Disturbi e perdite vaginali

Ultimo Aggiornamento: 453 giorni

Link sponsorizzati

Prurito, dolore, bruciore, infiammazione ed arrossamento nel distretto vaginale sono frequenti quanto fastidiosi sintomi di una qualche manifestazione allergica od infiammatoria delle regioni intime; i maggiori responsabili delle allergie sono i materiali sintetici con cui sono realizzati gli assorbenti e proteggislip, oltre al lattice del preservativo ed alcuni detergenti.

Altrettanto spesso sono causa di infiammazione vaginale biancheria aderente, body con gancetti vari, rapporti sessuali particolarmente frequenti, alcune attività sportive come ciclismo ed equitazione, contraccezione ormonale, stress, diabete o l’assunzione di antibiotici.

Gardnerellosi

Frequente in estate e causate da un batterio, è caratterizzata da perdite vaginali grige e maleodoranti.

Candidosi (candida)

Particolarmente contagiosa, i sintomi che la rendono caratteristica sono intenso prurito, bruciore, dolore durante i rapporti, arrossamento, gonfiore e perdite vaginali con cattivo odore di colore bianco-verdi dall’aspetto lattiginoso e talvolta a grumi. E’ un’infezione ad alto tasso di recidiva.

Tricomoniasi

Infezione provocata da un protozoo, provoca bruciore e prurito, difficoltà ad urinare, dolore durante i rapporti e perdite giallo-verde schiumose e dal cattivo odore.

Cistite

Infezione ben conosciuta dalla maggioranza delle donne, è provocata da infezioni batteriche ed i sintomi caratteristici sono frequenza (intesa come stimolo continuo), bruciore e dolore ad urinare.

Herpes genitale

Causato dal virus Herpes genitalis, si manifesta con forte dolore e sensazione di gonfiore dei genitali, ingrossamento dei linfonodi inguinali, dolore/bruciore rettale ed aumentata frequenza ad urinare. E’ talvolta accompagnata da febbre, mal di testa ed uno stato generale di malessere.


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. alberta

    Salve dottore
    e’ da la scorsa estate che ho un forte prurito intimo sulle grandi labbra,
    dove si formano delle piccolissime bollicine che una volta grattate si trasformano in lesioni, sono stata due volte dal gine il quale ha effettuato due pap test risultati negativi, mi ha comunque prescritto il diflucan entrambe le volte non apportando pero’ miglioramenti alla mia situazione, le grandi labbra sono secche quasi screpolate,ho letto su internet di una patologia chiamata lichen secondo il suo parere potrebbe centrare qualcosa con i miei sintomi?? io soffro anche di eczema disidrosi potrebbe venire anche sulla vagina??

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non credo che si tratti di lichen, ma consiglierei una visita dermatologica.

    2. alberta

      da cosa e’ caratterizato il lichen?? ho la visita dermatologica ma non potendomi permettere di effettuarla a pagamento ho l’app.to per il 23/06 un eternita’, queste piccole bollicine una volta grattate si trasformano in lesioni che ha loro volta continuano a prudere,la vagina ha come perso elasticita’ posso provare a mettere qualcosa?? e puo’ centrare il fatto di soffrire di eczema alle mani.
      grazie mille

    3. alberta

      e se invece il continuo prurito con queste piccole bolle e il cambiamento di colore delle piccole labbra (leggermente piu brunastro) comportasse il fatto di avere un tumore alla vulva?? ho tanta paura visto che ho letto che il tumore alla vulva un sintomo ricorrente e’ il forte prurito?? ho fatto una colposcopia due mesi fa secondo lei il ginecologo si sarebbe accorto se ci fosse stato un tumore??

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non c’è alcun motivo di pensare ad un tumore, al limite mi viene il dubbio “herpes”.

    5. alberta

      ma secondo lei il gine che mi ha fatto la colposcopia circa due mesi fa si sarebbe accorto se ci fosse stato qualcosa di piu’ grave??

    6. Dr. Cimurro (farmacista)

      Con il PAP-test e la colposcopia escludiamo il tumore, quindi di questo non si preoccupi.

  2. alberta

    Salve dottore volevo aggiornarla sulla situazione ho fatto una visita con il ginecologo il quale dopo aver effettuato vista ed eco ha detto che tutto apposto, secondo lui l’irritazione e le bolle che mi vengono sulle grandi labbra sono dovute allo stress mi ha prescritto alkagin crema 3 volte al giorno e delle lavande virusstop secondo lei e’ la terapia giusta?? grazie ancora

