Aborto spontaneo e gravidanza: sintomi e cause

Ultimo Aggiornamento: 1856 giorni

Link sponsorizzati

Che cos’è l’aborto spontaneo?

L’espressione aborto spontaneo è usata per indicare l’interruzione spontanea della gravidanza, entro la ventesima settimana di gestazione.

L’aborto spontaneo è il tipo più frequente di interruzione della gravidanza, stando a quanto afferma l’ACOG (American College of Obstetricians and Gynecologists). Le ricerche rivelano che una percentuale variabile dal 10 al 25 per cento delle gravidanze termina con un aborto spontaneo. Gli aborti spontanei in seguito a fecondazione artificiale da soli rappresentano circa il 50, 75% del totale: la gravidanza si interrompe dopo l’impianto, provocando un sanguinamento che si verifica intorno alla data prevista per il ciclo mestruale. Dopo la fecondazione assistita, la donna può non rendersi conto dell’avvenuto concepimento.

La maggior parte degli aborti spontanei si verifica durante le prime 13 settimane di gravidanza: la gravidanza è senza dubbio uno dei momenti più emozionanti della vita di una donna, ma, data la frequenza di fine prematura, è bene essere informate, nello sfortunato caso in cui voi o una persona che conoscete vi troviate ad affrontare questa situazione.

Le parole e i momenti che accompagnano un aborto spontaneo possono essere molto confuse, ne esistono diversi tipi e diverse terapie per ciascuno di essi; le statistiche relative alla frequenza sono discordanti. In questo articolo cercheremo di introdurre brevemente il problema, vi forniamo queste informazioni perché siate edotte di ciò che vi potrebbe succedere e perché non vi sentiate da sole o abbandonate se vi trovaste ad affrontare una situazione simile. Come per tutte le complicazioni che potrebbero insorgere durante la gravidanza, ricordate che la persona migliore a cui chiedere aiuto e porre domande è il vostro ginecologo di fiducia.

Perché avviene?

Esistono molti motivi diversi che causano l’aborto spontaneo: alcuni sono conosciuti, altri no.

Nella maggior parte dei casi, la donna non può fare nulla per prevenire l’aborto, tuttavia esistono alcuni fattori che possono provocarlo: la causa più frequente di aborto spontaneo nel primo trimestre è un’anomalia cromosomica nel feto, di solito è provocata da un problema dello sperma o dell’ovaio che impedisce al feto di svilupparsi normalmente.

Durante il secondo trimestre sono invece i problemi dell’utero o della cervice che possono provocare l’aborto: le donne affette da una malattia chiamata sindrome dell’ovaio policistico sono tre volte più soggette agli aborti spontanei nei primi mesi di gravidanza rispetto alle donne che non soffrono di questa malattia.

Le donne che hanno aborti spontanei possono rimanere di nuovo incinte (e spesso lo rimangono) e la gravidanza può avere un esito normale.

Tra le altre cause dell’aborto spontaneo ricordiamo (senza pretesa di esaustività):

  • Problemi ormonali, infezioni o problemi di salute della madre.
  • Stile di vita scorretto (fumo, uso di droghe, alimentazione squilibrata, abuso di caffeina ed esposizione alle radiazioni o a sostanze tossiche).
  • Problemi nell’impianto dell’ovulo nelle pareti uterine.
  • Età avanzata della madre.
  • Traumi a carico della madre.

Non c’è invece alcuna evidenza che gli aborti spontanei siano provocati dai rapporti sessuali, dal lavoro fuori casa (a meno che la madre lavori in un ambiente pericoloso) o dall’esercizio fisico moderato.

Quali sono le percentuali di rischio?

Per le donne in età fertile la percentuale di rischio per l’aborto spontaneo può variare dal 10 al 25%, nella maggior parte delle donne sane la media è del 15, 20% circa: all’aumentare dell’età della madre aumenta il rischio di abortire.

  • Le donne di età superiore ai 35 anni hanno il 15% circa di probabilità di abortire.
  • Tra i 35 e i 45 anni la percentuale sale al 20-35%..
  • Oltre i 45 anni, la percentuale di aborti spontanei può arrivare fino al 50%.

