Dieta ed alimentazione per i diverticoli

Ultimo Aggiornamento: 848 giorni

I diverticoli sono delle escrescenze, delle piccole sacche che crescono lungo il colon, ovvero la parte finale dell’intestino. Nella maggior parte dei casi la presenza di diverticoli non causa nessun disagio, può capitare a volte però che si manifestino dolori e bruciori, stitichezza, gonfiori.

In caso i problemi siano assenti o sporadici si parla di diverticolosi, se invece è presente una infiammazione si parla di diverticolite, una condizione potenzialmente molto grave che può portare anche a peritonite, una infiammazione diffusa dell’addome che se non trattata chirurgicamente può essere anche fatale.

La causa principale dei diverticoli è l’aumento della pressione all’interno dell’intestino (cosa diversa dalla pressione sanguigna): una dieta povera di fibre protratta nel tempo porta alla formazione di materia fecale dura, compatta, l’intestino fatica di più a contrarsi, i muscoli che lo circondano si contraggono maggiormente e così la pressione all’interno aumenta. Il risultato iniziale è la stipsi, mentre con la cronica mancanza di fibre c’è la possibilità di sviluppare diverticoli.

Come può la fibra aiutare il transito intestinale e abbassarne la pressione, evitando così lo sviluppo della patologia? Esistono due tipi di fibre: solubili e insolubili.

  • Le fibre solubili derivano da verdura e frutta, hanno la capacità di assorbire l’acqua e vengono fermentate dai batteri dell’intestino tenue (il primo tratto dell’intestino). Questo porta a sviluppare una flora intestinale favorevole alla salute umana.
  • La fibra insolubile deriva principalmente dai cereali integrali, al contrario della fibra solubile trattiene meno acqua nel tenue, ma non venendo fermentata si porta questo carico idrico fino all’intestino crasso (colon), rendendo le feci più voluminose e morbide, di fatto favorendo il transito intestinale.

È evidente come i due tipi di fibra vadano a interagire positivamente su una condizione di diverticolosi: una migliore flora intestinale causerà meno gonfiori, e un più veloce transito intestinale abbasserà la pressione, combatterà la stitichezza ed eviterà il sopraggiungere di una diverticolite.

A tal proposito, c’è da sottolineare che nel momento dell’infiammazione la dieta deve essere diversa: esagerare con le fibre potrebbe peggiorare la situazione, quindi finché la situazione non è stabilizzata (ovvero si è passati dalla diverticolite alla diverticolosi) la quantità di frutta, verdura, cereali integrali e legumi va ridotta e secondo alcuni esperti azzerata.

La dieta per la diverticolosi quindi deve essere ricca di fibra per favorire il transito intestinale.

Tra i cibi ad alto contenuto di fibre possiamo ricordare, ad esempio:

Diverticoli e fibra

Diverticoli e fibra (http://www.flickr.com/photos/zigazou76/6250883660/sizes/s/in/photostream/)

  • pasta e riso integrali,
  • pere,
  • fagioli,
  • ceci,
  • fave,
  • mandorle,
  • soia,
  • carciofi,
  • cavoletti di bruxelles,
  • broccoli,
  • cavolfiori.

In linea generale è possibile dire che ogni alimento vegetale contiene fibre, quindi la chiave per assumere sufficienti quantità di questo importante elemento dal cibo è la varietà della dieta. Unica accortezza, nell’alimentazione per presenza di diverticoli è preferibile evitare i semi: se non ben masticati e digeriti possono andare ad annidarsi all’interno di un diverticolo e questo potrebbe causare una infiammazione. Quindi alimenti come lenticchie, semi di girasole, semi di sesamo e altri di piccole dimensioni vanno presi con cautela, regolando l’assunzione a seconda delle indicazioni del medico.

Il cibo in generale (soprattutto cibi come le arachidi o il mais) va masticato molto bene per evitare di avere piccoli frammenti che possono dare problemi.

