Pillola anticoncezionale: quello che serve sapere

Ultimo Aggiornamento: 1148 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

La pillola anticoncezionale (o pillola contraccettiva o, più semplicemente, la pillola) è usata da milioni di donne in tutto il mondo per evitare gravidanze indesiderate. Per la maggior parte di loro la pillola rappresenta un anticoncezionale sicuro e molto efficace.

La pillola ha anche altri vantaggi per la salute, al di là della funzione contraccettiva:

  • contribuisce a mantenere il ciclo mestruale regolare,
  • meno intenso e più breve,
  • e fa diminuire i dolori.

A volte viene utilizzata nella cura di alcuni disturbi che causano forti sanguinamenti e dolori mestruali, come ad esempio i fibromi e l’endometriosi o di altri disturbi causati da squilibri ormonali. Alcuni tipi di pillole aiutano persino a combattere l’acne.

Le pillole combinate possono anche diminuire il rischio di contrarre il tumore all’utero e alle ovaie e migliorare la densità delle ossa durante la perimenopausa.

Funzionamento

La pillola contiene ormoni che impediscono l’ovulazione, e cioè il rilascio dell’ovulo da parte delle ovaie. Gli ormoni inducono altri cambiamenti nell’organismo, che aiutano a impedire la gravidanza:

  • il muco cervicale diventa più spesso, il che rende più difficile allo sperma l’ingresso nell’utero;
  • le pareti dell’utero si assottigliano, e questo rende meno probabile l’impianto di un eventuale ovulo fecondato.

Queste azioni, combinate, diminuiscono le probabilità di rimanere incinte.

Efficacia

La pillola è un contraccettivo molto efficace, tuttavia circa l’8% delle donne che la usano regolarmente rimane incinta nel primo anno di assunzione; la percentuale scende all’1% quando viene assunta rispettando rigorosamente la prescrizione: per essere efficace, infatti, la pillola deve essere assunta tutti i giorni alla stessa ora.

La percentuale inaspettatamente alta di gravidanze nell’uso standard dipende dal fatto che a volte ci si dimentica di prenderla, oppure non viene assorbita dall’organismo per esempio perché il soggetto ha vomitato dopo averla ingerita.

E’ bene sottolineare che la pillola non protegge dalle malattie trasmissibili sessualmente come l’AIDS: per scongiurare i rischi legati a queste malattie è opportuno usare il preservativo.

Tipi di pillole

Qualsiasi tipo di pillola deve essere prescritta da un medico, ma ne esistono due tipi diversi di pillole:

  • pillola combinata, che contiene un estrogeno e un progestinico (praticamente tutte le pillole in commercio, come Arianna, Fedra, Estinette, Yasmin, Yasminelle, Yaz, …)
  • pillole esclusivamente a base di progestinico (esempio Cerazette).

Pillola combinata

La maggior parte delle pillole è combinata, ed in commercio esistono molte marche che differiscono tra loro per il dosaggio e il tipo di estrogeno e di progestinico che contengono. Se una certa pillola procura effetti collaterali si può provare a cambiare marca.

Le pillole in continuo sono un altro tipo di pillola combinata, e sono note anche come pillole a ciclo esteso. Queste pillole riducono il numero di cicli mestruali, o li eliminano completamente. Alcune donne decidono di assumere questa pillola perché vogliono avere meno cicli, o non averne per nulla. In altri casi le pillole a ciclo esteso possono essere un valido supporto nel caso di mestruazioni dolorose o troppo abbondanti.

Come si prende la pillola

Ci sono diverse possibilità per cominciare il trattamento con la pillola combinata, si può iniziare a prenderla il primo giorno del ciclo, oppure durante un giorno a piacere durante le mestruazioni. Se si usa questo metodo, è necessario usare anche un altro sistema contraccettivo durante i primi sette giorni del primo ciclo.

Personalmente consiglio tuttavia di usare un contraccettivo di barriera (preservativo) per tutto il primo mese di assunzione, in questo modo in caso di dimenticanze dovute alla non abitudine, oppure in caso si desiderasse o si dovesse interrompere a metà blister l’assunzione per effetti collaterali gravi, non ci sarebbe il rischio di gravidanze dovute a rapporti nei giorni precedenti.

