Oki, farmaco antinfiammatorio, uso e controindicazioni

Ultimo Aggiornamento: 753 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

Oki è il nome commerciale di un farmaco antinfiammatorio prodotto dall’italiana Dompè, usato sopratutto nella formulazione in bustine, che ha ormai preso il posto dell’Aulin nel cuore degli italiani; fino a pochi anni fa in Italia si rilevava un vero abuso di Aulin (antinfiammatorio a base di nimesulide), farmaco che richiedeva ricetta medica ripetibile, ma che nonostante questo veniva usato per qualsiasi piccolo problema anche quando sarebbe stato sufficiente e preferibile usare un principio attivo più tollerabile.

Con l’aumentare dei casi di gravi effetti collaterali (principalmente epatiti e sanguinamenti gastrici), attorno al 2007 diversi organi di controllo sanitari a livello europeo hanno provveduto a limitare l’accesso al farmaco (in Italia per esempio il farmaco richiede oggi ricetta medica NON ripetibile), oppure addirittura in alcuni casi è stato ritirato dal commercio (per esempio in Spagna ed in Finlandia).

Da quel momento la crescita di Oki è stata continua e rilevante, come dimostra chiaramente il numero di ricerche correlate fatte sul web:

Paragone Oki, Aulin

Paragone Oki (BLU), Aulin(ROSSO) (Grafico e dati rilevati con http://www.google.com/insights/search/#)

Benchè ad oggi Oki sia considerabile come un farmaco più sicuro di Aulin, è comunque a mio avviso necessario conoscerne a fondo usi, dosi e limiti, per evitare che una sottovalutazione dei rischi oppure un abuso fatto anche in buona fede non metta a rischio la propria salute.

Principio attivo

Ketoprofene, principio attivo di Oki

Ketoprofene, principio attivo di Oki (http://it.wikipedia.org/wiki/File:Ketoprofen-Enantiomere_Strukturformeln.png)

Il principio attivo contenuto in Oki®, ossia la sostanza che conferisce al medicinale la sua azione farmacologica, è il ketoprofene, un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS, cioè non è un cortisone) simile all’ibuprofene (Moment®, Brufen®, …) con azione analgesica ed antipiretica; in parole più semplici è quindi in grado di:

  • Diminuire l’infiammazione,
  • diminuire il dolore,
  • diminuire l’eventuale febbre presente.

In particolare nella formulazione di Oki il principio attivo è legato all’amminoacido lisina, un espediente chimico per aumentarne la velocità di assorbimento diminuendo al contempo il rischio di effetti collaterali gastrici.

Le formulazioni di Oki

Oki è presente in commercio in diverse tipi di formulazione farmaceutica:

  • Oki bustine (prezzo € 4.28),
  • Oki supposte adulti, bambini e neonati (prezzo € 7.00),
  • Oki fiale (prezzo € 3.61),
  • Oki gocce (prezzo € 7.30),
  • Oki spray(prezzo € 8.20),
  • Oki colluttorio(prezzo € 8.60).

Tutte le formulazioni di Oki richiedono ricetta medica ripetibile, mentre solo le fiale e le bustine sono mutuabili (le bustine sono mutuabili solo per alcune patologie specificate dalla nota CUF 66).

Si segnala che, secondo la banca dati di Federfarma, tutte le formulazioni ad eccezione di spray e fiale dovrebbero essere senza glutine e quindi adatti ai soggetti con morbo celiaco.

A cosa serve

Le bustine di Oki sono registrate in Italia con le seguenti indicazioni:

  • Adulti
    • trattamento sintomatico di stati infiammatori associati a dolore, tra i quali: artrite reumatoide, spondilite anchilosante, artrosi dolorosa, reumatismo extra-articolare, flogosi post-traumatica, affezioni flogistiche dolorose in odontoiatria, otorinolaringoiatria, urologia e pneumologia.
  • Bambini
    • trattamento sintomatico e di breve durata di stati infiammatori associati a dolore, anche accompagnati da febbre, quali quelli a carico dell’apparato osteoarticolare, dolore post operatorio e otiti.