Bere tanta acqua aiuta il lavoro delle fibre nel facilitare l’intestino, da limitare invece le bevande eccitanti, che potrebbero avere effetti avversi.

Non ci sono limitazioni per alimenti carnei (carne, pesce, formaggi, uova, latte…) né per pasta e pane, tranne quelle date da una dieta varia ed equilibrata.

Ovviamente, anche lo stile di vita incide sullo sviluppo dei diverticoli: una vita attiva porta a un migliore funzionamento dell’intestino, con meno possibilità di sviluppare la malattia.

Infine, salvo diversa disposizione medica sarebbe meglio evitare i lassativi: essi abituano l’intestino a lavorare poco, nel momento in cui vengono a mancare si manifesta spesso stitichezza, con i conseguenti problemi che abbiamo già discusso precedentemente.

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo

    Buongiorno Dottore.
    Circa una settimana fa mi è stata diagnosticata là diverticolosi con evidenti attacchi di diverticoli te. Ho 18 anni e già da circa 7/8 mesi ho notato quanto fosse cambiata la mia digestione in sè. Prima riuscivo tranquillamente a mangiare e di tanto in tanto mi venivano questi attacchi,alchè il mio medico mi disse di fare esami riguardanti la calprotectina e in seguito le intolleranze. Ora,passato qualche mese mi ritrovo con i diverticoli,che molto probabilmente si sono sviluppati in questo lasso di tempo. Ciò che volevo chiederle io è: ho letto che questa patologia provoca stitichezza,ma io non ne ho per niente,anzi,vado più volte al bagno durante il giorno e ho molta flatulenza,poco gradevole aggiungo.
    Grazie in anticipo per la risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In realtà non è così improbabile che ci sia una normale funzionalità intestinale, inoltre potrebbe sommarsi un po’ di colon irritabile.

    2. Anonimo

      35 anni, Ho diverticolosi del sigma con dolori ai fianchi sia destro che sinistro e dietro la schiena saltuari con molta aria che sento crescere dentro.
      Qualche consiglio?
      Io faccio cicli mensili di normix la prima settimana la seconda settimana fermenti lattici e due compresse di pentacol 800 per in infiammazione trovata dalla colon.
      È possibile che non avendo i diverticoli infiammati abbia tutti questi problemi?
      Dimenticavo che da due giorni durante la minzione sento bruciare la punta del pene.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sta attento alla dieta?
      2. Il bruciore durante alla minzione va segnalato al medico, in modo da verificare (cistite?).

    4. Anonimo

      Il bruciore durante la minzione è passato da solo dopo due giorni, però avverto ogni tanto durante la giornata un fastidio/dolore leggero non continuo sotto la scapola sx avvolte sotto quella destra, ho iniziato la cura con un Gastroenterologo che mi ha prescritto:
      Creon
      Reuflor
      Colepan fast
      Pentacol
      Che ne dice?

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ho fiducia che possano passare i sintomi residui entro 10-15 giorni dall’inizio della terapia, mi tenga al corrente.

    6. Anonimo

      Salve torno ad aggiornarla sul fatto che la terapia ha fatto effetto subito dal secondo giorno, per 6 giorni sono stato bene, ora però ho dinuovo gonfiore dopo i pasti e dolori da distensione intestinale anche se lievi.
      Una domanda e : perché sono stato bene con gli enzimi nella terapia? Perché il mio stomaco e il mio pancreas non funzionano bene?
      Poi ho ritirato la biopsia della gastroscopia dove era stata trovata una gastropatia erosiva e dice:
      Stomaco: modeste note flogistiche della lamina propria non presenza di helicobacter.
      Duodeni se onda porzione: mucosa con villi normo orientati e conformati con lieve flogosi cronica sovrapposta.

    7. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A volte è anche solo lo stress a causa le difficoltà.

