una dall’altra.
    Se ciò che trovate sembra appiccicoso, o riscontrate risultati scarsi, probabilmente non state ancora ovulando. In foto è possibile invece vedere un muco fertile, in grado di allungarsi facilmente all’allontanarsi delle due dita.

Ulteriori consigli

  • Se il muco cervicale è cremoso, l’ovulazione sta per arrivare ma non state ancora ovulando.
  • Se il muco cervicale è umido, acquoso ed elastico, l’ovulazione è probabilmente molto vicina. Trovate il tempo per avere un rapporto.
  • Se il muco cervicale è molto umido e si estende tra le dita per un pollice più, o assomiglia ad albume d’uovo, il vostro muco cervicale è molto fertile. L’ovulazione è proprio dietro l’angolo e questo è il momento ideale per avere rapporti.
  • Se state annotando la vostra temperatura corporea, dovreste annotare sul vostro grafico i risultati del muco cervicale.
  • Non controllate il muco cervicale durante o subito dopo un rapporto, o quando sentite eccitazione sessuale, potreste ottenere risultati fuorvianti.
  • Potete controllare il vostro muco cervicale guardando sulla carta igienica o sui vostri slip, ma poiché potete ottenere un campione migliore dall’interno, facendo come descritto sopra.
  • Se avete problemi a prelevare un campione controllate il vostro muco cervicale dopo un movimento intestinale, perché può essere più facile (non dimenticate di lavare bene le mani).
  • Alcune donne hanno campioni di muco che sembrano fertili per tutto il loro ciclo. Se questa è la vostra situazione il metodo descritto potrebbe non fornire sufficienti informazioni. Prendere la temperatura corporea vi aiuterà ad individuare quali campioni di muco fertili sono collegati all’ovulazione.
  • Alcuni medicinali, inclusi gli antistaminici e, ironicamente, il Clomid, possono asciugare il vostro muco cervicale. In questo caso, potreste non trovare molto muco cervicale fertile prima dell’ovulazione.
  • Se non riscontrate mai o raramente muco cervicale dalla consistenza a chiara d’uovo, parlatene con il vostro dottore. L’infertilità può anche essere causata da qualcosa chiamato hostile cervical mucus.
  • Alcune donne riscontrano che il loro muco cervicale diviene umido o a chiara d’uovo proprio prima delle mestruazioni. Ovviamente questo non può essere segno di imminente ovulazione, bensì indica la caduta del progesterone.
  • Un giorno o due dopo aver avuto rapporti sessuali, potreste confondere il seme con il muco cervicale umido. Con l’esperienza, potrete cercare di distinguere le due cose. Ma al fini di ottenere una gravidanza, si presume che possiate anche avvicinarvi all’ovulazione e quindi segnatelo sul vostro calendario o sul vostro grafico per il controllo.

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Titty

    Buonasera dottore;giorno 13 agosto ho avuto le rosse perciò il 13 settembre dovevano arrivare e nn mi sono arrivate,però ho avuto l’ovulazione giuste,adesso ho un ritardo di 6 giorni ma da ieri ho di nuovo muchi bianchi più densi e come se fosse mal di pancia e dolori come se mi devono arrivare le rosse che significa sono incinta.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, se ha avuto rapporti non protetti nei giorni peri-ovulatori la possibilità c’è, non penso comunque che siano sintomi da gravidanza, sarebbe anche troppo presto, se dovesse persistere il ritardo faccia il test.

    2. Antonell

      Buonasera ho avuto la mostrazione giorno 13 settembre vorrei avere una gravidanza quando sarò in ovulazione grazie

  2. Titty

    Grazie per aver risposto si l abbiamo fatto senza protezione,però ovulato 28 agosto ed abbiamo avuto rapporti.Adesso sono in ritardo di 6 giorni ed avantieri ho avuto perdite ieri dolori come mal di pancia è fitte.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Essendo in ritardo ha già senso fare un test, soprattutto se è sicura di aver ovulato il giorno 28; in linea generale tenga comunque conto che se ha avuto rapporti anche in queste ultime 2-3 settimane il test potrebbe non essere definitivo.