Al di là dei termini tecnici, possiamo generalizzare dicendo che negli adulti è possibile l’uso del farmaco in tutti i casi di dolore associato o meno ad infiammazione, compresi dolori muscolari ed articolari, dolori ai denti, dolori alle vie urinarie ed infiammazioni dell’apparato respiratorio.

Nel caso dei bambini le indicazioni sono simili, sottolineo tuttavia l’indicazione di un “uso di breve durata” e la compatibilità con gli stati febbrili, aspetto sottovalutato ma non scontato. In adulti e bambini l’Aulin, per esempio, non deve mai essere usato in presenza di febbre o sintomi simil-influenzali per un possibile aumento della tossicità a carico del fegato.

Le supposte hanno indicazioni simili, mentre l’uso del colluttorio e dello spray sono limitati per ovvi motivi a piccole patologie del cavo orale (afte, mal di gola, gengiviti, …).

Le fiale sono infine limitate al trattamento del dolore severo:

  • Trattamento sintomatico delle esacerbazioni acute dell’artrite reumatoide, dell’osteoartrosi (quali coxartrosi e gonartrosi), spondilite anchilosante, condizioni periarticolari quali periartriti scapolo- omerali, tendiniti e tenosinoviti, capsuliti e borsiti, dolori lombari di origine muscoloscheletrica, sciatica, gotta acuta.
  • Controllo del dolore post-operatorio.
  • Trattamento del dolore neoplastico.

Pericoli e controindicazioni

Pur essendo un farmaco abbastanza ben tollerato, Oki richiede ricetta medica perchè può potenzialmente essere causa di effetti collaterali anche molto gravi, di cui ricordiamo i più comuni:

  • Fotosensibilità: si consiglia di evitare l’esposizione alla luce solare diretta, anche nel caso di cielo nuvoloso, ed alle lampade abbronzanti durante il trattamento con Oki e fino due settimane successive all’interruzione; il rischio è che compaia prurito, bruciore, eritema, orticaria e eruzioni bollose. E’ in genere un problema associato maggiormente all’uso di ketoprofene in forma di preparazioni semisolide (gel, creme, unguenti, …).
  • Maggior rischio di trombosi, tossicità epatica (al fegato) e renale, sopratutto per trattamenti prolungati.
  • Rischio di emorragie gastrointestinali e formazione di ulcere (con meccanismo dose-dipendente, ossia all’aumentare della dose aumenta il rischio).
  • Possibile ritenzione idrica.
  • Disturbi visivi.

Oki è poi controindicato, o comunque necessità di maggior controllo medico, nel caso di pazienti:

Va evitata l’associazione con alcuni altri farmaci, tra cui:

  • cortisone,
  • anticoagulanti come il warfarin (Coumadin®),
  • alcuni antidepressivi (inibitori selettivi del reuptake della serotonina),
  • aspirina,
  • altri antinfiammatori.

Si segnala infine che il farmaco è da valutare con cautela nel caso di dolore od altre malattie ai denti, poichè il ketoprofene può provocare mielosoppressione (leucopenia, trombocitopenia) e incrementare il rischio di infezioni.

Gravidanza ed allattamento

L’uso di Oki, al pari di qualsiasi altro farmaco della stessa categoria, è sconsigliato nelle donne che intendano iniziare una gravidanza, poichè il suo principio attivo è in grado di interferire negativamente sulla gravidanza e/o sullo sviluppo embrio/fetale.

I risultati di studi sul ketoprofene in gravidanza suggeriscono inoltre un aumentato rischio di aborto e di malformazione cardiaca e non solo.

L’uso di Oki al termine della gravidanza può infine provocare il ritardo del parto ed altre alterazioni sul feto con gravi conseguenze per la respirazione.

E’ infine controindicato anche durante l’allattamento.

Dosi

Oki, sopratutto la formulazione in bustine, va assunto preferibilmente durante i pasti o in associazione con antiacidi per ridurre la possibilità di effetti collaterali a carico dello stomaco (unica eccezione nei casi in cui sia stato prescritto per il mal di testa, caso in cui va assunto ai primissimi sintomi).