    8. Anonimo

      buong. sono un 54 enne in sovrappeso ieri urinando l,ho vista torbida quasi marrone dal medico mi ha detto di farmi urinocultura ed esami sangue poi dopo 2 ore ho avvertito un dolore sordo continuo al fianco dx tanto che in serata sono andato al pronto soccorso dicendomi che era tutto nei parametri cosa puo essere una colica dato che in passato ho avuto la ren ella urino molto frequente e delle volte mi brucia puo essere una forte cistite o diverticoli? grazie della risposte premetto che non ho febbre pero mi si è alzata la pressione sanguigna max 161 min 87 mi dica lei

    9. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      E’ possibile che fosse una colica renale, dati i precedenti in anamnesi; al PS non le hanno fatto un’ecografia, un RX addome? cosa hanno ipotizzato?

  2. Anonimo

    ho una diverticolite del colon continuo a d’avere i dolori non forti come prima ma fastidioso .volevo sapere di preciso cosa posso mangiare xche non mi hanno specificato bene cosa devo mangiare più che altro mi hanno consigliato di stare a dieta e di mangiare leggero lo sto facendo mangiando cose leggere ma di preciso non ce niente .sto prendendo dei farmaci,pentacol800 tre volte al giorno x due mesi ,rifacol compresse due volte al giorno x sette giorni,enterolactis plus una cp al giorno.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non posso prescrivere diete specifiche, ma le confermo che mangiare leggero (evitando cibi troppo conditi, troppo grassi, piccanti, …) può essere sufficiente.

  3. Anonimo

    Gent.mo Dottore.
    Dopo diagnosi di DIVERTICOLOSI DEL COLON SINISTRO,CON COLITE PERIDIVERTICOLARE e dopo colonscopia,con rinvenimento di un polipetto,risultato negativo,
    ho avuto queste medicine :
    Normix cp 200 mg: 2 cp ogni 12 ore x10 gg
    Asalex cp 800:1 cp ogni 8 ore x 10 gg
    Da ripetere per i 2 mesi seguenti x 10 gg al mese.
    Dico subito che,per il costo eccessivo (per me)dei farmaci che qui a Salerno ,risultano non prescrivibili,li ho presi regolarmente,solo per il primo ciclo di 10 gg.
    Ho ridotto ad 1 Normex ed 1 Asalex per il secondo ciclo,ed ora devo sospendere.
    Purtroppo,il dolore non mi ha mai lasciato,anzi proprio in questi momenti ho forti dolori,con stitichezza.
    Possibile che non ci siano medicinali sostitutivi,che siano prescrivibili? E se esistono,devo ricominciare i cicli daccapo?Bevo abbastanza e non mangio broccoli,cavoli,verza,fagioli e grassi un genere(come indicatomi dal gastroenterologo)
    La ringrazio.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Nemmeno Normix è prescrivibile? Questo mi stupisce un po’.

  4. Anonimo

    sono stato operato d’urgenza x una perforazione al colon tutto dovuto x una diverticolite tenga presente che non ho mai sofferto di dolori addominali mai sono stato stitico bevo molta acgua sono sportivo mangio integrale , e andato bene dopo 5 mesi il 1/05/2016 sono stato di nuovo operato x togliere la stoma adesso vorrei sapere come trattare la diverticolite a chi mi devo rivolgere

  5. Anonimo

    soffro di diverticolosi prendo 4 normix al giorno x 10 giorni al meseho dodori al basso ventre e sono un po’stitico gonfiore alla pancia e dolori x l’intestino mi hanno segnato movicol polvere 13’8 g.se evaquo poco posso prenderlo? grazie aspetto la sua risposta.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Buonasera, si non c’è controindicazione in relazione alla frequenza di evacuazioni, segua tranquillamente la terapia indicata. Saluti.