      Lascio la notifica aperta, in serata le risponderà anche la Dr.ssa Fabiani.

    2. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, concordo col Dott. Cimurro; come fa ad essere sicura di aver ovulato? non possiamo esserne certi, a meno che non abbia fatto esami ginecologici specifici, potrebbe essere un ritardo del ciclo, e questo spiegherebbe il ritardo della mestruazione, facendo ipotizzare che ha ovulato quando ha avuto le perdite di muco, quindi più tardi del solito e quindi la mestruazione dovrebbe comparire circa 14 giorni dopo i muchi. Il test sicuramente chiarirebbe il dubbio intanto.

    3. Titty

      Buonasera dottoressa sono sicura perché mi sono venute il 13 agosto dopo il quattordicesimo giorno ho avuto l’ovulazione ed ho avuto rapporti con mio marito un giorno si e uno no di quella settimana.Il 13 settembre li aspettavo è nn mi sono venute il 5 giorno ho avuto delle perdite come l’albume dell’uovo è dolori di pancia fino ad oggi.

    4. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, nessuno può essere sicuro di quando sia avvenuta l’ovulazione, lo si può essere invece ragionevolmente all’arrivo della mestruazione, pensando che l’ovulazione sia avvenuta circs 14 giorni prima, in un ciclo di 28 si intende…se avesse ovulato dopo 14 giorni dal 13 agosto e non ci fosse stata fecondazione le mestruazioni sarebbero comunque dovute arrivare intorno al 13 settembre…siccome poi èpresto per essere sintomi da gravidanza l’ipotesi più plausibile è che le perdite siano dovute all’ovulazione, avvenuta in ritardo questo mese; comunque l’unica certezza ce la darebbe un test, fatto ad almeno 20 giorni dai rapporti. Ci faccia sapere, saluti!

    5. Titty

      Buongiorno dottoressa stamattina ho fatto il test mi è risultato negativo😂😂😂😂cosa devo fare adesso.

    6. p.....

      buon giorno
      mi marito ha fatto lo spermiogramma dal quale si evince un’infezione chiamata leucociti valore 2000
      il medico gli ha prescritto bachtrim mattina e sera e deltacortene dopo pranzo per 15 gg. invece per me deltavagin ovuli vaginali per sei sere.
      sul foglietto illustrativo viene indicato che si consiglia di assume gl’ovuli subito dopo il ciclo.
      io sono al 22°gg il ciclo mi dovrebbe arrivare il 30 settembre.
      noi abbiamo avuto rapporti liberi durante il periodo fertile, però ce da dire k io ho problemi di oulazione e abbiamo fatto già 3 cicli di clomid+gonasi però per adesso siamo in pausa(è da marzo che non facciamo più cura) che mi consiglia posso mettere gl’ovuli già da sta sera ?dato che mio marito ha iniziato la cura questa mattina?? oppure aspetto l’arrivo del ciclo? e inizio dopo?

    7. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      @p

      Per quando aspetta il prossimo ciclo?

      @Titty

      Lo ripeta a 20 giorni dall’ultimo rapporto, se i dolori aumentassero contatti il ginecologo.

    8. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, se il ginecologo non le ha specificato si attendere la mestruazione inizierei subito.

    9. P....

      Non mi ha specificato nulla …Quindi ho pensato di iniziare subito…grazie… il ginecologo mi ha prescritto di fare l’esame del sangue x controllare la prolattina fsh. ..mi potrebbe spiegare meglio a cosa serve questo valore fsh ??