Nel caso delle bustine, di gran lunga la forma più utilizzata, le dosi massime prevedono:

  • Adulti: una bustina intera fino a tre volte al giorno durante i pasti (indicativamente ogni 8 ore).
  • Bambini di età tra i 6 ed i 14 anni: mezza bustina fino a tre volte al giorno durante i pasti.

E’ scontato ricordare che nei bambini, più ancora che per gli adulti, è necessario che l’uso del farmaco avvenga solo ed esclusivamente dietro indicazione medica; segnalo infine che sono presenti in commercio confezioni di medicinali a base dello stesso principio attivo (ketoprofene) ma a dosi ridotte, tali per cui possono essere venduti senza ricetta medica (farmaci da banco). Il più famoso è sicuramente Ketodol®, in cui ogni compressa contiene esattamente metà dose rispetto ad Oki:

  • Oki bustine: ketoprofene sale di lisina 80 mg corrispondenti a 50 mg di ketoprofene,
  • Ketodol compresse: ketoprofene mg 25.

Questo significa che la somministrazione anche negli adulti di mezza bustina nel caso di dolore lieve è una scelta preferibile, quando praticabile, per garantire una netta diminuzione della possibilità di effetti collaterali; in altre parole, se ti accorgi che ti è sufficiente mezza bustina di Oki per risolvere il problema, è una soluzione decisamente preferibile.


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Fede

    Buongiorno, da una decina di giorni prendo Oki per alleviare dolore a un dente che il mio dentista vuole salvare, diventato molto doloroso dopo il rifacimento di una vecchia otturazione piuttosto vicina al nervo. Non era presente alcuno stato infettivo.
    Abbiamo concordato di aspettare ancora 2/3 giorni e poi decidere definitivamente se devitalizzare o meno.
    Ho preso al max una bustina di Oki al dì e spesso solo mezza bustina magari divisa in 2 o 3 parti nelle 24 ore, soprattutto vicino alle ore notturne.
    E’ un periodo troppo lungo?
    Posso proseguire ancora per qualche giorno con questo dosaggio?
    Grazie
    Saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Nessun problema a queste dosi; per quanto possibile lo assuma a stomaco pieno.

  2. principessa

    ciao puó aiutarmi ogni mese quando o il ciclo mi fa male fortissimo la pancia a tal punto di vomitare e di svenire la mia soluzione e l’oki xó ne prendo troppe qualche 7 bustine in 3 giorni avvolte anche senza mangiare puó aiutarmi x favore grazie in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ha già valutato con il ginecologo l’uso della pillola?

  3. principessa

    ke pillola?? qual’è il nome o fatte molte cure senza nessun risultato nn ne posso piú mi auiti x favore

  4. PierVy

    Buongiorno gentile Dottore………..
    Ho da sottoporle un quesito che mi arrovella in questi giorni….
    Da premettere che fin da piccolo soffrivo di emicrania… assumevo e molto spesso gocce di Novalgina, appreso che erano dannose per il fegato, avevo smesso di prenderle … e poi da una decina d’anni a questa parte, faccio uso di Ketoprofene sale di lisina .. di quello generico; come dosaggio ne prendo mezza bustina….(prescritto per bambini).
    Ma ultimamente, appena prendo un poco di sole, accuso gli stessi sintomi di una flebite.. agli arti .. specie quelli inferiori, diventano subito rossi e spesso devo coprirli subito…. Adesso il medico mi ha prescritto l’utilizzo delle daflon 500mg… ma per quanto tempo devo utilizzarlo?
    Grazie per l’attenzione………..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Le succedeva anche d’inverno o solo adesso con il caldo?

  5. gaia

    ho fatto un ivg interruzione di gravidanza una settimana fa come antidolorifico va bene il nemesulide visto che ho qualche dolore addominale

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso consigliare od avvallare farmaci.

  6. Anonimo

    Salve dottore sono sfinita dai dolori di un ernia inoperanile sul nervo sciatico si e infiammato e fa malissimo sto prendendo tachipirina e oki come possovdiminuire il dolore? Grazie dottore

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ci sono farmaci decisamente più efficaci, ne parli con fiducia al medico.