Se la madre ha avuto un aborto spontaneo in precedenza, il rischio di averne un secondo è del 25% (la percentuale non è molto più alta rispetto alle donne che non hanno mai avuto aborti spontanei).

I sintomi

Se si presenta uno dei sintomi seguenti, o se li avvertite tutti, è fondamentale contattare il ginecologo o recarsi al pronto soccorso per la diagnosi di un eventuale aborto spontaneo:

  • Mal di schiena, di intensità da lieve a grave (spesso più intenso rispetto ai normali crampi mestruali),
  • Dimagrimento,
  • Muco di colore bianco rosato,
  • Vere e proprie contrazioni (molto dolorose, a intervalli di 5, 20 minuti),
  • Perdite marroni o di colore rosso vivo, accompagnate o meno da crampi (il 20, 30% delle donne può avere qualche perdita nelle prime fasi della gravidanza, ma metà di esse riuscirà a dare alla luce un bambino senza alcun problema),
  • Perdite simili a mestruazioni, con sangue coagulato,
  • Diminuzione improvvisa dei segni di una gravidanza in atto.

Sebbene il sanguinamento vaginale sia un sintomo comune quando la donna vive un aborto spontaneo, molte donne incinte soffrono di perdite nelle prime fasi della gravidanza, ma non abortiscono. Si consiglia ovviamente di contattare il medico immediatamente in caso di perdite sospette.

I diversi tipi di aborto spontaneo

L’aborto spontaneo in molti casi deve essere considerato come un processo e non come singolo evento. Esistono diversi stadi o tipi di aborto spontaneo ed è quindi fondamentale documentarsi approfonditamente sul tema dello sviluppo fetale, in modo da capire meglio che cosa succede durante la gravidanza: conoscere le prime fasi dello sviluppo del feto e lo sviluppo durante il primo trimestre vi può aiutare a capire quali sono i sintomi su cui si baserà il ginecologo per arrivare alla diagnosi.

Nella maggior parte dei casi l’interruzione spontanea della gravidanza è detta aborto spontaneo, ma probabilmente il vostro medico la indicherà con altri termini o espressioni, ad esempio:

  • Minaccia d’aborto. Lieve sanguinamento uterino nelle prime fasi della gravidanza, accompagnato da crampi o da mal di schiena nella parte inferiore della schiena. Il collo dell’utero rimane chiuso. Il sanguinamento spesso è la conseguenza dell’impianto.
  • Aborto incompleto o inevitabile. Mal di pancia o mal di schiena, accompagnato da sanguinamento. Il collo dell’utero è aperto. L’aborto è inevitabile quando c’è una dilatazione o un accorciamento della cervice e/o si verifica la rottura delle acque. Il sanguinamento e i crampi possono continuare se l’aborto è incompleto.
  • Aborto completo. Si ha l’aborto complete quando l’embrione o i prodotti del concepimento si sono impiantati nell’utero. Il sanguinamento dovrebbe arrestarsi entro poco tempo, e lo stesso dovrebbe avvenire per il dolore o per eventuali crampi. L’aborto completo può essere confermato da un’ecografia o con l’esecuzione del raschiamento.
  • Aborto interno o ritenuto. È possibile non rendersi conto immediatamente di aver abortito. Si ha un aborto interno o ritenuto quando l’embrione è morto ma non viene espulso all’esterno. Le cause di questo fenomeno sono sconosciute. Tra i sintomi possiamo avere una diminuzione brusca dei sintomi della gravidanza e l’assenza di battito cardiaco fetale, evidenziata tramite l’ecografia.
  • Aborto ricorrente. Si ha quando si verificano tre o più aborti spontanei durante il primo trimestre di gravidanza. Può colpire l’1% circa delle coppie che cercano di avere un figlio.
  • Aborto da uovo bianco/cieco (o gravidanza anembrionica). L’ovulo fecondato si impianta nelle pareti uterine, ma lo sviluppo del feto non ha inizio. Spesso è presente la camera gestazionale, con o senza il sacco vitellino, ma il feto non inizia a crescere.
  • Gravidanza ectopica. L’uovo fecondato si impianta in un luogo diverso dall’utero, nella maggior parte dei casi all’interno di una tuba. È necessario intervenire immediatamente per arrestare lo sviluppo dell’ovulo impiantato. Se non viene affrontata con tempestività, questa situazione potrebbe provocare gravi complicanze per la salute della madre.
  • Gravidanza molare. Il risultato di un errore genetico durante la fecondazione provoca la crescita di tessuti anomali all’interno dell’utero. La gravidanza molare comporta raramente lo sviluppo di un embrione, ma spesso provoca tutti i sintomi più comuni della gravidanza, compresa l’amenorrea (mancanza delle mestruazioni), la positività ai test di gravidanza e una forte nausea.

