Dieta ed alimentazione in gravidanza

Ultimo Aggiornamento: 558 giorni

Link sponsorizzati

Cosa mangiare in gravidanza? Sembra una domanda banale, ma alimentarsi in maniera equilibrata e salutare in quei nove mesi non è affatto facile e neppure scontato. È importante seguire una dieta corretta, completa di tutti i macro e micro nutrienti e variata sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo.

Una gestante ha un aumentato bisogno energetico perché deve sostenere il fabbisogno metabolico della gravidanza e quello derivante dallo sforzo fisico aggiuntivo richiesto per mantenere una normale attività fisica nonostante il vistoso cambiamento che il corpo della donna subisce. La dieta che ogni gestante dovrebbe seguire dovrebbe prevedere un 15% di proteine derivanti da carne, latte, yogurt, pesce, uova, legumi, un 30% di grassi derivanti da olio e burro e un 55% di carboidrati derivanti dal consumo quotidiano di pane, pasta, riso. La dieta poi, deve permettere l’introduzione di elevate quantità di vitamine, sali minerali e fibre. Durante la gravidanza solo l’apporto di vitamina A e K non risulta maggiorato, mentre per tutte le altre vitamine si registra un aumentato fabbisogno.

Dieta

Mangiar bene prima e durante la gravidanza assicuro al vostro bambino un buon inizio di vita. Un’ sana alimentazione durante la gravidanza non è molto diversa da quelle che si può definire tale in qualsiasi momento della vita. La differenza sta solo nel fatto che in gravidanza c’è bisogno di mangiare per due, per cui è importante seguire una dieta varia composta da dai quattro principali gruppi di alimenti. Provate a mangiare regolarmente, tre pasti al giorno sono l’ideale per garantire a voi e al vostro bambino di ottenere tutte le sostanze nutritive necessarie.

Alimenti da preferire

Sono alimenti quali pane, riso, patate, pasta e altri alimenti farinacei a darvi energia e dovrebbero costituire la parte principale di ogni pasto. Scegliete le opzioni integrali.

Frutta e verdura forniscono vitamine, minerali e fibre. L’obiettivo ideale sarebbe quello di mangiarne cinque o più porzioni al giorno. Che siano freschi, congelati, in scatola o essiccati non importa.

Carne, pesce, uova, fagioli e altre fonti non lattiero-caseari di proteine, come le noci e i legumi forniscono ferro. Includete gli alimenti di questo gruppo due volte al giorno.

Latte e latticini invece sono importanti per fornirvi il calcio. L’ideale sarebbero 3 porzioni al giorno di questi alimenti. Una porzione è rappresentata da 180 ml di latte, 150 g di yogurt o 25g di formaggio.

Scegliete i prodotti magri, a basso contenuto di grassi, a meno che non siate in sottopeso. Se preferite mangiare soia come alternativa controllate che contenga calcio. Altri alimenti diversi dai prodotti lattiero-caseari che contengono il calcio sono i vegetali a foglia verde, broccoli, tofu, bianchetti, fagioli, mandorle, frutta secca.

Mantenete gli alimenti ricchi di grassi e/o di zucchero, come torte, biscotti, cioccolato, ad una quantità minima per evitare di ingrassare troppo.

Quanti chili dovrei prendere durante tutto il periodo gravidanza?

Almeno 10-12kg se avete un peso normale rispetto alla vostra altezza. Se siete molto in sovrappeso, l’obiettivo sarebbe di ottenere non più di 6-7 kg. Non si deve invece cercare di perdere peso durante la gravidanza, ma è anche importante fare sì che non aumentiate eccessivamente. In caso di dubbi fissate un appuntamento con un dietologo.

Stitichezza

Mangiate pane integrale, una colazione ricca di cereali e di fibre, molta frutta e verdura durante tutta la giornata. Bevete poi molta acqua.

Come posso smettere di sentirmi stanco?

Mangiate poco e spesso durante tutto il giorno, scegliendo prevalentemente alimenti amidacei quali pane e crackers. Bevete molti liquidi in piccole quantità ma spesso durante il giorno per evitare la disidratazione. Gli alimenti freschi, insipidi e non grassi spesso sono meglio tollerati.

Bruciori di stomaco

Provate a mangiare dei piccoli pasti regolari e degli spuntini ed evitate i pasti abbondanti. Evitate cibi grassi, fritti e piccanti.

