Inositolo, gravidanza, ovaio policistico ed ovulazione

Ultimo Aggiornamento: 1144 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

Inositolo, una molecola promettente per l'ovaio policistico

Inositolo, una molecola promettente per l'ovaio policistico

L’inositolo è una molecola presente in natura sotto molteplici forme chimiche (isomeri), ma la conformazione più comune è quella chiamata mioinositolo; è classificabile come carboidrato, anche se in realtà il potere dolcificante è quasi nullo ed il gusto appena percepibile.

In passato è stato chiamato vitamina B7, ad oggi questa definizione è considerata da molti autori impropria perchè, mentre le vitamine per definizione devono essere assunte con la dieta in quanto non sintetizzabili dall’organismo umano (nutrienti essenziali), è stato dimostrato recentemente che l’inositolo sempra che possa  essere prodotto autonomamente dal corpo umano a partire dal glucosio.

L’inositolo si trova anche in molti alimenti, in particolare nei cereali, nelle noci, nella frutta specialmente in meloni ed arance, oltre che nelle carni.

Le funzioni svolte da questa sostanza sono numerose:

  • regolazione del metabolismo degli zuccheri,
  • supporto nella costituzione delle pareti cellulari,
  • regolazione di alcune funzioni legati alla trasmissione di segnali cellulari (per esempio per regolazione delle concentrazioni intracellulari di calcio e del potenziale di membrana)
  • modulazione dei segnali del sistema nervoso per regolazione dei livelli di serotonina,
  • riduzione dei livelli circolanti del colesterolo nel sangue,
  • regolazione di alcuni meccanismi di espressione genica,

ma scoperte recenti ne hanno decretato l’efficacia come supplemento sopratutto in altri ambiti, primo fra tutti la terapia dell’ovaio policistico.

Antidepressivo

Alcuni studi piuttosto rigorosi hanno dimostrato l’efficacia dell’inositolo ad altissime dosi anche nella cura del disturbo ossessivo compulsivo, una patologia che si manifesta sotto forma di comparsa di pensieri continui (ossessioni) che inducono il paziente colpito a combattere l’ansia che ne deriva attraverso specifici rituali (compulsioni). Nella maggior parte dei casi i rituali finiscono col prendere il controllo delle loro vite.

Il principale studio condotto in questo senso, scientificamente abbastanza rigoroso ma purtroppo svolto solamente su 13 pazienti, sembra dimostrare l’efficacia di questa sostanza nel trattamenti dei disturbi depressivi in genere, quantomeno quelli caratterizzati da un punto di vista biochimico da alterazioni delle trasmissioni nervose fondate sulla serotonina.

Sulla base di questi risultati ipotizzo che l’inositolo possa avere, ma è solo una mia opinione, un utile effetto collaterale nelle donne affette da ovaio policistico che cercano una gravidanza, ossia un sensibile per quanto blando effetto antidepressivo in grado di diminuire le ansie legate alla ricerca ed aumentare così la probabilità di successo.

Ovaio Policistico

La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS oppure sindrome dell’ovaio micropolicistico) è la causa più comune di infertilità femminile legata all’assenza di ovulazione. Molte donne non sanno di soffrire di ovaio policistico finché non cercano una gravidanza, ma senza successo, e si rivolgono quindi al ginecologo, che effettua la diagnosi principalmente sulla base delle evidenze dell’ecografia, oppure sulla base della presenza di uno o più dei sintomi maggiormente caratteristici:

  • Ciclo irregolare e spesso anovulatorio,
  • Eccessiva crescita di peli sul viso,
  • Acne,
  • Disturbi legati al metabolismo degli zuccheri, che coinvolgono principalmente l’insulina.

Fino a pochi anni fa il trattamento classico prevedeva la somministrazione della pillola anticoncezionale (ed eventualmente della metformina in caso di squilibri insulinici, legati cioè all’utilizzo degli zuccheri) per qualche mese per ristabilire una situazione ottimale a livello delle ovaie, dopodichè si tentatavano rapporti mirati eventualmente coadiuvati da farmaci, come Clomid.