Terapia

Lo scopo primario della terapia, che precede o segue l’aborto spontaneo, è quello di prevenire le emorragie e/o le infezioni. Più la gravidanza è in una fase precoce, maggiori sono le probabilità che l’organismo espella naturalmente tutti i tessuti fetali e che non siano necessari interventi medici. Se invece l’organismo non espelle tutti i tessuti, l’intervento a cui si ricorre con maggiore frequenza per arrestare il sanguinamento e prevenire le infezioni è la revisione uterina (dilatazione e raschiamento). Dopo quest’intervento possono essere prescritti farmaci che aiutano a controllare il sanguinamento. È fondamentale tenere sotto controllo il sanguinamento anche una volta dimesse dall’ospedale: se diventa più intenso o compaiono brividi o febbre, è opportuno contattare immediatamente il proprio ginecologo.

Terapia psicologica

Sfortunatamente l’aborto spontaneo può verificarsi durante qualsiasi gravidanza. Spesso le donne non ricevono sufficienti risposte relative al recupero fisico, ai modi per riprendersi dal punto di vista psicologica e ai possibili rischi per eventuali gravidanze future. In una fase così delicata, è molto importante che la donna non si isoli e tenga aperti i canali di comunicazione con la famiglia, gli amici e i medici.

Prevenzione

La causa della maggior parte degli aborti spontanei sono le anomalie cromosomiche, quindi non c’è molto che possiate fare per prevenirle. È comunque fondamentale essere in perfetta forma già prima del concepimento, affinché il bambino possa iniziare a crescere in condizioni più sane possibili:

  • Fate esercizio fisico con regolarità,
  • Seguite una dieta sana,
  • Tenete sotto controllo lo stress,
  • Cercate di mantenere il peso entro i limiti consigliati,
  • Assumete l’acido folico ogni giorno,
  • Non fumate,
  • Quando scoprite di aspettare un bambino, il vostro scopo deve essere di nuovo quello di essere in perfetta forma, per dare al vostro bambino un ambiente sano in cui crescere,
  • Proteggete la pancia!,
  • Non fumate e non esponetevi al fumo passivo,
  • Non bevete alcoolici,
  • Chiedete consiglio al medico prima di assumere qualsiasi farmaco (anche i farmaci da banco),
  • Limitate o eliminate la caffeina,
  • Evitate i pericoli ambientali, come le radiazioni, le malattie infettive e i raggi X,
  • Evitate gli sport di contatto o le attività ad alto rischio per il fisico.

Traduzione ed integrazione a cura di Elisa Bruno


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Anonimo

    Salve allora le spiego velocemente..sette mesi fa ho avuto una geu spenta di 4 settimane. Oggi sono incinta di 6 settimane, ultimo ciclo 20 aprile. È tutto monella norma, aspetto solo ecografia per battito. Dall inizio della gravidanza presento forti dolori all utero, ma il ginecologo mi ha detto che sono normali per “crescita utero”. Una cosa mi preoccupa ancora di più,ovvero , forti dolori all altezza dei reni. Secondo lei è nella norma? Comunico che prendo acido folico. Grazie mille per eventuale risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      C’è già stata una prima ecografia di verifica dell’impianto?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ottimo, piccoli fastidi o dolori sono del tutto normali, solo se diventassero forti contatti ginecologo o PS.