Qualunque sia il metodo scelto per iniziare, ogni nuova confezione deve essere iniziata lo stesso giorno della settimana in cui si è cominciato il primo blister. Si consiglia di avere sempre a disposizione una confezione di pillole in più e un altro metodo contraccettivo a portata di mano, come ad esempio una scatola di preservativi, nel caso ci si dimentichi di prendere qualche pillola o si perda la confezione che si sta usando.

Le modalità di assunzione dipendono dal tipo di pillola combinata:

  • Pillola a 21 giorni (esempio Yasmin o Yasminelle). Prendere una pillola alla stessa ora tutti i giorni per 21 giorni. Attendere 7 giorni prima di cominciare una nuova confezione. In questa settimana si avrà il flusso mestruale (meglio sarebbe parlare in questo caso di emorragia da sospensione).
  • Pillola a 28 giorni (esempio Yaz). Prendere una pillola alla stessa ora tutti i giorni per 28 giorni. Le prime 21 pillole contengono ormoni. A seconda del tipo di pillola, le altre 7 possono contenere combinazioni diverse di pillole con ormoni e pillole senza ormoni. Ad esempio, una marca può avere quattro pillole con ormoni e tre senza, un’altra tutte e sette le pillole senza ormoni. Nei giorni in cui si assumono le pillole prive di ormoni si avrà il flusso.

Ricordiamo infine il piano di assunzione di pillole particolari (pillole in continuo) che, personalmente, ritengo non siano disponibili in Italia:

  • Pillola a 3 mesi. Prendere una pillola alla stessa ora per 84 giorni. A seconda della marca, le ultime 7 pillole possono essere prive di ormoni o contenere estrogeno. In entrambi i casi in questi giorni, ogni tre mesi, si avrà il ciclo.
  • Pillola a un anno. Prendere una pillola alla stessa ora tutti i giorni per un anno. Con il tempo, il flusso di sangue diminuirà e in alcuni casi scomparirà del tutto.

Quando si inizia a prendere la pillola, ci sono alte probabilità di spotting (perdite di sangue), anche abbondante, nel corso dei primi mesi. Si tratta di un effetto collaterale del tutto normale e temporaneo, legato all’adattamento da parte dell’organismo ai nuovi livelli di ormone. Con le pillole in continuo questi effetti potrebbero durare anche più di qualche mese.

La pillola deve essere assunta nel modo corretto per essere efficace. È importante non saltare mai neanche un giorno, anche se si dovessero verificare perdite di sangue tra un ciclo e l’altro o nel caso di malessere.

Errori di assunzione

È importante sapere che cosa fare se si salta un giorno. La procedura è diversa a seconda del tipo di pillola e occorre leggere con attenzione le indicazioni riportate sul foglietto illustrativo e magari chiedere consiglio al proprio ginecologo.

Con certi tipi di pillole, e a seconda della durata dell’interruzione, può essere necessario ricorrere a un altro sistema contraccettivo oppure prendere in considerazione la contraccezione d’emergenza (pillola del giorno dopo o la pillola dei 5 giorni dopo).

Vomito e Dissenteria

La pillola perde efficacia se non è assorbita dall’organismo, per esempio in caso di episodi di vomito o di diarrea è opportuno usare metodi contraccettivi alternativi in attesa di consultarsi con il proprio medico, anche se di norma si consiglia di assumere una seconda pillola nel caso in cui l’episodio sia avvenuto entro 4 ore dall’assunzione della compressa.

Interazioni con altri farmaci

Alcuni farmaci potrebbero compromettere l’efficacia della pillola: alcuni antibiotici, certi anticonvulsivanti e qualche altro farmaco usato per combattere il virus dell’immunodeficienza umana (AIDS).

Inoltre, le pillole contraccettive possono a loro volta interagire con gli altri farmaci: per questo motivo i medici si informano sui farmaci che la paziente assume e sulle terapie in corso prima di prescrivere la pillola. Se si assumono determinati farmaci, può essere necessario ricorrere a sistemi contraccettivi alternativi, da usare in aggiunta o in alternativa alla pillola.

Rischi

A volte le donne temono di ingrassare se prendono la pillola, ma non è mai stato provato un legame tra l’assunzione della pillola e l’aumento di peso; è comunque esperienza comune che, in modo talvolta poco prevedibile, un po’ di ritenzione idrica possa verificarsi.