Alcool

Non si conosce il livello sicuro di consumo di alcol in gravidanza, per cui è meglio che venga evitato durante la gravidanza e soprattutto durante i primi 3 mesi. Se scegliete di continuare a bere gli alcolici, allora limitatevi a uno o due bicchieri per una o massimo due volte alla settimana ed evitate assolutamente di ubriacarvi o comunque di bere troppo (più di 5 bicchieri standard).

Alimenti da evitare

Durante la gravidanza dovete prestare maggiore attenzione ad evitare determinati alimenti per evitare di esporre a qualche rischio il bimbo. La tabella seguente vi mostra una serie di alimenti da tenere sotto controllo.

Rischio Da evitare Da tenere sotto controllo
salmonella Uova crude e parzialmente cotte e piatti che li contengono ad esempio, la maionese fatta in casa, la mousse e i gelati. Il gelato soft montato con la macchina. Frutti di mare crudi. Carni di pollo crude o cotte. Lavarsi sempre le mani dopo aver toccato carni crude e pollame e separate sempre gli alimenti crudi dai cibi cotti
listeria Formaggi cremosi stagionati compresi il Brie, Il Camembert e alcuni formaggi di capra Pasti da asporto e piatti già pronti Assicurarsi sempre che gli alimenti siano riscaldati completamente e che siano molto caldi. Gli alimenti da frigo dovrebbero essere conservati alla corretta temperatura (inferiore a 5 °C). Non si dovrebbero mai mangiare gli alimenti dopo la data di scadenza segnalata.
Contaminanti ad esempio mercurio e diossina Pesce spada, pesce squalo, pesce marlin Conservate i filetti di tonno fresco al limite per due settimane. Limitate il tonno in scatola a 4 scatole medie a settimana. Mangiate il pesce oleoso ad esempio salmone, sgombri, sardine, non più di due volte a settimana.
Vitamina A Gli integratori multivitaminici contengono retinolo in eccesso sotto forma di vitamina A.
Gli oli di fegato di pesce ne contengono oltre 750mg al giorno. Fegato e derivati ad esempio il patè e gli involtini.
Caffeina Non prendete più di 200 mg di caffeina al giorno. Fate attenzione in particolare con caffè, tè, cola, bevande ad alta energia, e cioccolato. Il limite giornaliero sarà pari a due tazze di caffè o tre tazze di tè.

Il fabbisogno vitaminico:acido folico e vitamina D

Una donna in età fertile che preveda o non escluda una gravidanza dovrebbe sempre e comunque almeno nei 3 mesi precedenti un possibile concepimento, assumere almeno 400 mcg al giorno di acido folico. Una gestante ha bisogno di una quantità doppia di acido folico rispetto ad una non gestante, perché l’acido folico è coinvolto nella fase iniziale della sintesi degli acidi nucleici, molto intensa a causa dell’elevato ritmo di replicazione cellulare e perché è aumentata l’escrezione urinaria della stessa sostanza.

Sono alimenti particolarmente ricchi di acido folico il lievito, il fegato di pollo, il germe di grano, i fagioli bianchi, la scarola, i fiocchi di mais e alcuni formaggi come il brie e il camembert. I cereali non contengono elevate quantità di acido folico, per questo dal 1 gennaio 1998 la Food and Drug Administration americana ha disposto l’aggiunta di acido folico a tutti i cereali, trasformandoli in cereali fortificati nella misura di 0,14 mg per 100 g di prodotto in granella.

In Italia non esiste (ancora?) l’obbligo della produzione di alimenti fortificati e solo alcune industrie alimentari adottano questo sistema di produzione, solitamente nei cereali per la colazione.

In gravidanza aumenta anche il fabbisogno di vitamina D, che svolge un ruolo chiave nel corretto assorbimento del calcio. La vitamina D non è molto comune nei cibi e per raggiungere livelli ematici soddisfacenti di questa vitamina è importante, senza esagerare, anche l’esposizione alla luce solare per permettere l’attivazione nella produzione della vitamina anche a livello cutaneo.

Il fabbisogno di minerali e fibre

In gravidanza risulta fortemente aumentato il fabbisogno di ferro perché, oltre alle necessità materne, il ferro serve al feto per la formazione di emoglobina e mioglobina e per la costituzione di un deposito epatico (nel fegato) di ferro; tale riserva, infatti, sarà utilizzata durante la vita neonatale per compensare la bassa concentrazione di ferro nel latte materno. Per la gestante si raccomanda un introito giornaliero pari a 30 mg di ferro.

