Prolattina alta: sintomi, valori, cause, cure

Ultimo Aggiornamento: 839 giorni

Link sponsorizzati

Introduzione

La prolattina è un ormone prodotto dall’ipofisi, la ghiandola situata alla base del cervello. La prolattina, oltre a essere importante per la crescita e lo sviluppo del seno, ha come funzione principale quella di stimolare la produzione del latte dopo il parto. In condizioni normali è presente in piccole quantità nel sangue (anche in quello degli uomini) ed è tenuta sotto controllo da un altro ormone, la dopamina, che ne inibisce la produzione.

Durante la gravidanza, però, i livelli della prolattina aumentano in modo significativo; poi, dopo il parto, la concomitanza tra l’aumento dei livelli di prolattina e la diminuzione improvvisa dell’estrogeno e del progesterone fa sì che l’organismo riesca a produrre il latte.

L’iperprolattinemia è un disturbo dato dall’eccesso di prolattina nel sangue e può colpire sia le donne che non aspettano un figlio sia gli uomini.

L’iperprolattinemia è un disturbo relativamente frequente, tra le donne in età fertile con ciclo mestruale assente e bassi livelli di FSH, circa un terzo soffre di iperprolattinemia.

Fino al 90% delle donne che soffrono di galattorrea, soffrono anche di iperprolattinemia.

Cause

L’aumento dei livelli di prolattina è causato da un concorso di cause:

  • Uso di determinati farmaci, come alcuni antidepressivi, antipsicotici e farmaci per il controllo della pressione prescritti frequentemente,
  • Uso di prodotti erboristici, come il fieno greco, i semi di finocchio e il trifoglio rosso,
  • Irritazione della gabbia toracica (causata da cicatrici chirurgiche, dal fuoco di Sant’Antonio o semplicemente da un reggiseno troppo stretto),
  • Stress,
  • Consumo di alcuni alimenti,
  • Esercizio fisico,
  • Sonno (i livelli di prolattina sono massimi durante la notte),
  • Stimolazione dei capezzoli,
  • Ipotiroidismo (tiroide meno attiva del normale),
  • Tumori dell’ipofisi. Sono tumori molto piccoli, ma da soli provocano circa il 30 per cento dei casi di iperprolattinemia.

In circa un terzo dei casi di iperprolattinemia non si riesce a risalire a una causa.

Sintomi

  • Nelle donne l’iperprolattinemia fa diminuire la produzione di progesterone dopo l’ovulazione, con eventuali successive irregolarità nell’ovulazione oppure oligomenorrea (ciclo mestruale più raro del solito); l’iperprolattinemia può addirittura far cessare del tutto il ciclo mestruale o provocare la galattorrea, cioè la produzione di latte.
  • La galattorrea può anche colpire gli uomini, inoltre l’iperprolattinemia maschile può causare impotenza, diminuzione della libido e infertilità.

Valori

Quando presenti è necessario sempre fare riferimento all’intervallo di normalità riportato sull’esito dell’esame, ma possiamo comunque provare a riportare dei valori di massima: nella donna adulta vanno da 0 a 20 (nanogrammi per centimetro cubo di sangue), mentre nella donna incinta o che ha appena partorito possono arrivare fino a 400. Se, dopo il parto, la donna non allatta i valori scendono nel giro di due settimane, mentre se allatta si normalizzano entro 3 mesi.

Nell’uomo i valori soglia sono leggermente inferiori (alcune fonti indicano 12 ng/ml, con una media pari a circa 6-7 ng/ml).

Segnalo infine di porre attenzione alle unità di misura usate, che possono differire tra esami e fonti diverse.

Il sonno, lo stress o uno sforzo fisico intenso fanno aumentare il livello di prolattina nel sangue.

(Fonte: Gynevra.it)

Diagnosi

Se il ciclo salta o le mestruazioni sono irregolari, se producete latte o avete problemi a rimanere incinta, in modo particolare se voi o il vostro compagno manifestate un qualunque sintomo dell’iperprolattinemia, il medico può prescrivervi un esame del sangue per misurare il livello di prolattina. Se è alto, il medico generalmente vi farà ripetere l’esame, a digiuno e quando sarete meno stressati.