  3. sara

    Gentile dottore, dopo 8 giorni di antibiotico causa estrazione dente del giudizio, ho cominciato ad avvertire prima prurito poi bruciore (spesso entrambi), nella zona all’interno delle piccole labbra della vagina. Guardandomi con uno specchio ho visto che la mucosa è molto rossa.
    Non ho perdite.
    Durante l’assunzione dell’antibiotico ho pure preso i fermenti lattici.
    Eppure mi è venuto lo stesso questo problema che il mio medico pensa sia candida anche se non ho perdite.
    Ho assunto diflucan ma mi ha dato nausea anche se non ho vomitato.
    Cosa può essere? Ho letto della vestibolodinia che èuna malattia terribile!
    Ho 29 anni non voglio che mi si rovini la vita per colpa di un’estrazione dentaria!
    Questo bruciore/prurito non mi fa dormire nemmeno la notte e al lavoro è difficile starci.
    Grazie anticipatamente

    1. sara

      Volevo aggiungere che ho applicato la pasta fissan dei bambini, la crea vea lipogel e sotto consiglio della farmacista la crema saugella verde (agli estratti di timo), ma senza miglioramenti.
      Sono disperata.
      Il Diflucan l’ho assunto ieri sera, ma oggi sto ancora male.
      Grazie

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      Condivido l’ipotesi del medico, mi aspetto miglioramenti a breve.

      Non applichi troppe creme.

  4. sara

    È normale che abbia sensazione di nausea da ieri sera dopo l’assunzione della pastiglia di diflucan, fino ad oggi?

    Inoltre per la mia intolleranza al lattosio il medico mi ha prescritto diflucan sospensione, ma non ho capito come usarlo. Alchè ho preso la pastiglia nonostante contenesse lattosio.
    Mi potrebbe gentilmente spiegare come si utilizza la sospensione?
    Grazie

    1. Sara

      Non ho specificato che nel flacone è presente della polvere. Diflucan 10mg/ml.
      Grazie

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      La sospensione va preparata, aggiungendo acqua fino alla tacca segnata; sul foglietto illustrativo trova i singoli passi per procedere.

      Sì, il farmaco può dare nausea.

    3. Sara

      Gentile dottore purtroppo la nausea è scaturita in vomito dopo cena.
      Sugnifica che ho “perso” pure il diflucan assunto ieri?

    4. Sara

      Caro dottore, ho assunto diflucan lunedì sera, oggi è giovedì e sento ancora un gran bruciore e prurito. Possibile non abbia funzionato la pastiglia di diflucan?

      Ieri la dermatologa guardandomi ha diagnoaticato vulvite da candida e mi ha prescritto pomata Decoderm per una settimana. Stanotte però ho avuto ancora un prurito indecente. Quando fa effetto tale crema?
      Grazie

    5. Dr. Cimurro (farmacista)

      Prosegua con la cura prescritta dalla dermatologa, servirà probabilmente qualche giorno di pazienza.

    6. sara

      La ringrazio, ma il Diflucan secondo Lei non ha fatto nessun effetto?
      So che contiene lattosio verso cui sono intollerante, ma dato che non avevo capito come assumere la sospensione, ho optato per la pastiglia. L’ho assimilata lo stesso anche se contiene lattosio?

    7. Dr. Cimurro (farmacista)

      La cura prevedeva un’unica compressa? Che dosaggio?

    8. sara

      che poi mi sono sempre chiesta, perchè se serve un’unica pastiglia, mettono il blister con due pastiglie nella confezione?

    9. Dr. Cimurro (farmacista)

      In alcuni casi si ripete (per qualche giorno di seguito, a distanza di una settimana, …), dipende dalle situazioni.

    10. sara

      Grazie. Il mio medico di base mi ha detto di assumerne solo una da 150 mg.
      Ritiene che non l’ho assimilata se ancora ho disturbi?

    11. Sara

      Gentile Dottore, sono di nuovo qui a distanza di giorni, perchè mi pareva che con la crema decoderm il bruciore si fosse attenuato, ma un po’ ieri e soprattutto oggi, esternamente tra piccole labbra e grandi labbra ho una striscia di pelle arrossata che brucia.
      Come mai?
      La cosa mi butta un po’ giù.

      Inoltre la dermatologa mi aveva dato decoderm per una settimana (che termino domani) + micoxolamina per altri 15 giorni dopo aver terminato con la decoderm.

      Durante tutta la cura dovrei astenermi dai rapporti? grazie

    12. sara

      è vero anche che facendo un lavoro sedentario e quindi stando sempre seduta, schiaccio la parte, ma non posso fare altrimenti

    13. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Aspettiamo di aver terminato completamente la cura per giudicare.
      2. Sì, l’astensione sarebbe consigliabile.

    14. sara

      Gentile Dottore,
      nonostante il bruciore esterno tra piccole e grandi labbra con annesso rossore ci sia ancora, ritiene che sia uno strascico della candida curata e quindi solo un’irritazione cutanea lasciata da quel problema? Oppure che questa maledetta candida ci sia ancora? La pelle all’interno delle piccole labbra è tornata del suo colore giusto invece.
      Oggi è iniziato il ciclo quindi anche volendo non posso nè fare visite nè altri esami (tra l’altro secondo lei è il caso di fare un tampone o no al termine di tutta la terapia? ricordo che internamente non avevo fastidi nè perdite).