  7. ylenia

    Salve. Io ho la febbre da ieri pomeriggio. Stanotte mi è salita a 40.prima di dormire ho preso un efferalgan, poi alle due stavo male e ho preso un oki.. 50 minuti fa ho preso un efferalgan, ma sembra avere meno effetto sulla febbre che l oki.. sono in contrasto questi due farmaci? Tutto questo mi è successo ieri dopo un otturazione del dente dal dentista. Può centrare con l’anestesia? io ho febbre alta, mal di gola, stanchezza e caldo e freddo.. cosa mi può consigliare oltre ad andare dal medico?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      No, non interagiscono, ma in genere si cerca di impostare una terapia mirata e non alternata; con Efferalgan potrebbe essere un problema di dose se usa il 330 od il 500, valuti quindi con il medico cosa ed ogni quanto assumerlo.

      Non c’entra l’anestesia.

  8. Elisa

    Buonasera dottore volevo sapere quanto tempo si deve distanziare oki dal biotrap grazie

  9. elisa

    scusi ho visto solo ora….prima biotrap perchè oki lo assumo durante i pasti….

  10. Alberto

    Salve ho fatto un intervento al ginocchio e prima di questo prendevo uno due oli al di per i dolori mi è’ comparsa un orticaria che più o meno mi dura da 5 mesi ormai alternando a momenti più forti ad altri meno che dovrei fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ritiene che sia legata al farmaco? Lo sta ancora assumendo?

    2. Alberto

      Si quando torno a prenderlo l’orticaria rifiorisce. Tengo a precisare che ci sono dei giorni che a causa dei forti dolori devo prendere un antinfiammatorio.

  11. Daniele

    Salve dottore,
    ho una grossa ernia del disco l5-s1 e una più piccola l4-l5 e ho continuamente fastidio/dolore al nervo sciatico… Ho fatto una visita da un neuro chirurgo che mi ha fatto fare un ciclo di 3 giorni di BENTELAN per far riassorbire le ernie. Ora è passato quasi 1 mese e prossima settimana ho la seconda visita di controllo. Nel frattempo dopo 2 settimane dal ciclo di bentelan sto assumendo oki 1 bustina 1 volta al giorno o ogni 2 giorni a seconda di quanto è forte il dolore. Volevo sapere se è da considerasi un periodo prolungato e quindi smettere o se è possibile continuare. L’oki è l’unico antidolorifico che mi permette di camminare e stare seduto in una maniera normale e poter lavorare tranquillamente. Senza non riesco a concentrarmi per i dolori che mi causa la gamba.

    Grazie mille per la disponibilità

    1. Daniele

      Diciamo 22 giorni. Da inizio mese 1 volta al giorno tranne sabato e domenica

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, inizia ad essere un periodo abbastanza lungo e potrebbe valere la pena di valutare alternative più adatte con il medico.

  12. saraho

    ho fatto un ivg due settimane fa a oggi ho ancora perdite e qualche fitta addominale. volevo sapere se e normale e cosa posso prendere

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Fastidi o dolori?
      A che settimana era?

      Premetto che non posso in ogni caso suggerire farmaci.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, può essere normale, a patto che non siano dolori forti e che non vadano aumentando; le perdite, se abbondanti, vanno segnalate al medico.

    2. Anonimo

      ancora perdite e dolori. il medico mi ha fatto fare il test e positivo mi ha detto che se non riesco a pulirmi deve fare un altro raschiamento . mi spiega secondo lei ho paura sono in ansia

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Quando l’organismo da solo non riesce ed espellere gli ultimi residui è necessario procedere ad un’ulteriore pulizia, in modo da evitare che l’assetto ormonale ne sia alterato.

  13. sissi

    salve l’altra sera oh messo i tacchi e col camminare tanto mi si e fatta una bolla al piede e siccome oh continuato a camminare la bolla e scoppiata adesso mi fà un male cane lei cosa mi consiglia??

    grazie mille!!

  14. andrea

    soffro da una settimana del dito a scatto ora non posso piu lavorare perche il dolore e forte oki è valido come terapia?