    3. Anonimo

      Ok grazie mille per la tempestività nella rispostate! La aggiorno appena ne so qualcosa! :) saluti dottore!

  2. Anna

    Buongiorno sono incinta in 36settimane e sono in cura con Fero e calcio e mi sento un può debole e ho spesso da una settimana del formicolio alle mani così sono andata fino in farmacia e no lo so se sono normali questi valori su la pressione 104/75 e puls.114 .li sto chiedendo a lei perché non riesco a intralciare il mio dott che mi segue . Grazie .

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Vanno benissimo i valori di pressione, al limite i battiti leggermente accelerati (ma può essere l’affanno), ovviamente senta anche il parere del ginecologo.

    2. GIORGIA

      SALVE DOTTORE
      GIOVEDI SCORSO HO FATTO LE BETA HCG E I VALORI ERANO PARI AL 92,50.. LE HO FATTE POICHE DA DUE GIORNI AVEVO DELLE PERDITE E LA GINE MI HA DETTO DI FARE UN TEST DI GRAVIDANZA, ALL’INIZIO NE HO FATTI 2 , QUELLI CHE SI COMPRANO IN FARMACIA ED ERANO ENTRAMBI POSITIVI POI LE BETA CHE MI HANNO RIMASTO SPIAZZATA PERCHE SONO VALORI MOLTO BASSI. DA GIOVEDI HO CONTINUATO AD AVERE PERDITE, MA IL DOLORE SOTTO ALL’ADDOME E’ DIMINUITO. SECONDO LEI DEVO RIPETERE LE BETA ?COSA PUO’ ESSERE? MI E’ STATO DETTO CHE PUO’ ESSERE UN ABORTO SPONTANEO… SONO IN ANSIA :(

  3. GIORGIA

    LE POSSO RIPETERE DOMANI MATTINA?
    SONO PASSATI 5 GIORNI DA QUELLO FATTO

  4. lucia

    Sono di 5 settimane e ho già 2 bimbe di 5 e 1 anno.da 2 giorni non ho più sintomi tipo arrivo del ciclo questo fino a domenica pimeriggio poi basta.non mi sento più incinta!!! ho un po pauravisto che ho già avuto un aborto con raschiamento tra le 2 bimbe.non voglio allarmarmi ma può essere che i sintomi spariscono cosi.i pantaloni non mi danno più fastidio.mi piego senza problemi e prendo la bimba in braccio senza avvertire il peso sulla pancia.cosa devo fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non si preoccupi, ai sintomo non do mai grande peso; è già stata fissata una visita/ecografia?

  5. Valentina

    Salve dott. Ho avuto un aborto a 8settimane con raschiamento a maggio quanto devo aspettare per riprovarci?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ultima parola alla ginecologa, ma dopo due cicli al massimo in genere si ha il via libera.

  6. alessia

    B.sera dottore,ho i valori bhcg molto alti ovvero 20000 x una 5 settimana…ho fatto eco ma in utero non si vede nulla,solo q.sa ma a livello tubarico…cosa può essere successo?

  7. aisha

    Salve dottore dopo 5 mesi di tentativi ieri ho scoperto di essere incinta, e possibile avere rapporti con mio marito non causera problemi alla gravidanza? La ringrazio

  8. Disperata75

    Salve….vorrei una delucidazione se è possibile o impazzisco. Il 3 luglio scorso ho avuto un as all’inizio della quattordicesima settimana. Im realtá il cuoricino si era fermato da almeno dieci giorni..in seguito alla villocentesi. Il 3 luglio ho fatto il raschiamento. Oggi..a 24 giorni ho eseguito un test clear blue sulle urine…e rissulta incinta 1-2 settimane. Potrebbe essere possibile????? Magari…. Quando scompaiono le beta nelle urine????? Aiuto

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo temo che siano ancora le beta residue della precedente gravidanza.

      Il ginecologo non ha consigliato di aspettare 1-2 cicli mestruali prima di riprovarci?