In gravidanza è frequente la stipsi, per questo bisognerebbe introdurre quotidianamente 30-35 g di fibre: un simile introito è raggiungibile solo attraverso il consumo costante ed equilibrato di cereali integrali, ortaggi, legumi, verdura e frutta fresca. È fondamentale in gravidanza lavare molto accuratamente la frutta e la verdura soprattutto se la gestante non è immunizzata nei confronti della toxoplasmosi.

Rischio toxoplasmosi in gravidanza

La toxoplasmosi è un’infezione parassitaria: i gatti eliminano il parassita con le feci e contaminano il terreno e altre speci animali come il vitello, il maiale e la pecora. L’infezione è causata dal consumo di carni poco cotte o crude o ingerendo verdura e frutta non lavata attentamente. Contraendo la toxoplasmosi in gravidanza l’infezione si trasmette al feto con conseguenze al cranio, convulsioni e calcificazioni intracraniche, infiammazione della retina, strabismo, ma possono verificarsi anche parti prematuri o aborti. Le donne non immunizzate, quindi, non dovrebbero sottovalutare il rischio toxoplasmosi in gravidanza.

Consigli per tutte

Le donne gravide, quindi, dovrebbero:

  • fare sempre una colazione adeguata,
  • i pasti non dovrebbero mai essere troppo abbondanti,
  • gli spuntini dovrebbero essere leggeri,
  • non si dovrebbe mangiucchiare al di fuori de pasti,
  • pasti che dovrebbero comprendere oltre alla colazione uno spuntino di mezza mattina, pranzo, merenda e cena,
  • la cena dovrebbe essere consumata presto per completare la digestione prima di coricarsi.

E’ necessario infine mantenere e controllare la propria crescita ponderale: in una gravidanza normale l’aumento di peso dovrebbe oscillare fra i 10 e i 12,5 kg. Tanti più chili si prendono durante la gravidanza, tanto più difficile sarà il ritorno al peso forma: in particolare se non si allatta, il ritorno al peso ideale sarà alquanto faticoso.

Numerosi studi, infine, hanno relazionato un aumentato rischio di parti prematuri e rischio obesità per il nascituro con un aumento eccessivo del peso durante la gravidanza.

Fonte:


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Serena

    Salve dottore,
    mi scusi forse le sto per fare una domanda di consulenza un pò fuori tema.
    Sono a 11+5. Oggi ho ritirato gli esami richiesti dal ginecologo.
    Tutti i valori vanno bene tranne un ph di 7 (i valori di riferimento segnati sono da 5,5 a 6,5).
    Cosa devo pensare?.. Cosa può indicare?
    Ho assunto fino a 10 giorni fa progeffik 200 per via orale, la sera a scopo preventivo. Poi l’ecografia andava bene e il ginecologo ha sospeso il farmaco. Gli esami sono stati fatti 7 giorni dopo la sospensione. Può esserne al causa?
    Qualche consiglio?
    La ringrazio tantissimo per la gentile attenzione.
    Buona giornata :-)

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Senta anche il ginecologo, ma se è l’unico valore fuori scala non dovrebbe essere un problema.

    2. Anonimo

      Ops sono proprio cecata, oltre al ph 7 leggo anche sotto la voce ESAME MICROSCOPICO DEL SEDIMENTO: 6-10 leucociti X C.M-
      Alcune cellule basse via.
      Allora ho un infezione? Al laboratorio di analisi mi avevano detto tutto ok ma forse non avevano letto bene :-(

    3. Anonimo

      La ringrazio.. intanto mi ha tranquillizzato un pò :-) Oggi faccio vedere le analisi al medico di famiglia intanto.
      Grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    4. Anonimo

      Perfetto il mio ginecologo e il mio medico mi hanno detto di prendere solo una monuril come disinfettante e poi tutto ok :-)
      Meno maleeeeeeeeeeeeeeeeeeeee..
      Ci tengo al piccolino/a <3
      Spero che tutto proceda bene.
      Complimenti a voi per questi spazi che garantite a noi mamme.
      Nove mesi sono lunghi e qualche volta un conforto in più fa proprio bene!!
      Grazie ancora!! Buon lavoro! :-)

  2. francy

    Salve dottore io sn alla diciassettesima settimana iniziata ieri e il mio gine il mese scorso mi ha dato il niferex da prendere la mattina e il trocà maternum dha da prendere il pom…avevo la ferritina un po bassa..secondo voi va bene??la mia paura è di dover fare le flebo di ferro…ancora questo mese le analisi nn le ho fatte xkè devo andare lunedì a visita da lui…vorrei sapere da voi cosa ne pensate cm cura….vanno bene cm integratori???

