Rimedi naturali per le emorroidi #1

Ultimo Aggiornamento: 122 giorni

Tecnicamente le emorroidi possono essere definite come una dilatazione anormale di una vena dell’ano o del retto, che può essere interna o esterna, e costituire una specie di rigonfiamento intorno all’orifizio anale. La parte dilatata si può infiammare e sanguinare. Oltre ad essere fastidiose, le emorroidi sono anche molto dolorose e condizionano negativamente l’attività di defecazione normale.

Nei casi più diffusi, quelli cioè che non richiedono intervento chirurgico, si possono individuare alcuni rimedi naturali che possono agevolare la risoluzione naturale del problema e nello stesso tempo alleviarne i sintomi.

L’Ippocastano (Aesculus hippocastanum) è conosciuto proprio come pianta per le emorroidi: ne viene utilizzata la corteccia perché ricca di molte sostanze attive fra le quali l’escina, a cui si devono le proprietà utili al trattamento delle emorroidi. I preparati in commercio sono studiati per avere un contenuto in escina pari al 16-21%, questa sostanza agisce sul tono venoso aumentando la resistenza dei capillari sanguigni riducendone la permeabilità. I flavonoidi presenti negli estratti di Ippocastano, grazie alla loro azione antinfiammatoria e vasocostrittrice, aiutano a migliorare la circolazione sanguigna ed alleviano i dolori nelle crisi emorroidali. Gli effetti sinergici di tutte queste sostanze sono particolarmente evidenti, oltre che nel trattamento delle emorroidi, anche nella cura dei sintomi legati all’insufficienza venosa, gambe pesanti e dolenti, ed alla fragilità capillare che si manifesta con presenza di ecchimosi o di varici. L’efficacia dell’Ippocastano è stata accertata da studi sperimentali e clinici su diversi soggetti sofferenti di insufficienza venosa, che hanno evidenziato una netta riduzione dei sintomi quali il dolore ed il prurito. La dose da assumere giornalmente varia da prodotto a prodotto, l’importante è che essa garantisca un apporto di 100-150 mg di escina. Esistono anche prodotti per applicazione topica indicati proprio nei casi di emorroidi.

Un altro prodotto fitoterapico indicato per il trattamento delle emorroidi e che si trova associato all’Ippocastano in numerosi preparati è il Rusco o Pungitopo (Ruscus aculeatus). E’ una pianta di cui si utilizza il ceppo con le radici in quanto ricca di sostanze simili a quelle contenute nell’Ippocastano, anch’esse in grado di esercitare un’azione venotonica, vasocostrittrice ed antinfiammatoria dimostrata da numerosi studi clinici.

Anche il Cipresso (Cupressus) viene utilizzato genericamente per il trattamento delle emorroidi, delle varici e delle gambe pesanti. I suoi coni, che costituiscono la parte utilizzata in fitoterapia, sono ricchi di polifenoli e flavonoidi che come abbiamo visto prima esercitano un’azione antinfiammatoria e vasocostrittrice nelle crisi emorroidali.

Da ricordare che tutte queste piante difficilmente producono effetti secondari indesiderati, come succede invece per i farmaci flebotonici classici.

Romina Marroni

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo

    Salve, stamattina mi sono imbattuto nella lettura di pagine di internet che parlano di soluzioni omeopatiche delle emorroid equesto proprio quando sto quasi per accingermi alla decisione di procedere ad intervento chirurgico per il mio caso, così come consigliatomi da molti medici-proctologi. Vi sarei grato se poteste fare un pò d’ordine nel mio disordine mentale. Non nascondo che se ci fosse la possibilità di alleviare le mie sofferenze oramai quasi croniche con l’omeopatia non avri problermi a prenderlo in considerazione ma la mia domanda è: la soluzione omeopatica èuna soluzione per qualsiasi tipo di problema emorroidario, anche per problemi di corrispondente prolasso della mucosa??? o solo per i casi più lievi? Per favore rispondetemi via e-mail, grazie e buona domenica!

