Farmaci per la cura delle emorroidi (e non morroidi)

Ultimo Aggiornamento: 1241 giorni

Link sponsorizzati

Esistono diversi farmaci per la cura delle emorroidi, tuttavia possiamo dividerli in due grandi famiglie: farmaci ad uso topico o locale e farmaci ad uso orale.

Tra i farmaci ad uso locale troviamo poi tre forme farmaceutiche più o meno equivalenti fra loro, ossia unguenti, schiume e supposte; tutti e tre questi tipi di farmaci per la cura delle emorroidi agiscono di norma sulla sintomatologia con l’obiettivo di diminuire i fastidiosi effetti collaterali ad essa correlati (bruciore, fastidio, prurito, dolore e sanguinamento).

La maggior parte dei farmaci ad uso topico sono associazioni di un cortisone con un anestetico locale; a questa categoria appartengono ad esempio Proctolin, Emorril, Prepacort, Doloproct, Ultraproct… Alcune formulazioni prevedono poi l’aggiunta di ulteriori sostanze ad azione vasculo-trofica, disinfettante o lubrificante (ad esempio Proctosedyl, Proctosoll, …)

Tutti questi farmaci sono di libera vendita e possono essere usati con relativa tranquillità per periodi di tempo limitati ad alcuni giorni, in generale se ne sconsiglia l’uso durante la gravidanza. Il principale effetto collaterale, peraltro non particolarmente frequente, è una reazione allergica all’anestetico locale che può manifestarsi dopo alcuni giorni di trattamento continuo. Tutte gli unguenti contengono nella scatola anche un applicatore utile per l’applicazione interna del prodotto.

La principale controindicazione relativa ai prodotti contenenti cortisone è la presenza di emorroidi sanguinanti, specie quando si manifesta un vero e proprio gocciolamento; in questo caso il cortisone può essere causa di ritardo nella cicatrizzazione e si preferisce quindi l’uso di prodotti che non lo contengano, ricordiamo per esempio Ruscoroid e Preparazione H, quest’ultima utilizzabile anche in gravidanza.

Molto spesso di questi prodotti esiste anche l’equivalente in supposte, con le stesse indicazioni ed effetti collaterali.

Ricordiamo infine per dovere di cronaca la presenza sul mercato di un prodotto in crema, a nome commerciale Antrolin, contenente nifedipina, un calcioantagonista in grado di rilassare la muscolatura locale. L’uso è tuttavia limitato dalla richiesta di prescrizione medica.

Quando la terapia con un farmaco ad uso locale non risulta soddisfacente è possibile sostituirla od affiancarla ad una cura orale, attraverso l’assunzione di compresse o bustine; i prodotti più famosi in questo caso portano il nome di Venoruton, Tegens, …che non richiedono ricetta medica oppure, passando a quelli con obbligo di prescrizione, Daflon, Arvenum, Doven, Alven, …

Questi farmaci sono dotati di azione capillaro-protettrice, utile sia in caso di presenza che assenza di sanguinamento.


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Franco

    Buonasera dottore, da un paio di settimane mi è comparsa un’escrescenza delle dimensioni di circa 1,5 cm all’esterno dell’ano, senza alcun sanguinamento ma con fastidi, bruciori e pruriti (specie post-defecazione). Ritengo si tratti di emorroide esterna in quanto mi è capitato già in passato, talora con sanguinamenti. Non soffro di stitichezza e defeco regolarmente con feci prevalentemente molli. Sto applicando sapone specifico (Anonet) e dopo 10 gg di Colostrum gel (con scarsi risultati), da un paio di giorni ho iniziato due volte al dì con Doloproct. E’ normale che dopo due settimane non sia ancora assorbita/rientrata? La ringrazio

  2. Franco

    Direi di sì: ho eliminato cibi speziati/piccanti, bevande alcooliche e inserito verdure almeno una volta al giorno cercando di bere molta acqua. Ci sono ulteriori accorgimenti ovvero alimenti particolari che può suggerirmi? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      La cura nelle prime due settimane è stata leggera, ho fiducia che con l’attuale approccio possa vedere risultati nei prossimi giorni.

  3. Anonimo

    Salve dottore ho 20 anni e mi sono uscite due piccole emorroidi che escono solo durante lo sforzo. Il dottore mi ha cvonsigliato antrolin. Io però non ho alcun fastidio per ora se non bruciore. E’ una crema curativa?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Diciamo di sì, anche ovviamente non esclude la possibilità di nuovi episodi in futuro.