La pillola combinata aumenta invece il rischio di soffrire di alcuni disturbi. Alcuni di essi possono essere anche gravi:

Nella maggior parte dei casi il rischio di complicazioni serie legate all’uso della pillola è minimo, ma alcune donne farebbero meglio a evitare di assumere la pillola combinata perché corrono rischi maggiori: ad esempio, le fumatrici con più di 35 anni o le donne esposte a diversi fattori di rischio per le malattie cardiovascolari non dovrebbero mai ricorrere a terapie ormonali combinate. Nell’elenco di seguito sono elencati i casi in cui è opportuno valutare con attenzione, insieme al proprio medico, se è opportuno iniziare a prendere la pillola.

  • Pressione alta,
  • Disturbi cardiaci,
  • Episodi precedenti di trombosi venosa,
  • Compresenza di diversi fattori di rischio per il cuore:
    • età avanzata,
    • fumo,
    • diabete,
    • pressione alta,
  • Cancro al seno,
  • Emicranie con aura; emicranie senza aura in donne con più di 35 anni,
  • Lupus eritematoso sistemico positivo o con positività incerta/sconosciuta agli anticorpi anti-fosfolipidi,
  • Diabete con complicazioni,
  • Tumore al fegato,
  • Cirrosi acuta,
  • Un complesso trapianto d’organo.

Minipillola (Cerazette®, la pillola da allattamento)

Esiste anche un altro tipo di pillola contraccettiva che contiene solo progestinico, indicata per le donne con problemi di salute (come trombosi agli arti inferiori) che impediscono loro di assumere pillole a base di estrogeno. La pillola con solo progestinico può inoltre essere usata subito dopo il parto, già durante l’allattamento.

Come assumerla

La pillola di sola progestinico viene venduta in confezioni con 28 pillole, e tutte contengono l’ormone. Assumere una pillola tutti i giorni alla stessa ora per 28 giorni.

La minipillola, per essere efficace, deve essere assunta tutti i giorni alla stessa ora; per questo motivo può non essere adatta a chi ha difficoltà a rispettare i tempi. Se capita di vomitare od avere episodi di dissenteria grave entro le 4 ore dopo averla ingerita, è necessario prendere una seconda pillola il più presto possibile ed affidarsi eventualmente ad un metodo di contraccezione alternativo secondo quanto indicato dal foglietto illustrativo della pillola in uso.

Benefici

La pillola con solo progestinico presenta anche altri vantaggi per la salute, al di là delle sue proprietà contraccettive: ad esempio le donne che la assumono hanno cicli mestruali meno abbondanti e alcune smettono completamente di avere spotting. Questo può essere un bene per le donne che hanno flussi troppo abbondanti o che soffrono di dolori mestruali.

Rischi

Con la minipillola si corrono meno rischi di complicazioni gravi, ma tuttavia non è indicata per donne che soffrono di lupus o di cancro al fegato. Anche le donne affette da tumore al seno dovrebbero evitare questo tipo di pillola.

Effetti collaterali

La maggior parte degli effetti collaterali è di poco conto e sparisce nel giro di pochi mesi. Essi risultano inoltre attenuati se si assume la pillola alla stessa ora tutti giorni. Ecco i principali:

  • Emicrania,
  • Dolore al seno,
  • Nausea,
  • Flusso irregolare,
  • Cicli irregolari,
  • Aumento di peso,
  • Irsutismo (crescita di peli),
  • Acne.

Può capitare che una donna che prende la pillola progestinica non perda sangue durante il ciclo. Se questo succede e si è sempre assunta la pillola regolarmente, allora bisogna continuare; se invece si è saltato qualche giorno e il ciclo non arriva, occorre consultare il proprio medico.

Non bisogna però smettere di prendere la pillola, la gravidanza è un’eventualità piuttosto remota e continuare a prendere questa pillola pur essendo incinte non fa aumentare il rischio di problemi per il bambino.

Traduzione a cura di Elisa Bruno


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Anonimo

    Posso quindi escludere altre cause da quello che le ho detto? Lei sa dirmi se il seno mi si possa essere infiammato per il fatto che le ho detto? Ah ho avuto anche delle perdite bianche abbastanza dense per qualche giorno, a volte mi capita anche prendendo la pillola ma mi sembrava che anche questo non mi succedesse da un po come il fastidio al seno (che avverto direi come un bruciore!) Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Rimango dell’idea che la causa più probabile sia un piccolo trauma durante il rapporto.

