Per dimagrire velocemente e definitivamente cosa fare?

Ultimo Aggiornamento: 1248 giorni

Link sponsorizzati

Non siete i soli ad esser in sovrappeso, nei soli Stati Uniti circa un terzo degli adulti è in sovrappeso oppure soffre di obesità.

Esistono moltissime diete dimagranti, ma molte di esse non funzionano per sempre perché chi le inizia non è costante nel proseguirle. Un programma di mantenimento del peso forma efficace permette a chi è in sovrappeso di perdere peso e di non recuperarlo più.

In quest’articolo spiegheremo come dimagrire e come fare per non riprendere più i chili persi, spiegheremo i principi generali dell’aumento di peso e del dimagrimento: seguendoli e facendo una vita più sana riuscirete a dimagrire. Ci occuperemo inoltre delle cause dell’aumento di peso e dei benefici del dimagrimento, vi insegneremo a dimagrire seguendo una dieta sana e facendo esercizio fisico e vi daremo alcuni consigli per iniziare.

Per dimagrire davvero serve costanza

Per dimagrire davvero serve costanza (http://www.flickr.com/photos/sharpchick/2041409554/sizes/m/in/photostream/)

Perché si ingrassa

Gli uomini preistorici, se ingrassavano, non potevano che essere felici! Ingrassare, infatti, era l’unico modo per proteggersi dalla morte per fame in caso di carestia.

  • Se i nostri antenati mangiavano più del necessario, gli alimenti in eccesso si trasformavano in grasso depositato nel loro organismo,
  • se invece mangiavano meno del necessario, il loro organismo convertiva il grasso immagazzinato in energia.

Al giorno d’oggi i nostri frigoriferi e gli scaffali dei supermercati sono pieni di cibo, quindi non abbiamo bisogno di usare il nostro organismo come una dispensa! Molte persone vogliono dimagrire solo per una questione estetica, ma la motivazione corretta dovrebbe essere il raggiungimento di un migliore stato di salute. Il sovrappeso o l’obesità, infatti, sono associati a un aumento del rischio di patologie cardiache, diabete, artrite e alcuni tipi di tumore.

Gli alimenti che mangiamo sono una fonte di energia, esattamente come la benzina per le macchine. Il nostro organismo usa l’energia per tenere costante la temperatura corporea, per muoversi e per mantenere in efficienza le sue varie funzioni, come il battito cardiaco.

L’unità di misura dell’energia è la caloria.

  • 1 grammo di carboidrati o zuccheri corrisponde a 4 calorie,
  • 1 grammo di proteine corrisponde a 4 calorie,
  • 1 grammo di grassi corrisponde a 9 calorie.

Il fabbisogno calorico dipende da diversi fattori, ad esempio

  • dal sesso,
  • dall’età,
  • dalla costituzione,
  • dal livello di attività
  • e dal metabolismo.

I bambini hanno bisogno di più energia per unità di peso corporeo rispetto agli adulti, perché devono crescere. Un uomo di 90 kg ha bisogno di più energia rispetto a un altro che pesa solo 70 kg. Un muratore ha bisogno di più energia rispetto a un impiegato della stessa età, dello stesso sesso e con la stessa corporatura.

Anche per persone della stessa età, della stessa corporatura e con lo stesso livello di attività, potrebbero essere necessarie diverse quantità di calorie al giorno, per via delle differenze nel metabolismo; chi ha un metabolismo più veloce ha bisogno di più calorie al giorno.

I carboidrati sono contenuti negli alimenti che contengono zuccheri o amidi. Tra di essi ricordiamo

  • Riso,
  • Pane,
  • Cereali,
  • Patate,
  • Pasta,
  • Barbabietole.

Le proteine sono fondamentali per l’organismo e sono contenute in:

  • Carne,
  • Pollame,
  • Pesce,
  • Legumi secchi,
  • Uova,
  • Noci.

I grassi sono il principio nutritivo maggiormente calorico e sono contenuti principalmente in:

  • Olio,
  • burro,
  • formaggi stagionati,
  • fritti.

Perché è consigliabile dimagrire?

Il sovrappeso o l’obesità sono connessi a un aumento del rischio di patologie cardiache, tumori, ictus, diabete, patologie renali o epatiche e infezioni del sangue. Tenendo sotto controllo il peso potrete vivere più a lungo e avere una miglior qualità di vita.