  4. Guido

    Salve dottore, da qualche giorno purtroppo sto ri-avendo un problema con le mie emorroidi.Ho un po di prurito e bruciore ma ieri sera ho avuto una leggera perdita di sangue.Da premettere che bevo molta acqua al giorno, riesco ad evacuare 2-3 volte al di’, ma purtroppo la mia dieta e’ un irregolare visto che lavoro in iraq.
    Sto utilizzando una schiuma rettale di nome PROCTOFOAM HC che onestamente mi da parecchio sollievo.
    Potrebbe darmi qualche consiglio a riguardo?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se la dieta non è modificabile l’unico ulteriore aiuto può venire da farmaci capillaroprotettori da assumere per bocca, affiancandoli a Proctofoam.

  5. Isabel

    Salve,volevo sapere se e possibile vi siano alcune pomate o unguenti x uso rettale interno ke siano in grado di provocare stimolo,a me x esempio capita quando utilizzo “VENOPLANT PROCTO GEL”,voglio dire e possibile sia semplicemente un mio sintomo opp e effettivamente cosi,la cosa e molto fastiiosa oltre ke innaturale a mio avviso,nn e assolutamente lenitivo o calmante,ma addirittura mi fa un effetto tipo purga o clistere!!!Spero di avere una risposta esaustiva in merito…la ringrazio anticipatamente!!Isa.

    1. Isabel

      Si certo e la tengo in frigor come mi aveva consigliato il mio medico curante…l’ho applicata poco fa e d il risultato e un gran mal di pancia tipo colica ed ovviamente un evacuazione piuttosto dolorosa…mi domando se nn possa essere un effetto collaterale ma ho letto sul foglio illustrativo interno e nn dice nulla in merito…

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente applicato internamente ha un effetto “tipo-glicerina”; inizi provando a non conservarla più in frigo e diminuendo leggermente la dose.

  6. lucas

    salve volevo chiedere se esiste del daflon 500 vendute in bustine in quanto le compresse non riesco ad ingerirle ?

  7. desi

    Ciao volevo sapere al incirca quanto dofrei fare la cura io ho problema di emorroidi interne ho comprato una pomata ma non so quente volte al giorno dovrei applicarla e per quanto

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Deve leggere le indicazioni che trova sul foglietto illustrativo, ogni farmaco può avere una posologia diversa dagli altri.

  8. lucas

    salve il mio medico mi ha prescrito un farmaco equivalente con princpio ativo diosmina in bustine, e possibile che induca la stitichezza (non è presente come effeto indesiderato) dato che è 3 giorni che ho iniziato la cura , ma da una settimana che non vado in bagno mi conviene sospendere la cura e cercare qualcosa per andare in bagno ?

  9. anna

    Salve dottore da l altro ieri,a seguito di una evacuazione molto stitica,ho iniz ad accusare qualche fastidio anale,a cui non ho dato peso,anche se immaginavo fosse una lieve infiammaz.emorroidale..non curando affatto la mia alimentazione,i sintomi sono molto peggiorati,con dolore acuto,bruciore e prurito,il che non mi meraviglia avendo gia`sofferto piu`volte di questo disturbo,xo oggi,dopo aver camminato x molto tempo,ho notato la perdita di un liquido sugli slip e persiste il prurito,il bruciore e il dolore…secondo lei questo liquido e`riconducib.srmpre alle emorroidi,o probab.ad una fistola?nel srcondo caso devo recarmi da uno specialista ?la ringrazio tante

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente si tratta di un po’ di muco, sintomo di infiammazione intestinale; raccomando un parere del suo medico di base e, fin da oggi, un miglioramento dell’alimentazione.

  10. fra

    Salve Doc. Mi darebbe un consiglio? Ho da 5,6 giorni l’emorragia che mi danno un fastidio allucinante,forte bruciore.sto mettento il Proctllin una volta al gg.ma mi sa che non basta.solo che settimana prossima son via dalla Italia per 3 settimane e ho bisogno di qualcosa che me le faccia passare velocemente!help! Grazie

