Emorroidi: alimentazione, dieta e cura

Ultimo Aggiornamento: 1777 giorni

Una dieta corretta è il primo passo per tutti i pazienti affetti da emorroidi: si sconsiglia l’assunzione dei seguenti cibi e condimenti:

  • speziati o piccanti,
  • formaggi stagionati,
  • insaccati,
  • crostacei,
  • cioccolato,
  • superalcolici,
  • alte dosi di caffè.

Meglio invece puntare su pasti leggeri con abbondante assunzione di fibre (sotto forma di verdure, frutta e cerali) ed acqua, la cui combinazione concorre a formare feci morbide e facilmente evacuabili. Per quanto riguarda l’acqua è essenziale bere almeno 1.5-2 l al giorno, in modo da mantenere idratate le feci e facilitarne in tal modo l’espulsione. Per quanto riguarda i cibi consigliati per una dieta volta al controllo di un problema di emorroidi le linee guida americane raccomandano di assumere fra i 20 g ed i 35 g di fibra al giorno, mentre quantità superiori potrebbero essere causa di meteorismo.

Vediamo quindi un’indicazione di massima del contenuto in fibra di singole porzioni di alimenti di uso comune:

Alimento Fibra (g)
mela 4
pesca 2
pera 4
mandarino 2
asparagi 1.5
broccoli 2
cavoletti di Bruxelles 2
cavolo 2
carota 1.5
cavolfiore 2
spinaci 2
pomodoro 1
zucchini 2.5
piselli 4
fagioli 5
patate 3
pane bianco 2
riso 1

Sempre nell’ottica di intervenire sulla dieta per migliorare il problema emorroidi si consiglia di limitare l’assunzione di alimenti fortemente trasformati, di cui l’alimentazione da fast food ne è un ottimo esempio; questa indicazione nasce dal fatto che cibi molto raffinati sono particolarmente poveri di fibra.

Dal punto di vista della terapia farmacologica s’interviene di norma inizialmente a livello locale con applicazioni di unguenti a base di cortisonici ed anestetici locali (Proctolyn®, Proctosedyl®, Proctosoll®, …), oppure per somministrazione di analoghi preparati ma in forma di supposte, con l’obiettivo di dare sollievo ai principali disturbi causati dalle emorroidi. Quando tra i sintomi è presente anche un sanguinamento più o meno abbondante è preferibile evitare l’uso di cortisone, che ritarderebbe la cicatrizzazione, a favore di prodotti come Ruscoroid®, Preparazione H®, … che non contengono questa sostanza.

Quando i rimedi locali si dimostrano inefficaci è possibile affidarsi a farmaci da assumersi per via orale con funzione capillaroprotettrice, in grado cioè di proteggere la parete dei vasi sanguigni riducendone quindi gonfiore, sanguinamento ed il dolore ad essi associato: di questa categoria si ricordino sopratutto i flavonoidi (ad esempio Tegens® e Venoruton® che non richiedono ricetta medica, Daflon® e Arvenum® da vendersi dietro prescrizione medica).

Da ricordare infine la presenza sul mercato di alternative omeopatiche e fitoterapiche.

Ghiaccio sulle emorroidi? Mai!

E’ credenza comune che per alleviare la sintomatologia delle emorroidi un impacco di ghiaccio possa rivelarsi risolutivo: niente di più lontano dal vero.

Applicare ghiaccio sulle emorroidi provoca infatti un aumento del tono dello sfintere (ano) favorendo la costrizione di vasi sanguigni già fortemente infiammati ed irritati; il ghiaccio infatti, provocando vasocostrizione delle vene (le vene diminuiscono di diametro perché, in un certo senso, si contraggono al contatto con il ghiaccio) aumenterebbe ulteriormente la pressione sanguigna in loco finendo per peggiorare il quadro clinico. Da non escludere poi la possibilità di ustione da freddo per contatto diretto tra il ghiaccio e le mucose.

A fronte quindi di un momentaneo sollievo dovuto al potere anestetizzante del freddo, si corre il rischio di peggiorare una situazione già spiacevole: meglio quindi ricorrere alla somministrazione di farmaci specifici per emorroidi e, in casi più gravi, sentire un parere medico.

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Francesco

    Grazie della sua immediata ed esauriente risposta. Mi manca solo sapere se la Tachipirina è bene prenderla oppure no.
    Buona giornata.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È utile se il dolore è forte (ed appunto, per esempio, impedisce il sonno).