Chi è in sovrappeso e riesce a dimagrire può notare miglioramenti immediati nella propria qualità della vita, perché ad esempio:

  • Dorme meglio e più a lungo,
  • Si sente più in forma e rilassato,
  • Ha maggiore forza e flessibilità.

Ovviamente chi è in sovrappeso e riesce a dimagrire si sente meglio anche psicologicamente ed affronta meglio la vita sociale; tuttavia chi dimagrisce solo per motivi estetici tende a recuperare il peso, mentre chi si impegna a seguire uno stile di vita più sano di solito riesce a non ingrassare nuovamente.

Il peso forma

I medici hanno diversi modi per misurare il peso, tra cui ricordiamo:

Per scoprire l’indice di massa corporea (BMI) potete usare questo grafico:

Indice di massa corporea

Indice di massa corporea (http://it.wikipedia.org/wiki/File:BMI_grid_it.svg)

Trovate la vostra altezza nella parte inferiore del grafico, spostatevi verso l’alto fino a incontrare la retta che corrisponde al vostro peso: scoprirete il gruppo in cui ricade il vostro peso. L’indice di massa corporea per gli adulti sani varia tra 18,5 e 24,9.

Anche se l’indice di massa corporea ricade in un intervallo normale, siete comunque a rischio se il giro vita è più largo rispetto alla circonferenza dei fianchi.

Un metodo semplice per capire qual è la percentuale di grasso nell’organismo è l’analisi dell’impedenza bioelettrica. Un’apparecchiatura dà una lievissima scossa elettrica al paziente; un tecnico qualificato legge le informazioni date dall’apparecchiatura e calcola la percentuale di grasso corporeo facendo la differenza tra la massa totale e la percentuale di tessuto magro. Tra gli altri metodi di misurazione del grasso corporeo ricordiamo le bilance che misurano la massa grassa o i plicometri.

Per le donne, la percentuale di grasso considerata sana varia tra il 31 e il 34 per cento, mentre per gli uomini varia tra il 19 e il 22 per cento. L’estremo inferiore dell’intervallo vale per i giovani, mentre quello superiore per gli anziani.

I medici prendono anche in considerazione i fattori di rischio connessi al peso prima di stabilire se il peso del paziente può essere ritenuto nella norma. Tra i fattori di rischio ricordiamo:

Se siete in sovrappeso ma non presentate alcun fattore di rischio, il medico probabilmente vi suggerirà di mantenere il peso anziché cercare di dimagrire.

Se il vostro peso ricade nell’intervallo superiore del peso considerate sano e soffrite di alcuni dei fattori di rischio correlati al sovrappeso, probabilmente vi sarà consigliato di perdere almeno il 5-10 % del peso per diminuire i fattori di rischio. Le ricerche dimostrano che un dimagrimento di questo genere apporta benefici significativi per la salute, anche se il paziente continua a essere in sovrappeso.

Come dimagrire

Se siete in sovrappeso, esistono soltanto tre modi sicuri per dimagrire:

  1. Diminuire la quantità di calorie introdotte con l’alimentazione.
  2. Aumentare la quantità di calorie bruciate.
  3. Sottoporsi a un intervento chirurgico che asporti la massa grassa.

L’intervento chirurgico, oltre a presentare alcuni rischi, risolve il problema solo temporaneamente. Il paziente, se continua ad assumere più calorie di quante siano necessarie all’organismo per produrre energia, recupererà in breve tempo i chili persi. Il modo migliore e più sano per dimagrire è diminuire la quantità di calorie assunte e aumentare la quantità di calorie bruciate.

La maggior parte delle persone sa perfettamente che la dieta e l’esercizio fisico sono gli unici modi per dimagrire, il problema sta nel trovare il modo giusto per iniziare e per continuare la dieta e l’attività fisica. Nel seguito elencheremo alcuni consigli per iniziare, ma per prima cosa è opportuno esaminare i collegamenti tra le calorie, l’esercizio fisico e il peso.

L’organismo raggiunge l’equilibrio e smette di ingrassare quando l’apporto calorico della dieta è pari alla quantità di energia utile all’organismo.

