Disturbi e perdite vaginali

Ultimo Aggiornamento: 276 giorni

Link sponsorizzati

Prurito, dolore, bruciore, infiammazione ed arrossamento nel distretto vaginale sono frequenti quanto fastidiosi sintomi di una qualche manifestazione allergica od infiammatoria delle regioni intime; i maggiori responsabili delle allergie sono i materiali sintetici con cui sono realizzati gli assorbenti e proteggislip, oltre al lattice del preservativo ed alcuni detergenti.

Altrettanto spesso sono causa di infiammazione vaginale biancheria aderente, body con gancetti vari, rapporti sessuali particolarmente frequenti, alcune attività sportive come ciclismo ed equitazione, contraccezione ormonale, stress, diabete o l’assunzione di antibiotici.

Gardnerellosi

Frequente in estate e causate da un batterio, è caratterizzata da perdite vaginali grige e maleodoranti.

Candidosi (candida)

Particolarmente contagiosa, i sintomi che la rendono caratteristica sono intenso prurito, bruciore, dolore durante i rapporti, arrossamento, gonfiore e perdite vaginali con cattivo odore di colore bianco-verdi dall’aspetto lattiginoso e talvolta a grumi. E’ un’infezione ad alto tasso di recidiva.

Tricomoniasi

Infezione provocata da un protozoo, provoca bruciore e prurito, difficoltà ad urinare, dolore durante i rapporti e perdite giallo-verde schiumose e dal cattivo odore.

Cistite

Infezione ben conosciuta dalla maggioranza delle donne, è provocata da infezioni batteriche ed i sintomi caratteristici sono frequenza (intesa come stimolo continuo), bruciore e dolore ad urinare.

Herpes genitale

Causato dal virus Herpes genitalis, si manifesta con forte dolore e sensazione di gonfiore dei genitali, ingrossamento dei linfonodi inguinali, dolore/bruciore rettale ed aumentata frequenza ad urinare. E’ talvolta accompagnata da febbre, mal di testa ed uno stato generale di malessere.


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. melania

    sono sempre io dimenticavo ho preso ciproxsina x ho avuto una forte cistite bruciore quando andavo a fare pipi ora mi ritrovo con macchie marroni lo fa anche quando mi deve venire il ciclo un altra cosa ho avuto anche secchezza vaginale ho l’utero introverso potra essere che sara’ la premenopausa una volta la ginecologa melo disse grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Per cosa ha assunto l’antibiotico?
      Ha avuto rapporti non protetti?

  2. lunetta

    Gentile dottore,
    dal mio ultimo tampone cervicale non risulta nessuna infezione, sono pero positiva al hpv,ma pap test e colposcopia negativi..ne faro un altra il mese prossimo su consiglio del mio ginecologo..intanto sto avendo delle perdite abbondanti di colore giallo e a volte acquose con un odore abbastanza forte ed in più ho dei fastidi,tipo pizzichi nell area della vagina. Cosa potrebbe essere?sono molto preoccupata. Ripeto dal tampone se è attendibile non risultano infezioni..ma i sintomi descritti ci sono davvero.

  3. lunetta

    Stranamente le perdite sono comparse dopo il tampone, i dolori/fastidi ce li ho da un po prima..inoltre non ho avuto rapporti negli ultimi mesi..sono molto in ansia..forse il risultato del tampone era sbagliato? Oppure potrebbe essere colpa dell hpv?non so davvero cosa pensare più..

  4. yola

    Dotte, oggi ho fatto un tampone vaginale (che mi ha causato dopore e fastidi) idem subito dopo averlo finito. Una volta a casa ho un bruciore atroce durante la minzione, riesco a fare poche gocce :( e inizialmente ho avuto anche delle piccole perdite di sangue. Dubito sia una cistite…è possibile che mi abbia raschiato l’uretra?

    1. Yola

      No per niente…ma quando devo andare solo due gocce, da dolore non riesco a fare di più

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il bruciore è “interno” o dove sbocca l’uretra?

    3. Yola

      onestamente non so descrivere,…solo mentre urino mi fa male, pochissimo negli altri momenti

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere un po’ di cistite od un’irritazione locale, in entrambi i casi dovuti alle manovre effettuate per il tampone.