  2. Giovanni

    Dottore buongiorno, una riflessione, se le emorroidi sono una infiammazione, non sarebbe utile assumere degli antinfiammatori?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Talvolta viene fatto per ridurre il dolore (mentre è comune usare l’effetto antinfiammatorio del cortisone in crema), ma dal punto di vista “curativo” si rivelano più efficaci altre sostanze.

  3. Nunzi

    In gravidanza come è meglio curare questo problema .. ?? La pomata che sto usando non mi sta dando nessun beneficio.. Sono esterne e dolorossissime

    1. Nunzi

      No.. Anzi credo che il problema sia peggiorato qualche giorno fa dopo essere andata per 4 volte in bagno

    2. Nunzi

      Mi è impossibile stare in piedi riesco a stare bene solo sdraiata o seduta

  4. Nunzi

    Il dottore ha detto che è l’unica che posso usare.. L’ultima volta subito mi ha dato sollievo , tra l’altro la data del parto si avvicina vorrei sapere se è possibile qualche cura per evitare di arrivarci così…:(

  5. Nunzi

    Il ginecologo mi ha consigliato impacchi di ghiaccio.. Ma so che è sconsigliatissimo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Chieda al ginecologo di poter usare Preparazione H, è l’unica alternativa valida che conosco utilizzabile in gravidanza.

    2. Nunzi

      L’anno scorso usai le supposte di preparazione H ma senza miglioramenti

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma purtroppo non posso consigliare altro.

  6. Anonimo

    Buona sera dottore da circa un mese mio marito ha dolore alle emorroidi sono interne e non sanguinano,sta assumendo daflon,e mette la pomata di proctil ma senza beneficio,può consigliarmi q.sa?grazie mille

  7. Anonimo

    Da circa 15 giorni ormai ha il terrore di andare in bagno..mi chiedevo se magari le supposte fossero+ efficaci

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Quali supposte? Di glicerina?
      Ha il terrore perchè soffre di stitichezza?

  8. Anonimo

    Ha paura xe dopo ogni evaquaziome sente male,non e’ stitico anche se ieri dopo un clistere e’ stato meglio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Segnali questa paura al medico, potrebbe decidere di associare alla cura in corso della fibra vegetale od un lassativo osmotico che ammorbidirà ulteriormente le feci riducendo il dolore durante l’evacuazione.

  9. Anonimo

    E se avesse una fistola anale?fermo restando che il 5 ottobre viene visto da un proctologo,secondo lei ci sono rimedi che non siano chirurgici? E’ stato operato al cuore e ho paura di un altre operazione

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Comprendo l’ansia della situazione, ma non saltiamo a conclusioni, probabilmente il problema sarà meno grave di quanto pensi.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Inizierei a fare nuovamente il punto con il medico di base e valuterei se possibile anticipare la visita proctologica.

  10. Alessandro

    Buonasera Dottore
    Questa notte ho avuto dissenteria e subito dopo mi sono ritrovato con le emorroidi esterne di cui una è circa come una nocciolina e l’altra più piccola, sta di fatto che mi fanno un male bestia. Mia moglie mi ha comprato una crema( proctolyn) che l’ho già messa un paio di volte e pastiglie ( daflon) che ne ho già prese 2…. Ma non vedo e non sento nessun miglioramento. Quanto tempo ci vorrà?
    La ringrazio in anticipo per una sua risposta.
    Saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non si giudica prima di qualche giorno di terapia.
      Ha ancora diarrea?

  11. Alessandro

    Ieri mattina ho dovuto prendere due compresse di Imodium perché non riuscivo più a stare seduto in bagno…Ma secondo lei la terapia è giusta perché le due palline esterne sono sempre milto dure, non so se dovrei andare comunque dal mio medico di base… Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, in caso di emorroidi esterne infiammate il mio suggerimento è sempre sentire il medico di base; la cura potrebbe essere confermata, ma verificherei comunque la situazione.

  12. Anonimo

    Buonasera dottore con le emorroidi esterne molto gonfie visto il forte dolore oltre alle creme è consigliato prendere qualche farmaco tipo i moment? Almeno per poter lavorare e dormire. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Si possono valutare antinfiammatori/antidolorifici, ma se il dolore è così severo raccomando una valutazione medica perchè la crema potrebbe non essere sufficiente.

  13. gina

    buon giorno 5 anni fa sono stata operata di emorroidi con metodo classico ma ogni tanto quando mi pulisco dopo la defecazione vedo sangue sulla carta igienica 3 anni fa ho fatto la colonscopia mi hanno tolto un piccolo polipo e poi controllo dopo 5 anni possibile che ci siano ancora delle emorroidi ? Se diciamo spingo un pò per defecare succede metto un pò di proctolin o ruscoroid e di solito il giorno dopo tutto ok grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Magari un piccolo capillare rotto, ma raccomando di segnalarlo al medico.