Apporto calorico con la dieta = metabolismo + attività fisica

Se assumete più calorie di quante ne siano necessarie al vostro organismo, le calorie in eccesso saranno immagazzinate sotto forma di grasso.

Nove calorie in eccesso si trasformano in un grammo di grasso corporeo immagazzinato.

Se mangiate una costina alla griglia (che equivale a 900 calorie) in più rispetto al fabbisogno calorico giornaliero del vostro organismo, le 900 calorie sono immagazzinate sotto forma di 100 grammi di grasso (100 grammi equivalgono più o meno al peso di un hamburger!).

Per fortuna, però, ci sono alcune buone notizie: la maggior parte della frutta è povera di calorie, ad esempio una mela di piccole dimensioni apporta circa 50 calorie. Per assumere 800 calorie, quindi, dovreste mangiare circa 16 mele! Ecco perché le diete dimagranti non impongono restrizioni sulle quantità di frutta e verdura: questi alimenti, infatti, contengono molte vitamine e fibre, e pochissime calorie.

Probabilmente non sarà facile capire esattamente di quanta energia ha bisogno il vostro organismo e quante calorie dovrete togliere per raggiungere un determinato peso, ma certamente non sarà impossibile. In questo articolo spiegheremo i principi di base del dimagrimento, ma vi consigliamo di chiedere comunque consiglio al dietologo o al medico per elaborare un programma personalizzato.

Consigli per iniziare

Per dimagrire e per mantenere i risultati della dieta, dovete iniziare con il piede giusto: ad esempio se vi dite “Se riuscirò a seguire questa dieta solo per alcune settimane, ce la farò a perdere da due a cinque chili”, probabilmente recupererete il peso perso. Provate invece a motivarvi dicendo: “Mi impegno a seguire una condotta di vita più sana.”

Ecco alcuni comportamenti e atteggiamenti che vi aiuteranno a partire con il piede giusto.

  • Preparatevi a un impegno a lungo termine e a modifiche permanenti dello stile di vita mirate a stabilire abitudini più sane.
  • Fatelo per voi stessi, e solo per motivi di salute. Non cercate di dimagrire solo per ragioni estetiche o per piacere di più agli altri.
  • State con i piedi per terra e ponetevi obiettivi realistici che possano essere raggiunti con calma e gradualità.
  • Iniziate a pensare che i benefici di lungo periodo derivanti da una dieta sana sono più importanti rispetto alle soddisfazioni di breve periodo che ottenete quando vi concedete un alimento che vi piace particolarmente.

Abitudini alimentari

Per dimagrire è fondamentale cambiare le proprie abitudini alimentari, per riuscire a modificare le proprie abitudini alimentari è opportuno ricordare questi due punti fermi:

  1. Diminuire le porzioni
  2. Aumentare la quantità di frutta e verdura

Diminuendo le porzioni di solito si riesce a diminuire la quantità di calorie in ingresso, un modo semplice per iniziare a fare le porzioni giuste è quello di abituarsi a mangiare in piatti più piccoli.

  • Quando mangiate a casa fate le porzioni direttamente in cucina, e portate i piatti pronti in tavola; se lasciate che ognuno faccia le porzioni per sé, la tentazione di fare il bis è maggiore ed è più semplice soddisfarla.
  • Se invece mangiate fuori casa, ordinate una porzione più piccola, o un menu per bambini.

Se mangiate più frutta e verdura lo stomaco si riempie prima, e quindi diminuisce lo spazio a disposizione degli alimenti ricchi di calorie. Sostituite gli spuntini ricchi di calorie con frutta e verdura a basso contenuto calorico: ad esempio invece di una bustina di patatine che è ricca di calorie, potete fare uno spuntino croccante, più leggero e molto più ricco di vitamine mangiando una carota o un po’ di sedano.

Riuscirete a dimagrire se introdurrete meno calorie rispetto a quelle che l’organismo vi richiede, assumendo 250 calorie in meno al giorno, perderete circa 2 etti alla settimana, cioè più di 10 kg in un anno! Perdere peso con gradualità è meglio rispetto a perderlo tutto in una volta. Se seguite una dieta che vi richiede di assumere una quantità di calorie non sufficiente per i vostri bisogni, correte il rischio di non assumere tutte le sostanze nutritive necessarie per il vostro organismo, senza contare che queste diete presentano una percentuale maggiore di fallimento. Anche se queste diete vi aiutano a perdere peso, quindi, correrete un rischio maggiore di recuperarlo.