Più recentemente è diventato al contrario molto più comune il consiglio, da parte del ginecologo, dell’uso regolare di integratori a base di inositolo, scelta che garantisce una buona efficacia e sopratutto la totale di assenza di effetti collaterali.

Inositolo e ricerca di gravidanza

Diversi studi hanno ormai dimostrato l’efficacia dell’inositolo nel trattamento della sindrome dell’ovaio policistico (tra cui anche diversi in italiano) ed in particolare di molti disturbi ad esso associati:

  • promuove una corretta ovulazione e quindi regolarizza il ciclo mestruale,
  • migliora l’utilizzo del glucosio circolante (glicemia),
  • riduce la quantità di ormoni maschili circolanti (riduce quindi l’eccessiva crescita di peli),
  • migliora la pressione sanguigna,
  • migliora i livelli circolanti dei trigliceridi.

Osservandone gli effetti ed i benefici da un punto di vista più ampio emerge chiaramente che l’effetto dell’inositolo è diretto su una regolarizzazione ed ottimizzazione di diversi sistemi metabolici ed ormonali, tant’è che se ne è dimostrata l’efficacia anche per il trattamento della sindrome metabolica (situazione in cui il paziente ha la contemporanea presenza di diverse patologie fra cui pressione alta, diabete, colesterolo alto, trigliceridi alti, obesità).

Da sottolineare con forza è il fatto che gli effetti collaterali, ad oggi, sembrano essere del tutto trascurabili (sicurezza inositolo).

Integratori in commercio

In Italia sono ormai disponibili in farmacia diversi integratori utili alle donne che soffrono di ovaio policistico e desiderano una gravidanza; premesso che il parere del ginecologo rimane a mio avviso fondamentale per la scelta della referenza e delle dosi, citiamo i più noti (prezzi consigliati rilevati il 29 ottobre 2011, dove non diversamente indicato si intende con inositolo il mio-inositolo):

Nome Contenuto principale
Prezzo
Inofolic 20 buste 2 g inositolo, 400mcg ac. folico € 13.50
Inofolic Plus 20 buste 2 g inositolo, 400mcg ac. folico, 1.5 mg melatonina € 27.50
Inofert 20 buste 2 g inositolo, 400mcg ac. folico € 13.50
Chirofol, 20 capsule 250 mg D-Chiro-Inositolo, 200 mcg acido folico € 16.00

Sottolineiamo che, dove presente, l’acido folico in genere può sostituire quello in uso, che ricordiamo è indispensabile assumere fin dall’inizio della ricerca di gravidanza per ridurre il rischio di malattie del sistema nervoso del feto (ma si raccomanda anche in questo caso il parere preventivo del medico).

Per approfondire:


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Anonimo

    Salve dottore volevo qualche informazione in più riguardo al clomid .. e se può essere usato in pazienti come me con ovaio policistico. .. io credo di ovulare ma nn so quando. . Trovo del muco filante ma nn tanto. Mi aiuti sono alla ricerca di una seconda gravidanza. Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se ovula o meno fa una differenza enorme nella scelta di Clomid, perchè se l’ovulazione fosse regolare potrebbe non essere necessario.
      Peso ed altezza?

  2. Anonimo

    160 x 90 sono anche a dieta. Il dottore mi sono diede ad aprile chirofol lipid e metformina 500 e disse che se non sarei rimasta incinta in questi tempi a settembre avrebbe fatto una stimolazione ovarica. In cosa consiste?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Insista molto sul peso, moltissime donne con ovaio policistico risolvono semplicemente in questo modo.
      La stimolazione ovarica potrebbe proprio essere Clomid.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, ma se riuscisse almeno ad avvicinarsi al peso forma sarebbe ancora più efficace.