  14. Manuel

    Salve dottore, prima di andare da un medico specialista vorrei avere un suo parere del mio problema così da avere un primo quadro clinico. Sono fidanzato e un paio di giorni fa io è il mio ragazzo entrambi 30 enni stavamo giocando eroticamente. Lui stava toccando il mio ano con troppa forza, stava allargando con troppa forza la fessura. Poi dopo un po’ li ho detto di smettere perché ho cominciato a sentire del dolore. Ora premetto che non ho mai sofferto di emorroidi, ragade anali, ora in giorno che le scrivo mi fa tuttora male, ogni volta ho paura a defecare è nn trovo tracce di sangue, cosa può essere dottore mi devo preoccupare o passerà usando qualche pomata o prodotto antinfiammatori?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente è solo un po infiammato; di norma soffre di stitichezza?

    2. Manuel

      Si un po’ soffro di stitichezza, quindi cosa posso usare per far passare questa infiammazione? È il caso che mi devo far vedere da uno specialista oppure è troppo affrettato?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il medico di base è più che sufficiente; non è necessario spiegare nei dettagli l’accaduto se non si osa, spieghi solo il fastidio al momento dell’evacuazione.

      Nel frattempo applichi pasta all’ossido di zinco (quella del cambio di pannolino dei bambini); in futuro valuti l’uso di lubrificante con il partner.

  15. anna

    Salve…io é da un anno che ho problemi di emorroidi..le mie sono interne e a volte sanguinano..ho fatto due visite e questo mi é stato detto…qualche mese fa mi é anche prolassato un gavacciolo che poi si é riassorbito con la cura..pomate e pastiglie non mi fanno niente..a volte ste meglio a volte sto male..nel senso che a volte ho dolore , a volte prurito e senso di corpo estraneo nell’ano..insomma io sono stufa e vorrei operarmi..ma voglio scegliere o il laser o il metodo thd perché meno invasivi e dolorosi..intanto che mi informò lei mi sa dire se l’emorroidi interne sanguinanti ti stadio uno o due possono essere operate con il laser? O l ‘altro metodo ? Grazie..vorrei evitare quello tradizionale

  16. lola

    Salve volevo sapere la differenza tra alven e diosmina sandoz nel trattamento delle emorroidi e se ci sono interazioni ad assumerlo con altri farmaci (nello specifico eutirox) od integratori di vario genere. In passato ho sofferto di emorroidi ero seguita da uno specialista il quale mi ha fatto tutti gli esami (per fortuna non erano prolassate) e mi prescrisse al bisogno : Alven, preparazione h e antrolin.da qualche mese ho notato che da dopo l’ovulazione fino al flusso escono fuori e sono fastidiosissime puó dipendere da quel momento del ciclo oppure é solo un caso? Il farmacista mi ha detto di assumere diosmina sandoz invece di alven perché é solo un integratore quindi non dannoso nel caso rimanga incinta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. La sostanza è la stessa, ma non sono riuscito a vedere il dosaggio dell’integratore.
      2. Assumendolo a distanza di qualche ora da altri farmaci non dovrebbe dare problemi.
      3. Può sicuramente dipendere dal ciclo.
      4. Alven non è più in commercio, ma il fatto che un prodotto sia un integratore NON è garanzia di innocuità in gravidanza; se sta cercando una gravidanza raccomando quindi il preventivo parere del ginecologo.

  17. lola

    Grazie di aver risposto in maniera cosí tempestiva. Non sto cercando una gravidanza ma nemmeno uso precauzioni con mio marito, quindi é meglio che provi a resistere senza diosmina Sandoz? Só che dovrei sentire la ginecologa mai scoccia chiamarla per questo…

  18. lola

    Grazie infinite! Quindi mi conferma che non interagisce con eutirox giusto? Ovviamente eutirox mattina presto e diosmina e pranzo e cena…grazie veramente molto gentile

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Questo glielo confermo, se assunto a distanza non interagisce in alcun modo.