    5. yola

      Ho chiamato il dottore e a quanto pare questa signora non ha fatto così solo con me ma anche con altre due pazienti…in ospedale. Deve avermi grattato anche dove non doveva. Mi ha prescritto il monuril, speriamo passi. La ringrazio per la disponibilità dottore

  5. nela

    ciao,io o il bruciore e delle perdite daqualche giorno,e poi al matino e devo andare al bagnio almeno 3,4 volte ma quando vado urio pochisimo.puo esere qualcosa di grave?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente no, sembra un’infezione locale, ma non la trascuri e si rivolga al medico.

  6. Hola

    Salve dottore, sono una diciottenne stressata dagli esami di maturità! Ma da 5 giorni sono impedita nel far tutto da un problema alla mia vagina. Tutto é iniziato con dolore prurito e bruciore poi si é aggiunto il gonfiore e oggi ho un prurito e un dolore assurdo e perdite giallo-marroni. Non sono andata a visita in quanto devo sostenere gli esami e non ho tempo per andare dal medico. Però lho telefonato per un consulto e in farmacia ho preso tantum rosa spray e un disinfettante da applicare 3 volte al giorno! Essendo però il prurito atroce ho richiamato il medico che mi ha detto di prendere un bentelan e il prurito sembra diminuito! Lei cose ne pensa?, mi aiuti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Bentelan le toglierà sicuramente il prurito (quindi OK per qualche giorno), ma rimane indispensabile una visita medica per una diagnosi esatta e per la prescrizione di una terapia mirata.

  7. anonimo

    Salve dottore,ho assunto per 6 giorni l’antibiotico e mi è comparso un prurito vaginale ,perdite bianche gelatinose abbondanti e ora un piccola perdita di sangue.a cosa può essere dovuto tutto ciò?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Candida, probabilmente; è un effetto collaterale dell’antibiotico.

    2. Anonimo

      Anche le perdite di sangue possono essere dovute a candida e all’ effetto collaterale dell’ antibiotico? Mi preoccupa qst argomento perché l’antibiotico mi è stato consigliato dal ginecologo perché nell’ ultimo periodo il ciclo si è ridotto e secondo il ginecologo forse qst poteva essere dovuto ad un’infezione

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Poco probabile che la candida causi perdite di sangue, mentre potrebbe essere nuovamente l’infezione a cui pensava il ginecologo.

  8. Giorgia

    Salve..circa un anno e mezzo fa ho sofferto di perdite verdastre simile alla ricotta sono andata dal mio gine e dopo una visita mi ha detto ke si trattava di candida mi ha prescritto antibiotico lavaggi e creme avevo anke ritardo del ciclo e mi disse ke la causa era l’infezione ma io feci un test e risultò positivo..adesso mi ritrovo nella stessa situazione di prima potrei essere nuovamente incinta?

    1. Giorgia

      dimenticavo aspetto il ciclo il 22 sono regolare cicli ogni 24 25 giorni

    2. Giorgia

      si li ho avuti anke xke cerchiamo una gravidanza.ma ieri ho fatto il test e risulta negativo sara’ presto?

    3. Giorgia

      capisco siccome ne ho comprato uno ke diceva 6 giorni prima del ritardo ke si poteva fare

  9. Giorgia

    ma secondo lei e possibile ke succeda di avere qst perdite verdi come segno di gravidanza?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. È vero, lo scrivono, ma per la maggior parte delle gravidanze non è possibile una rilevazione così precoce.
      2. In tutta onestà no, in genere il verde è legato ad infezioni e va segnalato al medico.

  10. lala

    Salve dottore,da un annetto che spesso soffro di bruciore,prurito,arrossamento,perdite e a volte i rapporti sessuali sono dolorosi con piccolissime perdite di sangue….da quattro giorni ho perdite abbondanti e liquide…sono molto preoccupata ma non ho possibilità di fare una visita! grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma è indispensabile per una corretta diagnosi.

  11. laure

    salve dottore,é da qualche giorno che ho dolore,prurito e perdite gialloverdi.cosa potrebbe essere?l.allergia al lattice potrebbe dare disturbi simili?grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Più che un’allergia sembra una leggera candida, contatti il medico per una conferma della diagnosi e la prescrizione di una terapia adeguata.