  3. sara

    buona sera, ho 35 anni e soffro di ovaio policistico,sono alta 1.70 e peso 59 kg..sono sei mesi che non ho il ciclo e da 4 mesi prendo prepart,una brava dottoressa mi ha detto che prendendo il d-chiro-inositolo, che è piu assimilabile e più efficace, in un mese o poco più mi sarebbe tornato il ciclo…ora..volevo chiderle, visto che cerco una gravidanza, posso rimanere incinta subito o si devono prima assorbire le cisti??spero che questo nuovo farmaco mi aiuti…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe anche rimanere incinta subito, ma il problema è che se non compare il ciclo non c’è ovulazione.

    2. sara

      pensavo che anche dopo sei mesi senza ciclo, con la cura giusta, l’uovo matura e se fecondato, bene, se no arriva il ciclo….quindi devo aspettare il ciclo per poi provare una gravidanza??ovviamente a caso perche non sapendo la lunghezza del ciclo non si può contare i giorni, ..al massimo controllare il muco, ma con ovaio policistico è un casino…erano tre giorni che avevo abbondante muco filante…ma temperatura basale bassa….un bel casino….speriamo allora che arrivi presto il ciclo….grazie.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe anche ovulare prima del ciclo, ma quando ci sono questi periodi di assenza di mestruazioni così lunghi è poco probabile.

  4. Anonimo

    Dottore ma di norma quando c’è ciclo c’è sempre ovulazione oppure nn è detto? Grazie mille.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non è detto, nei casi di cicli anovulatori questa non si verifica.

  5. Anonimo

    Dottore sono la signora di prima che ho chiesto del clomid volevo chiedere ancora. .. ma io che ho problemi di peso anche se sto facendo un po di dieta. .quante possibilità ho di rimanere incinta molte o poche?

  6. Anonimo

    Vabbe io ci spero comunque su internet ho letto che molte donne con il mio stesso problema hanno risolto con clomid. Nn ho mai avuto problemi anzi mi sono capitate gravidanze anche nn desiderate e poi per mia scelta ho abortito

  7. sara

    buon giorno dottore ,vorrei un suo parere..
    31 agosto 36.3 ore 12 rapporto completo
    1 settembre 36.2
    2 settembre 36.3
    3 settembre 36.5
    4 settembre 36.8
    5 settembre 36.7 rapporto
    6 settembre 36,6
    7 settembre 36.8
    ho una possibilità che il rapporto del primo agosto abbia avuto i suoi effetti??dal mese prossimo intesifichiamo la ricerca…

  8. gisella

    Salve dottore! Ho 31 anni mi devo sposare e sto facendi alcuni analisi del sangue cosi x sapere se e tutto apposto! Ho fatto l esame della prolattinemia ed e 29,20! E alta? Cosa significa? Avro’ problemi a rimanere incinta?

    1. gisella

      be un pochino forse!! Xke? Dott e alto? Cosa significa? Devo ripeterlo? Devo fare qualche altro esame degli ormoni? Mi dica la strada giusta xk nn vorrei una volta sposata avere problemi x concepire! Io al momento da circa 5 mesi assumo dikirogen il mio gine me l ha prescritto x migliorare le ovaie! Cosi mi ha detto!! E poi diciamo ho dei cicli da sempre dolorosi! E nn ho molto flusso diciamo! Certi periodi e di piu’ certi di meno!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Personalmente ritengo controproducenti le analisi fatte così alla cieca, perchè come nel suo caso hanno comune unico effetto quello di creare tanta ansia; il valore è appena superiore alla norma e questo è probabilmente dovuto all’agitazione del momento, ma può essere che il suo medico le suggerisca di ripetere il prelievo (questa volta in due tempi) per verificare.

  9. gisella

    Ok grazie!! Quindi nn c e da preoccuparsi? be io di mia natura sn un tipo ansiosa ed emotiva! O magari dott cimurro dovrei fare qualche altro tipo di esame o ormanale? Lei ke mi suggerisce ? Scusi x la mia insistenza ma sn un po preoccupata!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ne parli con fiducia al suo medico, per valutare se verificare come descritto sopra, ma non si agiti perchè non c’è davvero motivo.

