Dieta ed alimentazione per problemi cardiaci

Ultimo Aggiornamento: 296 giorni

Un’alimentazione sana per il cuore è una delle chiavi per ridurre il rischio di malattie cardiache e ictus.

Le malattie cardiovascolari sono la prima causa di morte in Italia e la prevenzione inizia dalla tavola.

Per ottenere il massimo beneficio per il cuore, si dovrebbe scegliere più frutta, verdura e alimenti con cereali integrali e proteine sane. Si dovrebbe anche mangiare meno cibo con aggiunta di zuccheri, calorie e grassi malsani.

Utilizzare almeno tante calorie quante ne immettete.

  1. Iniziate sapendo quante calorie dovrebbero essere immesse col mangiare e con il bere per mantenere il vostro peso. Non mangiate più calorie di quante sapete di poter bruciare ogni giorno.
  2. Aumentare la quantità e l’intensità della vostra attività fisica per pareggiare il numero di calorie da immettere. Mirate a compiere almeno 30 minuti di attività fisica moderata per la maggior parte dei giorni della settimana, o meglio, almeno 30 minuti ogni giorno. La regolare attività fisica può aiutare a mantenere il vostro peso, mantenere il peso che si perde e aiutare a raggiungere la forma fisica e fitness cardiovascolare. Se non si riesce a fare almeno 30 minuti in una sola volta, è possibile raggiungere i minuti facendo più sessioni da 10 minuti nello stesso giorno.

Dieta varia ed equilibrata

Potrebbe succedere che mangiate cibo in abbondanza, ma il vostro corpo non ottenga i nutrienti necessari per essere sani. Alimenti ricchi di nutrienti come vitamine, minerali, fibre e altre sostanze nutritive possono forniscono in genere scarse quantità di calorie, per ottenere i nutrienti che vi servono scegliete perciò cibi come ortaggi, frutta, cereali integrali e prodotti e senza grassi saturi o prodotti lattiero-caseari a basso tenore di grassi.

  • Verdura e frutta hanno un alto contenuto di vitamine, minerali e fibra – e sono a basso contenuto di calorie. Mangiare diverse varietà di frutta e verdura può aiutare a controllare il vostro peso e la pressione sanguigna.
  • I cereali integrali non raffinati sono alimenti ricchi di fibra e possono ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e vi aiutano a sentirvi pieni, il che può aiutarvi a gestire il vostro peso.
  • Mangiate pesce almeno due volte alla settimana. Le ricerche dimostrano che mangiare pesce grasso contenente acidi grassi omega-3 (per esempio, salmone, trota e aringa) può contribuire a ridurre il rischio di morte per malattie coronariche.

Sodio

Troppo spesso consumiamo molto più sodio di quanto ne abbiamo realmente bisogno e se si soffre di pressione alta, potrebbe essere necessario limitarne ulteriormente l’assunzione.

Per farlo può essere utile:

  • Leggere le etichette alimentari e scegliere i prodotti che hanno meno di sodio a parità di porzione.
  • Scegli alimenti freschi, surgelati, o comunque senza sale aggiunto ed evita prodotti in salamoia, stagionati, …
  • Mangiare a casa più spesso vi permetterà di controllare la quantità di sodio nei pasti.
  • Durante la cottura limitare l’uso di salse e sale.
  • Insaporire i cibi con erbe e spezie al posto del sale.

Acidi grassi saturi e trans

Quando si segue una dieta sana per il cuore, è necessario:

  • Mangiare meno del 10 per cento delle calorie giornaliere provenienti dai grassi saturi (che si trovano naturalmente in alimenti che provengono da animali).
  • Limitare l’assunzione di grassi trans al livello più basso possibile, limitando gli alimenti che contengono elevate quantità di grassi trans (di origine industriale).

Per farlo può essere utile

  • Leggere le etichette nutrizionali e sostituire gli alimenti ad alto contenuto di grassi saturi con prodotti più magri, a basso contenuto di grassi animali o oli vegetali, come l’olio d’oliva o di colza al posto del burro. Gli alimenti che sono più ricchi di grassi saturi, come le carni grasse e i latticini, vanno fortemente limitati.
  • Utilizzare meno prodotti industriali e cucinare più spesso a casa.

Zuccheri aggiunti

Quando si segue una dieta sana per il cuore, si dovrebbe limitare la quantità di calorie che si consumano ogni giorno attraverso gli zuccheri, perchè non forniscono nutrienti essenziali e sono calorie in eccesso.

Alcuni alimenti come la frutta contengono zuccheri naturali e nelle giuste porzioni sono utili al funzionamento dell’organismo, mentre gli zuccheri aggiunti non si trovano naturalmente nei cibi, ma invece vengono utilizzati per dolcificare ulteriormente cibi e bevande.

In Italia le bevande zuccherate, snack e dolci sono le principali fonti di zuccheri aggiunti.

Per aiutare a ridurre la quantità di zuccheri aggiunti nella vostra dieta:

  • Scegliere frutta anzichè snack industriali per spuntini o dessert.
  • Bevi acqua a volontà e riduci a un consumo occasionale bibite e bevande dolci in genere.

Alcool

Se si consumano alcolici, si dovrebbero limitare il più possibile le dosi assunte.