  15. Daniela

    Buongiorno dottore ho eatratto il dente del giudizio due giorn8 fa in basso a dstra sento ancora male…e possibile. ..m8 ha messo due punti e l’ intervento è durato un ora… sto prendendo oltre lantibiotico anche oki due voltw al giorno va bene… ??? Grazie dottore

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, a patto che il dolore diminuisca con il passare dei giorni.

  16. anonimo

    Salve dottore, ho mal d orecchie e quando deglutisco sento rimbombare. Tutto perfino un leggero mal d denti. Il mio dottore m ha dato oki e antibiotico cefixlan da prendere una vlt al di xo noto ke con l oki m fa stare bene x un ora circa e poi sento il dolore d nuovo. La mia domanda è 1) qnt vlt posso prendere oki
    2)se invecd dell’ oki prendo la tachipirina visto ke l oki nn m fa effetto???
    Mi faccia sapere e urgente

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Se è un adulto uno ogni 8 ore.
      2. Non posso prescrivere od avvallare farmaci, mi dispiace.

  17. tati

    Salve dotore o apena scoperto di esere incinta di 10 settimane sono un po sconvolta pervhe no mi son acorta …e un po in pensieri perche in questo periodo o preso tanti bustine di ok per un mal di dente cosa devo fare?il mio bambino e in pericolo?

  18. Daniela

    Buonasera dottore sono sempre daniela la ragazza del dente del giudizio. Volevo chiederle una cosa il mio dentista ha fatto l estrazione del dente sei giorni fa ed ho ancora un punto. Il problema e che sento male al dente davanti e possibile che sia dovuta a questa eatrazione O alla gengiva un po infiammata Se continua posso riprendere l antibiotico? L antibiotico l ho finito ieri dopo 6 giorni per il dente estratto. . Le chiedo questo perché non posso raggiungere il mio dentista perché sono al mare..cosa mi consiglia?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso prescrivere farmaci; sta ancora usando il collutorio che immagino le abbia prescritto?
      Il dolore sta diminuendo al passare dei giorni?

    2. Daniela

      No dottore non mi ha prescitto colluttorio…e si vedo miglioramenti ma non capisco questo dolore nel dente davanti

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se continua a migliorare è probabilmente solo questione di pazienza.

  19. tati

    O preso ultima bustina ne la 9 settimana e 3 g.sono davero preocupata.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se è stata un’unica bustina probabilmente non capiterà nulla; quanti giorni sono passati?

  20. Laura

    Buongiorno, mi si è formata una ciste sotto l’ascella già 3 giorni fa…fa malissimo ed è molto infiammata…di testa mia ho preso l’oki per alleviare il dolore, ma comunque ogni volta che l’effetto finiva, mi ritornava il male… allora ho chiamato il medico e mi ha dato un antibiotico, si chiama Orelox; devo prenderlo due volte al giorno per sei giorni..volevo chiederle se nel frattempo posso continuare a prendere anche l’oki.. almeno per allievare un pò il dolore.. grazie mille!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se il medico non ha nulla in contrario sì, ma non superi le dosi consigliate.

  21. Ivana

    Buona sera sono una donna di 42anni operata alle tonsille quindi non riesco a mangiare , ma il dolore è forte prendo n3bustine di oki al giorno da circa 10 giorni a digiuno é pericoloso ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È stato prescritto dal chirurgo? Glielo chiedo perchè in genere vedo consigliate altre sostanze.

  22. Rosaria

    Buongiorno, da ieri sera ho un forte dolore all’incisivo centrale…dovuto da una botta ricevuta su di essa..è possibile sapere che cosa fare e se posso utilizzare oki per calmare il dolore?? grazie in anticipo
    Distinti saluti Rosaria..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso consigliare od avvallare l’uso di farmaci; se il dolore è nato da un trauma è sicuramente utile l’uso del ghiaccio.

  23. chaudhary

    Salve. le volevo gentilmente chiedere un’informazione, da poco tempo, mi e cresciuto una specie di brufolo sul naso, son delle specie di squame parte interna naso , mi potrebbe indicare cosa e?
    la ringrazio per il suo tempo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma senza vedere di persona è davvero impossibile fare ipotesi.

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.