  10. gisella

    salve dott le ho scritto ieri x la prolattina alta 29,20 vr 1,9 -25! Sn and oggi dal mio medico e mi ha detto ke cosi nn si possono avere figli! E mi ha prescritto parlodel x un mese! Ma poi ho parlato cn il mio gine e mi ha detto ke queste compress nn sn buone e mi ha dato il dostinex da prendere tre volte ha sett x un mese! E poi ripetere gli esami! Lui mi ha detto ke avend la prolattina alta nn c e ovulazione! Io sn and in panico!!!! Dott cosa mi consiglia? Cn la cura riusciro’ ad abbassarla e restare incinta??? Sn molto preocc

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Stia serena, con Dostinex risolverà facilmente, anche se onestamente avrei ripetuto l’esame in due tempi.

  11. gisella

    Grazie dott mi ha tranquillizzato un po!! queste compresse fanno ingrssare? Dott un altra cosa mentre li assumo posso rpetere l esame? O devo aspettare ke finisco il mese? Mi sn diment di chiederlo al gine! e se mi sa direse il prelievo lo devo fare tra il primo e terzo giorno del ciclo! O letto cosi’ su internet ma nn so se sia vero!!

  12. sara

    buon giorno, dopo sei mesi di amenorrea , assumendo chiro inositolo, mi è tornato il ciclo…soffro di ovaio policistico e ho 35 anni….la ginecologa mi ha detto che va bene cosi e non devo fare esami e ecografie di controllo….io vorrei un bimbo e mi sembra che prenda tutto alla leggera…ho avuto un aborto ritenuto sei mesi fa, al ottava settimana, peso 59 kg e sono alta 1.73….e non so nemmeno quando arriverà il prossimo ciclo, visto che è il primo dopo sei mesi!!!prendo la temperatura basale e controllo il muco cervicale…il ciclo mi è arrivato il 15 di settembre…che posso fare???rivoglio un bimbo presto…..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente data l’età forse valuterei una leggera stimolazione; nel suo caso è molto importante fare attenzione al controllo della glicemia, quindi elimini i dolci e passi a pane/pasta/riso integrale.

    2. sara

      ho gia ridotto drasticamente gli zuccheri, difatti in tre mesi ho perso 6 kg…se entro tre mesi non rimarrò incinta cambierò ginecologa..grazie del consiglio…buona giornata
      .

  13. Ma. Teresa

    Buon giorno dott. io sto prendendo il fertilup e vitamina E vorrei provare con il inofolic, perché il mio ciclo e ancora molto scarso, un giorno pochissimo e poi il giorno seg niente. e vorrei un bambino e con qsto ciclo cosi scarso no credo, k mi consiglia?

  14. Michi

    Salve Dottore, sono diversi mesi che provo a rimanere incinta senza successo e dopo una visita ginecologica, avendo riscontrato un ovaio multifollicolare, il ginecologo mi ha prescritto due bustine di dikirogen al giorno per un mese e poi una al giorno.
    Finché ne prendevo 2, il ciclo , che prima era sempre di 25/26 giorni si era allungato a 28 giorni e i brufoli sul viso erano praticamente scomparsi e non avevo più la pelle lucida.
    Passando ad una bustina , il ciclo addirittura si è accorciato a 23 giorni e sono ricomparsi i brufoletti pre-ciclo.
    Cosa può essere successo? Non sta più facendo effetto?
    Grazie

  15. swaamitan

    mi scusi dott. Cimurro,
    soffro di pcos e domani devo fare la puntura di pregnyl,
    purtroppo mi sono accorta che la fiala del diluente si è rotta!
    Posso usare al posto della fiala 1ml di soluzione fisiologica?
    Sulla fiala rotta c’è scritto “1ML SOLUZIONE FISIOLOGICA PER PREGNYL”.
    Sul bugiardino del pregnyl la composizione è “SODIO CLORURO 9MG PER SOLUZIONI INIETTABILI 1ML”.
    A casa ho un flaconcino da 500ml ancora sigillato di soluzione fisiologica, questa:
    “SODIO CLORURO GALENICA SENESE, 0,9% SOLUZIONE PER INFUSIONE (SOLUZIONE FISIOLOGICA)”,
    va bene?
    Posso utilizzarne 1ml per diluire il pregnyl e fare la siringa intramuscolare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso sì, ma per ovvi motivi non posso prendermi la responsabilità di garantirglielo; ne chieda conferma telefonica al medico.