  3. francy

    Ma il niferex ne basta una compressa al giorno o due??? Ho letto sul foglietto illustrativo che va preso in base al peso…oppure va bene una?? In gravidanza quanti mg di ferro al giorno dovrebbero essere assunti??

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il ferro viene sempre dosato in base alle esigenze del paziente, quindi si attenga alle dosi che le sono state prescritte dal medico.

  4. Mamma malatina

    Salve! Sono alla settimana 15°. Ho la febbre a 38 e più da tre giorni con tosse. Finora avevo curato con 2 tachipirine da 500 al giorno.
    Ho richiamato il ginecologo che mi ha rettificato la dose di tachipirina a 1000 (sempre due al giorno e in caso di febbre) e poi mi ha detto di prendere da stasera per quattro giorni zimox da un grammo (mattima e sera) e anche Bisolvon.
    Non mi era mai capitato di dover assumere antibiotici in gravidanza.
    Che ne pensa lei? Sono un pò preoccupata.
    Ma allo stesso tempo penso che un malessere prolungato possa essere ancora più negativo per il mio/ piccolo/a.
    Grazie per l’ascolto.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      L’antibiotico scelto è assolutamente sicuro in gravidanza.

    2. Anonimo

      Bene sono più tranquilla! E di bisolvon sciroppo che ne pensa? Ho letto che dopo il primo trimestre non ci sono casi negativi..
      Io volevo aspettare domani per prenderlo.. magari risolvo già con l’antibiotico.
      Che ne pensa?
      Grazie di cuore

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Come ha detto prima, meglio farmaci sicuri che uno stato di salute a rischio.

    4. Anonimo

      Ok grazie! Prenderò tutte le medicine e speriamo di risolvere presto presto!
      Grazie ancora..

  5. Luna

    SOS
    Puntini rossi tipo eritema sotto al seno.. sto mettendo creme idratanti
    Sul collo per la presenza di un pò di pelle in più mi sono grattata e ho una specie di eritema.
    L’altra sera era diffuso un pò in tutto il corpo.
    Oggi ho messa crema idratante anche sulle braccia e ho dei puntini.
    Che devo fare?
    Orticaria?
    E’ il caso che vada al pronto soccorso?
    Mio marito dice che non sono tanti ma io sono preoccupata e il fastidio lo sento…
    Che faccio?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il PS mi sembra eccessivo, ma sentirei domani il medico.

    2. Anonimo

      Ok… Avevo deciso la stessa cosa. Domani dal medico.. e speriamo bene! Grazie cmq! Buonanotte!

    3. Luna

      Diagnosi deramtologo : ALLERGIA IN CORSO.
      Sono da poco entrata al quinto mese di gravidanza.
      Attenzonare l’alimentazione, non assumere per una settimana neanche l’acido folico, eliminare alcuni cibi.
      Olio detergente per spugnature, crema idratante e l’unica crema più medica ma assolutamente compatibile per princpio con la gravidanza MUNDOSON 1MG che ancora non conosco perché le farmacie ne erano sprovviste.
      Risultato: la creama idratante infiammabile. Ho soffeto maledettamente questa notte rischiando di staccarmi la pelle per il prurito. Rossore ovviamente aumentata. Disperazioen totale.
      Ho assoluto bisogno di una crema o qualcosa del genere che cami i prurito.. che rinfreschi.
      Help me!!
      Vedrò il dermatologo solo il prossim mercoledì e non ce la posso far così.
      Può darmi qualche consiglio in merito?
      La ringrazio anticipatamente.
      Buona giornata.
      LUNA

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace davvero leggere di questa situazione, ma purtroppo non posso prescrivere nulla per motivi di responsabilità.

    5. Luna

      Sì certo capisco.. ma un consiglio rispetto a un principio inoffensivo calmante?
      Tipo qualcosa al mentolo posso acquistarlo secondo lei?
      Grazie|

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ci sono prodotti a mio avviso più efficaci; ultimamente vedo per esempio prescrivere spesso Avene XeraCalm (ma le raccomando di valutarlo con il suo medico/ginecologo/farmacista).