  12. simo

    Ho 49 anni e da circa un mese mi sono accorta di avere cattivo odore vaginale. Non ho perdite negli slip ma all’interno della vagina ho della secrezione bianca maleodorante. Non accuso alcun sintomo quale prurito bruciore o altro. Ho fatto delle lavande con sola acqua e per un giorno o due va bene poi il problema so ripropone. Grazie per la disponibilità

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe essere una leggera candida, lo segnali con fiducia al medico.

  13. madda

    Salve dottore, volevo chiederle se è normale che dopo il ciclo, dopo circa 11-12 giorni, insieme al muco noto anche delle perdite di sangue, appena fuoriesce è di un rosso vivo, dopodicchè solo piccolissime macchie marroni anche difficili da notate che durano per circa un giorno, è la seconda volta che mi capita… la prima volta a giugno e adesso questo mese. Non ho nessun prurito e nessun fastidio, mi è capitato in giorni che ho lavorato di più e dato che non posso andare subito dal medico volevo sapere se posso stare tranquilla dato che sono un pochino preoccupata :( grazie

    1. madda

      Sisi, l’ultima volta così è stato.. e devo dire che ho sempre un ciclo regolarissimo…

  14. Sandra

    Salve.
    Sono una ragazza di 21 anni e ultimamente ho due situazioni da risolvere:

    1. da molti mesi ho abbondanti perdite vaginali giallastre, a volte leggermente liquide altre (molto più spesso) dense e “appiccicose”, dall’odore abbastanza forte. Inizialmente credevo fosse normale, ma ultimamente la cosa si è intensificata parecchio, dunque immagino si tratti di un’infezione vaginale.
    Ovviamente andrò a breve da un ginecologo per capire e curarmi.

    2. ho un dente con una devitalizzazione incompleta, che credo sia infetto da circa un anno.
    La settimana scorsa sono andata dal dentista (a distanza, appunto, di un anno: sono odontofobica) il quale mi ha visitata e mi ha semplicemente consigliato di estrarre il dente.

    Altra informazione: circa un mesetto fa, dalle analisi del sangue è emerso che ho circa 2 mila globuli bianchi in più della norma, non so per quale delle due infezioni. Mi han però rassicurato dicendo che una variazione così piccola è causata solo da piccole infezioni, nulla di serio.

    Ad ogni modo curerò a breve entrambe le cose, ovviamente, ma ecco il problema:
    leggendo qui e lì, su internet, ho trovato che sia le infezioni orali che quelle vaginali, se trascurate a lungo (come nel mio caso) possono portare ad ascessi cerebrali e altre conseguenze gravi.

    – Per quanto riguarda il dente, il dentista dopo avermi visitata mi ha espressamente detto che l’infezione non è tanto grave da arrivarmi al cervello. Questa cosa mi ha tranquillizzata per un paio di giorni, ma ora mi sto facendo le paranoie di nuovo.
    – Per quanto riguarda l’infezione vaginale, sono totalmente in alto mare perché non potrò andare dal ginecologo prima della settimana prossima e al momento non so neanche di che infezione si tratta.

    Morale: secondo internet, ho ben due infezioni in corso che potrebbero causarmi un ascesso cerebrale da un momento all’altro, magari anche stesso ora mentre scrivo.
    Essendo io altamente suggestionabile, almeno dal punto di vista della salute, in questi giorni sto vivendo nel terrore di avere sintomi strani, svenire all’improvviso, andare in coma e altre cose strane. Controllo la temperatura di continuo per vedere se ho la febbre (per ora va dai 36.5 ai 36.9) e mi sento strana: occhi lucidi e testa accaldata. Questo ancora di più mi fa convincere che nel mio corpo si sta sviluppando chissà che.

    Dunque in attesa di tornare dal dentista e farmi visitare dal ginecologo, scrivo qui per avere un po’ di conforto e non impazzire: nel mentre che attendo che mi prescrivano gli antibiotici per l’una e per l’altra cosa, sto davvero rischiando un ascesso cerebrale o altre complicanze strane come setticemia o fascite necrotizzante?
    Posso curarmi serenamente queste due piccole infezioni senza andare oltre, o dovrò arrivare a fare una risonanza magnetica pur di togliermi dalla testa il dubbio di avere questo famigerato ascesso cerebrale?

