Emorroidi: cause e sintomi

Ultimo Aggiornamento: 945 giorni

Link sponsorizzati

Le emorroidi sono un disturbo tipico dei paesi più civilizzati, dove si stima che tra i 45 d i 65 anni ne soffra una persona su due; studi eseguiti anni fa hanno dimostrato che le tribù indigene dell’Africa centrale non conoscevano questa patologia, ciò significa che alimentazione e tipo di vita sono fortemente correlati allo sviluppo delle emorroidi.

Prima tra le cause è probabilmente la stipsi, in quanto sforzi prolungati per provocare l’evacuazione, magari di feci particolarmente dure, favoriscono la comparsa di problemi a livello del distretto emorroidario; anche ripetute scariche di dissenteria possono essere responsabili di un peggioramento del quadro generale.

Altre cause rilevanti sono la familiarità, la situazione ormonale e la posizione del corpo durante la giornata (stazione eretta e ferma oppure seduti ad una scrivania per molte ore al giorno), scarsa attività fisica, sport traumatizzanti per la zona anale come motociclismo e ciclismo, calore intenso a contatto con l’ano (sedile dell’auto lasciata per molte ore al sole), sforzi accentuati (tosse, sollevamento di pesi, …) e, sembra, lo stress.

La gravidanza è inoltre una condizione a forte rischio di sviluppo o peggioramento delle emorroidi.

Non sono infine da dimenticare le emorroidi associate e causate da quadri più gravi: cirrosi epatica, trombosi della vena porta, tumore del retto.

I sintomi più leggeri sono senso di pesantezza, bruciore e prurito; il dolore vero e proprio è di solito piuttosto raro ed associato spesso, ma non sempre, a complicanze. Il sintomo che più spaventa è la presenza di sangue nelle feci o addirittura per gocciolamento: di norma non deve preoccupare e, se abbondante, non deve essere trattato con preparati cortisonici. Se tuttavia il problema persiste si consiglia una visita medica per escludere patologie più gravi.


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. lello

    salve dottore ,ho notato dopo defecato un lirve bruciore che però nn ha nulla a che vedere a mio parere con emorroidi.le spiego ,sento come un lieve bruciore nelle parte bassa della zona perianale ,e noto come un lieve rigonfiamento sotto pelle e un piccolo foruncolo con macchiolina bianca .il tutto e stato scaturito dopo defecazione ,,stitichezza..di cosa potrebbe trattarsi?grazie ,saluti

  2. lello

    la ragade si puo formare anche cosi,,, come un foruncolo e gonfiore esteno vicino il canale? grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, anche se dalla descrizione non escluderei che si tratti invece di emorroide infiammata.

  3. lello

    scusi ancora ,nn si nota niente ,invece le emorroidi si notano nei bordi …toccandomi sento un po duro e leggermente gonfio con questa piccola macchiolina bianca sopra ,l unico fastidio e il bruciorino se la tocco o premo sopra.e situata parte bassa dell ano un pò spo spostata a sinistra ,un pò piu lontana dalle emorroidi .

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi perdoni la domanda, ma ha avuto rapporti non protetti di qualunque genere con soggetti potenzialmente a rischio di malattie sessualmente trasmesse?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ragadi ed emorroidi rimangono le ipotesi a mio avviso più plausibile, ma ovviamente in base alla descrizione non è semplice fornire diagnosi.

  4. lello

    tanto tempo fà ho avuto lo stesso sintomo ,poi edopo un paio di giorni sparito .durante l evacuazione ho sentioto tirare e pizzicare l ano.. e dopo ho sentito questo bruciore in quella zona.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Può succedere; quando capita cerchi di bere molto ed evitare cibi pesanti e/o in grado di infiammare l’intestino.

  5. lello

    inoltre ho un disturbo che nn so s può avere un collegamento ,,,dopo mangiato avverto senzazione di nausea quasi ogni sera con fiachezza lieve sonnolenza e testa pesante e ,pressione al petto e a volte cuore agitato..mi fà sentire davvero male.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ansia e magari qualche difficoltà digestiva e gastrica legata al cambio di stagione.

  6. lello

    inoltre ho un arrossamento perianale da circa 2 mesi ,il mio medico mi prescrisse una crema e in parte e diminuito ma nn scomparso.nn ho bruciori ho fastidi ma solo questa chiazza rossa .potrebbe riguardare questi sintomi che ho oppure no?