    10. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, l’fsh è un ormone ipofisario che serve a stimolare la crescita dei follicoli nelle ovaie fino all’ovulazione. L’esame viene effettuato solitamente nella prima fase del ciclo (fase follicolare)
      Il valore dell’ormone follicolo stimolante ci permette di valutare la fertilità della donna dal punto di vista della riserva ovarica, in altre parole di permette un’idea approssimativa di quanti ovuli rimangono a disposizione. Saluti

    11. p...

      salve,
      ho effettuato ieri il prelievo del sangue alla (24° gg dopo il ciclo)
      dell’fsh valore del prelievo 14,60 il ciclo mi dovrebbe arrivare il 30/09/16
      e ho fatto anche la prolattina valore 13,60
      ma il valori di riferimento della fsh sono:
      picco ovulatorio 6,3-24
      fase luteina 1.5-7.0
      meno pausa 17.0-95.0
      tengo a precisare che ho 28 anni

      potrei essere in gravidanza? oppure mi devo preoccupare perchè qualcosa non va bene?
      attendo risposte
      grazie

    12. p.....

      mi scusi ma questo valore come le sembra???
      è alto in base al periodo?in base all’età?

    13. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il valore dell’FSH non dice nulla su un’eventuale gravidanza in corso (peraltro sarebbe comunque troppo presto per vederla).

      Per valutare la riserva ovarica si misura al terzo giorno del ciclo.

    14. p..

      ok quindi come le sembra il mio valore??
      dovrei essere nella fase luteina ,ma da quello che capisco è troppo alto
      attendo vostro riscontro

    15. p.....

      ok quindi per la riserva ovarica si misura al 3° gg di ciclo,
      già mi sono un po tranquillizzata e allora questo valore fatta alla 24° gg che rappresenta?

    16. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non è un valore che viene normalmente richiesto in questa fase, è poco informativo.

    17. p.....

      e allora a che gli serve al ginecologo?
      non riesco a capire
      forse me lo farà rifare al 3 ° gg di ciclo.
      ma comunque dovrei essere nella fase luteina ma il valore è sempre più alto rispetto agli standard richiesti.
      mi scusi per l’insistenza ma cerco di capire perchè il ginecologo mi ha richiesta tale valore

    18. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sicuramente lo specialista aveva un buon motivo per richiederlo, probabilmente voleva verificare qualcosa in relazione a quanto emerso in precedenza.

    19. p..

      premetto che non ho mai manifestato assenza di ciclo
      ogni mese putuale a 27/28 ° gg arriva il ciclo dura circa 4/5 gg
      non ho mai avuto problemi di cisti.
      poi da un’anno che sono in cura con un ginecologo è mi ha fatto provare il clomi
      ho fatto 3 cicli e ad ogni ciclo poi avevo le cisti .
      quindi l’anno scorso ho controllato tramite l’esame del sangue fatto al 3° gg di ciclo il valore fsh è era 10,92 . adesso al 24° gg è 14,92 .. ho 28 anni . il ginecologo mi ha espressamente riferito che ho problemi ad ovulare e che sicuramente mi cambierà cura dato che il clomid mi crea le cisti… per questo vorrei capire perchè mi ha fatto controllare questo valore fsh se il lavore principale è durante il ciclo..
      vi prego datemi risposta
      grazie

    20. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Come detto non sono in grado di capire il perchè di questa richiesta in fase luteale, mi dispiace; l’FSH a 10.92 non è eccezionale, ma dovrebbe ancora permettere una gravidanza naturale.

    21. P..

      Salve dottore volevo dirle K oggi sono al 25°gg e ho notato delle piccole macchie rosa sintomi di arrivo ciclo… quindi entro domani si presenteranno … vorrei capire questo è il secondo mese che mi capita l’arrivo del ciclo a 26 gg invece è sempre stato a 28 gg…vorrei capire come mai cambia amticipa? ?? Ank questo valore del fsh mi preoccupa….attendo notizie

    22. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, nessuna preoccupazione, non siamo macchine precise, piccole variazioni sono del tutto normali. Saluti.

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.