Se il livello della prolattina risulta ancora alto, il medico vi prescriverà alcuni esami necessari per escludere problemi alla tiroide o ai reni.

Se anche la tiroide e i reni funzionano normalmente, la risonanza magnetica (MRC) o la TAC (tomografia assiale computerizzata) sono in grado di identificare eventuali tumori dell’ipofisi che potrebbero causare il disturbo.

Se la risonanza magnetica o la TAC scoprono un nodulo, questo sarà classificato secondo le sue dimensioni. Se è piccolo, è detto microadenoma, mentre se ha un diametro maggiore a 1 centimetro è detto macroadenoma.

Cura e terapia

La terapia dell’iperprolattinemia dipende dalla causa del disturbo, se il medico non riesce a diagnosticare una causa o se avete un microadenoma o un macroadenoma ipofisario, la terapia principale è farmacologica.

I farmaci usati con maggior frequenza sono il Parlodel® (bromocriptina) e il Dostinex® (cabergolina): il medico all’inizio prescriverà il dosaggio minimo e lo aumenterà gradualmente finché i livelli di prolattina non ritorneranno alla normalità. La terapia continuerà finché non riuscirete a rimanere incinta. Per l’eventuale interruzione della terapia durante la gravidanza è opportuno consultare il medico.

Tra gli effetti collaterali più frequenti del Parlodel® troviamo il capogiro, la nausea e il mal di testa. Come ulteriori effetti collaterali possono anche presentarsi: congestione nasale, vertigini, costipazione, crampi addominali, affaticamento, vomito e, in rari casi, sintomi neurologici come le allucinazioni. L’aumento graduale della dose riduce gli effetti collaterali.

Per cercare di diminuire gli effetti collaterali, è inoltre possibile assumere il Parlodel® sotto forma di tavolette o supposte vaginali prima di andare a letto (anche se non è approvato dalla FDA).

Dostinex® può essere assunto due volte alla settimana e ha molti meno effetti collaterali del Parlodel®, però è più costoso; inoltre i ricercatori hanno espresso dubbi su presunti problemi delle valvole cardiache causati dal Dostinex® assunto a dosaggi elevati. Il pergolide è stato volontariamente ritirato dal mercato statunitense proprio per questo problema.

La scelta di non curare le donne affette da iperprolattinemia con cause non diagnosticate o con tumori ipofisari di piccole dimensioni è accettabile. Analogamente, non sembra esserci alcun rischio se si assume la pillola anticoncezionale in caso di ciclo irregolare o per prevenire la gravidanza.

L’intervento chirurgico è necessario solo nei rari casi di tumori ipofisari di grandi dimensioni che non migliorano con la terapia farmacologica. In caso di tumore ipofisario di grandi dimensioni, è consigliabile eseguire controlli periodici con la risonanza magnetica o la TAC.

Se soffrite di ipotiroidismo, il medico vi prescriverà la terapia sostitutiva con gli ormoni tiroidei, che dovrebbe riportare alla normalità i livelli di prolattina. Se il farmaco o i farmaci che state assumendo sono responsabili dell’iperprolattinemia, il medico cercherà di scoprire se sono disponibili terapie alternative. In alcuni casi potrebbe essere necessaria la terapia ormonale sostitutiva per normalizzare i livelli dell’estrogeno.

 

Traduzione ed integrazione a cura di Elisa Bruno


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. enza

    Dott in ke senso le cause del disturbo? So ke mio papa’ e nato cnr un leggero ritardo mentale! Ank nella sua famiglia cioè alt xri due m iei zii nn snob al cento x cento! Ma altri nn hanno nessun problema! I miei cugini stanno bene solo una e nata un po ritardata! Ank i figli dei miei cugini stanno bene!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se ci sono diversi casi in famiglia viene il dubbio che la causa possa essere genetica, lo farei quindi presente al ginecologo per valutare una consulenza genetica quando deciderà di cercare una gravidanza.