    7. Anonimo

      La ringrazio! :-)
      Ovviamente oltre al fastidio la mia preoccupuzione va al mio piccino/a.
      Non vedo l’ora id risolvere perchè penso che se sto male io, ne risente anche lui/lei. Non vorrei mettere a rischio una gravidanza per un’allergia :-(
      Buona giornata :-)
      Luna

  6. Luna

    Con MUNDOSON 1MG e Avene XeraCalm crema molto meglio!
    Credo che ce la posso fare!
    Grazie

    1. Luna

      p.s.: Ma un prodotto al mentolo, tipo borotalco o altro (non saprei al momento), è controindicato in gravidanza?

  7. chiara

    Buongiorno dott.
    Sono alla 5 settimana e ho dei forti dolori all addome con valore beta del sangue pari a 660. Non ho perdite ematiche ma sono molto preoccupata x l evolversi della gravidanza. Cosa ne pensa lei? Ho sentito tre pareri medici tutti molto simili tra loro.un quarto mi servirebbe x ragionarci su. Ringrazio x l attenzione. Cordiali saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      In questa fase dei doloretti sono normali e l’assenza di sangue è buon segno; gli altri medici consultati sono dello stesso avviso?

  8. chiara

    Non proprio del suo stesso avviso perché ho dei dolori forti tanto da dover andare all ospedale dove mi hanno fatto una eco e non si vede nulla. Domani ho altri esami del sangue per scoprire se il valore beta è raddoppiato

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      OK, se i dolori sono così forti è sicuramente meno comune; mi tenga al corrente.

  9. Angelica

    Salve dott, sono 2 settimane circa che vado in bagno più di due vlt a dì con feci molli e maleodoranti, sto prendendo come integratore il natalben più, momentaneamente sospeso, e sono di circa 20 sett. può essere qualcosa di grave?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente solo una leggera forma intestinale, la segnali comunque al ginecologo.

  10. nana

    Sono alla 22 settimana e fino ad ora ho preso 7 kg sono troppi? Ho paura di ingrassare troppo .Da premettere che ad inizio gravidanza pesavo 70 kg e sono alta 1.68 .grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Serve sicuramente tanta attenzione essendo già partita in leggero sovrappeso.

  11. agosto!!!

    Come aiutare gambe e vene?
    Succhi di mirtillo o ribes… pomata erbaven dell’erboristeria.. quando posso gambe alzate.. ma questi rimedi non sono sufficienti!
    Sono a 28+4 e si prospetta un estate calda! Aspetto Agosto per abbracciare mio figlio :-)
    Ho messo finora circa 6 kg. Partivo da 70 e sono alta 1,67. Ho un pancione enorme anche per l’abbondante liquido amniotico.
    La genetica famigliare non aiuta in quanto a benessere vene.
    Consigli? Prodotti naturali? Alimentazione?
    GRAZIE

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Valuti con il ginecologo l’uso di calze elastiche a compressione graduata, lo so che con il caldo sembra di morire, ma sarebbe davvero efficace.

  12. erika

    Salve dottore,sono alle 12esima settimana e peso 52,5.prima d essere in gravidanza pesavo50. Va bene? Ho tanta ridenzione idrica e secondo me e per quello che sono aumentata…bevo poco…e normale?mi dia un consiglio…la ringrazio.

  13. Dada 88

    Sono alla 6 settimana!! Posso mangiare ogni tanto patate lesse e il tonno sott olio in scatola ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Cosa la preoccupa di questi alimenti? Il mercurio nel tonno?

  14. Agata

    Buongiorno Dott.,

    Ho iniziato proprio oggi la mia 10 settimana di gravidanza. E’ per me la prima gravidanza.Già dalla 5 sett.ho iniziato ad assumere la card io aspirina, sotto consiglio della mia ginecologa, perche’ nella mia famiglia c’ e’ stato un caso di aborto al 7 mese causato da trombofilia.
    Ho eseguito degli esami specifici ma non risulto portatrice del fattore trombofiliaco.
    Ritiene sia opportuno cmq assumere la cardioaspirina? !
    La ringrazio anticipatamente per il suo riscontro.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È una precauzione e non ci sono particolari controindicazioni.

  15. mimma

    Buonasera sono una mamma di 2 figli ora sono in gravidanza del 3 sono alla 10 settimana e non ho fatto un controllo che succede

  16. maria

    Salve dottore, sono alla 21 settimana e ho preso gia 7 chili, sono alta 1.70 e ho iniziato con un peso di 59 chili. Siccome credo che i chili presi siano troppi, posso ridurre l’apporto calórico giornaliero e perderé un po di peso o e troppo tardi??

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      “Non è mai troppo tardi”, ma punti inizialmente a migliorare l’alimentazione più che ridurla, spesso è sufficiente.