  9. jesus

    Salve dottore…aspettavo il ciclo x giorno 25/07 ma ho avuto perdite fino a ieri.. stamattina avrei dovuto fare il test ma è arrivato il ciclo.. Posso star tranquilla che sia ciclo normale e non aborto spontaneo?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non abbiamo modo di escludere una possibile gravidanza biochimica, ma questo vale per ogni ciclo della sua vita.

  10. filly

    Buongiorno dottore…sono alla 6 settimana di gravidanza ho fatto la 1 ecografia ed è risultata tt bene….ma nonostante ciò la mia ginecologa mi ha assegnato degli ovuli di proggefik 200….li ho presi x 6 gg.ma da due a qsta parte mi sn resa conto ke ogni volta ke li mettevo avevo fitte sotto la pancia e alla schiena….stamattina mi sn alzata e nn ho più nessun sintomo di gravidanza se non dolore al seno…secondo lei può essere successo qualkosa di irreparabile?o è tt normale?qsto proggefik puo dare problemi al bimbo? E si può prescrivere anche se va tutto bene?la prego dottore mi risponda molto francamente….sono tanto in pensiero!grazie mille.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Può essere tutto normale.
      2. Progeffik può solo proteggere la gravidanza, non può danneggiarla.
      3. Sì, si prescrive talvolta anche se tutto procede bene.

  11. jessica

    Buonasera dottore,
    Ho fatto nel mese di gennaio un raschiamento dovuto ad una gravidanza cieca. Questo mese ho scoperto di essere incinta (ultimo ciclo 27 giugno) ma sono davvero in ansia.. Il mio ginecologo sarà in ferie fino a dopo ferragosto ma io sto vivendo giorni pieni d’ansia! Mi consiglia di portarmi avanti e magari effettuare gli esami del sangue o aspettare? Io sto abbastanza bene,sono stanca,ho sporadiche nausee che durano pochissimi e doloretti al basso ventre..sono tutti sintomi positivi?
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ai sintomi non do mai particolare peso, ma non c’è davvero motivo di pensare che qualcosa non vada (ma comprendo il suo stato d’animo per quanto successo). Sta assumendo l’acido folico?

    2. jessica

      Si! Ho iniziato appena ho saputo di essere incinta e comunque dopo l’operazione per un mese circa ho continuato ad assumerlo.. È che ho paura che tutta questa ansia complichi in qualche modo la gravidanza. Lo stato emotivo della mamma può incidere? E per gli esami? Grazie mille

  12. Anonima

    Salve dott. Volevo un’informazione.
    A seguito di una visita il ginecologo mi ha diagnosticato la candida. Sn incinta di 14settimene +2 giorni.
    Mi ha prescritto il Meclon crema.
    Posso stare tranquilla? Può provocare degli effetti collaterali al feto?
    Sn un po preoccupata.
    La ringrazio in anticipo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Tranquilla, è sufficiente curarla e non ci sarà alcun problema; è un disturbo comune in gravidanza ed è sufficiente non ignorarla.

    2. Anonimo

      La ringrazio tanto. Può consigliarmi un buon detergente intimo?
      Xke la causa può essere anche il detergente sbagliato.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Saugella verde, per esempio, ma ne esistono anche altri altrettanto efficaci.

  13. sofia

    Salve dottore ho bisogno di un suo parere… Ho avuto le mestruazioni regolari il 29 giugno, un rapporto con coito interrotto il 26 giugno.
    Poi il 18 luglio ho avuto un rapporto con coito interrotto e dopo 36 ore ho preso ellaone… Il 27 luglio ho avuto le mestruazioni o almeno penso che lo siano state, perché più brevi e un pò più scarse (2 giorni e mezzo). Il 01/08 ho fatto un test farmamed risultato negativo. L’ho fatto perché ero un po agitata e sentivo un pó male alle ovaie, poco appetito e da domenica anche una sorta di mal di schiena! il giorno 05/08 ho ripetuto il test farmamed(prime urine del mattino) e ancora negativo. Secondo lei posso essere incinta?
    Devo rifare il test? Oppure le mestruazioni così corte sono dovute all’assunzione di ellaone?
    mi aiuti… in questi giorni sento anche un pò di perdite vaginali.
    cosa mi consiglia?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Direi che può stare tranquilla e dimenticarsi dell’accaduto.