  2. pie

    Salve…nn so da dove iniziare, io e mio marito stiamo provando ad avere un bimbo! Ho fatto una visita ginecologica e sembra tt apposto ma ugualmente nn arriva! L altra settimana mi accorsi che dal seno fuoriusciva dl liquido giallastro! Il gg dp qst liquido era accompagnato da sangue! Cosa significa? È da preoccupare? La ringrazio…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      La secrezione dal seno è senza dubbio da indagare, ma probabilmente si tratta di una leggera infezione; per il resto:

      1. Da quanto lo cerca?
      2. Età, peso ed altezza?
      3. Quanti rapporti ha mediamente alla settimana?

  3. William

    Egr. dottore, io e mia moglie stiamo provando ad avere un figlio da luglio 2013, ancora senza nessun esito, mia moglie ha fatto gia tutti i controlli e a quanto pare sembra tutto a posto, da mercoledi 19/11 stiamo facendo il monitoraggio ovulatorio per essere sicuri che lei ovulasse, ad oggi, venerdi 31/11 ha un folicolo di 17 mm , ed il ginecologo ci sta facendo attendere il momento propizio.
    mentre per la mia situazione, il liquido seminale e buono , anche se sto ripetendo l’esame,ma, la mia preoccupazione è data dagli esami del sangue, ovvero :
    Prolattina 42.17 ng/ml valore di riferimento 0 – 25 ng/ml
    Testosterone > 13.50 valore di riferimento 0 – 10 ng/ml
    FSH 4.23 mUl/ml
    LH 3.74 mUl/ml
    B-Estradiolo 50.86 pg/ml

    come può notare la prolattina è molto alta e anche il testosterone,
    Come mai questi valori sono cosi alterati? E’ possibile che sia alterato, perchè 20 giorni fa ho avuto un trauma alla gabbia toracica, e ancora oggi ho qualche lieve fastidio?
    Cortesemente mi potrebbe dare un consiglio?
    Cordiali saluti.

  4. mimma

    B.giorno dottore,le pongo il mio quesito,mi e stato chiesto di effettuare i dosaggi ormonali:testosterone,delta 4 androstenedione,estradiolo,fsh,progesterone,Lh,e prolattina tutti al 7 giorno del ciclo mestruale,le sembra normale? Grazie!

    1. Anonimo

      Dimenticavo,prescritti sotto mia insistenza dato che per la gine non erano necessari visto la regolarita del ciclo,ma sono ormai piu di 2 anni che cerchiamo un bimbo e dai precedenti controlli e risultato tutto ok ..

    2. Dr. Cimurro (farmacista)

      In genere si fanno al terzo giorno; è stato pianificato anche l’esame dello sperma?

    3. Anonimo

      Si dottore: spermiogramma e spermiocultura,tt ok! Adesso e stato richiesto a mio marito un tampone uretrale,e non riesco a capirne l esigenza se gli esami precedenti sono tutti buoni!

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      Il dubbio è che eventuali infezioni creino problemi agli spermatozoi od all’ambiente vaginale dopo l’eiaculazione.

  5. mimma

    Quindi anche lei lo ritiene opportuno!? Anche se io stessa ho effettuato vari tamponi tutti con esito negativo!grazie per la sua disponibilita’ ed attenzione!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Diciamo che cerco di capire la ragione della richiesta, poi magari sono fuori strada.

    2. Anonimo

      Un ultimo dubbio dottore,e poi non la disturbo piu promesso :)! Le analisi del liquido seminale non sarebbero risultate compromesse se fosse presente qualche infezione uretrale??

    3. Anonimo

      Numero nemaspermi 60 mil,forme mobili a 30 min 85% 2 h 40% 6 h 20%. Forme normali 90% anomale 10% indice motilita` da 1a 4=3

    4. Dr. Cimurro (farmacista)

      In effetti sembra buono, potrebbero essere quel milione e mezzo di leucociti che potrebbe aver insospettito lo specialista.