  16. cla

    Salve dottore..io da agosto ho iniziato a prendere un integratore contenente agnocasto (in erboristeria)per regolare il ciclo e riuscire ad avere una gravidanza,il ciclo e passato da 35 a 27/28 giorni a settembre la ginecologia mi da ovaric hp una bustina x 20 giorni,il ciclo mi arriva il 25 ottobre a 27 giorni.Ad oggi nessun crampo,nessun dolore al ventre,solo il seno mi fa male,ma nn i capezzoli,la zona mammaria,con fitte che durano qualche secondo..nn so cosa pensare..può essere uno snellimento del ciclo o posso sperare?cosa mi consiglia?per favore..grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi sembra ancora presto per qualsiasi sintomo, per ora non illudiamoci.

    2. cla

      Grazie.aspetterò ancora qualche giorno e poi faro il test..ma se appunto ovaric hp aiuta la regolazione del ciclo,come ha fatto l agnocasto,perché il ciclo nn e arrivato?grazie,e stato gentilissimo.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Le possibilità sono due:
      1. È incinta.
      2. È un ritardo (i due integratori non sono infallibili).

  17. valentina

    salve dottore
    soffro di ovaio micropolicist. da sempre da gennaio scorso a luglio il ciclo mi è venuto 2 mesi no e uno si ora da luglio niente amenorrea totale sto cercando un bimbo cosi è dura…
    i gine mi ha dato chirofol… lo prendo da meta settembre e ancora niente prima prendevo inofolic …e aveva funzionato…
    speravo di risolvere prima del farmaco vero
    che faccio??

  18. mari

    Salve dott. Ho 24 anni e peso 58 kg e sono alta 1.68
    Purtroppo anche io soffro di ovaio policistico e quindi ho cicli alcune volte abbastanza lunghi altre volte molto più regolari. Sono in cerca di una gravidanza e parlando con il mio ginecologo mi ha prescritto Inofolic da prendere la mattina e inofert la sera. Secondo lei può essere una cura esatta x poter arrivare ad avere al più presto una gravidanza? Ho bisogno del suo parere! Grazie anticipatamente

  19. rita85

    Buongiorno. .sono in cura con cardiospirina e prefolic15 a giorni alterni, ho due scatole di fertifol, le posso usare al posto del prefolic o va do a guastare tutto dato che il ciclo ora mi arriva ogni mese? Ovaio policistico e mutazione mthfer. …grazie

  20. Kate

    Salve dottore, ho 32 anni, 160 x 48 kg. Assumo inofolic combi da un anno, e siamo in cerca di un bimbo da 6 mesi.
    Non ho problemi, un leggero poli cistico a destra, ma la gine non mi ha mai allarmato anche perché ho cicli regolari e mi accorgo dell’ovulazione (dolori a metà mese dall’ovaio che ovula, perdite filanti etc.).
    1. Continuo con l’inofolic?
    2. Ho la pressione sempre bassa, esiste un integratore naturale di ferro che posso assumere (ho cicli molto abbondanti).
    3. Dopo quanto si consiglia di controllare i livelli ormonali in caso di gravidanza che non arriva? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Se non diversamente specificato dalla ginecologa sì.
      2. Sì, esistono integratori appartenenti a linee naturali (da valutare con il ginecologo).
      3. Alla sua età non prima di 12 mesi di ricerca.

