Disturbi e perdite vaginali

Ultimo Aggiornamento: 581 giorni

Link sponsorizzati

Prurito, dolore, bruciore, infiammazione ed arrossamento nel distretto vaginale sono frequenti quanto fastidiosi sintomi di una qualche manifestazione allergica od infiammatoria delle regioni intime; i maggiori responsabili delle allergie sono i materiali sintetici con cui sono realizzati gli assorbenti e proteggislip, oltre al lattice del preservativo ed alcuni detergenti.

Altrettanto spesso sono causa di infiammazione vaginale biancheria aderente, body con gancetti vari, rapporti sessuali particolarmente frequenti, alcune attività sportive come ciclismo ed equitazione, contraccezione ormonale, stress, diabete o l’assunzione di antibiotici.

Gardnerellosi

Frequente in estate e causate da un batterio, è caratterizzata da perdite vaginali grige e maleodoranti.

Candidosi (candida)

Particolarmente contagiosa, i sintomi che la rendono caratteristica sono intenso prurito, bruciore, dolore durante i rapporti, arrossamento, gonfiore e perdite vaginali con cattivo odore di colore bianco-verdi dall’aspetto lattiginoso e talvolta a grumi. E’ un’infezione ad alto tasso di recidiva.

Tricomoniasi

Infezione provocata da un protozoo, provoca bruciore e prurito, difficoltà ad urinare, dolore durante i rapporti e perdite giallo-verde schiumose e dal cattivo odore.

Cistite

Infezione ben conosciuta dalla maggioranza delle donne, è provocata da infezioni batteriche ed i sintomi caratteristici sono frequenza (intesa come stimolo continuo), bruciore e dolore ad urinare.

Herpes genitale

Causato dal virus Herpes genitalis, si manifesta con forte dolore e sensazione di gonfiore dei genitali, ingrossamento dei linfonodi inguinali, dolore/bruciore rettale ed aumentata frequenza ad urinare. E’ talvolta accompagnata da febbre, mal di testa ed uno stato generale di malessere.


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Annabella

    Un altra domanda ? Posso avere rapporti?
    Userò un profilattico perché credo che la parte sia ancora un po’ arrossata e secca a causa delle cure e delle lavande che ho fatto.
    Che dice ?
    La ringrazio anticipatamente per la gentilezza !

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Aspetterei qualche giorno, lo stress meccanico del rapporto potrebbe essere causa di recidive.

    2. Annabella

      Dottore comunque il bruciore e il fastidio nell’arco della giornata è passato.
      Le volevo chiedere solo una cosa,prima urinando,ho notato delle perdite gialle,ma sono inodore e credo siano correlate alla fosfomicina che ho preso stanotte oppure all’ovulo di macmor di ieri. Potrebbe essere possibile ?
      Mi scusi per il disturbo

    3. Annabella

      Anche se l’ho messo ieri pomeriggio,perché mi sembrano proprio le perdite dell’ovulo.
      Cioè è possibile ?

  2. Anonimo

    Nono ..6 anni fa mi è stato detto che tenevo una ciste alle ovaie,ma a gennaio feci un altra visita e non avevo nessuna ciste

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbero essere segno che il corpo prova ad ovulare, anche se non è detto che ci riesca.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se così fosse non è assolutamente pericoloso, sarebbe una normale reazione dell’organismo, ovviamente senta anche il parere del medico perchè a distanza posso solo provare a fare ipotesi.

    2. Anonimo

      Ieri durante il rapporto non ho avuto più perdite bianche come succedeva prima..ma ho avuto una piccolissima perdita di sangue ..pensavo che mi era venuto il ciclo ..ma invece non è così ..non so che fare ,mi sto preoccupando un po

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente le perdite bianche erano dovute al tentativo di ovulare, tentativo che è andato a buon fine e che ha causato la piccola perdita di sangue; se così fosse sarebbe tutto normale e tra 15 giorni circa dovrebbe comparire il ciclo.

      Senta comunque anche il parere del medico.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Deve contattare il ginecologo per una visita, anche se non è necessariamente un problema grave (magari una piaghetta).

  3. mari

    Salve dottore, sono un paio di giorni che avverto bruciore ed oggi ho avuto perdite vaginali verdi e lievi, durante il rapporto provo dolore. Cosa posso fare? C’È una cura che posso seguire e per quanto tempo? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Si tratta di infezione vaginale, raccomando una visita medica per diagnosi e terapia.

    2. mari

      Purtroppo sono fuori regione ed il mio medico è in vacanza, non c’è nessun rimedio immediato che magari mi dia sollievo? Grazie

  4. Lisa

    Ho un prurito intimo da tipo tre giorni e delle perdite bianche tendente al giallastro ma non ho bruciore o robe simili.. Può dirmi secondo lei a cosa sia dovuto? La ringrazio in anticipo ..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Forse una leggera candida, non la trascuri e si rivolga al medico.

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.