    2. Anonimo

      Soffro di diverticolosi colon discendente. Prendo normix 2 compresse due volte al giorno per 7.gior ma.a volte devo prendere qualche altra pastigliA PER un dolore insistente a sinistra. spesso mi vengono dolori al ventre colitici faccio diarrea non so cosa.devo.mangiare

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Questo è da valutare con il medico, per due motivi:
      1. Non c’è completa unanimità su come affrontare dal punto di vista alimentare una diverticolosi,
      2. L’approccio dietetico cambia a seconda che ci si trovi in fase acuta (sintomi) o in una fase senza sintomi.

  6. Anonimo

    io ho fatto la coloscopia e anno visto che ci sono i diverticoli naturalmente mi hanno prescritto il normixs sono in tollerante al’latte e mi trovo una pancia gonfia spesso devo andare di corsa in bagnio e mi creda è molto imbarazantecosa , devo dirli che sono diabetica cosa mi può dire in merito????????

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, l’intolleranza al lattosio è molto comune, l’unica cosa da fare è evitare latte e derivati e in generale cibi contenti lattosio. Saluti.

  7. Anonimo

    sofro di diverticolite sono diabetico insulino dipendente,da qualche giorno sento grande bruciore a tutto lintestino trattato con rifacol ma il disturbo non diminuisce Grazie per il suo parere

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, può trattarsi di una riesacerbazione della diverticolite, potrebbe essere ancora presto per aspettarsi miglioramenti, in caso di persistenza lo segnali al medico. Salutil.

  8. Anonimo

    Sono stato operato in aprile per una perforazione intestinale con presenza di diverticoli e mi è stata fatta una colostomia. Ora sono in attesa del secondo intervento di ricongiunzione. Le chiedo se tale intervento è meno complesso del primo che mi è costato un mese e mezzo per il recupero, mi spaventa la prospettiva di affrontare nuovamente la stessa trafila. Grazie per l’eventuale risposta, da medico chirurgo non da farmacista.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, se come penso hanno confezionato una stomia terminale (dove cioè la parte finale, il termine appunto, del colon viene abbocata sulla parete addominale) il reintervento di ricanalizzazione prevede un’anastomosi, cioè una nuova “cucitura” per ripristinare la continuità intestinale, è un intervento relativamente semplice, che comunque richiede cautela nel post-operatorio soprattutto per la ripresa dell’alimentazione, ma dipende sempre dai casi. In bocca al lupo, saluti.

  9. Anonimo

    Una domanda Dott.essa.Fabiani chi soffre di diverticoli al sigma con stipsi può mangiare i semi di lino interi per la stipsi se si come dovrei assumerli grazie se mi vorrà rispondere e consigliare grazie.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo no, con i diverticoli vanno evitati tutti i tipi di semi.

  10. Anonimo

    Dott. Cimurro io ho provato il pisillogel benefibra ma niente mi creano gonfiore e stipsi io bevo tanto ma la mia stipsi e sempre lì a grazie se mi vorrà rispondere e consigliare.

  11. Anonimo

    attacco di diverticolite con esiti da tac, dopo 3 giorni, di microperforazioni dei diverticoli che interessano tutto il colon, nessun segno o sintomi di preavviso precedenti, alvo sempre regolare, dieta sempre ricca di vegetali, attività fisica nella norma, idratazione abbondante. Ho 66 anni, seguo alla lettera le indicazioni fornitemi, ma sono molto preoccupato! ma siamo proprio sicuri della/e causa/e dei diverticoli ? non è che fra qualche anno esce fuori un altro simil elicobacter ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Difficile rispondere con certezza, ma ritengo poco probabile novità eclatanti in merito.