Mangiare meno cibi poveri di sostanze nutritive

Il giusto numero di calorie da introdurre ogni giorno si basa sulla vostra età e livello di attività fisica, nonchè se state cercando di ottenere un aumento od una diminuzione del vostro peso.

Si potrebbe raggiungere lo scopo mangiando cibi e bevande a basso contenuto calorico, ma probabilmente non sarebbero le giuste sostanze nutritive di cui il vostro corpo ha bisogno per essere sano. Limitate alimenti e bevande ad alto contenuto di calorie ma a basso contenuto di sostanze nutritive, e limitate la quantità di grassi saturi e trans, colesterolo e sodio. Leggete attentamente le etichette, la tabella nutrizionale vi dirà quanto di questi nutrienti ogni cibo o bevanda contiene.

Conclusione

Mentre effettuate le scelte alimentari quotidiane, basate il vostro modello di alimentazione su queste raccomandazioni:

  • Scegliete carne magra e pollame senza pelle e preparateli senza aggiunta di grassi saturi.
  • Selezionate prodotti lattiero-caseari senza grassi, con 1% di grassi e a basso contenuto di grassi.
  • Diminuite i prodotti alimentari contenenti grassi parzialmente idrogenati ed oli vegetali.
  • Diminuite gli alimenti dietetici ad alto contenuto di colesterolo, mirando a mangiare meno di 300 milligrammi di colesterolo ogni giorno.
  • Diminuite le bevande e gli alimenti con aggiunta di zuccheri.
  • Scegliete e preparate cibi con poco o niente sale, mirando a mangiare meno di 2300 milligrammi di sodio al giorno.
  • Se bevete alcool, bevete con moderazione. Ciò significa che puoi bere un bicchiere al giorno se sei una donna e due se sei un uomo.
  • Seguite queste raccomandazioni quando mangiate fuori, e tenete d’occhio le dimensioni delle porzioni.

Inoltre, non fumate e state lontano dal fumo .

Fonti e approfondimenti:

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il basilico contiene dosi elevate di vitamina K, sarebbe quindi preferibile evitare.

  1. Anonimo

    Buongiorno, dottore
    a volte mi capita, specialmente di notte, di svegliarmi bruscamente per un battito cardiaco molto forte (lo sento come uno “scoppio” nell’orecchio”). Non so se è dovuto all’ansia, di cui ho sofferto (avevo un disturbo ossessivo compulsivo e anche crisi di panico) oppure a qualcos’altro. Secondo lei va bene prendere Xanax (1 al dosaggio più basso) prima di dormire per evitare problemi del sonno?
    La ringrazio. Arrivederci.

    1. Anonimo

      Veramente no… Ho fatto elettrocardiogramma solo in gravidanza (ho una bambina), ma sembrava tutto ok.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Anche se in questi casi il 99% delle volte è solo ansia, è bene essere certi che non ci sia nulla a livello cardiaco; consiglierei quindi di parlarne con il medico di base.

    3. Anonimo

      Dottore io sono stato operato di endocardite con la sostituzione della valvola amitrale quale la corretta alimentazione da seguire?

    4. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, non c’è un’alimentazione specifica per questo tipo di situazione; sicuramente una dieta varia, sana ed equilibrata, povera di grassi animali e colesterolo è indicata per la prevenzione dei disturbi cardio-vascolari.

  2. Anonimo

    Solamente ansia,il reflusso capita proprio di rado.Ció che mi destabilizza è questo continuo senso di stanchezza,tachicardia e vertigini.Tutto il resto che le ho descritto avviene raramente.Come ad esempio il dolore al petto o la nausea e la mancata erezione prima di un rapporto.Peró a 23 anni non penso sia una cosa normale.C’è da dire che ho una vita molto sregolata,nel senso che vado a dormire tardi la sera,mangio spesso fuori (fast-food,pizzeria) ma non so quanto questo possa incidere sui miei problemi.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Lo stile di vita incide molto, a maggior ragione se poi “chiede” molto al suo fisico (penso all’attività sportiva); le raccomando senza dubbio di fare il possibile per migliorare questi aspetti, ma una verifica dal medico la farei ugualmente.

  3. Anonimo

    Salve,sono un ragazzo di 23.Premetto di essere una persona ansiosa e ipocondriaca.Da un po’ di tempo mi capita di avere dei momenti di grande stanchezza fisica,vertigini,senso di svenimento e tachicardia che mi prendono durante la giornata.Alle volte (di rado) mi capita di avere un dolore fortissimo al petto difficile da resistere.Ultimamente ho avuto anche dei problemi di erezione e in certi giorni mi capita di avere nausea e mal di stomaco,ho letto che possono essere sintomi di malattie cardiovascolari.Io sono un calciatore e come di norma ho fatto le visite mediche.La pressione è a posto e ho fatto l’elettrocardiogramma sotto sforzo e non ci sono stati problemi.Sono parecchio preoccupato.Vi prego di darmi qualche informazione utile.Ringraziando porgo i miei saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se vuole togliersi il dubbio di una visita cardiologica non si sbaglia, in questi casi si verifica sempre per scrupolo.
      Se dovesse essere tutto negativo si andrà alla ricerca del problema (solo ansia? reflusso gastroesofageo).

La sezione commenti è attualmente chiusa.