    2. giovanna

      Salve dottore prendo la pillola da 2 anni ma oggi mi doveva venire il ciclo ma no è arrivato la pillola la prendo regolarmente spero che non rischio gravidanza

  2. Anonimo

    Però rimango preoccupata xk il dolore ora è su entrambi i seni e soprattutto sulla parte più alta, lo sento di piu premendo o facendo alcuni movimenti e mi sento anche tutto il seno piu gonfio e teso.. può essere un effetto della pillola anche se dopo almeno 6 mesi in cui non mi succedeva?? Ho paura sia sintomo.di gravidanza anche xk l’ultimo rapporto è di 16 gg fa ma ho sempre preso la pillola tranne quella dimenticanza di 11 ore !

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente non credo che sia a causa della pillola, mentre non escludo che sia frutto di un po’ di ansia; senta comunque il parere del medico.

  3. Anonimo

    Quindi mi scusi ma cosa devo pensare di questo sintomo secondo lei? Grazie

  4. anonimo

    Salve
    Ho 25 anni,ho preso per circa un anno la pillola yaz…premetto che anni fa prendevo Jasmin…
    ho smesso di prendere la pillola da circa 5 giorni e da 4 giorni il ciclo è passato …avendo avuto un rapporto non protetto al 5° giorno,ma non completo mi chiedo se è possibile che sia rimasta incinta e quante probabilità ci sono ..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, è possibile; non quantifico mai la probabilità che succeda.

    2. anonimo

      Salve…
      come posso fare per saperlo fin da subito …
      Con un test di gravidanza di gravidanza?

  5. Anonimo

    Devo iniziare a prendere la pillola klaira. Sul foglietto c’è scritto che se passo da un’altra pillola devo iniziarla subito dopo l’ultima compressa ed e’ il mio caso. Però volevo sapere cosa succede se invece faccio normalmente la pausa dei 7 giorni e poi la comincio all’ottavo?? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Essendo una multifasica sarebbe opportuno attenersi all’indicazione del foglietto illustrativo.

  6. Anonimo

    Ma altrimenti quale è il rischio? Se devo proteggere i rapporti anche per tutto il primo blister non è un problema. Ma preferirei fare la pausa sinceramente.. la farmacista dove l’ho comprata mi ha detto di iniziarla il primo giorno di ciclo, quindi durante la pausa dell’altra pillola! Non capisco piu niente. Vorrei sapere solo quali sono le conseguenze a seconda delle diverse soluzioni

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il modo corretto è quello indicato dal foglietto illustrativo, su questo non ci sono dubbi; oltre ad una questione di efficacia (aggirabile con l’uso del preservativo) è possibile che il salto della pausa possa permettere di ridurre la possibilità di effetti collaterali dei primi mesi.

      In ogni caso non scelga lei, non faccia scegliere la collega e tanto meno me, in caso di dubbi sentirei il ginecologo.

  7. Anonimo

    Ok ma quindi se iniziassi per esempio come mi ha detto la farmacista e quindi al giorno di inizio della emorragia da sospensione, dovrei proteggere i rapporti per il primo mese e ok, ma poi dal secondo mese sarei coperta? O possono esserci dei problemi di copertura anche nel secondo?

  8. Anonimo

    Grazie quindi se ho capito bene a prescindere da come una ha iniziato il primo blister dal secondo si è sempre protetti?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, ma ripeto, le indicazioni del foglietto illustrativo non sono scritte a caso e lo specialista cui fare riferimento è il ginecologo.

  9. Anonimo

    Salve gentile dottore.. prendo la pillola da un anno e la mia domanda riguarda cosa si intende per diarrea! Una singola scarica di feci non liquide ma magari abbondanti e non formate poco dopo l assunzione e in seguito a un attacco di mal di pancia, ma poi piu nulla si considera pericolosa?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      È una situazione dubbia, personalmente l’avrei presa per scrupolo.

  10. anonima

    Salve, prendo la pillola yaz dal 4 gennaio 2015..Ho dimenticato la pillola numero 8 quindi la prima della seconda settimana, e ho avuto un rapporto completo con eiaculazione interna il giorno prima e il giorno stesso della dimenticanza, non ho preso più la pillola dimenticata, e ho un leggero spotting di color marrone dal giorno dopo la dimenticanza. Ho un rischio di gravidanza?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Rischio basso di gravidanza, ma non mi sento di dire nullo; protegga i rapporti per almeno 7 giorni e nel frattempo contatti il ginecologo.