  7. lello

    oggi ne ho riparlato cn il mio medico e ho spiegato che oltre al rossore nn ho sintomi come bruciore dolore ecc. mi ha detto di passare ancora la crema BEBEn.e che il fatto che il rossore nn va via e perche e una parte delicata e ci vuole piu tempo.

  8. lelle

    ok ,grazie.cmq riguardo quel piccolo brufoletto vicino all ano sembra andare meglio ,brucia meno e anche meno gonfio.saluti

  9. Vale

    Salve dottore, volevo chiederle una cosa: ho una ragade anale abbastanza dolorosa che a volte perde sangue, da circa una decina di giorni. Non mi passa e vorrei provare a metterci una crema. Va bene proctosedyl? So che non può prescrivere farmaci, vorrei solo sapere se quella crema è indicata oppure no. Grazie tante

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Contenendo cortisone non è detto che sia la scelta più opportuna.

  10. Daniele

    Salve dottore ho 24 e altro ieri mi sono sforzato per defecare e mi è uscito il sangue mai successo ho chiamato il mio medico e mi ha detto di mettere la crema dopo la crema Non mi é uscito più il sangue questa mattina prima di mettere la crema sono andato in bagno e mi é riuscito di nuovo gli escrementi sono normali

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente un po’ di emorroidi, continui con la crema che le ha prescritto per qualche giorno.

  11. Rogue

    Salve sono una ragazza di 27 anni, da qualche giorno soffro di emorroidi interne e una minuscola esterna che esce solo dopo sforzo ma non dà nessun tipo di fastidio, il problema sono quelle interne che mi causano pesantezza e a volte fitte durante la giornata ; sono sempre stata regolare in bagno ma nell’ultimo mese e mezzo ho sofferto di stitichezza e qualche attacco di colite spastica dovuto a stress o a variazioni di dieta, a questo si è aggiunta un eccessiva introduzione di fibre dovuta sopratutto a cibi integrali (che ho interrotto ) che mi gonfiava tremendamente. Il risultato è stato stitichezza ed emorroidi. So che sono emorroidi perchè anche altri miei familiari ne soffrono e i sintomi corrispondono e ho notato che tendono a darmi fastidio o a comparire quando sono particolarmente gonfia o indosso pantaloni che premono troppo su stomaco ed intestino. Ho eliminato il cibo integrale ,bevo molta acqua e assuma la giusta quantità di fibre e in qualche modo sembra che io stia ritornando regolare ma mi chiedo se c’è altro che posso fare per migliorare il prima possibile questa situazione. Vado in palestra e cerco di stare seduta alla scrivania solo lo stretto necessario . Grazie per l’attenzione

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non sono proprio certissimo che siano (solo) emorroidi, mi sembra che ci sia anche un problema intestinale di gonfiore/infiammazione; in attesa di sentire il medico proverei con fermenti lattici oltre che non sintomatici per le emorroidi.

  12. Mari

    Salve dottore. Sono al termine della mia gravidanza e penso che durante questa mi siano comparse le emorroidi (comunque già in precedenza avevo problemi di periodi di bruciore e stitichezza), solamente che da qualche tempo a questa parte mi sembra che la situazione sia un po’ peggiorata visto che sento quella zona ‘tirare’ anche solo quando vado a fare pipì. E quando mi pulisco o lavo nella zona anale sento e si vede chiaramente la presenza di una pallina di circa 5 mm che fuoriesce. La situazione migliora quando mi svuoto bene ma x il momento sento sempre la presenza dell’emorroide. Secondo lei questa situazione è risolvibile con l’assunzione di farmaci e dieta equilibrata (chiaramente una volta terminata la gravidanza) oppure è già una condizione che sarebbe da operare? La ringrazio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente risolverà, anche se periodicamente potrebbe soffrirne di nuovo.

    2. Mari

      Capisco. Attenderò dopo la gravidanza per vedere se la situazione migliora e poi eventualmente prenderò una visita con un medico specializzato. Grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ne parli comunque con il ginecologo per alleviarne i sintomi e al momento del booking in ospedale (in alcuni casi durante il parto possono aiutare con impacchi e creme anestetiche).