  19. Naty

    Salve dottore 8 mesi fa ho avuto un parto naaturale,da allora io non sto bene,ho usato tante produtti creme,suposte fatto una visita è senza resultati,alla visita mi hanno detto che ho l’emorroide interne di 1 grado e non sono da operare,se come io alatto mi hanno consiliato proctosedy ma se li dico la verita sto peggio di prima da quando ho fatto la visita,di natura sono stitica pero faccio tutto il possibele di mangiare fruta è verdura infati non ho probleme per andare in bagnio pero ho questo fastidio che a volte mi vene anche mal di testa ,la mia domanda se posso prendere delle pastile per bocca????avevo letto che se ti viene del sangue e meglio di usare preparato H,inftti non capivo perche mi do la crema che mi ha detto specialist e sto peggio,da stasera passo l preparatto H,intato grazie per ora,aspeto la sua rispost a piu presto.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso purtroppo avallare l’uso di farmaci.

      Quando è stata visitata dallo specialista?

  20. Luca

    Salve, da anni soffro di piccole emorroidi e ragadi anali…ultimamente ad ogni evauazione sento come due rigonfiamenti che poi pian piano rientrano, con fastidi di poca entita.da giorni pero un rigonfiamento si e indurito ed e rimasto gonfio per unpo creandomj come un dolore al tatto , ed solo da qualche giorno sj e ridotto ed e rimasto come un grumo piccoloe duro .cosa posso fare per evitare l uscita e la formazione di emorroidi? Soffro anche di un po di stitichezza.grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Curare la stitichezza è sicuramente il primo passo (frutta e verdura, farinacei integrali, acqua, …), ma per curare l’attuale situazione ritengo che serva l’aiuto di un medico (mi dispiace, ma non posso prescrivere farmaci).

  21. Luca

    Il mio medico mi ha prescritto ANtrolin crema per l emmorroidi.cosa ne pensa? Grazie

  22. Luca

    Salve, a distanza di giorni sento ancora il fastidio solo quando mi lavo toccandomi sento mcome un indolonzimento, il gonfiore e leggermente minore.ieri notte all improvviso ho sentito una firte fitta come un dolore fortissimo che partiva da li, il tutto e durato nemmeno un secondo.da cosa puo dipendere? E il dolore che ho toccanfomo col tempo scomparira?grazie ancora

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Normale che ci sia ancora qualche fastidio, a meno di stitichezza dovrebbe risolversi completamente nei prossimi giorni.

  23. Gino

    Salve.perche ogni volta che vado in bagno dopo appena lavato sento rigonfiamenti nel bordo anale e bruciore nella pelle circostante? Dopo un paio dore si riducono di spessore.soffro di un po di stitichezza.

    cosa posso fare per evitare che si formano ? Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Probabilmente si infiammano un po’ le emorroidi.
      2. Dovrebbe prevenire la stitichezza.

  24. Gino

    Grazie dottore, ma per la stitichezza cosa posso fare e da moltissimi anni he ne soffro.inoltre sto passando una crema e la passo con il dito e sento i rigonfiamenti sotto pelle..inoltre prendo da circa 7 giorni veneruton bustine , ma nn vedo miglioramenti.a volte basta spingere come se devo andare in bagno e si ripresentano ,, anche se ce da dire che nn mi creano forti disagi tranne in pochi casi.secondo lei posso migliorare la situazione? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Frutta e verdura, abbondante acqua, esercizio fisico, …

  25. Laura

    Buonasera dottore quali sono gli esami per vedere se c’è un’ostruzione anale (di qualsiasi genere: emorroidi, o altro) si vede con un eco all’addome o serve un altro esame? Se si mi può dire quale? Grazie.

  26. Laura

    Grazie per la risposta. Dottore volevo chiederle che cosa sarà mai questo peso che avverto all’ano soprattutto da sdraiata e nel contrarre il sedere mi sembra di avere la sensazione che questa cosa che sento possa uscire dall’ano. Sento anche come una sensazione di dovermi grattare e questa “cosa” che avverto non mi permette di evacuare, a tal punto che le feci non escono anche pur spingendo. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Per questo non posso che consigliare una visita, non mi sento di fare ipotesi.

  27. Alberto

    Salve dottore,mi scusi ma è da circa un anno ormai che ho un emorroide esterna all’ano,che si presenta solo quando vado in bagno,poiché fuoriesce letteralmente dalla parte interna,non mi ha mai portato dolori e dopo l’atto solitamente mi basta spingerla leggermente dentro per non sentirla fino alle prossime feci,soffro di rado di stitichezza,poiché solitamente vado in bagno con regolarità,recentemente ho notato che all’interno della emorroide si è formata una pallina dura,è preoccupante?tutta questa situazione non avendo dolori secondo lei è risolvibile con una dieta e un attività fisica corretta o devo vedere un medico il prima possibile?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non mi sembra nulla di urgentissimo, ma una verifica proctologica è a mio avviso raccomandabile.

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.