  11. Alice

    Buonasera Dottore le volevo esporre il mie dubbi… due mesi fa ho avuto problemi di emorroidi che ho iniziato a curare sotto consiglio del mio medico curante con proctonyl supposte e creme per poi passare a topster supposte più crema i continui dolori mi sono recata da un gastroenterologo la diagnosi oltre all infiammazione una ragade che continuo a curare con sofragen e registi continuo con supposte di topster più crema proctolyn più circa 15 compresse al giorno di diversi farmaci x il colon più bentalan al giorno da 4 oltre voltaren…. i dolori continuino e mi recò in un altro medico che mi evidenzia una trombosi emorroidaria segnandomi togliendo mi tutte le compresse… e mi da 10 punture di prisma una al dì e dopo una compressa di prisma al dì x un mese oltre le creme ‘ad oggi sono alle 7 puntura’ il mio dubbio ho comunicato ai precedenti dottori del trombo mi hanno confermato il prisma il mio medico di famiglia di fermarmi a 5 punture il gastroenterolo a 10 nessuno delle due mi ha parlato di compresse e adesso io che faccio? Ad oggi il dolore grazie alle punture di prisma sta piano piano scomparendo ma la fuoriuscita del cuscinetto ancora ahimè è evidente visto i tre pareri diversi o meglio uguali ma con quantità diverse quale devo prendere in considerazione? La ringrazio in anticipo della sua utile risposta Distinti Saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Continuando a sentire molti pareri diversi non sarà facile risolvere, quindi o segue interamente la cura prescritta o sente uno specialista (proctologo).

    2. Anonimo

      La ringrazio effettivamente i più pareri mi hanno portato a trascinare troppo…. seguirò tutta la cura Dell ultimo dottore non è un proctologo ma grazie a lui sono riuscita ad alzarmi dal letto dopo settimane…. volevo chiederle un alzarmi loro mio dubbio ovviamente anche qui i dottori che mi hanno seguito ognuno di loro ha idee diverse Acqua calda o fredda ? GRAZIE ANCORA BUONA SERATA

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi perdoni, non è una battuta: tiepida (più o meno a temperatura corporea).

      Il caldo eccessivo vasodilata peggiorando la situazione, mentre applicare ghiaccio sulle emorroidi (od usare acqua troppo fredda) provoca un aumento del tono dello sfintere favorendo la costrizione di vasi sanguigni già fortemente infiammati ed irritati.

      Tra le due quindi sicuramente meglio fresca, ma non troppo fredda.

    4. Alice

      La ringrazio mi scuso il commento sopra inizio ad avvertire confusione anch’io …. calda : tiepida grazie ancora x le sue risposte

    5. Alice

      Buongiorno dottore mi sorge un dubbio volevo chiederle in quanto ho anche una ragade il prisma non crea problemi per questo? Che cosa comporta come farmaco come controindicazione? Un altra curiosità tra sofragen e connettivina tra i due quale la più curativa entrando su internet ho avuto modo di vedere che sono due farmaci diversi grazie mille

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Nessun problema per la ragade, anzi, aiuterà anche lì.
      2. “Ipersensibilità individuale accertata verso il prodotto, verso l’eparina e gli eparinoidi o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Diatesi e malattie emorragiche.”
      3. Io sono un po’ fissato con l’acido ialuronico, quindi direi Connettivina, ma se serve l’azione antibiotica di Sofargen esiste anche Connettivina Plus che è come applicare entrambe le creme contemporaneamente.

    7. Alice

      Eccomi di nuovo qua dottore Sarà che mi assicura tanto quindi le volevo chiedere un’altra cosa le punture di prisma che sto facendo sono di 30mg/ml le capsule di quanto dovrei prenderle calcolando che in commercio ci sono sia di 50mg che di quantità minore purtroppo x rintracciare il dottore che mi ha segnato l ultima cura dovrei recarmi nuovamente alla guardia medica con la fortuna di beccare il turno o ritornare… se può rispondermi mi farebbe molto piacere Grazie ancora

    8. Alice

      ricetta …… ? Me li ha segnate in un foglietto che non trovo l avrò buttato credevo fossero di quantità unica invece recandosi in farmacia … non sono mutuabili!?

    9. Anonimo

      Infatti 24mg e 50mg lei potrebbe consigliarmi ovviamente il farmaco c’è ma il dosaggio ?

    10. Alice

      Grazie cmq immagino non si preoccupi sono riuscita a rintracciare il Dottore “l’ultimo” mi ha detto 50mg a stomaco pieno me l ha consigliata due volte al giorno in questo lei cosa ne pensa credo che forse passare dalla puntura 30mg a capsule 50mg x 2 sarebbe 100mg non è un po

    11. Dr. Cimurro (farmacista)

      L’assorbimento è molto diverso, quindi in realtà sono le iniezioni ad essere più incisive; ne segna con fiducia le indicazioni.

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.