Ecco 4 consigli per una dieta sana che valgono per chiunque, anche se non seguite una dieta.

  1. Variate la scelta degli alimenti. Nessuna categoria di alimenti, da sola, è in grado di fornirvi tutte le sostanze nutritive di cui avete bisogno. Una dieta sana comprende alimenti provenienti dai diversi gruppi.
  2. Abbondate con la frutta, la verdura e i cereali integrali. I dietologi consigliano di assumere molti prodotti vegetariani perché contengono poche calorie, ma sono ricchi di fibre, vitamine e sali minerali; inoltre sono privi di colesterolo e contengono una minima percentuale di grassi.
  3. Seguite una dieta povera di grassi e di colesterolo. Al massimo il 30 per cento delle calorie ottenute con l’alimentazione dovrebbe derivare dai grassi.
  4. Andateci piano con determinati alimenti e bevande. Le caramelle, i dolci, il sale e gli alcolici dovrebbero essere consumati con moderazione.

Fare più esercizio fisico

Lo scopo dell’attività fisica mirata al dimagrimento è quello di bruciare più calorie. L’esercizio fisico, inoltre, vi aiuta a

  • prevenire le malattie,
  • diminuire lo stress,
  • rafforzare i muscoli.

La quantità di calorie bruciate dipende dalla frequenza, dalla lunghezza e dall’intensità delle vostre attività.

Chi ha una massa muscolare maggiore è in grado di consumare più calorie senza ingrassare rispetto a chi ha una massa muscolare minore. Maggiore è la massa muscolare, infatti, maggiore è la quantità di calorie bruciata, anche stando a riposo! Pertanto costruire i muscoli con l’esercizio e l’attività fisica è un buon modo per riuscire a bruciare regolarmente più calorie. Usando un linguaggio scientifico, i medici esprimono lo stesso concetto dicendo: “L’attività fisica fa aumentare il metabolismo”.

Un programma di attività aerobiche svolte con regolarità è il modo migliore per dimagrire, però qualsiasi attività in movimento è utile per bruciare calorie. Proprio per questo è fondamentale inserire anche attività fisiche non strettamente pianificate nella propria routine quotidiana.

Cercate di pensare a come potreste fare per aumentare l’attività fisica nel corso della giornata. Ecco diversi esempi, alcuni dei quali potrebbero fare al caso vostro:

  • Dimenticate il cordless, e alzatevi per andare a rispondere al telefono.
  • Sul posto di lavoro, fate le scale anziché usare l’ascensore.
  • Andate a fare la spesa al supermercato a piedi, anziché usare l’automobile.
  • Andate direttamente nell’ufficio del vostro collega, anziché telefonargli.
  • Quando siete al centro commerciale, fate le scale anziché prendere la scala mobile.
  • Tagliate l’erba in giardino e spalate la neve, anziché chiamare qualcuno che lo faccia al posto vostro.
  • Lavate la macchina.
  • Passate l’aspirapolvere o fate le faccende di casa con maggiore frequenza.
  • Andate direttamente a fare la spesa anziché farvela portare a casa.
  • Se potete, dedicatevi al giardinaggio o rastrellate le foglie in giardino.

Quando decidete di iniziare a fare attività fisica con regolarità, scegliete un’attività che vi piaccia, così facendo rimarrete motivati e riuscirete a continuare. Cercate di fare almeno mezz’ora di attività al giorno, ma se volete potete dividere la mezz’ora in tre sessioni da 10 minuti l’una.

Consigli per dimagrire velocemente

In conclusione, riportiamo alcuni altri consigli utili per chi sta per intraprendere il “viaggio” verso una vita più sana e vuole tenere sotto controllo il peso e fare più attività fisica.