  12. Anonimo

    salve dottore è piu di un anno che ho i diverticoli ne ho tanti in tutta la pacia il mio gastreonterolago al controllo che ho fatto a settembre mi ha aggiunto altri 8 mesi co la mia solita cura di ogni mese ua settimana il normix poi una settimana i fermenti lattici poi l’altra settimana il pentacol putroppo questi giorni mi sono tornati gli spasmi e non so cosa fare io bevo sempre tutti i giorni 2 litri di aqua
    preparo il mio passato frullo carote le zucchine tolgo la buccia metto ua patata e metà finocchio ci metto pochissima pasta o per variare riso mangio carne bianca di formaggio solo crescienza il pesce il branzino per 2 volte alla settimana di cotorno sempre carote lessate oppure barbabietole il caffe solo deteiato per 2 volte al giorno dolci solo biscotti secchi e fette biscottate qualche volta briosche lisce il latte uso quello di alta digiribilità ogni tanto mangio ache meta banana gli agrumi gli ho esclusi lei gentilmente mi può dire se quello che mangio va bene grazie M ROSA

  13. Anonimo

    Con i diverticoli si può usare meritenere per tirarsi un po su per mancanza di appetito in unattesa persona anziana

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Mi scusi non ho capito la domanda, si può usare cosa e in che situazione?

  14. Anonimo

    Soffrivo di forti gonfiori alla pancia, con crampi. Mi hanno trovato intolleranze al frumento, latte vaccino e patate. Sostituendo questi alimenti sono stata bene, ma ultimamente sono ricominciati. Non ho fatto altri controlli, al momento. L’ intestino é regolare, mangio molta frutta e verdura. Può essere un problema di diverticoli?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Perchè pensa ai diverticoli? i sintomi sono abbastanza aspecifici, ha fatto le analisi per la celiachia? comunque anche lo stress può influire molto, specie se tende ad avere un colon irritabile.

  15. Anonimo

    ho fatto l’endoscopia condotto fino al cieco = esito rari diverticoli al sigma . io ho 70anni cosa è consigliabile come dieta , quali generi alimentari sono sconsigliati ? la ringrazio per una sua risposta . distinti saluti

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, è un reperto abbastanza comune; vanno evitati tutti gli alimenti che contengono semi o bucce sottili, tipo quelle dei pomodorini, che possono accumularsi nei diverticoli e causare infiammazione, mentre deve assumere fibre, frutta, verdura, cereali integrali e legumi.

  16. Anonimo

    Posso usare Vulvovagi in fistola rettovaginale bassa ( a 2 cm dall’ano) ? Ed eventualmente anche Procten . Grazie

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, si sono prodotti entrambi utilizzabili. saluti

  17. Anonimo

    Buonasera, Ho i diverticoli del sigma vorrei sapere se le melanzane sono da evitare .Grazie

  18. Anonimo

    buonasera, ho dei diverticoli di piccolo e medio calibro diffusi al colon discendente cosa posso mangiare la ringrazio

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Buonasera, proprio in cima a questa pagina c’è un’ampia discussione in merito, in grado di chiarirle molti aspetti relativi al suo problema.

  19. Anonimo

    Buon giorno circa 1 mese fa mi hanno diagnosticato DIVERTIVO curati cn antibiotico FLAGYL x 10/12 giorni e i dolori sono spariti… ora xò risento lievi dolori … premetto che faccio il camionista e sono sempre fuori casa quasi tutta settimana
    Ho cambiato la mia alimentazione nel modo che mi è possibile eliminando semini pomodori e quantalora.
    Essendo un bevitore di caffè li ho dimezzati e prendo Deca o ginseng
    Colazione Brioschi integrali xò non sempre nei ristoranti trovo l integrale… volevo sapere se vado da un gastroenterologo è la scelta giusta e avendo rifiutato un ricovero sono soggetto ad una ricaduta o quant’altro. …. premetto che oggi ho ripreso la somministrazione di FLAGYL ……. aspetto la.risposta cortesemente …. vi ringrazio anticipatamente ….. LUIGI

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Assolutamente serve il parere del gastroenterologo, i diverticoli tendono ad infiammarsi e causare conseguente dolore.

La sezione commenti è attualmente chiusa.