Depressione e ansia curate con i fiori di Bach

Ultimo Aggiornamento: 1553 giorni

Link sponsorizzati

La depressione è una malattia che si manifesta in diversi modi.

Esiste la depressione maggiore, stadio grave, in cui il soggetto colpito oltre ad avere un abbassamento del tono dell’umore e la mancanza di interesse e/o piacere sente spesso il desiderio di morire, perché dentro di sé prova un vuoto ed una tristezza incolmabili.

Esiste poi la depressione minore legata magari al quotidiano, cioè scatenata da eventi che il soggetto non accetta o eventi in sé traumatici. Si parla anche di depressione stagionale, cioè legata alla mancanza di sole durante l’inverno.

Bach, grazie al suo studio, ci ha insegnato che alcuni fiori possono essere impiegati con successo per  curare la depressione.

Mustard è il rimedio per la depressione endogena, cioè quella depressione che non ha causa apparente, ma che trova terreno fertile nella persona di tipo Mustard che è tendenzialmente triste ed un po’ grigia. Questo fiore è indicato proprio per i depressi che non amano essere consolati, ma che al contrario vogliono tenere dentro il proprio dolore ed anche per quei depressi ciclici, cioè che alternano periodi di allegria con periodi più o meno lunghi di grigiore e tristezza.

In contrapposizione Gentian è utile per curare una depressione da causa nota: spesso la persona esprime la sua depressione con una vena di pessimismo e scetticismo. La depressione profonda accompagnata da un certo grado di disperazione può trovare un efficace aiuto nei fiori Gorse e Sweet Chestnut. E’ possibile associare efficacemente Gentian e Gorse per trattare una disperazione e depressione causate da molte delusioni provate dal soggetto.

A questa miscela si può aggiungere Larch, se la depressione è accompagnata (come spesso accade) dalla sfiducia in se stesso. Quando lo stato depressivo grave è legato ad un trauma, una miscela di Gorse e Star of Bethlehem può essere di grande aiuto. Anche una miscela Sweet Chestnut e Gorse può essere impiegata quando la disperazione esistenziale (Sweet Chestnut) si associa ad una disperazione oggettiva dovuta ad una serie di eventi negativi.

L’ansia è uno dei disturbi psicologici che può essere trattato con successo con i fiori di Bach. In linea generale si può distinguere un’ansia generica vissuta quotidianamente anche nelle più piccole cose, ed un ansia acuta descritta come disturbo da panico (attacchi di panico).

I rimedi per le due situazioni sono assai diversi. Per il primo tipo di ansia, che è più legata ad un problema caratteriale o comunque al modus vivendi della persona, si possono somministrare Aspen e Agrimony. Aspen, il fiore del presagio, è indicato proprio in quei casi in cui l’ansia scaturisce da un senso dell’ignoto che la persona sente perchè proiettata nel futuro e scarsamente ancorata al presente.Agrimony è il fiore dell’ansia mascherata dall’allegria e dalla spensieratezza.

Gli attacchi di panico, invece, causano nel soggetto colpito uno stato di paura paralizzante, in cui egli sente il terrore della morte, il terrore di perdere il controllo su di sè. In questo caso è utile Rock Rose che aiuta la persona a ritrovare il suo equilibrio. Un attacco di panico può scaturire anche da un evento traumatico, in questo caso è possibile associare a Rock Rose, Star of Bethlehem, magari insieme a Walnut. Se l’ansia acuta si manifesta in una situazione di emergenza è possibile somministrare anche il Rescue Remedy che però sarà sempre un rimedio di pronto soccorso, da non usarsi per una terapia ansiolitica. Una miscela molto efficace da usare come ansiolitico è data da Impatiens ed Agrimony.

Romina


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. luisa

    Io oramai soffro di ansia e attacchi di panico da 13 anni,credo fetmamente di essere un caso cronico e avendo provato in passato molte terapie e anche andando dallo psichiatra,non riesco ad uscirne..mi reputo sconfitta oramai..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono già stati provati sia farmaci che psicoterapia?

  2. numa

    prendo la faxine ma ultimamente ho sempre attacchi di panico per paure che non hanno senso, sono sempre depressa cosa posso fare?

  3. numa

    Tanti anni oramai il dosaggio è da 37,5 ma pensavo di andare da uno psichiatra, in quanto da ragazzina ero già emotiva.
    Il problema è mio interno, dovrei riuscire a gestire le emozioni, ma a volte non riesco, voglio uscire da questo vortice in quanto ho anche due ragazzi.
    Io devo essere il loro perno, non un’anello debole.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, andare da uno psichiatra mi sembra una scelta condivisibile, così da rivalutare anche il farmaco e/o la dose.