  14. Giulia

    Buongiorno dottore sono alla 16+6 e da 3giorni nn sento piu i movimenti del mio piccino..che invece settimana scorsa era scatenatissimo e possibile?.ho perdite dense biancastre nient altro….mmagari un cambio d posizione…spero xche sto avendo paura..

  15. silva82

    Buona sera dottore.Io ho avuto un aborto spontanea in prima gravidanza senza raschiamento.Ero 9 Sett piu 2.In data 15 di giugno ho visto le perdite ematiche.Sono corsa a PS che mi hanno fatto la visita.Queste perdite sono durati 1mese. 15di luglio si e verificato che i battiti non c’erono piu.5o6 volte in PS e uguale dalla mia gin e tutte le volte x ogni cosa era tutto normale.Mi sento molto mele e sento un grande dolore e senso di colpa. Mi sento delusa dalle. risp che ho ricevuto da i medici tutte le volte.Il 15 di agosto mi e arrivato il primo ciclo. Posso provare subito dopo per riprovare o devo aspettare ancora un altro? Grazie di cuore.In attesa di una risp.Buona serata.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      So cosa prova e mi dispiace davvero…

      Se la ginecologa le ha dato il via libera proceda pure con la ricerca (anche se forse potrebbe valere la pena aspettare ancora un ciclo), il suo angioletto tornerà presto da lei.

    2. silva82

      La ringrazio x il suo coniglio.1altra cosa le volevo chiedere se mi può dire qualcosa. X riuscire avere quella gravidanza che purtroppo nn e andata in buon fine,abbiamo messi 3 Anni x che mio compagno era molto lento con gli spermatozoi,però tutto dopo e arrivato naturale.La domanda che le volevo fare e:-il problema rimane sempre o pure una volta che si aprono le strade (come dicono) problema e risotto?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo è possibile che il problema rimanga; il suo partner è seguito da un andrologo?

    4. silva 82

      Si e stato seguito fino a novembre del anno scorso e gli ha consigliato di scriverci nella lista x il fecondazione.x diversi motivi non ci siamo andati e a maggio di quest’anno abbiamo scoperto che aspettavamo un Bimbo.

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Posso chiedere se fuma? Peso ed altezza? Mangia correttamente? Pratica esercizio fisico?

    6. silva82

      Si fuma,pesa 78kg,mangia di tutto ma non correttamente colazione salta sempre e pranzo. Attività fisica ogni tanto va a correre. GRAZIE

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Anche se non dobbiamo aspettarci di risolvere tutti i problemi, sono assolutamente certo che migliorando lo stile di vita la qualità dello sperma migliorerebbe sensibilmente.

    2. silva82

      Grazie mille di tutto. Incrociamo le ditta insieme alle preghiere sincere.

  16. Anonimo

    Salve dottore volevo un consiglio ad aprile ho avuto un raschiamento ora 18 giugno ho avuto l’ultimo ciclo e alla settima settimana sono andata ginecologo e mi ha detto che c’è la cameretta senza l’embrione e sono molto preoccupata ho un po’ di nausea ma non tanto ho la pancia pesante e molta aria ho tutti i tipi di dolori non di continuo ho già 2 bambini quando aspettavo loro avevo molta nausea fortissima e saliva

  17. luisa

    Salve dott sn triste e preoccupata ho avuti un rischiamento il04/08/2015 ero alla4settimana ora aspetto le rosse il 5settembre lei puo dirmi quando posso rirovare x avere una nuova gravidanza anche se ho tanta paura gz mille x la ris ha! Ho 33 annni io e il mio compagno 36

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace davvero per quanto successo…

      Probabilmente il medico le darà il via libera già dal prossimo ciclo (che potrebbe però arrivare a circa 40 giorni dal raschiamento).

  18. chiara

    Salve dott volevo chiederle e normale avere il ciclo di 24 gorni esempio aspettavo le rosse il 30luglio e sn arrivate il24 sempre 5/6 giorni prima e normale? E poi ho l evulazione a fine ciclo nn e presto?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se ha un ciclo di 24 giorni (che di per sé non è un problema) è probabile che ovuli verso il decimo giorno.