  11. anonimo

    dopo 8 giorni dall’interruzione di nacrez (minipillola) e nessun sanguinamento da interruzione, ho avuto un rapporto completo. Quante possibilità di gravidanza?

  12. Marianna

    Salve, prendo l’ariana da 1 anno con regolarità. Il ciclo dovrebbe venirmi il ciclo il 28 gennaio. Le scrivo perché oggi ho riscontrato delle piccole perdite rosate durate per un paio d’ore. Dovrei preoccuparmi?

    1. Anonimo

      Si l’ho assunta sempre regolarmente solo che settimana scorsa ho preso l’antibiotico

    2. Anonimo

      Ma comunque la prendo regolarmente da un anno dovrebbe essere un periodo sufficiente per essere coperta (quando ho fatto l’ecografia avevo una sorta di barriera)

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Personalmente avrei consigliato comunque protezioni; test a 15 giorni dal rapporto, le perdite attuali potrebbero essere segno della riduzione di efficacia dell’antibiotico.

    4. Anonimo

      La ringrazio dottore comunque ho prenotato la visita dal ginecologo così sono tranquilla

    5. Anonimo

      Buongiorno dottore sono andata dal ginecolo il quale mi ha detto che il principio attivo dell’argomentin non dovrebbe interferire con la pillola Arianna. Lo spotting è probabilmente dovuto all’antibiotico e anche se la pillola perde la sua efficacia passa dal 99% al 95%. Mi ha detto di aspettare il ciclo e di stare tranquilla perché ho basse probabilità di gravidanza

  13. DONATELLA

    Buonasera Dottore.
    E da aprile che prendo Gestodiol anticoncezionale e non ho sgarrato una volta…. Come orario ho scelto le 8:30 della mattina appena sveglia a stomaco vuoto… Ho letto bisogna essere precisi e a volte mi capita di prenderla alle 8:10.. 8:20 .. raramente se proprio mi dimentico arrivo a prenderla alle 8:45 ma mai oltre.. va bene comunque o deve essere 8:30 spaccate?!?! Eccedo troppo in eccesso o difetto? Perche magari oggi la prendo 8:30 e domani 8:40 dopodomani 8:10 poi di nuovo 8:30 …8:20…8:40 e cosi via… si puo sgarrare in questo modo o bisogna essere precisissimi????????

  14. Paola

    Sono molto regolare nell’assunzione della pillola anticoncezionale ma leggendo prima sopra un commento mi e sorto dubbio/spavento: io assumo pillola la mattina e di regola vado in bagno prima di assumerla ma puo capitare cha vada sia prima che dopo….. puo essere che si annulli effetto pillola??? Non sono feci liquide da diarrea …… ma solide!

    Se capita ad esempio che oggi faccia un po di diarrea perche sera prima ho mangiato male e pochi minuti prima prendo pillola questa viene eliminata? e se invece non è diarrea ma feci normali?

    Se faccio diarrea dopo l’assunzione poi nei gg successivi prendendola regolarmente quando riinizia a fare effetto la pillola?

    Spero abbia compreso le mie domande

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il rischio nasce solo in caso di diarrea grave entro 4 ore dall’assunzione.

    2. Donatella

      Grazie dott. per la risposta!

      Quindi se dopo l’assunzione vado in bagno e faccio feci che non sono ne solide ne liquide come diarrea sono comunque coperta o no?!

      Ma la pillola inizia il suo effetto non appena viene ingerita?
      Io la prendo spessissimo a digiuno va bene?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Nessun problema l’assunzione a digiuno; viene assorbita abbastanza rapidamente, sull’evacuazione è difficile giudicare, ma se tutte le mattine le feci fossero poco o per nulla formate dal prossimo blister sposterei l’orario (oltre ad indagare con il medico la causa, potrebbe essere colon irritabile).

    4. paola

      Io vado tt i giorni capita anche un giorno di no max max 2 ma son molto regolare ad andare in bagno….. Sono sempre solide le mie feci ma capitaa volte un po mollicce dipende da cosa mangio… posso stare tranquila cosi?

      ma mi chiedevo: se prendo la pillola a digiuno e vado 2 ore dopo in bagno con feci solide non la espello? solo se e vomito o diarrea entro le 4 ore viene espulsa?