  1. Se avete una voglia smodata di un determinato alimento, non cercate di soddisfarla mangiando una quantità eccessiva di un altro cibo. Concedetevi una piccola porzione dell’alimento che desiderate, e passate oltre.
  2. Non saltate mai la colazione: il vostro organismo ha bisogno di energia per muoversi e per pensare. Una colazione sana è composta, ad esempio, da cereali integrali con latte scremato o parzialmente scremato.
  3. Leggete le etichette degli alimenti. Una bottiglia di succo di frutta dolcificato, che in apparenza sembra sano, può contenere circa 200 calorie!
  4. I condimenti per insalate, a meno che siano light o senza grassi, contengono molte calorie.
  5. Andateci piano con gli alcolici. L’alcol è una fonte di energia per l’organismo e ogni grammo di alcol equivale a 7 calorie! Una birra leggera o un bicchiere di vino corrispondono a circa 100 calorie.
  6. Preparate le porzioni in cucina e non lasciate che i commensali si servano direttamente a tavola. In questo modo diminuirete la probabilità di fare il bis.
  7. Mangiate lentamente: il cervello capisce che lo stomaco è pieno e smette di inviare lo stimolo della fame solo 20 minuti dopo che lo stomaco si è riempito!
  8. Se da piccoli avete imparato che non bisogna mai lasciare nulla nel piatto, potete dimenticarvi tranquillamente quest’abitudine! Non è obbligatorio pulire il piatto quando non si ha più fame. Sprecare un euro lasciando qualcosa nel piatto è sicuramente meglio di pagare centinaia di euro in cure mediche in un momento successivo.
  9. Quando andate al ristorante non esagerate con le porzioni. I ristoranti, infatti, servono porzioni grandi e ricche di calorie. In alternativa ordinate una porzione media o per bambini, e lasciate qualcosa nel piatto se la porzione è troppo grande.
  10. Bevete molta acqua prima, durante e dopo i pasti. L’acqua è fondamentale per l’organismo e di solito riesce a diminuire lo stimolo della fame.
  11. Tra un pasto e l’altro, fate uno spuntino con alimenti sani, ad esempio con la frutta che più vi piace. La frutta, infatti, riempie lo stomaco e vi dà energia e vitamine. È anche utile per evitare la fame e la sensazione di stomaco vuoto che vi portano a mangiare più del dovuto.

Riassumendo

Tenere sotto controllo il proprio peso è sempre una buona idea, perché vi aiuta a rimanere in salute, previene le malattie e vi fa risparmiare il denaro che altrimenti dovreste destinare alle cure mediche. Per mantenere un peso sano, di solito è sufficiente scegliere alimenti sani e fare attività fisica.

Non è sufficiente mettersi a dieta e iniziare a fare attività fisica solo per alcune settimane o alcuni mesi. Ci si deve impegnare a seguire uno stile di vita corretto per tutta la vita, altrimenti si rischia di recuperare il peso perso.

Quando si prova una dieta, è opportuno concentrarsi su un dimagrimento graduale e sul mantenimento dei risultati sul lungo periodo. Dimagrire il più in fretta possibile non serve a nulla. È invece fondamentale variare la scelta degli alimenti e permettersi qualche trasgressione moderata di tanto in tanto.

Per essere fisicamente attivi, è opportuno inserire l’attività fisica nella propria routine quotidiana. Quando si sceglie il tipo di attività, è fondamentale optare per una che appassioni. Gli obiettivi dovrebbero essere flessibili e realistici e non bisognerebbe cercare di fare tutto subito.


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati



Aggiornamenti

Non perdere i prossimi articoli ed aggiornamenti, iscriviti con il tuo indirizzo di posta elettronica; non riceverai mai SPAM e potrai cancellarti con un solo click in ogni momento

Servizio in collaborazione con FeedBurner (Google)

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. chiara cavallaro

    Consiglio a tutti di dedicarsi prima ad un periodo di disintossicazione seguendo una dieta detox. Successivamente imparare a mangiare in modo sano che non è lo stesso che mangiare come se le persone ricoverate in ospedale, molta gente crede proprio questo. Io mangio in modo sano e consumo 6-7 pasi durante tutta la giornata, 2 litri di acqua naturale fiji, multivitaminico e integratori di olio di krill. L’esercizio fisico è obbligatorio, nn solo per restare magri e in forma, ma per vivere costantemente in perfetta salute e rilassati, tenendo lontano lo stress. Iniziate a cambiare le cattive abitudini con qulle nuove, un passo alla volta fino a vincere la gara e raggiungere il vostro peso ideale.