  19. anna

    Salve dottore ho avuto due volte aborto spontaneo uno l’ anno scorso,uno adesso.Ho 34 anni volevo sapere quali possono essere le cause che non lasciano sviluparsi il feto,,avevo fatto un tampone vaginale era positivo di escheria coli ,gardnerella il fine luglio.Ho gia una bimba grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Due aborti consecutivi sono una tragica fatalità, ma che purtroppo può capitare senza che ci siano cause specifiche.

  20. luna

    Buongiorno Dottore sono incinta e siamo a 9+2 settimane ho notato che prima non riuscivo a mangiare il dolce quando sono rimasta incinta adesso sono un po di giorni che mangio mi da fastidio i profumi solo che da pochi giorni mi sento meglio rispetto a prima non ho molta nausea e il seno non mi fa cosi male come faceva prima ho tanta paura di perderlo visto che lo cerco da 3 anni.. avevo fatto tutti gli esami e il medico ha detto che ho ottimi risultati da quando sono rimasta incinta solo una volta ho fatto una ecografia al PS xk avevo dolori ed ero alla 6 settimana poi non gli ho mai fatti adesso ho un ecografia di 1 trimestre il 1 settembre ho paura che non sono piu incinta ho perdite bianche delle volte gialle e dolori premestruale..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È normale che verso la fine del primo trimestre questi sintomi vadano sfumando.

  21. luna

    Quindi non ce niente da preoccuparsi giusto.. ho tanta paura mi sento sempre stanca e voglia di dormire però ho paura che nn ci sia anche se lo fosse avrei sangue o altro giusto?? Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio parere può stare tranquilla, ma ovviamente l’ultima parola spetta al medico.

  22. sara

    salve ho avuto una gravidanza extra quattro mesi fa. un mese fa si
    sono azzerate le beta. ciclo ancora niente.
    il ginecologo sospetta dei residui e il 14 settembre mi fa un isteroscopia. ho fatto le beta per curiosita sono 9.5. mi ha detto di rifarle e in più fsh e 17 beta estradiolo- li ho ritirati e i valori sono
    beta a11, fsh 15, e 17 beta estradiolo 70 cosa significa che ci sono ancora residui. mi risponda

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il dubbio viene, perchè le beta sono leggermente superiore al negativo, ma non ho l’esperienza per garantirglielo (anche perchè il valore di FSH potrebbe giustificare il ritardo del ciclo).

    2. Anonimo

      Dunque aspetto il 14 settembre e faccio l isteroscopia. Ma si fa con anestesia. Ha rischi

    3. Anonimo

      Sono in ansia e per sapere devo
      Attendere il 14 per l isteroscopia.
      Dunque le beta che aumentano é
      Dovuto ai residui. Mi risponda

  23. Simonetta

    Salve Dottore, ieri ho avuto aborto spontaneo alla 5 piu’ tre…… Ho 41 anni e gia una figlia di 6. E’ il secondo aborto precoce a distanza di un anno…anzi il primo fu biochimica, questa volta si vedeva camera e sacco! Tutti esami sangue sono ok ….. Possono essere i follicoli di scarsa qualita’ vista la mia eta’? Ho speranze di portare a termine un’ altra gravidanza ? Mi sento vecchia .. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere solo una tragica fatalità, ho speranza e fiducia che possa riprendersi presto quello che il destino le ha tolto.

  24. Fra77

    Buongiorno, venerdi ho scoperto con eco che ho abortito internamente 3 sett fa. Ho tel x prenotare il raschiamento ma si va alla prossima settimana.
    Se nel frattempo avessi aborto spontaneo come me ne accorgerei?
    Cosa dovrei fare nel caso? E con quale urgenza?
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Inizierebbero perdite abbondanti; senta nel caso il ginecologo, ma per certi versi potrebbe essere il male minore perchè potrebbe risparmiarle il raschiamento. Mi dispiace davvero.

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.