  17. Anonimo

    Buon giorno dottore! Volevo farle una domanda riguardo l’ uso di fermenti lattici in gravidanza. Un farmacista di fiducia mi ha consigliato FEMELLE per riequilibrare la flora vaginale perché ho recidive di candida dal 1 primo mese di gravidanza e senza farlo apposta gli antibiotici prescritti dalla mia ginecologa sembrano far diminuire solo per alcune settimane il problema poi torna. Effettivamente facendo il tampone ho il ph a 5.5 e la flora scarsamente rappresentata. Quindi anche io sono dell idea di agire sulla flora buona! Almeno per questi ultimi 3 mesi di gravidanza! Secondo lei, conoscendo i farmaci, i fermenti, in questo caso i gemelle, che prendo 1 dopo i pasti, possono causare problemi al bambino? Ho sempre assunto grandi quantità di antibiotici perché ho sempre avuto infezioni recidive e mi
    Sono sempre preoccupata. Ora non vorrei peggiorare con i fermenti ma passare subito ancora all antibiotico mi fa paura. Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Nessun problema, ma non escluda gli antibiotici se prescritti, in quanto un’infezione mal curata può essere pericolosa per la gravidanza.

    2. Anonimo

      Ho sempre seguito gli ordini della ginecologa e anche se antibiotici ne ho presi a quantità industriali siamo ancora qui a 26 settimane sani! Però ecco vorrei andare a mirare sull aspetto della flora buona proprio per rafforzarla ed evitare poi queste terapie grazie mille per la i sposta

  18. sonia

    Salve dottore volevo sapere se avendo già contratto la toxplasmosi in passato sono immune nel caso dovessi avere una gravidanza o mi devo preoccupare lo stesso.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, mentre non deve rischiare con carne cruda (per esempio quella trita, tagliata a coltello).

  19. lucia

    Salve dottore sono alla settima settimana e volevo chiederle se è normale non digerire nessun pasto e avere tipo un mattone sullo stomaco soprattutto la notte

  20. miss swan

    salve dottore, sono alla mia prima gravidanza. Sono alla 21 settimana + 2 e aspetto una bambina. Le scrivo perché questa mattina pesandomi ho visto con mio stupore che ho preso già 10 chili! Sono alta 1.82 ho praticato fino a qualche anno fa sport a livello agonistico, le persone che incontro dicono tutte che ho poca pancia e ho una bella siluette, avendo preso secondo loro pochi chili. Oggi mi peso e sulla bilancia vedo 10 CHILI IN PIÙ! Come è possibile? È soprattutto come recupero, visto che mangio in modo normale e per fortuna non eccessivo. Fuori pasto ogni volta che ho fame mangio molta frutta.
    Dottore mi scusi se sono stata un pò prolissa ma sia cortese mi dia un suo parere, ci terrei molto. Anticipatamente la ringrazio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ha iniziato la gravidanza sottopeso o normopeso?
      Che frutta mangia?

  21. miss swan

    dottore grazie innanzitutto per la sua considerazione, ho iniziato con il mio solito peso che oscillava tra 67 e 68 chili. I primi due mesi sono scesa a 65,5 ma ora sono 76,5. Mangio qualsiasi tipo di frutta estiva, in particolar modo le ciliegie (adesso non si trovano più) e le pesche. Attendo una sua risposta, grazie :-)

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se mangia grandi quantità di frutta il problema può essere quello, perchè gli zuccheri contenuti sono in quantità rilevante.

  22. miss swan

    grazie ancora per avermi risposto dottore. Quindi lei pensa che la causa potrebbe essere la frutta mangiata in grosse quantità, oggi nell’arco di tutta la giornata ho mangiato 6 pesche. Pensavo che mangiare questo invece di altre cose fosse più salutare, che dire, grazie ancora per la sua disponibilità e per il suo aiuto

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente sì, la causa è questa; 6 pesche sono circa 300 kcal, non è pochissimo e ci sono frutti anche molto più zuccherini che apportano più calorie ancora.

  23. Daniela

    Salve dottore, sn all’ottava settimana e il ginecologo mi ha prescritto prometrium e spasmex per distacco. Crede che si risolverà?

    1. Anonimo

      Si riposo niente scale niente pesi ma io cammino molto nn so se sbaglio devo stare a letto?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Si attenga scrupolosamente alle indicazioni del medico, se non ha parlato di letto non c’è bisogno, ma non si affatichi e non esageri a camminare.

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.