    Chiara Cavallaro
    Nutrizionista e personal trainer

  2. ilaria

    Buongiorno dottore, sa se esistono alimenti che abbinati insieme ai carboidrati ne annullano o diminuiscono il potere ingrassante..qualcosa da mangiare prima o dopo una pastasciutta ad esempio oppure un risotto o un panino..
    A livello farmaceutico ci sono prodotti che fanno quello che ho chiesto sopra?
    in alternativa a parte le solite barrette o beveroni che sostituiscono il pasto c’è qualcosa che fa veramente perdere peso senza assumere quei farmaci anoressizzanti di cui ogni tanto si sente parlare?
    grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. No.
      2. Nulla di realmente efficace.
      3. Dieta sana ed ipocalorica, insieme ad esercizio fisico.

  3. enzo

    Prima pensavo quasi 100kg ora sono due anni che ho stabilizzato il mio peso a 78 kg…mangio di tutto ma poco e pesato escluso insaccati, formaggio…cosa importantissima faccio sport x circa due ore al giorno…e l,attività fisica se si vuole dimagrire e importante… ma non serve a niente se si eccede con cibi assunti….ci vuole tanta ma tanta costanza e essere decisi a fare questo passo….

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Condivido parola per parola e la ringrazio per la testimonianza.

  4. Alice :-)

    ciao,
    scusate, ma però dove la trovo questa dieta?
    quanto costa?
    io ho bisogno di dimagrire subito per motivi di salute, le ho provate tutte, anche andare in un centro, dove mi hanno dato una dieta che mi affama, lasciandomi poco da ingerire, ma però ho perso solo un chilo in un mese e mezzo, chi ha il buon cuore da aiutarmi? per favore…
    grazie un sacco

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non è possibile fornire diete personalizzate.

  5. Quello di 14 anni di un mese fa.

    Hola dottore, sono il ragazzo che era di 99 kg. Ora ne sono 93½ in un mese, ma i risultati non si notano. Inoltre, la voglia di far dieta sta svanendo, e pian piano sto ricominciando a mangiare come prima. Lei chiedo di darmi qualche consiglio per non distogliermi dal mio obbiettivo. Buona serata :).

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Più di 5 kg in un mese è molto, può allentare leggermente la presa, ma non molli proprio adesso perchè nel giro di altri 2 mesi inizierà a sentirsi completamente diverso.

  6. jessica

    Buondi dottore. Domanda: io mangio sempre in modo sano fritti olio e schifezze mai cammino un Oretta al giorno xke ho anche la bambina a cui stare dietro.. Cm mai non dimagrisco? Ho partorito 7 mesi fa ora ho la pancia flacida cadente e nonostante esercizi non si alza. Dovrei fare un intervento chirurgico?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se gli alimenti scelti sono sani attenzione alle porzioni.

  7. Paola

    Buonasera Dottore,
    cosa ne pensa dell’Acido Clorogenico? ha davvero questi poteri??
    Grazie per la consulenza

  8. Manu

    salve dottore, io devo perdere peso e non riesco a dimagrire anke mangiando poco.. Peso 86kg e sn alta 1,65 un pallone! Cmq ci sarebbe qualcosa tipo pillole dimagranti con ingredienti naturali?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Personalmente non credo agli integratori, ma in ogni caso prima dobbiamo capire perchè non perde peso pur mangiando poco; la tiroide è già stata verificata? Soffre di ovaio policistico?

  9. Luisa

    Sono alta 1,60 e peso purtroppo 82 kg, le mie malattie quando ero giovane e magra sono state: a 31 anni asportazione totale dell’utero per un tumore, a 36 anni ipertioridismo di hascimoto e successivamente una forte allergia diagnosticata come allergia al nikel, infine 3 anni fà calcinoma duttale infiltrato in stato avanzato al seno. Da pochi mesi mi hanno ricostruito il seno con lembo dorsale e di conseguenza hanno modificato anche l’altro (dimenticavo prima dell’operazione e dopo ho fatto quasi un anno di chemioterapia). Assumo eutirox 75 e eutirox 100 + tamoxsifene .Faccio fatica ad alzare il braccio operato e un po anche quell’altro non sto ferma aiuto anche la mia famiglia di quel che posso per non pensare alla malattia, mi aiuti cosa posso fare?