  4. Anna

    ciao io ormai sofro di depressione e ansia da 7 ani non so più che cosa devo fare sono disperata aiuto

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Che tentativi ha già fatto? Farmaci? Psicoterapia?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Proverei con la psicoterapia, magari affiancata ai farmaci.

  5. Anna

    e poi non mi permeto di fare psihoterapia non lavoro senza lavoro nessuno ti aiuta come faccio?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il primo passo è il medico di base, che farà la richiesta.

  6. Anna

    se non ho un dottore di base che mi consiglia di fare ?che potrei prendere per stare meglio ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Può rivolgersi in consultorio, in questi casi il fai da te è controproducente perchè ritarda i tempi.

  7. Anna

    sto cosi male la depressione e ogni giorno più forte ogni giornata l ansia e più forte e sono molto nervosa non esco più fuori di casa . lei mia detto di andare in consultorio dove exatamente ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Deve cercarlo nella sua città, se vuole dirmi la città in cui abita glielo cerco io, ma valuti la privacy.

    2. Gioia

      Mi scusi Dottore i fiori di Bach si comprano in farmacia o in erboristeria? Grazie

  8. iris

    Mi hanno consigliato di assumere dei fiori di Bach in quanto sto attraversando un periodo difficile che mi provoca ansia e depressione. Vorrei sapere se effettivamente la composizione é appropriata. Sull’etichetta leggo:
    Pak/Wilde rose/wild oat/horn beam/gentian.
    Potreste dirmi effettivamente x cosa é indicata questa miscela? Vorrei sapere inoltre se si tratta di una miscela omeopatica. Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non è omeopatica, è floriterapia; non so aiutarla sulla composizione (personalmente ci credo pochino), ma la prescrizione andrebbe fatta ad personam da un floriterapeuta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Pericoli o controindicazioni non ce ne sono, salvo il fatto che se la situazione fosse grave ritarderebbe una terapia più incisiva.

  9. butterfly

    Salve, sono 10anni che giro dentro questo circolo vizioso dell ansia , depressione attacchi di panico , sono contro i medicinali ma purtroppo a volte sembrano l unica soluzione , volevo sapere cosa potrei prendere x una depressione stadio 2 !faccio anche psicoterapia e il mio dottore vorrebbe mi aiutassi con degli antidepressivi , mi aiuta dottore?grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma purtroppo non posso prescrivere nulla.

  10. simona

    Seguita da psichiatra, prendo Sertralina 2 cps + 2 cps di Alprazolam al mattino per ansia depressione attacchi di panico : posso associare fiore Rock Rose e Aspem? o mi dia un consiglio grazie.

  11. mario

    Salve dottore, ho 29, 4 anni fa mi sono bevuto 5-6 red bull, e da gli e scatenata l’ansia, mi consigliato di andare da psicologo, e mi hanno prescritto dei antipsicotici, ho fatto la terapia per un anno, e ho preso piu di 20 kg, pur facendo palestra, non dimagrivo di un hetto, visto che stavo meglio ho voluto sospendere la terapia, ma i farmaco zyprexa oltre all’obesita ha rovinato Il sonno, non riuscivo piu a dormire, e mi hanno dato Il darmaldorm, e con Il tempo dormivo sempre di meno, un giorno mi sn svegliato alla mattina e sono andato in ospedale e gli ho chiesto qualcosa per Il suicidio volontariato, e mi hanno rinchiuso in clinica per 2gg e mi hanno riempito di temesta(calmanti), Il giorno dopo mi sn bevuta Una birra, ha un certo punto non riuscivo piu a respirare, ho chiesto aiuto alla custode e ho preso un altro temesta, e da quel gg del 2010 ad oggi soffro di ansia cronica, non posso salire in auto, non riesco andare al cinema, aspettare in sala d’attesa…e vivo con ansia non so come fare la finita senza dolore, sn stufo di vivere cosi, da solo con l’ansia…

    1. mario

      No dottore xke non paga la cassa malati e costa 200 fr all’ora, nei ultimi gg sto provando la musicoterapia ma un modificata da me cioe guardare Dei video rilaasanti tipo cascate, boschi, pioggie…in visione 4k ultra Hd…lei cosa ne pensa?cordiali saluti

  12. mario

    Provare non costa niente…cmq insistero per psicoterapia, grazie dottore. Cordiali Saluti

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.