  15. Anonimo

    Gentile Dr. Cimurro, io assumo la pillola da quasi un anno e mi sono posta questa domanda: la assumo regolarmente sempre alla stessa ora e non ho mai sgarrato di un giorno, sempre precisa insomma…..
    Ipotizziamo che oggi la prenda e abbia diarrea entro le prima 4 h, oppure non la prenda all’ora precisa ma ritardi di 1 o 2 ore, o peggio ancora me ne dimentichi e la sera abbia un rapporto sexxuale non protetto…. sono a rischio nonostante sia stata regolarissima nell’assunzione per tanti mesi consecutivi?

    Prendo la pillola x 21 gg e 7 di sospensione…in quei 7 gg sono protetta come quando la prendo o meno e quindi devo stare attenta ?

    la ringrazio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Nei 7 giorni di pausa è assolutamente coperta; eventuali errori potrebbero metterla immediatamente a rischio, ma dipende dalla settimana in cui avvengono e da come vi pone rimedio (veda il foglietto illustrativo in proposito).

    2. Anonimo

      nei primi 7-8 gg che si ricomincia il blister si è a rischio di piu se si fanno errori?!

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Più si è vicini alla pausa e più un errore è a rischio, sia nella prima settimana che nell’ultima.

  16. Annalisa

    Salve Dottore … ieri dopo la consueta pausa di 7 giorni ho cominciato un nuovo blister di effiprev … la assumo regolarmente alle 20.30 … stanotte pero’ a causa di un forte mal di pancia ho vomitato intorno all 1.30 cmq dopo 4 ore! Pensa sia riuscita comunque ad assorbire la pillola? A riguardo, visto che questo mi succede spesso… come posso anticiparne l’assunzione ?
    La ringrazio .

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Essendo passate 4 ore nessun problema.
      Sì, può anticipare, ma cerchi di capire con il medico il perchè di questi frequenti episodi di vomito.

    2. Annalisa

      Solitamente mi succede per via di un forte mal di schiena che associo a colpi d’aria … in passato ho fatto dei controlli e di recente anche delle analisi, ma è tutto ok, l’unico modo che ho per farlo passare è vomitare! Ad ogni modo la ringrazio ! come faccio ad anticipare magari a voler assumere la pillola al mattino ?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Alla prima compressa del prossimo blister anticipa l’assunzione al mattino (sottolineo che deve anticipare al mattino e non ritardare al giorno successivo; è una differenza sottile ma fondamentale).

  17. Mimi

    Buongiorno dottore, innanzitutto, vorrei sapere se NOVADIEN è una pillola combinata. In seconda battuta vorrei sapere se, asumento io questa pillola, posso fare una cura di DELTACORTENE per 5 giorni o se ci sono interazioni. Mi sembra di aver capito che la pillola esponga a trombosi, il cortisone anche? grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì.
      2. Se prescritta la assuma tranquillamente, il medico (che deve essere messo a conoscenza di tutti i farmaci assunti) ha sicuramente fatto le valutazioni del caso. Il cortisone non è in ogni caso direttamente responsabile della formazione di trombi.

  18. michela

    Gentile Dott. ho 24 anni, ho smesso da poco di fumare, la mia ginecologa mi ha prescritto una pillola2generazione in seguito a esami eseguiti 4 mesi fa che mostravano col hdl 150 – e tempi di protrombina e tromboplastina nella norma. sono molto preoccupata per gli effetti cardiovascolari e il rischio trombotico. devo iniziare il primo blister della mia vita tra un paio di giorni penso, ma sono preoccupata perché ho dimenticato di dirle che mia nonna è morta a 35anni di ictus , anche il nonno ha fatto due ictus con paralisi parziale (a 75anni) e la mia pro zia(a 70anni). Mia Mamma è fumatrice ma non ha mai avuto problemi di questo tipo (mai presa la pillola) e nemmeno mio papà ha problemi. Ho anche un pò di vene varicose piccole nelle gambe. secondo lei prima di iniziare il blister devo chiamare la ginecologa per dirle queste cose? oppure posso aspettare il primo blister?
    Grazie Dottore!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Lo segnali per scrupolo, ma credo che confermerà la prescrizione.