  6. Anonimo

    O magari a questo punto cerca di scartare di tutto dato il buon risultato anche nella mia isterosalpingografia e di tutto quello fatto fin ora,adesso proviamo con le analisi ormonali…chi sa`!la ringrazio dottore e’ stato gentilissimo! Cordiali saluti !

  7. vanna

    Buona sera dottore, HO 31 anni ,vorrei un parere sulle analisi appena ritirate. FIBRINOGENO 175 VALORE RIFERIMENTO 200-400. PROLATTINA 834,6 VALORE RIFERIMENTO 127.00-637.00 . ANDROSTENEDIONE 5,05 VALORE RIFERIMENTO DONNE:0,10-3,00 MENOPAUSA10,00-80,00. 250H-VITAMINA D 9,2 VALORE RIFERIMENTO CARENZA 0.0-10.0 INSUFFICENZA 10.0-30.0SUFFICENZA30.0-100.0 .grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dia qualche dettaglio in più; per quale motivo sono state richieste?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Verranno probabilmente richiesti ulteriori approfondimenti, per valutare tutti questi valori fuori dai range; il ciclo è regolare? Soffre di ovaio policistico?

  8. vanna

    Il ciclo e’ regolare ma molto doloroso(troppo)! Dovro’ effettuare a breve un ecografia pelvica. Volevo anche informarla che sei mesi fa ho avuto un epatite acuta da citomegalovirus. Magari non conta niente questa informazione ma non di sa mai. La ringrazio.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo non sono in grado di fornirle ulteriori informazioni, perchè i valori alterati andranno valutati nel contesto delle altre informazioni ed eventualmente approfonditi.

      La prolattina è sicuramente da capire, per esempio; verrà probabilmente suggerito di ripetere il prelievo, questa volta in due tempi, e se ancora sarà trovata alta sarà necessario capirne la causa e correggerla (ipofisi?).

      La vitamina D andrà integrata, ma anche in questo caso potrebbero essere prescritti approfondimenti per capire le cause della carenza.

    1. orazio

      Mi anno trovati la prolattina 16,98 cosa rischio..e da due anni che io e mia moglie tentiamo di avere un figlio

  9. laura

    Salve Dott. Cimurro,le volevo dire che ho ritirato gli esami e la prolattina di base e’ 61.3 valori di riferimento 3.0-25.0.
    Cerco una gravidanza da 1 anno e mezzo possibile sia questa la causa oltre alle mie ovaie micropolicistiche?!? Grazie x eventuale risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, sicuramente serve approfondire anche questo aspetto.

  10. arianna

    Buonasera Dottore..io e mio marito stiamo provando ad avere un bambino da gennaio del 2014, ma ancora niente, a settembre sono andata al ospedale per infertilità e mi hanno fatto fare degli esami, questi sono i miei valori:
    Questi sono stati fatti il 22giorno del ciclo
    TSH 2.6 FSH 5, 5 LH 5.2 PRL(PROLATINA) 45
    ORMONE ANTI MULENARIO 3.2
    Questo il terzo giorno del ciclo PGT (progesterone) 17.85
    Vorrei sapere il suo parere dottore, so che non va bene avere la prolatina cosi alta visto che non sono incinta, il mio medico di base mi diceva che ce possibilmente un tumore venigno nella testa, mi chiarisca questa cosa dottore…grazie mille per la sua disponibilità.

  11. Lucia

    Caro Dott. vorrei sapere se la prolattina alta porta problemi al seno, sa xkè io ho un seno policistico e fibraadenoso mi si infiammano sempre le cisti e si riempiono di liquido giallo e fanno un male atroce, ogni 2 o 3 mesi la mia Dott. mi deve aspirare il liquido x svuotarle e poi mi fa prendere il fortilase come antinfiammatorio, vorrei un suo consiglio, grazie.

  12. Lucia

    Dott. dimenticavo io faccio uso di antidepressivi, la mia Dott. dice che anche quelli incidono sulle cisti e che le fanno infiammare e riempire di liquido, è vero oppure mi ha detto una cavolata. Grazie ancora aspetto una sua risposta.