  2. Anonimo

    Premesso che personalmente sono poco incline a credere all’omeopatia, un omeopata probabilmente le risponderebbe che “qualsiasi tipo di problema emorroidario” potrebbe essere trattato con questa medicina alternativa; personalmente ritengo che la realtà non sia esattamente così.

  3. Anonimo

    salve dottore,dopo la gravidanza appena terminata sto avendo episodi di stitichezza,alchè quando defeco ho dolori all ano e sono un pò preoccupata perchè credo di avere le emorroidi perchè perdo sangue vivo.come posso risolvere?grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Innanzi tutto è necessario ridurre il problema della stitichezza (aumenti frutta, verdura, acqua, esercizio fisico).
      Sta allattando?

  4. Anonimo

    Salve, volevo sapere quale farmaco posso prendere per alleviare il dolore delle emorrioidi, sto mettendo la crema Proctolyn due volte al giorno, sinceramente mi calma sul momento poi mi ritorna il bruciore e il prurito.. Magari con un farmaco per bocca riuscirei a risolvere prima il problema.. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, può senza dubbio aiutare associare un capillaro protettore per bocca; purtroppo non posso prescrivere o suggerire farmaci, ma in farmacia sapranno consigliarle.
      Raccomando infine di bere molto.

  5. Anonimo

    salve,sono 2/3 anni che adopero crema per le emmorroidi,ma principalmente solo per spalmarla attorno all’ano,proprio per ammobbidirla in modo che non dà fastidio,poi un’altra cosa che ho notato e che facendo un’attività dove dovevo sforzarmi per sollevare pesi abbastanza pesanti,avevo sempre una continua diarrea,oggi noto che da qualche settimana che non mi sforzo più in tale modo la diarrea sè calmata,è solo una mia impressione ho era lo sforzo continuo,a provocarmi la diarrea e afarmi uscire più spesso e più grossa la emmorroide???GRAZIE

  6. Anonimo

    Salve,
    non so se si ricorda di me…ci siamo ripetutamente scritti attraverso i commenti (negli ultimi due mesi di gravidanza ho avuto problemi di parassiti intestinali, cistite, etc.). Ho partorito, il 18 Maggio, un maschietto di 3550 grammi ed è andato tutto bene grazie a Dio. Unico neo, nonostante sia il mio quarto figlio partorito naturalmente, la brutta lacerazione (arriva fino all’ano). Questa mattina mi sono accorta, facendo il bidet, di avere le emorroidi. Non mi danno alcun fastidio, non mi prudono. Non capisco bene il motivo per cui mi siano venute, vado in bagno regolarmente (una/due volte al giorno). Allattando in maniera esclusiva al seno, che rimedi posso adottare?!
    Grazie!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo non posso prescrivere farmaci, per cui la rimando al medico; nell’attesa se non ci sono problemi di stitichezza e non danno fastidio non serve cambiare nulla nello stile di vita.

      La comparsa è dovuta quasi sicuramente agli sforzi del parto.

      Le faccio infine le mie più sincere congratulazioni!

  7. Anonimo

    Per chi non ne fosse a conoscenza, oltre all’olio di oliva, esistono dei rimedi naturali come gli estratti di foglie di olivo che conservano dei principi attivi oltre 50 volte piu’ concentrati ad azione cardiotonica, vasodilatatrice e favoriscono il metabolismo dei lipidi. Queste proprietà portano a un azione immediata di diminuzione del colesterolo cattivo e trigliceridi oltre a uno stato di benessere eliminando sensazione di stanchezza e sonnolenza. Inoltre tonificando le vene e le arterie aiuta a risolvere il problema delle emorroidi. Visitate questo sito per maggiori informazioni [No pubblicità, grazie]

  8. Anonimo

    sono un pensionato di anni 67 ed uso proctolyn da molti anni per le emorroide interne ed esterne sa lei puo capirmi con pensione medio bassa darmi un nome di pmata equivalente o supposte che siano prescrivibile dalla cassa mutua

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo di mutuabile non esiste nulla di simile; esistono tuttavia alcuni generici che costano meno, come la crema della Marco Viti “Idrocortisone e Lidocaina”.

La sezione commenti è attualmente chiusa.