    1. Luisa

      Si vorrei perdere peso ma ho l’impressione che con tutte questo tipo di medicine mi sarà impossibile

    2. Luisa

      Ho appena richiesto al medico tutte le analisi per i miei soliti controlli semestrali appena sono pronti le farò sapere, grazie

  10. Francesco

    Salve Dottore, ho trovato questa recensione di un libro appena uscito e vorrei una sua opinione su quello che ho letto su questo libro.
    alla pagina

    Fonte Recensione:
    xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

    Il libro parla del biotipo, è vero che abbinando i giusti alimenti in base al nostro biotipo ed affiancare la dieta con un sano allenamento porta risultati assai migliori rispetto qualsiasi dieta o attività fisica?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente nutro più di un dubbio in proposito.

  11. Alessandro

    Salve dottore, mi chiamo Alessandro e ho 18 anni.
    Gioco a pallavolo, e comunque mi muovo durante il giorno, tuttavia peso 86 kg e sono alto 1.86 m, si vede molto la pancia, ed è una cosa che odio. Cosa dovrei eliminare per togliere la pancia e arrivare almeno a 76 kg?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente qualche chilo in più c’è, ma se pratica attività sportiva un po’ di esercizi mirati (addominali?) ed un generale miglioramento della dieta dovrebbero essere sufficienti.

  12. Irene

    Buongiorno,
    Ho 21 anni, altezza 170 cm e purtroppo peso 83kg, decisamente troppi, in un anno ho perso 8kg, ora faccio palestra due volte la settimana, principalmente 45minuti di ciclette e 20 minuti di camminata veloce, purtroppo gli altri giorni andando all’università non ho molte occasioni per muovermi, se mangio fuori casa porto sempre alimenti da casa più carote/finocchi per gli spuntini, per il resto porzioni sempre piccole, ho smesso di fumare da ottobre e ho ridotto l’alcol, ma il peso non cala, dovrei aumentare l’esercizio fisico?
    Inserire qualche integratore/pastiglia per il controllo della fame potrebbe essere utile? Grazie in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Nessun integratore.
      2. Provi almeno per qualche tempo ad eliminare l’alcool.
      3. Dolci e zucchero assume ancora qualcosa?

    2. Irene

      Eliminato lo zucchero anche dal caffè, evito tutti i dolci e biscotti/alimenti tanto zuccherati.

  13. erika

    buongiorno.io ho 29 anni altezza 163 e peso 83 kg.non riesco a domagrire ho la infiammazione tiroide e ovaio policistico..ho paura della salute e anche perche vorrei una gravidanza .. non ho stante mangio poco non riesco dimagrire..cosa mi consiglia grazie mille ..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Ne parli con fiducia ad un endocrinologo, serve sistemare i livelli di ormoni tiroidei e valutare di trattare farmacologicamente l’ovaio policistico per favorire la perdita di peso.

    2. Anonimo

      sono alta 1.58 perso 70 faccio molta fatica a perdere peso mangio poco e vado a correre 3 volta a sett. lavoro ho la casa su 3piani vado a camminare con il cane tutti i giorni 45 50 minuti ma nonostante tutto calo forse 1 kg a settimana.

  14. anonimo

    Salve, sono alta 160 e peso 57 kg. Il mio peso ideale è sempre stato 52/ 53 kg.. ma superati i 40 anni non riesco a perdere quei kg in più. Faccio 40 minuti di camminata veloce al giorno e mangio abbastanza correttamente…

  15. graziana

    buona sera dott.re io ho 39 anni negli ultimi anni ho preso più di 2o kg
    ho avuto dei problemi con tiroide
    àdesso sono a dieta uso la crusca d’aveno integrale per togliere il senso di fame e funziona che ne pensa.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Può funzionare per ridurre il senso di fame, ma è importante continuare a lavorare su dieta ed esercizio fisico.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Onestamente non ho grande simpatia verso queste categorie di prodotti.