  13. annamaria

    Dottore buonasera sono 3 mesi che non mi vengono le mestruazioni perché ciò la propaggini a 85 devo fare una tac in testa?

  14. maria giusi

    Ho 43 anni, la prolattina livello 240 .con assenza totale delle mestruazioni da circa tre mesi e dolori al seno.
    Il ginecologo mi ha prescritto la mettà di 0.5 di dostinex da assumere due vote a settimana.
    Pensa che posso risolvere il mio problema con il ritorno normale del ciclo.
    Grazie anticipato e cordiali saluti.

  15. karuccia

    salve devo fare la curva della prolattina perchè è alta ma il mio medico di base non sa cosa scrivere sulla ricetta, cioè i tempi della curva, mi serve questo esame per poi andare da uno specialista e portare tutto. già fatto pap-test, ecografia pelvica ed esami ormonali anche quelli della tiroide, solo il valore della prolattina è alto, può darmi la giusta prescrizione da far rifare al mio dottore, grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo non conosco le esatte diciture (che possono variare leggermente da una Regione all’altra), ma telefoni in laboratorio e chieda cosa far scrivere per un esame della prolattina in 2/3 tempi.

      Potrebbe essere qualcosa del tipo dosaggio seriale della prolattina,”Time Course” per prolattina o simile.

  16. Federica

    Buongiorno dottore, premesso che sono 10 mesi che provo ad avere un bimbo niente da fare.. Ho fatto gli esami ormonali uscito prolatti valore 48.90 la dott mi ha consigliato di effettuare la curvaquesti i risultati: tempo 0′ 45.67 – 15’36.89 – 30′ 27.86 – 60′ 17.65.avevo letto che tramite le pastigliette dostinex si potrebbe risolvere la mia situazione pensa possa essere il mio caso? Attendo sue. Grazie mille

  17. Federica

    Nella norma niente diche la mia dott ha detto che fosse stress da ago ma quella a quattro tempi i primi valoi mi sembra rimangano sempre alti! Sicuramente non mi segnera nulla lei perche contraria alle medicine pero io sono sicura che sia questo lei che dice?

  18. Federica

    Ma lei pensa che il
    Medico di base qualora lo ritenesse opportuno potrebbe segnarmi lo stesso queste pastiglie? Ho letto che nn danneggiano nulla anche solo facendola per poco

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono equilibri delicati, si fidi della sua ginecologa e della sua esperienza.

  19. maria giusi

    Ho 43 anni, la prolattina livello 240 .con assenza totale delle mestruazioni da circa tre mesi e dolori al seno.
    Il ginecologo mi ha prescritto la mettà di 0.5 di dostinex da assumere due vote a settimana.
    Dopo 15 giorni di cura si sono presentate piccole perdite di sangue di colore marrone, ma subito scomparse, può essere normale prima dell’avvento regolare del ciclo.
    Grazie anticipato e cordiali saluti.

  20. Annamaria

    buona sera Dottore ho fatto gli esami del sangue al 3′ giorno del ciclo
    Il TSH è 3,980 valore riferimento 0.34 – 5.60
    L’ FT3 è 3.30 valore rif. 2.5 – 3.9
    L’ FT4 è 0.7 valore rif. 0.61 – 1.12
    L’ FSH ( follicolotropina) 18.6 valore rif.
    Fase follicolare 3.85 – 8.78
    Picco ovulatorio 4.54 – 22.51
    Fase luteinica 1.79 – 5.12
    Menopausa 16.74 – 113.59

    PROLATTINA 20.6 valore rif. Donne pre menopausa 3.34 – 26.72
    Donne post menopausa 2.74 – 19.63
    Sotto a tutti gli esami c’è scritto Chemiluminescenza
    Premetto che ho 30 anni.

    1. Anonimo

      E questo cosa vuol dire? Incide sul discorso che non riesco a rimanere incinta?

    2. Annamaria

      e questo cosa vuol dire? Incide sul fatto che non riesco a rimanere incinta?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, come se la riserva ovarica non fosse più ottimale. Il medico cosa ne pensa?

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.