  13. lello

    salve dottore ,scrivo nuovamente dopo 2 mesi .io soffro di piccole emorroidi e ragadi anali ,per un periodo nn ho avuto problemi anche se la stipisi e ormai veterana.in breve volevo dirle che da circa tre giorni durante evacuazione noto le feci avvolte con molto sangue rosso vivo ,nn ho fastidi particolare tranne qualche piccolo fastidio durante e del bruciore dopo.volevo chiederle dato che soffro di piccole emorroidi puo essere che durante evacuazione si gonfiano e provìocano le ragadi?se si cosa mi consiglia di fare ?grazie cordiali saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      L’obiettivo principale è risolvere la stipsi, ma ad oggi è indispensabile a mio avviso rivolgersi ad un proctologo per curare la situazione attuale.

  14. lello

    ieri ne ho parlato con il mio medico che mi ha prescritto nuovamente delle bustine per la stipisi e di regolarizzare i pasti con frutta e fibbre.scusi ancora ma secondo lei le ragadi si possono formare perche si gonfiano le emorroidi e la pelle si apre? grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sicuramente l’infiammazione delle emorroidi predispone anche ad avere una pelle più delicata.

  15. lello

    grazie. il mio medico mi ha prescritto antrolin crema per una settimana due volte al di,e bustine veneruton …le pergidal per la stipisi.

  16. Marty

    Io soffro da un mese be nn ho dolore mi e uscita una pallina nel l’ano non mi fa male e sempre la dura

  17. adrien

    gentile dottore io sono Al quinto mese di gravidanza e purtroppo sono anche molto stitica…….oggi mi è accaduto di sforzarmi molto per riuscire ad andare in bagno…..volevo sapere è pericoloso per il mio bimbo ?…GRAZIE PER LA GENTILE RISPOSTA

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      No, ma c’è alto rischio di infiammare le emorroidi; senta il ginecologo per decidere cosa assumere per trattare il problema.

  18. luca

    salve dottore,oggi durante la defecazione ho sentiti molto male come se graffiasse qualcosa ,nn ho avuto sangue eccessivo solo qualche goccia ,ma mi e rimasto un pò il fastidio accompagnato da un leggero pririto..io soffro di piccole emorroidi e anche di stipisi..con uno specchio ho notato come un taglietto sopra ad un piccolissimo rigonfiamento.ho applicato una pomata proctosedyl.Questi fastidii li ho un pò di volte 1 ,2 volte al mese .delle volte nn ho nessun fastidio tranne che di lieve intensita anche per 2 , 3 mesi.il tuutto ormai da moltissimi anni.ho fatto delle visite con diagnosi diverse ,,ll primo dottore mi disse che erano solo piccole emorroidi ,il secondo delle ragadi anali ed emorroidi.qualcun altro mi consiglio di fare un piccolo intervento .ma alla fine il problema e li che va e viene .il mio medico di famiglia mi haprescritto delle bustine per migliorare la stipisi e una dieta ricca di fibbre e acqua.lei cosa puo dirmi riguardo il mio problema? grazi ,cordialissimi saluti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Condivido l’approccio del suo medico di famiglia, a cui aggiungo l’esercizio fisico; che ci sia un problema di emorroidi/ragadi non c’è dubbio, quindi concentrerei l’attenzione sul prevenire evacuazioni difficili.

  19. luca

    grazie ,farò in modo di essere piu continuo dato che a volte faccio queste cose solo er un paio di giorni.la pomata posso metterla lo stesso?

  20. marilena

    Gentile dottore,da circa 1 mese nel momento dell’ evacuazione ho dei dolori all ‘ano e zona perineo . La cosa mi spaventa moltissimo considerato il fatto che avverto anche un senso di pesantezza nelle stesse zone.Grazie per la risposta che vorrà darmi e buona serata.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Età?
      In ogni caso potrebbe essere un problema molto più banale di quanto pensa, ma le raccomando di non sottovalutarlo e di rivolgersi al medico.

  21. sara

    Salve dottore,da un po`di tempo ho un leggero fastidio anale,a volte prurito e senso di pesantezza, associato ad uno stimolo continuo alla defacazione,anche senza defacaz…ho l emorroidi interne,che diventano esterne dopo la defacazione,ho notato che ultimam.sono diminuite di volume e per questo non mi spiego questo fastidio,cosa potrebbe essere?la congestione le fa aumentare di volume vero?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, l’infiammazione causerebbe un aumento di volume; ritengo utile una visita proctologica, anche se la causa potrebbero comunque essere solo emorroidi.

  22. sonia

    Salve dottore da un po di tempo mi e uscito tipo una pallina vicino l’ ano quando vado in bagno un po mi brucia e qualche volta un po di sangue come posso risolvere? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere un’emorroide, le raccomando una visita medica.

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.