    Ringrazio in anticipo, sperando di avere un po’ di conforto.

    1. Sandra

      Dimenticavo di dire che ovviamente non sono le due infezioni in sé a preoccuparmi, ma il fatto che potenzialmente io le abbia da chissà quanto, magari persino un anno, senza averle mai curate prima d’ora.
      Ho paura di essere arrivata a curarle “troppo tardi”, questo è ciò che mi terrorizza, e l’idea di non aver ancora iniziato a prendere gli antibiotici (perché non ancora prescritti per ovvie ragioni) mi fa sentire come se stessi rischiando ancora di più.

      Mi scuso per essermi dilungata ad ogni modo, ci tenevo a dare più dettagli così da avere un parere più specifico che, spero, possa finalmente rassicurarmi.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Dal punto di vista del rischio di vita può stare assolutamente tranquilla, le garantisco che non succederà nulla; raccomando però di non trascurare più in futuro le infezioni vaginali, queste sul lungo periodo possono causare problemi di fertilità (probabilmente non è il suo caso, sembra una candida, ma è bene che lo sappia per il futuro).

    3. Sandra

      Grazie mille, non può capire con quanta ansia io abbia atteso questa risposta.
      Questa mattina ho avuto tutti i sintomi possibili e immaginabili: tachicardia (non solo dovuta all’ansia credo, generalmente so riconoscere la mia “tachicardia da ansia”), brividi, freddo, rossore in viso, temperatura a 37, aria nello stomaco… per una decina di minuti ho persino avuto mal di stomaco, cosa che mi sarà capitata tre volte in tutta la mia vita si e no.
      Non serve aggiungere che tutto questo mi abbia fatta andare enormemente in panico, ma per fortuna ora sto meglio.
      Al momento ho a tratti sintomi più sporadici, del tipo tachicardia, brividi, o lievi giramenti di testa che durano poco tempo e vanno via, per poi ritornare magari un’oretta dopo.
      Direi di avere l’influenza, anche perché mi sento accaldata, ma non raggiungo i 37 di temperatura (eccetto una sola volta stamattina) dunque non so. Cosa ne pensa lei?

      Ad ogni modo la ringrazio infinitamente per la rassicurazione. E sì, d’ora in poi starò più attenta :)

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono può portato a pensare che debba ancora smaltire un po’ di ansia, domani sono sicuro che starà meglio.

    5. Sandra

      Grazie mille, aveva proprio ragione! Mi è passato tutto! :)

      Nel frattempo il dentista mi ha prescritto sei giorni di Augmentin, da iniziare dal giorno prima dell’estrazione.

      Ovemai mi desse allergia c’è qualcosa che posso fare nell’immediato, oltre che ovviamente farmi visitare? Per esempio assumere una compressa di bentelan in caso di sintomi strani, non so. Che io sappia non ho allergie particolari, ma so che è facile che un medicinale dia problemi e per questa ragione assumerne uno nuovo che non ho mai preso prima non è una cosa che faccio con serenità.

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, il Bentelan di emergenza va bene, ma vedrà che non avrà problemi, è un antibiotico usatissimo anche nei bimbi.

  15. patty

    Salve dottore sono molto preoccupata sono un anno che ho delle.perdite gialle dense inizialmente ho trascurato ma da sei mesi che sbatto con cure. ne sto provando di tutte sto facendo vari tamponi prima candida poi gardnerella ecc cosa mi consiglia? Visto che vorrei provare a concepire

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Prima di cercare una gravidanza è indispensabile risolvere, con pazienza e l’aiuto del ginecologo.

    2. patty

      Sono troppo preoccupata ne usciro’ prima o poi? Nn so piu cosa pensare..ho paura che queste nfezioni mi abbiano creato dei danni qualche anno fa ho abortito puo’ succedere che non rimanga piu incinta? Aiutoo

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Comprendo il suo stato d’animo, ma sono convinto che possa risolvere.

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.