  21. Emma

    Salve io sono stata diagnosticata con pcos 6 mese fa o 29 anni o un bambina di 5 anni, l ultimo anno sono rimasta incinta 2 volte o avuto spontaneo.gine mi a detto di prendere la
    Belara per 6 mesi niente altro poi si sospetta che c’è anche endometriosi, io leggendo tanto su Internet o scoperto per inofert o iniziato perdere la belara o iniziato questo mese primo giorno del
    Mest. E terzo giorno di belara mi fa male la
    Testa e mi viene d vomitare non lo so se è normale, o sbalzi di umore sono disperata non lo so cosa fare

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      I primi tempi può essere normale, ma in genere poi passa; se tuttavia i sintomi sono molto accentuati contatti telefonicamente il ginecologo.

  22. Rita

    Buongiorno dottore,
    desideravo chiederle se il Chirofol 250 è adatto come terapia per eliminare una ciste ovarica di 5 cm, piuttosto che assumere la pillola anticoncezionale.
    Grazie mille.
    Distinti saluti.
    Rita

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente avrei qualche dubbio… le è stato suggerito dalla ginecologa?

    2. Rita

      In realtà la mia ginecologa mi ha prescritto la pillola Klaira che sto assumendo da tre mesi e dovrò continuare per almeno altri tre.
      Una cara amica che ha avuto il mio stesso identico problema ha risolto semplicemente prendendo per 8 mesi Chirofol da 250. L’ho detto alla mia ginecologa e mi ha risposto che Chirofol è utile solo per l’ovaio policistico e non per le cisti ovariche.
      Non so cosa pensare perchè la dottoressa della mia amica è molto conosciuta nella mia città in quanto a bravura e serietà.
      Il mio problema è che l’anticoncezionale mi causa forte ansia e attacchi di panico e farei di tutto per trovare una valida alternativa.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Condivido il parere espresso dalla sua ginecologa e non escludo che la sua amica soffrisse proprio di ovaio policistico.

    4. Rita

      Va bene, la ringrazio.
      In ogni caso le posso assicurare che la mia amica ha avuto una ciste ovarica di 5 cm e non un ovaio policistico, per questo ho avuto questi dubbi.
      Buona giornata! :)

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      OK, consideri anche che esistono diversi tipi di cisti, può essere per questo che è stato ritenuto sufficiente l’inositolo.

    6. Rita

      Sì, infatti, il motivo potrebbe essere questo. Quindi secondo lei non ci sarebbero alternative alla pillola anticoncezionale che mi porta questi grossi disturbi? Non ce la faccio proprio più mi creda, dopo venti gg dall’assunzione ho iniziato ad avere ansia e attacchi di panico in modo graduale, sempre peggiorando ed il solo pensiero di dover continuare per almeno altri tre mesi mi distrugge. Purtroppo non è la prima volta, mi succede ogni volta che ho dovuto assumere questo tipo di farmaco per qualsivoglia motivo…

    7. Dr. Cimurro (farmacista)

      È mai riuscita ad assumerla per più di 2-3 mesi consecutivi?

    8. Rita

      Per quel che ricordo, no….è successo anche con il cerotto Evra anni fa, infatti poi fui costretta a sospenderlo, ma in quel caso potevo farlo, non dovevo curare nulla..

    9. Dr. Cimurro (farmacista)

      In genere si cerca di resistere questo tempo perchè spesso gli effetti collaterali tendono a sfumare.

  23. Rita

    Ah sì? Meno male. Io credevo che visto il lento progredire dei disturbi poi andassero sempre peggiorando, invece è possibile che regrediscano, giusto?
    Speriamo allora.
    La ringrazio per i consigli.
    Buona giornata.
    Rita

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Assolutamente sì, senta comunque anche il parere del ginecologo.

  24. Rit

    Sì grazie, già l’ho fatto, ma lei è ferma sulla terapia che mi ha dato e non intende cambiare. Speriamo almeno che regrediscano i sintomi come ha detto lei.
    Grazie ancora.

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.