  16. Francesco

    Tra le tante attività fisiche aerobiche, correre è il sistema più efficiente per bruciare calorie. E’ altrettanto vero che molte persone sono intimidite da questa pratica e se ne tengono alla larga. Niente di più sbagliato: correre è molto facile se si rispettano alcuni semplici accorgimenti. Se volete avvicinarvi alla corsa senza commettere gli errori tipici dei principianti, vi consiglio [ottimi consigli che condivido, ma niente pubblicità come da regolamento, grazie]
    Buona lettura e buone corse!

    1. Francesco

      “niente pubblicità come da regolamento, grazie”
      Ho postato solo dopo aver letto il regolamento e pensavo che il mio contributo fosse utile ai fini della discussione. Evidentemente, non la pensate così. Peccato….

  17. veronica

    Buona sera dottore,sono una ragazza di 22 anni,sono alta 1.65 e peso 9 kg. Due anni fa,facendo una dieta sbagliata(ho mangiato solo anguria per 4 mesi) sono arrivata a 66 kg,adesso li ho recuperati. Soffro di ovaio Policistico,ho una ghiandola surrenale che non produce abbastanza insulina,sono a rischio diabete avendo la nonna materna affetta,inoltre livelli ormonali maschili più alti,l’endocrinologo mi ha prescritto metformina da 500 x 3 al gg. Secondo lei ho buone speranze di dimagrire??? Grazie mille. Veronica

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Se oltre al farmaco ci mette anche buona volontà assolutamente sì.

  18. veronica

    Buona sera dottore grazie per la sua risposta,quindi il farmaco aiuta a perdere peso? Logicamente associato alla buona volontà…oppure non c’entra nulla??? Sinceramente non ho ancora capito il ruolo di metformina…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      La metformina può causare un leggero dimagrimento nei pazienti che soffrono di obesità e diabete. Non si conosce con esattezza il meccanismo d’azione dimagrante, ma è stato dimostrato che questo farmaco fa diminuire la fame e l’assunzione di alimenti.

  19. Sorobrius

    Salve dottore.
    Io ho quasi 14 anni, sono alto circa 175 cm. e peso all’incirca 85 kg.
    Sono consapevole di dover dimagrire circa 10/15 kg, forse anche 20, però vorrei assumere anche massa muscolare, quindi i chili a cui punto sono più o meno 70. Ma vorrei fare codesta cosa entro settembre. Potrebbe dirmi se, secondo lei, con costante attività fisica e dieta, potrei raggiungere i miei obiettivi?
    Sarei disposto anche a svolgere esercizi fisici ogni giorno per un massimo di un’ora.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Non affrettare i tempi e soprattutto fatti seguire da personale competente, sei nel pieno dello sviluppo ed è importante non fare pasticci tra alimentazione ed esercizio fisico.

  20. debora

    Ciao ho 22 anni peso 96 kg e sonoalta 171 vcm, dopo due gravidanze vorrei dimagrire almeno 20 chili… ma come???

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Dieta ed esercizio fisico, non ci sono scorciatoie; può essere davvero utile affidarsi ad un nutrizionista.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      C’è qualche chilo di troppo, ma alla tua età con un po’ di sport ed un minimo di attenzione alla dieta risolverai velocemente.

  21. cliare

    Buona sera sono alta 1.77 e peso 60 Kg come faccio a dimagrire un poco? Grazie in anticipo

  22. Roksy

    Buongiorno! Ho 43 anni da quasi un anno ho il prurito e a volte il bruciore sulle labbra inferiori della vaggina asattamente dove ci sono i peli ,ho fatto le visite da ginecologo ma nn ho concluso nulla ,mi puo dare un sugerimento ? Grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)

      Suggerirei una visita dermatologica.

      La diagnosi del ginecologo qual è stata?

  23. ghisela

    Buongiorno
    ho 49 anni, sono alta 160cm, ho subito 5 anni fa tumorectomia seno dx con conseguente chemioterapia e radioterapia, cura con TAMOXIFENE.
    il mio peso ha sempre oscillato tra i 47 e i 52 kg. Ora sono 62 …..vado a correre 3 volte alla settimana…..mangio bene a tavola …ma soffro di fame nervosa per cui mangio seduta alla scrivania dell’ufficio pressoche’ tutto cio’ che di edibile esiste attorno a me.
    come posso risolvere questa fame nervosa che mi sta distruggendo?
    grazie

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.