  19. luna

    Salve dottore, assumo la pillola naomi, siccome sono molto raffreddata sto facendo l’aerosol, e a causa di una forte tosse vorrei assumere la bentelan 1mg. Vorrei sapere se ciò potrebbe diminuire la protezione della pillola…grazie

  20. raphael

    Salve,io prendo le milvane regolarmente ma oggi assumendo regolarmente la pillola mi sono accorta di aver preso da giovedi la 12 e la 13 saltando la 10 e la 11 che sono marroni.c e qualche rischio.posso prenderle o le salto?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Continui regolarmente, ma lunedì faccia il punto con il ginecologo per decidere come comportarsi alla fine del blister.

  21. Momi

    Ho una domanda, mi sono dimenticata di prendere la 20º pillola entro le 12 ore, l’ho presa dopo, di seguito la sera ho preso la 21º, cosa devo fare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Credo che non sia una pillola italiana, verifichi quindi sul foglietto illustrativo e mi immagino che le verrà indicato di saltare la pausa.

  22. Lu'

    Salve Dr. Cimurro
    Assumo Milvane da anni ormai e non ho mai avuto problemi. Vorrei sapere c’è un modo per resettare tutti questi cicli di assunzione e ricominciare da zero, come se l’assumessi per la prima volta? Mi spiego, la assumo da tanto tempo, ma ora ho la sensazione che non rispecchi il mio ciclo… ma forse è solo una sensazione…
    Altra domanda, se posso, ho quasi 37 anni, posso continuare ad assumerla o devo trovare qualche altro sistema?
    La ringrazio molto
    Saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. È solo una sensazione, non c’è nulla che debba fare.
      2. Può continuare ad assumerla; alcuni ginecologi consigliano regolari pause (ma non tutti).

  23. Susy

    Gentile dottore,
    è da aprile che assumo Gestodiol 20 mcg è la prima pillola in vita mia che assumo, ho 35 anni… Ho iniziato a prenderla per via del ciclo irregolare.
    Non ho mai sgarrato nell’assunzione sempre puntuale.
    Mai avuto problemi di diarrea grave o vomito.
    Ogni tanto mi capita che mi venga dello spotting ma non ogni mese…. ma comunque una cosa che dura un giorno max due e comunque sono micro perdite sporadicissime.
    ora.. l’altro mese e il mese prima mi e venuto questo spotting la seconda settimana di blister (altre volte mi era capitata 4 gg prima ci fosse la settimana di interruzione…) durato un giorno, giusto 2 macchiette rosa/giallastro innoque e basta…mi accorgo che mi sta arrivando perchè il ggorno prima sento un po di dolore alle gambe e ai reni come qundo ti deve venire il mestruo ma molto piu blando….
    Dunque il 10/1 ho iniziato il nuovo blister dopo la settimana di sospensione, il 17/1 ho avuto un rapporto completo (mai avuto fino ad adesso) e il 21 inizia a venirmi quel lieve dolore alle gambe e reni ed infatti il giorno dopo giovedi 22 mi viene spotting, una macchia rosa/gialla quasi trasparente….. e da quel giorno fino ad oggi ho molto spesso male alla pancia male ai reni e gambe e ogni taanto mi viene una perditina rosa…. ma macchiette piccolissime(2 al giorno non una cosa continua) solo oggi iniziano essere un po piu grandi.
    Siccome so che le perdite d’impianto avvengono dai 5 ai 10 ggorni, e mi son capitate le prime perdite da spotting proprio al 5 giorno dopo il rapporto completo, non vorrei……. sicuramente e un caso…. il mio ginecologo mi ha detto e impossibile e che e spotting da pillola…. però mai durato cosi tanti giorni…mi e iniziato a meta della seconda settimana cioe al 12 giorno di assunzione…. e continua ancora oggi …. devo preoccuparmi di una gravidanza?

    Leggevo qui su internet che l’ipofisi con l’inizio dell’uso della pillola ci mette 1 settimana per addormentarsi: ma 1 settimana proprio dall’inizio del primo blister in assoluto o 1 settimana quando si riinizia il blister dopo la settimana di pausa…..??