      Infine in passato ho effettuato diversi tamponi tutti risultati negativi a tutto, perciò dato che ho rapporti solo con il mio compagno e uguale lui con me, ritiene che altre infezioni batteriche non possano essere trasmesse?

      Grazie

    15. Dr. Cimurro (farmacista)

      Aspettiamo di vedere come sarà la situazione al termine del ciclo.

    16. sar

      Mi scusi se la tedio ancora, volevo solo essere tranquillizzata su una cosa, o almeno sentire un parere: avendo questo rossore intimo esterno, so che dovrei evitare cibi irritanti quali il peperoncino. Purtroppo nella mensa aziendale a mia insaputa nulla pasta al sugo hanno messo il peperoncino, Me ne sono accorta solo mentre stavo mangiando.
      Potrebbe farmi peggiorare la situazione (tra l’altro non ancora risolta)?

      Era una settimana che non mangiavo nè pasta nè alimenti piccanti.

      Grazie

    17. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non si preoccupi assolutamente di questo, occasionalmente ed in piccole quantità non è un problema.

    18. Sara

      Gentile dottore a me il bruciore esterno è peggiorato. Si trova tra piccole e grandi labbra lungo tutta la lunghezza.
      Non sarà vulvodinia????

      Se mi guardo ho una striscia di pelle arrossata ma mi brucia anche dalla parte opposta dove non è rosso.
      La pomata micoxolamina l’ho sospesa x scrupolo, ho fatto bene??. Non ne posso più non riesco nemmeno a stare seduta.
      Grazie

    19. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non pensi alla vulvodinia; lunedì faccia il punto con lo specialista.

    20. Sara

      Ho provato ad avere un rapporto con il mio compagno x vedere se ho dolori anche all’entrata vaginale. Lì non li ho. Il dolore è esterno. Ovvio però che tirando le labbra vaginali ho sentito bruciore. Ma non è cambiato rispetto a quando non avevo rapporti, ma è sempre allo stesso modo, maledettamente forte

    21. Sara

      Come mai dice di non pensare alla vulvodinia? È poco probabile con i sintomi che ho io?

    22. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi tenga al corrente di quanto le dirà lo specialista.

    23. sara

      Lo specialista intende la dermatologa?
      La sentirò al telefono domani ma non credo riuscirò ad avere subito un appuntamento con lei.

      Secondo la sua opinione i miei sintomi e dove sono localizzati, crede non possa essere vulvodinia?

  5. Anonimo

    Gentile dottore buonasera, dal tampone vaginale effettuato qualche giorno fa, risulta che la flora vaginale è molto indebolita e stressata. Per questo motivo vado incontro ad infezioni di diversa natura. Mi potrebbe consigliare delle compresse per il ripristino della flora? La ringrazio.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso consigliare farmaci/integratori.

    2. sara

      se posso permettermi (nel caso chiedo al dottore di cancellare la mia risposta se ritiene sia inopportuna), per il ripristino della flora batterica vaginale, la dottoressa che mi aveva effettuato il pap test, mi aveva consigliato i fermenti lattici dicoflor elle, in quanto anche io avevo un deficit della flora batterica buona

  6. maryf

    Gentile dottore, ho un problema;
    puntualmente dopo ogni rapporto, a distanza di un paio di giorni, iniziano a verificarsi perdite di cattivo odore. Ho 36 anni ..nessun altro sintomo.
    Come poteri risolvere ?
    Grazie
    Maryf

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Visita ginecologica, potrebbe essere diagnosticata un’infezione e prescritta terapia per entrambi.

  7. anonimo

    Salve dottore da qualche giorno ho prurito e bruciore e da oggi anche perdite giallastre maleodoranti.puo essere l’inizio di una gravidanza o é solo un infezione?non so se é la paura di una gravidanza ma mi sento la pancia gonfia e dolori alle ovaie.il ciclo é finito due giorni fa.ho paura.vorrei un suo parere.la ringrazio in anticipo

  8. anonimo

    Mi sono dimenticata di dirgli che ho avuto un rapporto il 14 febbraio e in questi mesi ho avuto il ciclo normalmente.pero sentivo dei sintomi strani (forse solo dati dalla paura)ad esempio pancia gonfia,aumento dell’appetito,seno gonfio e dolente e stanchezza,ho fatto comunque un test non pero con le prime urine del mattino ed é risultato negativo.secondo lei posso stare tranquilla?se un infezione quale può essere?grazie dottore.

  9. anonimo

    Il rapporto é stato il 14 febbraio e il test l’ho fatto più o meno due settimane fa

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.