    Altra cosa…Metta che una persona e regolare nel prenderla e che oggi o si dimentiche di prenderla o abbia diarrea o per altro motivo la pillola non venga assorbita e non ne prende subito un altra e lo STESSO giorno ha un rapporto completo e a rischio gravidanza ???? Ma se l’ipofisi ci mette circa 9 giorni poi per risvegliarsi (sempre da come ho letto) se non si prende piu la pillola, com’è possibile che se nello stesso girono che la pillola non e stata presa o assorbita dal corpo e si ha un rapporto completo si possa essere a rischio? anche se poi dal giorno seguente si riiprende regolarmente a prenderla….
    la ringrazio per la risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Escludere una gravidanza, ma se diventasse troppo frequente lo spotting il ginecologo le prescriverà un dosaggio superiore.
      2. Dipende dalla settimana in cui avviene l’errore, più si è vicini alla pausa e maggiore sarebbe il rischio.

    2. Susy

      Grazie infinite per la risposta!!

      Quindi escludo gravidanza!!!!

      Qst spotting non mi capita tt i mesi e anzi qnd viene magari e x 1-2 gg magari solo una macchietta! infatti anche io pensavo a un dosaggio superiore…. ma ho sentito che dopo i 35 e meglio un dosaggio basso xke c’è rischio di trombosi ecc ecc…. vedremo…

      Cmq e da giovedi che ho male reni gambe e ogni tanto pancia ma sopportabile…e le perdite son proprio macchioline minuscole che vengono una due volte al giorno….sono molto insignificanti !!! solo che non mi e amia capitato cosi tanto….

      Secondo lei sono effetti collaterali normali da assunzione da pillolaquelli che ho oppure no?
      – desiderio sessuale sparito e son sempre secca sotto
      – seno sempre sodo come qnd hai il ciclo(cmq non mi e cresciuto piu di tanto anzi) e i capezzoli se stimolati o mi da fastidio o non mi fa alcun effetto…mentre prima della pillola….

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente dati questi (possibili) effetti collaterali valuterei con il ginecologo di cambiarla.

  24. Anonimo

    Buona sera dottor cimurro le scrivo perché vorrei che lei mi togliesse un dubbio .. Ho iniziato yasmine il 13 dicembre 2014 il secondo blister l’ho iniziato il 10 gennaio e ho avuto il mio primo rapporto completo il 24 gennaio.. Posso stare tranquilla o rischio una gravidanza ? Ovviamente prendo la pillola ogni giorno e al solito orario . ..

  25. Lara

    Buonasera Dott. Cimurro,, Le presento il mio problema: Lunedì ho assunto la compressa con grande anticipo ( di mattina verso le 11 invece che alle 19) credendo di non avere preso la compressa del giorno prima. Non ho assunto altre compresse il lunedì. Il martedì ho assunto la compressa con qualche ora di ritardo. Adesso mi ritrovo con delle perdite i sangue, e leggeri dolori addominali come se avessi il ciclo. Tutto ciò è avvenuto durante la terza settimana mestruale. Lei cosa mi consiglierebbe di fare? Continuare l’assunzione? In caso, avere rapporti protetti? Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ci sono stati rapporti non protetti nei giorni immediatamente precedenti?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Continui regolarmente l’assunzione, ma protegga i rapporti fino all’ottava del prossimo blister (a meno che non sia Klaira o simile, che richiedono qualche giorno in più).

  26. Anonimo

    Gentile Dott. Cimurro,
    ieri ho cominciato per la prima volta la pillola Yaz ma non avendo mai provato prima tale anticoncezionale ho per errore ho creduto di cominciare il primo giorno di mestruazione, poichè avevo avuto la classica sindrome premestruale e mi erano comparsi i dolori tipici ed era il giorno giusto, ma in realtà erano solo delle macchie e non il vero flusso. Quindi le mestruazioni mi sono bloccate del tutto e non sono più comparse. Mi chiedo quindi se devo continuare l’assunzione e cosa comporta, se mi tornerà il ciclo tra 28 giorni in modo regolare. Inoltre le chiedo in termine di contraccezione se questo comporta l’assunzione di metodi di barriera per questo mese. Grazie mille davvero

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Continui regolarmente; protegga i primi 7 giorni con preservativo.

  27. Mimi

    Buongiorno Dottore, ho appena effettuato le analisi delle urine in seguito a pesantezza urinaria e mi hanno riscontrato chetoni a 10 quando il valore massimo è 5. Ho preso il cortisone DELTACORTENE per 5 giorni a 25, poi 1/2 compressa da 25 per 3 giorni (durante l’esame delle urine ero al 3° giorno da 12.5 mg). Il cortisone può avere influenzato questo valore?Grazie.

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.